Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Operazione "Arusha": la Corte D'Appello de L'Aquila riformula le pene
polizia%282%29%281%29.jpg
nei confronti degli imputati Haliti Luan difeso dall’avvocato Roberto Crognale e Lanza Silveri Guglielmo difeso dall’avvocato Paolo Sisti
Guarda tutti i servizi

Nonna Adina Marsilio, classe 1912, lo scorso 8 novembre ha compiuto 105 anni e ha festeggiato con la sua famiglia a Sant'Eusanio del Sangro.

Più anziana di lei in Abruzzo solo Ida Di Sario, 108 anni, che vive a Canosa Sannita.I  familiari di nonna Adina, con a capo il sindaco della piccola comunità di Sant’Eusanio , Raffaele Verratti, sono andati a farle grande festa nella residenza per anziani “Villa Aurora” a Selva d’Altino. 
Alla nonna piace la pastasciutta, e lo vediamo dalle foto, accompagnato da un buon bicchiere di vino.  La signora ha avuto 5 figli, tre ancora viventi,  Vincenzo, 86 anni, Gilda, 81, e infine Bruno, di 72 anni sono i nipoti fra cui Claudio Di Toro, cantante del gruppo musicale Anemamè che ci ha segnalato la storia.

Auguri nonna Adina da tutta la redazione di Videocittà!

Con la Stagione di prosa 2017/2018 si è avviata la collaborazione tra il Teatro Comunale Fedele Fenaroli di Lanciano e l’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, circuito multidisciplinare abruzzese per la distribuzione dello spettacolo dal vivo, con l’obiettivo di unire le forze per una proposta culturale sempre attenta alle esigenze di un pubblico affezionato e competente come quello dello storico Teatro frentano. In programmaLE SERVE, di Jean Genet, con Anna Bonaiuto, Manuela Mandracchia, Vanessa Gravina; regia Giovanni Anfuso.

 “Uno straordinario esempio di continuo ribaltamento fra essere e apparire, fra immaginario e realtà”. Con queste parole Jean-Paul Sartre descriveva Le serve (Les bonnes) di Jean Genet, una delle sue opere più famose. Genet con il suo teatro ha indubbiamente rivoluzionato la forma stessa della tragedia moderna. Scritto nel 1947 ed ispirato ad un evento di cronaca che impressionò enormemente l’opinione pubblica francese, Le serve è considerato uno dei suoi…

E' fissato per domani, alle 16.30, nella sede della Regione Abruzzo, in viale Bovio a Pescara, un incontro tra il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella, e gli assessori Dino Pepe (Agricoltura), Mario Mazzocca (Ambiente) e Giovanni Lolli (Attività produttive) per discutere della questione del sansificio di Treglio e del problema dello stoccaggio delle sanse. Lunedì 6 novembre ai Sansifici Vecere Srl di Treglio (Ch) è stato notificato il parere negativo della Regione Abruzzo al rilascio dell'Autorizzazione unica ambientale (Aua) richiesta per proseguire l'attività per altri 15 anni. La Regione, competente per legge, ha bocciato la domanda per motivi igienico-sanitari e urbanistici. La decisione è scaturita a seguito della Conferenza dei servizi che si è tenuta nel luglio 2016 e il 30 gennaio scorso. Conferenza dei servizi in cui quasi tutti gli enti presenti - Comuni di Treglio e di Rocca San Giovanni, Sasi Spa, Arta Abruzzo, Asl Lanciano Vasto Chieti, Servizio di Gestione e…

Treglio, 8 novembre 2017 – Presentata stamane alla sede della Pro Loco la ventesima edizione di “Borgo Rurale”, la più nota manifestazione abruzzese dedicata al vino novello, castagne e olio nuovo che si terrà a Treglio (Ch) sabato 11 e domenica 12 novembre. Alla presenza del sindaco Massimiliano Berghella, del presidente della Pro Loco Francesco Conserva e degli altri membri del direttivo dell’associazione, è stato illustrato il programma  di quest’anno.

Saranno circa venti le postazioni dedicate ai piatti tipici del territorio e undici al vino. Tra le antiche vie del borgo si potranno degustare pasta con fagioli, pancetta e zafferano, pennette ceci e baccalà, pizze e foje, maccarune a la trappitare, pancetta alla brace, arrosticini, frittata con salsicce, cif e ciaf, pizza fritta, pizza scima, pallotte cace e ove, castagne e ceci, crispelle e pizzelle. Il tutto accompagnato dai vini delle cantine Spinelli, Miglianico, Citra e Casal Thaulero, Madonna dei Miracoli, Eredi Legonziano…

Sostegno, apprezzamento e l'invito ad andare avanti. Sono andati in questa direzione gli interventi dei sindaci che hanno preso parte alla riunione informativa convocata dal presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe con l'obiettivo di spiegare e fare chiarezza sull'avviso di selezione per il reperimento di personale alla Sasi. All'invito hanno risposto in 42 tra sindaci, consiglieri e assessori. Una presenza, quindi, anche numericamente importante, segno che l'argomento è serio così come serie e concrete sono state le ragioni espresse dal presidente Basterebbe che si è rammaricato per l'assenza annunciata di alcuni sindaci, in disaccordo com le procedure seguite per l'avviso di selezione.

“Sono sempre stato aperto al dialogo, al confronto e ritengo che sottrarsi non sia mai positivo tanto meno costruttivo. Qusta poteva essere l'occasione giusta e la sede naturale per far conoscere le proprie perplessità, rispetto la scelta dei sindaci ma non la condivido” ha esordito così…

  • Pagina 5