Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Ci sono 8 superstiti: i bambini sarebbero tutti salvi (in aggiornamento)
C2nLmimXUAIrfy5.jpg
Le operazioni sono ancora in corso
Guarda tutti i servizi

I tecnici della Sasi in questi giorni stanno lavorando senza sosta in condizioni di estrema difficoltà, con la neve che continua a cadere in alcuni Comuni, con il vento sferzante e con la pioggia. Ma il problema maggiore dipende dall'assenza in alcuni luoghi di corrente elettrica. “Abbiamo utilizzato anche tutti i nostri generatori, ieri ne abbiamo mandato uno a Casacanditella, ma il gruppo dell'Enel rimasto sul posto non l'ha ancora collegato, nonostante l'assenza di energia elettrica persista dal 16 gennaio scorso con i deducibili e gravi disagi. Comunque i gruppi elettrogeni di nostra proprietà sono già stati tutti sistemati e c'è una oggettiva difficoltà a reperirne altri, e ci stiamo attivando anche in questo senso. Dove il problema è dipeso e dipende solo da guasti e rotture legati alla nostra società, lo abbiamo risolto e altri sono in via di risoluzione – sottolinea il presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe – la situazione diventa più grave con tempi che inevitabilmente…

In molti si erano chiesti che fine avessessero fatto i due cani simbolo dell'Hotel Rigopiano, ieri sera la bella notizia; sono salvi e si trovano in una contrada, Villa Cupoli,  poco distante dal luogo della tragedia. Intanto si continua a lottare contro il tempo per cercare le tante persone ancora disperse sotto la valanga.

Insieme ai due pastori abruzzesi nella struttura si trovavano anche i loro cuccioli dei quali però non si hanno notizie.

Ripristino delle utenze elettriche ancora disalimentate, ulteriore sforzo per raggiungere le frazioni di 15 Comuni che ancora risultano isolate, monitoraggio costante del livello dei fiumi (in particolare del Pescara, a forte rischio esondazione) e della situazione delle dighe di Campotosto e Chiauci. Sono le priorità d'intervento indicate dal presidente della giunta regionale Luciano D'Alfonso, al presidente del consiglio Paolo Gentiloni, nel corso di una videoconferenza a cui hanno partecipato il capo dipartimento della protezione civile nazionale Fabrizio Curcio e il commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani. "Nelle ultime 24 ore - ha sottolineato D'Alfonso - abbiamo registrato un'implementazione straordinaria dei mezzi a nostra disposizione, che hanno notevolmente migliorato la capacità di gestione dell'emergenza. Al momento un supplemento di sforzo va indirizzato sul ripristino dell'erogazione dell'energia elettrica, perché a oggi sono 93mila le utenze…

Si terranno domani mattina in Cattedrale, alle 10.30, i funerali di Maurizio Giallonardo, 50 anni, deceduto lo scorso sabato, intorno alle 23.30, nel reparto di Medicina dell'Ospedale Renzetti dove era ricoverato da alcuni giorni. La famiglia, come ormai tutti o quasi sanno, aveva subito sporto denuncia con l'obiettivo di sapere se la morte del loro caro poteva essere evitata. Insomma volevano e vogliono vederci chiaro, dissipare le ombre, i dubbi, i sospetti che aggiungono disperazione e impotenza all'immenso, incontenibile dolore. Non si conoscono ancora i risultati dell'esame autoptico eseguito ieri sera dall' anatomopatologo Domenico Angelucci su disposizione della Procura del Tribunale di Lanciano. Bisognerà aspettare altri giorni. Domani, è il giorno dell'ultimo saluto e in tanti accompagneranno Maurizio nell'ultimo viaggio e si stringeranno intorno ai famigliari, ai genitori Edda e Tonino che con lui hanno perso il terzo figlio, alla sorella Monica e alla moglie.

Tra i dispersi dell'Hotel Rigopiano, a Farindola, devastato da una slavina, c'è una ragazza di 24 anni, originaria di Lanciano con il fidanzato di 25 di Macerata.

Lo riferisce l'agenzia Ansa, non specificando però i nomi della giovane e del fidanzato.

Seguono aggiornamenti