Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Calci e pugni perchè il bus non era diretto a Pescara
download%28124%29.jpg
E' accaduto ieri sera a Lanciano. Vittima un autista della TUA, l'aggressore ha fatto perdere le sue tracce
Guarda tutti i servizi

Il 6 maggio scorso era stato sorpreso e tratto in arresto dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ortona con 60 grammi di cocaina nascosti in casa durante uno dei controlli di routine che le forze di polizia fanno nei confronti di soggetti posti agli arresti domiciliari.

In quella circostanza, M.R., 58enne pregiudicato di Ortona, che stava scontando in detenzione domiciliare una precedente condanna per reati in materia di stupefacenti, dopo la convalida dell’arresto in flagranza era stato posto nuovamente ai domiciliari.

Ieri, l’Ufficio di Sorveglianza di Chieti, a cui i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile avevano comunicato la grave violazione del 6 maggio scorso, ha sospeso il provvedimento di detenzione domiciliare disponendone la carcerazione. Pertanto, dopo le formalità di rito, sono stati gli stessi militari del N.O.R. di Ortona a condurlo presso il carcere di Chieti.

“Intendiamo ringraziare l’amministrazione comunale, il sindaco Mario Pupillo e gli assessori del Comune di Lanciano, per averci dato l’opportunità di incontrare i tecnici della ditta che si sta occupando del rifacimento della pavimentazione di corso Trento e Trieste e, quindi, di aver potuto porre loro le nostre domande”.

E’ questo il commento del Consorzio Le Vie Del Commercio che, oggi pomeriggio, insieme alla quasi totalità dei commercianti di corso Trento e Trieste, ha partecipato all’incontro nella sala consiliare di Palazzo di Città per discutere di criticità, dubbi e realizzazione del nuovo corso di Lanciano. Un incontro “acceso” in alcuni punti, con alcuni commerciati più agguerriti di altri per capire e soprattutto avere risposte concrete circa l’avanzamento dei lavori che a molti è sembrato andare a rilento.

“Abbiamo elencato i nostri dubbi soprattutto circa le regimentazione delle acque e sui tempi di realizzazione dell’opera. - dice Fausto La Morgia, presidente Le…

Torricella Peligna si appresta ad accogliere i bambini e i ragazzi vincitori della II Edizione del Premio Nazionale di Narrativa e di Disegno “Valeria Di Fabrizio”, ideato e coordinato dal lancianese Antonio Monte, con la consulenza dell’Agenzia Scribo di Lanciano, bandito dal Comune di Torricella Peligna e dedicato a Valery, bambina torricellana, venuta a mancare nel 2015, che amava leggere e disegnare.

Si aggiudicano il primo premio per la sezione riservata alla narrativa, a sua volta suddivisa in tre settori, rivolti rispettivamente agli alunni della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado, Emanuele Andreoli, Francesco Menno Di Bucchianico, Alberto Riccardo Cespites, Italo Vaira e Angelica Avitabiledella IV A della Scuola Primaria “Rocco Carabba di Lanciano, autori del lavoro di gruppo “Un ritorno a sognare”; vincitrice per la scuola secondaria di primo grado, con il componimento “Maurice”, è Fabrizia Trapella, della…

Casoli (Ch), 14 maggio 2018 – “Il fine vita tra scienza e coscienza”, questo il titolo del convegno che si terrà a Casoli il prossimo 1 giugno e che vedrà la partecipazione di Mina Welby, co-presidente dell’associazione “Luca Coscioni”. Il convegno, organizzato dall’associazione L.U.C.E. Lab con il patrocinio del Comune di Casoli e dell’Ordine degli Avvocati di Lanciano, affronterà una tematica di grande attualità con noti relatori che contribuiranno ad approfondire il delicato tema del fine vita.

“La nostra idea è quella di affrontare il tema senza posizioni preconcette – spiegano gli organizzatori di L.U.C.E. Lab -  ascoltando pareri anche diversi che possano stimolare riflessioni e sensibilità in ognuno, ponendoci in modo critico ed aperto verso un tema che attiene sì al corpo ma soprattutto alla coscienza e all’etica, sia essa cattolica che laica”. “In occasione dell’incontro – aggiungono – potremo inoltre meglio comprendere le indicazioni della legge 219/17, entrata in vigore…

Nella serata di venerdì 11 maggio, a Lanciano, si è tenuto un incontro organizzato dal Popolo della Famiglia dopo la presentazione del movimento stesso avvenuta già qualche mese fa.

Con questa seconda iniziativa si sono gettate le basi per la nascita ufficiale del Circolo Popolo della Famiglia di Lanciano che avrà anche una propria sede nel centro storico, grazie alla disponibilità degli amici dell’associazione Agape che hanno anche ospitato la conferenza.

Presente a questa  Mirko De Carli, coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia, che ha illustrato il programma e l’importanza del radicarsi del movimento soprattutto in questa fase, visti i prossimi appuntamenti elettorali amministrativi ed europei. Il Popolo della Famiglia ha infatti l’opportunità di portare al voto i molti elettori scontenti della Lega che, dopo  la formazione dell’esecutivo Lega-Movimento Cinque Stelle, vedranno approvate sicuramente leggi sui falsi miti di progresso e sui falsi diritti civili e che,…

  • Pagina 5