Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
TUA: un’azienda in “ASSORDANTE SILENZIO”
jpg.jpeg
Il segreteria Regionale Abruzzo Giuseppe Lupo Ugl, autoferrotranvieri: " Non se ne viene fuori, ogni protesta ignorata"
Guarda tutti i servizi

Domani 21 giugno, dalle 8.30 fino alle ore serali, sarà sospesa la fornitura idrica a San Vito Marina. Un disagio che, purtroppo, non è possibile evitare poichè sono necessari e urgenti alcuni interventi di riparazione lungo la condotta adduttrice che alimenta il “Serbatoio Marina”, in località Rapanice, nel Comune di San Vito Chietino.

La comunicazione arriva dai tecnici della Sasi che tengono pure a precisare che cercheranno di ristabilire una situazione di normalità prima possibile. “Siamo consapevoli dei problemi che provoca la mancanza d'acqua specie in questo periodo e nelle zone di mare che risentono maggiormente dei ribinetti a secco, ma questi lavori sono importanti anche per assicurare una buona manutenzione, metterci al riparo da brutte sorprese e garantire un servizio efficiente”.

L'impegno è di non superare i tempi previsti e di ridurre al minimo le difficoltà.

 

"Invito Salvini a prendere un caffè a casa mia, a scoprire parte della cultura rom ancora ignota a molti". Così Santino Spinelli, docente universitario e musicista, fondatore ed anima portante dell'Alexian Group che porta la musica rom nel mondo si rivolge al ministro Salvini.

"Siamo una minoranza che esiste in Italia da oltre sei secoli, che va riconosciuta e rispettata. I  rom italiani sono perfettamente integrati nella società e nonostante tutto riescono a conservare la loro cultura millenaria. Un popolo che si è sempre dovuto difendere ma che non ha mai avuto un esercito"

Santino Spinelli è  nato a Pietrasanta (Lucca) nel 1964, vive da sempre con la famiglia a Lanciano. Due lauree, una fama mondiale che lo ha portato, proprio perché primo rom a diventare docente universitario a Trieste,  a girare tutto il mondo per raccontare del suo popolo.

Oggi insegna all'Università 'D'Annunzio' di Chieti-Pescara.

A febbraio scorso, con l'Alexian Group, dove suonano anche suo…

In occasione dell'evento "OpenAir Fest" che si è tenuto in zona Sirena a Francavilla al Mare, ieri pomeriggio l'associazione di unità cinofile di soccorso nautico "Sea Rescue Dog" (www.searescuedog.org) ha svolto gli esami per il conseguimento dei brevetti per unità cinofile al termine del relativo corso 2017/18.

L'associazione da quasi dieci anni insegna ai volontari e ai loro cani come soccorrere persone in difficoltà durante le emergenze che si possono verificare in acqua. Durante le prove le unità cinofile hanno dimostrato di conoscere le tecniche di salvataggio, sia utilizzando il pattino da salvamento sia partendo dalla spiaggia. Gli ufficiali della Guardia Costiera hanno assistito alle varie prove garantendo che tutto si svolgesse regolarmente. Anche questa estate le nostre migliori unità cinofile garantiranno la sicurezza in alcune zone del litorale abruzzese

Riceviamo e pubblichiamo le dichiarazione del sindaco Di Lanciano Mario Pupillo circa il ruolo della città di Lanciano e della ex Sangritana, ora TUA, all'interno del trasporto regionale. Una fusione che avrebbe dovuto portare solo benefici alla città che, secondo i patti avrebbe mantenuto un ruolo centrale e che invece...

Con stupore leggo in questi giorni di certe iniziative politiche e alcuni commenti curiosi sulla riforma dei trasporti che la Regione Abruzzo ha finalmente realizzato dando vita ad una società unica del trasporto pubblico locale, TUA, con la fusione di GTM - Arpa e la storica Sangritana di Lanciano.

Giova ricordare, a beneficio di tutti, che quella fusione avvenne sulla base di un piano industriale varato dall’allora presidente Luciano D’Amico che prevedeva l’impegno a trasferire le attività commerciali a Sangritana, quale vettore commerciale per la gomma e per il ferro, in una prospettiva che vedeva e vede la stessa nelle condizioni di realizzare ed integrare…

Pensava di farla franca il 62enne rom Di Rocco  Fioravante, di Lanciano,  ritenendo di aver trovato un buon nascondiglio per la droga,  ma i Carabinieri della Compagnia di Lanciano condotti dal Capitano Vincenzo Orlando,  l’hanno trovata e lo hanno arrestato. E’ quanto accaduto nella serata di ieri 18 Giugno, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano,  agli ordini del Tenente Massimo Canale hanno fatto irruzione nella sua abitazione, già da qualche tempo oggetto di osservazione  da parte degli stessi militari, per procedere ad una perquisizione. Il Di Rocco, al momento da solo in casa, vedendo i Carabinieri ha dapprima riferito di non avere nulla ma successivamente ha tradito un insolito nervosismo che ha convinto i militari a procedere più approfonditamente nelle ricerche. Infatti, nascosto in un barbecue, lasciato sul balconcino del salotto, i Carabinieri hanno rinvenuto un involucro in plastica di colore verde che è risultato contenere due…