Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Rapina con il "botto" a Castel Frentano.
Screenshot_2017-04-29_09.30.17.png
Il colpo è stato messo a segno nella filiale della Carichieti
Guarda tutti i servizi

E alla fine ci sono serviti i vigili del fuoco e la polizia municipale per rimuoverli. La scritta Art, all’apparenza così innocua ha avuto di certo un grande merito, che forse tanto merito non è, di far spuntare cioè come funghi esperti di arte, simboli di storia contemporanea, moti partigiani ed “orgoglio” smaccatamente fascista.

Una istallazione artistica di street art molto probabilmente dello stesso autore del bambino nel tronco d’albero in viale delle Rimembranze chissà, ci viene da immaginare, se le due opere sono collegate da un fil rouge che parte da ricordo dei morti della prima guerra mondiale e i simboli che riportarono l’Europa nel secondo conflitto mondiale.

Anno del signore 2017 a Lanciano il 25 aprile si parla di fasci littori ignorando,  quelli in questione sulla facciata del teatro Fedele Fenaroli furono rimossi proprio nel giorni successivi all’8 settembre e  furono poi fortemente voluti da che negli anni 90 amministrava la città e voleva cambiare tante cose…

La Marcianese Lanciano perde in casa contro il Guastameroli nell'ultima sfida casalinga di campionato per i frentani nel torneo in prima categoria.

Finisce 2-0 per gli ospiti grazie ad una doppietta di Iarlori, vero e proprio protagonista della sfida.

Il calciatore del Guastameroli, con la doppia marcatura ai danni della Marcianese, sale a quota otto nella classifica dei marcatori del torneo.

La gara, diretta da Jacopo Fabrizio della sezione arbitrale di Vasto, è stata comunque gradevole. Tra gli episodi che hanno contraddistinto la contesa, va segnalato anche un calcio di rigore concesso ai padroni di casa sul finire di prima frazione di gioco ma non realizzato.

Ora i rossoneri si preparano ad affrontare l'ultima sfida contro l'Ortona peraltro già promosso, rinviando i buoni propositi per salire di categoria al prossimo anno. (Giampiero Cancelli)

Ieri pomeriggio il candidato sindaco per il centrodestra a Ortona Peppino Polidori, ha inaugurato la propria sede elettorale. All'appuntamneto erano preseti molti cittadini che hanno ascoltato il programma e le motivazioni che lo hanno spinto a candidarsi alla carica di primo cittadino di Ortona.

L’Avvocato cinquantatreenne, originario di Tollo si è trasferito negli anni novanta ad Ortona dove lavora ed ha messo su famiglia. Nel suo curriculum professionale Peppino Polidori vanta una specializzazione in diritto e procedura penale, ed anche numerose pubblicazioni ed una specializzazione in mediazione in controversie civili e commerciali.

All'evento erano inoltre presenti diversi esponenti delle liste civiche che sostengono la candidatura di Polidori . Nel corso della presentazione sono intervenuti anche i due ex sindaci della città GianFrancesco Puletti e Nicola Fratino. Polidori ha brevemente esposto alcuni dei punti del suo programma che sono in primo luogo l’agricoltura…

Grande giornata di sport all’Ippodromo Villa delle Rose di Lanciano con la trentaseiesima edizione della Coppa Speranze Fiat, manifestazione di corsa campestre riservata alle scuole medie inferiori della provincia di Chieti, organizzata dalla Sport Promotion di Formia, d’intesa con la SEVEL di Atessa ed in collaborazione con il Comune di Lanciano, la Regione Abruzzo, la Provincia di Chieti, la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l’Ufficio Scolastico di Chieti. Nonostante la temperatura invernale e la pioggia si sono presentati al via oltre 1.100 alunni di 27 scuole, questo a dimostrazione del fatto di come la Coppa Speranze Fiat sia fortemente sentita e radicata nel territorio. Presenti il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo, il direttore della Sevel, sponsor della manifestazione, Angelo Coppola, il Consigliere Regionale Fidal Abruzzo, Michele Giancristofaro, Giovanni Risi, Bper Lanciano, Elio Papponetti, organizzatore della gara.

Di seguito i primi cinque classificati…

Pronto ad accogliere i primi pazienti. L’ospedale di comunità a Guardiagrele apre i battenti dal 2 maggio, offrendo una risposta assistenziale adeguata alla domanda di salute espressa dal territorio. Ultimati i lavori e sistemati gli arredi, è stata anche formalizzata la parte operativa con la sottoscrizione dell’accordo con i medici di assistenza primaria che hanno aderito al progetto, quelli della continuità assistenziale e del Punto di primo intervento.

Il documento declina finalità e responsabilità, fissa per tutti ruoli e competenze, affidando al medico di medicina generale la gestione clinica del caso: presenta la richiesta di ricovero, effettua le visite, dispone gli accertamenti e partecipa all’Unità di valutazione multidisciplinare che stabilisce il programma personalizzato per ciascun paziente. Viene coadiuvato dal medico di continuità assistenziale, il quale interviene in assenza del curante, e da quello del Punto di primo intervento in caso di urgenza. L’ospedale di…