Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Il musicista lancianese Rom Alexian a Salvini, le spiego cultura rom
Screenshot_2018-06-19_17.52.53.png
E lo invita a prendere un caffè insieme. Annuncia l’inaugurazione del monumento delle vittime Rom nei campi di concentramento
Guarda tutti i servizi

In occasione dell'evento "OpenAir Fest" che si è tenuto in zona Sirena a Francavilla al Mare, ieri pomeriggio l'associazione di unità cinofile di soccorso nautico "Sea Rescue Dog" (www.searescuedog.org) ha svolto gli esami per il conseguimento dei brevetti per unità cinofile al termine del relativo corso 2017/18.

L'associazione da quasi dieci anni insegna ai volontari e ai loro cani come soccorrere persone in difficoltà durante le emergenze che si possono verificare in acqua. Durante le prove le unità cinofile hanno dimostrato di conoscere le tecniche di salvataggio, sia utilizzando il pattino da salvamento sia partendo dalla spiaggia. Gli ufficiali della Guardia Costiera hanno assistito alle varie prove garantendo che tutto si svolgesse regolarmente. Anche questa estate le nostre migliori unità cinofile garantiranno la sicurezza in alcune zone del litorale abruzzese

Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazione del sindaco Di Lanciano Mario Pupillo circa il ruolo della città di Lanciano e della ex Sangritana, ora TUA, all'interno del trasporto regionale. Una fusione che avrebbe dovuto portare solo benefici alla città che, secondo i patti avrebbe mantenuto un ruolo centrale e che invece...

Con stupore leggo in questi giorni di certe iniziative politiche e alcuni commenti curiosi sulla riforma dei trasporti che la Regione Abruzzo ha finalmente realizzato dando vita ad una società unica del trasporto pubblico locale, TUA, con la fusione di GTM - Arpa e la storica Sangritana di Lanciano.

Giova ricordare, a beneficio di tutti, che quella fusione avvenne sulla base di un piano industriale varato dall’allora presidente Luciano D’Amico che prevedeva l’impegno a trasferire le attività commerciali a Sangritana, quale vettore commerciale per la gomma e per il ferro, in una prospettiva che vedeva e vede la stessa nelle condizioni di realizzare ed integrare…

L'Assessorato ai Lavori Pubblici del comune di Lanciano ha predisposto un piano di intervento straordinario di posa a caldo dell'asfalto per implementare le attività in corso della squadra di operai comunali già impegnata sulle buche stradali, in attesa del prossimo avvio dei lavori del piano asfalti 2018 previsto entro la fine del mese di luglio. Sono stati infatti impegnati con urgenza 10.000 euro per la fornitura e posa in opera a caldo di asfalto per la chiusura e riparazione delle buche presenti lungo le strade comunali che mettono a rischio la sicurezza dei mezzi e dei cittadini. I lavori sono stati affidati alla ditta Asfalti Totaro srl di Altino.

“Le piogge abbondanti di questo ultimo mese hanno contribuito in maniera decisiva all’aggravarsi delle condizioni già precarie di alcuni manti stradali, creando buche più o meno grandi che mettono a repentaglio l'integrità dei mezzi e che molti cittadini ci hanno puntualmente segnalato. Ci siamo subito attivati dunque per impegnare…

I vertici aziendali della Honeywell di Atessa hanno riconfermato poco fa a Roma i licenziamenti, comunicati qualche settimana fa con lettere fatte partire lo scorso 8 giugno.

Il Mise (Ministero per lo sviluppo economico),  ha fatto sapere che scriverà alla sede centrale dell’azienda in  americana per chiedere il ritiro del provvedimento e la copertura dei due mesi scoperti, a partire dal 2 aprile scorso a causa della  mancata approvazione della Cigs.

Appena arriverà la risposta dalla Honeywell, fanno sapere i sindacati, il Mise riconvocherà il tavolo negoziale con Cgil, Fim e Uilm.

La Regione Abruzzo ha proposto l'utilizzo di fondi europei per la formazione dei 235

Tutto bene quel che finisce bene, rintracciato il padrone del cucciolo e i vigili urbani lo scrivono sul web. A trovarlo era stato un ragazzo la scorsa notte, il cane ha dormito con lui e poi di buon mattino, è stato  portato al comando della polizia Municipale nel quartiere San Giuseppe e da li, grazie al microchip si è potuto ritrovare il legittimo proprietario. A casa erano disperati, Leo, è così che si chiama il barboncino lo cervano ovunque e stamattina il lieto fine.

L'appello a microcippare i propri cani è evidente nel post degli agenti. Il dispositivo elettronico oltre a permettere di rintracciare il cane perduto è anche un ottimo deterrente contro l'abbandono.