Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Rapina con il "botto" a Castel Frentano.
Screenshot_2017-04-29_09.30.17.png
Il colpo è stato messo a segno nella filiale della Carichieti
Guarda tutti i servizi

E mentre ieri pomeriggio è stata annunciata una petizione popolare per rimuovere in maniera definitiva il Fascio Littorio dalla facciata del Teatro Fenaroli, dal comune di Lanciano iniziano a pervenire le prime dichiarazioni ufficiale sulla questione.

Angelo Laccisaglia il consigliere di maggioranza e capogruppo del Pd in comune non ha dubbi e nella sua nota stampa dal titolo eloquente “ La storia non si inventa torna sulla “questione dei “Fasci”. 

(noi nel 2015 sulla questione avevamo scrito questo)

Il Teatro Fenaroli, inaugurato nella prima metà ‘800, dice Laccisaglia, non ha nulla a che vedere con la storia del Fascismo. Il regime occupò con la propria simbologia il Fenaroli al momento di una ristrutturazione, molto discutibile in quanto venne praticamente smantellato il Teatro e reso Cinema magari ad uso di qualche documentario propagandistico dell’Istituto Luce.

La guerra di liberazione libero' i luoghi pubblici dall’occupazione della simbologia fascista, specie in…

In tutto il mondo cattolico il 4 maggio si celebra il 20ennale della Beatificazione di Zeffirino Jiménez Malla, primo rom ad essere proclamato beato nella storia della Chiesa cattolica. In Italia le celebrazioni avranno luogo nella Chiesa di San Antonio a Lanciano (CH), il 4 maggio 2017 dalle ore 9:00 fino alle ore 18:00.

Zeffirino Jiménez Malla, detto "El Pelè", è stato reso Beato il 4 maggio 1997 da Papa Giovanni II che lo proclamò "Patrono di tutti i Rom del mondo". Per celebrare la ricorrenza l'associazione Them Romano Nella Luce Del Beato "Pelè" con presidente Antonietta Spinelli, ha organizzato le celebrazioni nella Chiesa di San Antonio, dove interverranno molti esponenti del mondo rom e del mondo religioso, a partire da Monsignore Riboldi di Milano, promotore in Italia della santificazione di Zeffirino Jiménez Malla.

Zeffirino Jiménez Malla, detto "El Pelè", visse un'infanzia con la sua famiglia che svolgeva un'attività lavorativa itinerante del commercio dei cavalli. Si…

Anche a Lanciano domenica 30 aprile dalle 8 alle 20 si vota per le Primarie del Partito Democratico che eleggeranno il nuovo Segretario nazionale e l' Assemblea Nazionale del partito.

Possono votare nelle tre sedi presenti in citta' in Via Piave 67 sede del Circolo PD, in Viale Cappuccini 269 e presso il Circolo pensionati S. Rita via Marciani 1 , tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali portando con se' un documento e la tessera elettorale.

Facciamo del 30 aprile una giornata di grande partecipazione di popolo e di grande opportunita' per il PD, ha dichiarato Rosetta Madonna segretario cittadino del Pd, per rilanciare un progetto politico riformatore, democratico e popolare.

Il senatore Antonio Razzi si apprende dal suo sito internet, ha presentato una interrogazione urgente al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, circa le condizioni di stabilità precaria dei piloni di un viadotto fortemente lesionato nei pressi della superstrada Atessa-Lanciano in val di Sangro, provincia di Chieti.

Intervenire in tempo, ha dichiarato, significa evitare sorprese di crolli improvvisi ed il sacrificio inutile di vite umane.

Razzi, Mandelli, Serafini, Scilipoti Isgro’, Boccardi, Cassinelli, Piccoli, Mauro Mario, Aracri, de Siano, Zuffada, Rizzotti, Ceroni, Bertacco, Malan – Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. Ecco il testo integrale dell’interrogazione.

Premesso che: ultimamente, la situazione delle infrastrutture dei ponti e dei viadotti italiani denuncia uno stato precario di manutenzione; è inaccettabile che ponti e viadotti crollino così frequentemente, rappresentando un potenziale pericolo per l’incolumità dei fruitori delle strade; i…

Non è esplicitamente riportato ma sembrerebbe che ciò che è stato proposto nell’ambito degli Stati Generali sull’Esecuzione Penale e cioè la possibilità di avere rappporti intimi dietro le sbarre potrebbe realmente rappresentare il nuovo scenario dell’ordinamento penitenziario. In una nota stampa del sindacato della polizia penitenziaria si apprende infatti se fosse vero quello che si legge sul sito della Camera dei deputati (http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0050460.pdf), si potrebbe addirittura fare sesso con la propria consorte e/o convivente .-A darne notizia è Mauro Nardella Segretario Generale Territoriale UIL PA Polizia Penitenziaria L’Aquila.

L’esame della proposta sarebbe al vaglio della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati nella proposta di legge A.C. 4368 relativa alle modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario.

Al COMMA 85 LETTERA M) , infatti, è riportata la dicitura “riconoscimento…