Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Corriere della droga di Lanciano arrestato alla stazione di San Vito Marina
images_%281%29%2813%29.jpg
Nascoste nelle mutande 160 dosi di cocaina
Guarda tutti i servizi

L'Ambito Distrettuale Sociale n.11 Frentano ha pubblicato l'avviso per la presentazione di domande per l'assegnazione di contributi finalizzati alla realizzazione di interventi a favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, la cosiddetta Legge “Dopo di Noi” (n.112/2016).

Le risorse ripartite dalla Regione Abruzzo per l'Ambito Frentano sono pari a 78.319 euro, suddivise in tre azioni destinate a persone con disabilità grave e prive del sostegno familiare, come specificato dall'Avviso disponibile online nella sezione Trasparenza del sito istituzionale del Comune di Lanciano. La priorità di accesso ai contributi è garantita alle persone con disabilità grave mancanti di entrambi i genitori, del tutto prive di risorse economiche reddituali e patrimoniali; alle persone i cui genitori per ragioni connesse all'età o alla propria situazione di disabilità non sono più nelle condizioni di continuare a garantire loro nel futuro prossimo il sostegno genitoriale…

"Una società che presenta un progetto per lo stoccaggio di combustibile derivante da rifiuti solidi. Peccato però che la società medesima pare non essere assegnataria di alcuna area nella zona industriale nella quale vorrebbe realizzare l'impianto. Com'è possibile che il Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo il quale sta conducendo l'istruttoria abbia trascurato questa gravissima carenza documentale?". E' quanto dichiara il consigliere Leandro Bracco rendendo  nota una vicenda assai preoccupante e intricata che riguarda un angolo d'Abruzzo che tutto il mondo invidia alla nostra regione ovvero la Riserva naturale di Punta Aderci, da vent'anni area protetta che con i suoi poco meno di tre chilometri quadrati compresi interamente nel Comune di Vasto rappresenta un preziosissimo diamante di cui l'Abruzzo si fregia a livello internazionale. "Nei mesi scorsi la società bresciana Ecoexport – spiega l'esponente di Sinistra Italiana – ha presentato un progetto di stoccaggio di…

Sono pronti ad accendere i fornelli i contradaioli di Altino, Briccioli, Fonte Lama, Fonte Mandrelle, Quartammonte, Sant’Angelo, Scosse e La Selva per il Palio culinario delle contrade al Festival del peperone dolce di Altino. L’evento gastronomico, che chiude la stagione estiva nel Sangro-Aventino, celebra le proprietà organolettiche e nutrizionali dell’ingrediente principe nei piatti della tradizione, rielaborati con proposte innovative.

Rosso, intenso, aromatico e versatile, il peperone dolce di Altino, prodotto tipico locale e presidio Slow Food, viene declinato al salato e al dolce nei menu delle otto contrade in gara: il primo piatto, il secondo con contorno e, infine, il dessert, al costo totale di 15 euro.

Tra gli ingredienti più utilizzati dalle contrade ci sono altri prodotti tipici locali o certificati da Slow food, dall’aglio rosso di Sulmona alle patate di Pizzoferrato e alle farine Solina e Senatore Cappelli, dalla cipolla limone al tortarello abruzzese, dalla…

Si terrà giovedì 23 agosto alle ore 18.00 nella Chiesa di Santa Maria Maggiore la presentazione del restauro e ricomposizione della Croce di Nicola da Guardiagrele. L’importante appuntamento, al quale parteciperanno Mons. Bruno Forte (Arcivescovo Metropolita di Chieti-Vasto), la dott.ssa Rosaria Mencarelli (Soprintendente di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo), il prof. Nicola Mattoscio (Direttore Generale della Fondazione Pescarabruzzo), il prof. Gianfranco Marsibilio (Presidente dell’Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese), l’avv. Simone Dal pozzo (Sindaco di Guardiagrele), il prof. Gabriele Vitacolonna (Direttore del Museo del Duomo) e don Nicola Del Bianco (Prevosto di Santa Maria Maggiore), è uno degli appuntamenti più attesi della 48esima edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese di scena a Guardiagrele fino a domenica prossima.

Il progetto per l’elemento espositivo della croce di Nicola da Guardiagrele è degli architetti Sergio Bacelli e…

Si chiama Oscar della Pmu e come quello più famoso del cinema, consegna statuette a chi nel mondo si è maggiormente affermato nel settore della dermopigmentazione. 
Un riconoscimento internazionale di assoluto pregio che ieri si sono portati a casa due italiani, entrambi abruzzesi: Ennio Orsini di Sulmona e Toni Belfatto di Casoli. Insieme alla collega russa Anna Savina, infatti, i due sono stati premiati a Curtiba nella regione di Paranà in Brasile, nell’ambito della serata Oscar Pmu international che ogni anno elegge i migliori professionisti del settore.
Davanti a quattrocento operatori provenienti da ogni angolo del mondo, i tre vincitori hanno ritirato l’importante statuetta, affermando il primato italiano nel settore.
In particolare Ennio Orsini, che nel mese di agosto ha già ricevuto un riconoscimento in Cina (a Taipei in Taiwan), è stato premiato “per aver contribuito in modo considerevole alla crescita e allo sviluppo della dermopigmentazione in genere, ma soprattutto in…