Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Rita Giancristofaro, ferita nel crollo del ponte Morandi, sta meglio
39497775_10217147162819189_5918577041124360192_n.jpg
Il fratello Giorgio: " ha parlato al telefono con alcuni amici. Dovrà subire altri interventi ma è in miglioramento"
Guarda tutti i servizi

Anno 2018. Edizione numero 18. Torna puntuale l’attesissimo appuntamento estivo con le due serate finali del Festival nazionale Adriatica Cabaret, in scena il 17 e il 18 agosto 2018, alle 20:30, per il secondo anno consecutivo nella cornice della piazza antistante l’Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. E festeggiamo la nostra maggiore età con una grande novità: per la prima volta, grazie alla grande ospitalità del comune di Fossacesia e all'amicizia del sindaco, Dr. Enrico Di Giuseppantonio, l'ingresso sarà totalmente gratuito.

Due serate ricche di divertimento e non solo, visto che Adriatica Cabaret è soprattutto un incubatoio di talenti. I concorrenti semifinalisti si sfideranno per la finale del 18 agosto, serata in cui saranno consegnati il Delfino d’Oro e il Delfino d’Argento, rispettivamente al primo e al secondo classificato scelti da una giuria qualificata composta da registi, giornalisti, attori, cabarettisti, autori, produttori e conduttori televisivi,…

L'Assessorato all'Ambiente del Comune di Lanciano ha proceduto nei giorni scorsi alle complesse operazioni di rimozione di materiali contenenti amianto abbandonati illegalmente in diversi punti del territorio comunale. Tutte le attività finalizzate alla individuazione dei materiali abbandonati, alle procedure per l’affidamento dei lavori, alla messa in sicurezza d’emergenza, trattamento, rimozione, trasporto e smaltimento dei materiali contenente amianto, oltre alle verifiche post rimozione, sono state condotte dal personale appartenente all’ufficio Tutela Ambiente del Comune di Lanciano. La ditta cui sono stati affidati i lavori è la “Nice di Pontorierio Bianca Rosa” di Crotone. Si stratta di un appalto di lavori che prevede un impegno di spesa di 36.000 euro suddiviso per gli anni 2018 e 2019.

Il primo intervento relativo all'annualità 2018 ha consentito la rimozione dei rifiuti abbandonati in 13 punti di Lanciano: rotonda della Località Marcianese (abbandono vicino cassonetto…

Simone CUPPARI, capo della omonima ‘ndrina reggina proveniente da Brancaleone, elemento di spicco di un’associazione per delinquere di stampo mafioso dedita prevalentemente al traffico di sostanze stupefacenti e riciclaggio, con base a Francavilla al Mare  e ramificazioni in tutta Italia, già sfuggito alla cattura nel mese di febbraio 2017 nel corso dell’operazione, denominata “DESIGN”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di L’Aquila e condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Chieti, è stato localizzato ed arrestato dagli uomini dell’Arma teatina in un’abitazione anonima della provincia di Bergamo. 
Il “boss”, su cui pende una condanna di primo grado a 28 anni di reclusione per traffico di cocaina emessa dal Tribunale di Chieti lo scorso mese di luglio a conclusione dell’operazione “SHOT 2009”, era destinatario di altri due mandati di cattura scaturiti a seguito delle operazioni “SPARTA” e “BANCO NUOVO” condotte dai Carabinieri di Pescara e di Locri. 
Le…

Questa mattina il  personale del Commissariato di Polizia di Lanciano ha eseguito due arresti a seguito di lunghe indagini nell'ambiente dello spaccio di sostanze stupefacenti e delle estorsioni che un sodalizio familiare residente nel comune di Fossacesia aveva in atto su vittime del loro territorio.

In particolare è stato decapitato il vertice di una organizzazione che vedeva quali capi una coppia di coniugi di etnia rom, DRG di anni 32 e DRL di anni 37, di Fossacesia. Per arginare la loro attività illecita, il P.M. della Procura della Repubblica di Lanciano, dott.ssa Serena Rossi, ha richiesto ottenendo dal G.I.P. del Tribunale di Lanciano, dott. Massimo Canosa, la custodia cautelare. I Magistrati hanno cosi disposto, per la donna, la cui posizione è stata ritenuta più grave, la detenzione presso il carcere di Chieti e per il marito la misura cautelare degli arresti domiciliari

Sono per ora cinque i giovani finiti nei guai per la rissa avvenuta, nei pressi di un bar,  alle prime ore di domenica mattina in centro a Torricella Peligna al termine della rassegna ARTEMUSICAGUSTO. Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 19 ed 30 anni, due di Casoli e tre di Sant’Eusanio del Sangro, i quali sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di lanciano per rissa.  Il tafferuglio  si è scatenato per futili motivi ed ha coinvolto un gruppo composto da una decina di persone. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri delle Stazioni di Torricella Peligna e Casoli,  impegnati nei servizi di vigilanza predisposti dal Comando Compagnia di Lanciano, diretto dal Capitano Vincenzo ORLANDO,  sarebbe stato uno sfottò la miccia che ha portato due gruppi di ragazzi a fronteggiarsi, prima all’interno di un locale e successivamente all’esterno, sotto gli occhi di numerose persone che stavano lasciando la notte bianca. I militari, attraverso gli elementi e le immediate…

  • Pagina 5