Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Operazione "Arusha": la Corte D'Appello de L'Aquila riformula le pene
polizia%282%29%281%29.jpg
nei confronti degli imputati Haliti Luan difeso dall’avvocato Roberto Crognale e Lanza Silveri Guglielmo difeso dall’avvocato Paolo Sisti
Guarda tutti i servizi

In attesa di festeggiare nel 2018 i primi 35 anni di attività, l’Associazione Culturale “Il Ponte” propone, in anteprima lo spettacolo teatrale “Queste è lu tempe de mò”, in programma domenica 29 ottobre 2017 alle ore 17,30 presso il Teatro Fenaroli di Lanciano.

In realtà non si tratta di un nuovo lavoro teatrale, ma della ripresa della commedia dialettale di Leonello Marino con la quale l’Associazione inaugurò nel 1983 la propria attività.

“Questa idea – commenta Carmine Paolini, Presidente dell’Associazione Il Ponte – è stata proposta dal Consiglio Direttivo come un modo per celebrare la nostra storia che, proprio da questa commedia, ha avuto origine. Credo di non peccare di presunzione nell’affermare che Il Ponte può essere definita un’Associazione storica di Lanciano, non perché ha sulla carta 35 anni di vita, ma perché in questo periodo non ha mai fatto mancare, annualmente, la produzione di uno spettacolo teatrale, spaziando dal dialettale al sacro, dalla commedia alla…

Con delibera di C.C. del 29.11.2013 l’Amministrazione Pupillo ha deciso di non applicare la TARES e di prorogare la TARSU già in vigore per l’anno 2012, con aggravio degli oneri differenziali a carico dei contribuenti ( aumentandola del 19% per le utenze domestiche e del 33% per le utenze non domestiche), al fine di perseguire il conseguimento della copertura integrale dei costi di gestione del servizio. In realtà il legislatore aveva riconosciuto alle Amministrazioni locali la possibilità di disciplinare il prelievo tributario con lo stesso regime impositivo (TARSU) in vigore nel 2012; con esplicito DIVIETO, però, in caso di reiterazione della TARSU, di aggravio, a carico degli utenti.

I costi eventualmente non coperti dal gettito del tributo dovevano essere attinti dalla fiscalità generale. Il tutto al fine di evitare ( a favore dei cittadini),  un incremento della TARSU prorogata per il 2013.

Tesi sostenuta, carte alla mano, dalle Commissione Tributarie Provinciale e…

Partecipazione presidente regione D'Alfonso in consiglio comunale Lanciano vive momento di grande centralità politica in Abruzzo La giornata di lunedì è stata storica per l’istituzione Consiglio Comunale di Lanciano, di cui mi onoro di essere Presidente. È stata la prima volta che un Presidente della Regione Abruzzo partecipava ai lavori del Consiglio in sala consiliare, in seduta pubblica. La presenza di Luciano D’Alfonso nella massima assise comunale, accompagnato dall’Assessore alla Sanità Silvio Paolucci che più volte ha preso parte ai lavori di aula sulla Sanità, dimostra come Lanciano stia vivendo un momento di grande centralità politica a livello regionale, forte di rapporti istituzionali che sono diventati solidi nel tempo. È sicuramente preziosa l’interlocuzione e la profonda vicinanza della Regione Abruzzo sulle partite che Lanciano sta giocando sulle grandi questioni come Ospedale, Tribunale, Infrastrutture, Trasporti, finanziamenti a associazioni culturali ed in generale…

Sarà solo di poche ore il disagio, inevitabile, per alcuni popolosi quartieri di Lanciano che domani 26 ottobre, dalle 13.30 alle 17.30, rimarranno con i rubinetti a secco. La sospensione della fornitura idrica da parte della Sasi dipende dai lavori di rifacimento della rete in Corso Bandiera. L'interruzione è necessaria per consentire i collegamenti della nuova condotta idrica. Queste le strade interessate dal provvedimento:

Viale Cappuccini (dalla Chiesa di San Pietro in giù) Via Martiri 6 Ottobre, via Rosato, Largo Santa Chiara, Via Ferro di Cavallo, le Vie Miscia, Don Minzoni, Del Mancino, Santo Spirito, Del Verde, Osento, Ciriaci, Via De Pasqua, Via Per Fossacesia, San Giovanni da Capestrano, le Vie Dell'Aventino, Aterno, del Pescara, del Feltrino, Trigno, via Caduti di Nassiriya, viale Rimembranze, Piazza Unità d'Italia, Via De Creccio, Via Veneto e relative traverse, Via degli Abruzzi,, Via Renzetti, Via Monte Maiella, le Vie Fiume, Isonzo, Piave e traverse. Via del Mare e…

La straordinaria giornata di ieri rimarrà nella storia di Lanciano per tanti motivi. Per la prima volta il Consiglio si riuniva senza Pino Valente, il nostro Vicesindaco e grande amico di Lanciano e dei Lancianesi che tanti sforzi ha prodotto nell'interesse della nostra comunità. Le parole con cui il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, ha voluto ricordare nella più importante sede civica della Città il suo esempio di uomo e amministratore, resteranno scolpite nei cuori di tutti noi. L'annuncio del finanziamento di 1 milione di euro per completare la riqualificazione del Parco pubblico “Villa delle Rose” è stato il miglior modo di ricordare l'amministratore e politico a servizio della Comunità Pino Valente: con i fatti, oltre che con le parole. Proprio Pino da Assessore ai Lavori Pubblici appena insediato nel secondo mandato aveva voluto fortemente e tempestivamente avviare la riqualificazione per il lotto che competeva al Comune di Lanciano, con un finanziamento di…