Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Il Lanciano Calcio torna alla vittoria e allunga il distacco in classifica
IMG_5878.jpg
Netta reazione alla sconfitta di Ortona con un 4 a 0 che non lascia scampo agli avversari
Guarda tutti i servizi

E’ stata presentata questa mattina la stagione 2018 dei Concerti del Parco, contestualmente al lancio della campagna abbonamenti per la 47esima edizione dell’Estate Musicale Frentana a cura dell’associazione “Amici della Musica”.

Com’è ormai noto, i Concerti del Parco sono appuntamenti didattici legati a workshop, seminari, corsi e recording day che arricchiscono ed ampliano l’offerta EMF con 9 concerti nella sala di musica da camera Manlio La Morgia, nel Parco delle Arti Musicali da gennaio fino a dicembre, con la sola interruzione nella parte estiva, per lasciare spazio alla formazione orchestrale, vera prerogativa dell’Estate Musicale Frentana.

“Si parte domenica 14 gennaio, alle ore 17, con le celebrazioni per il Bicentenario della morte di Fedele Fenaroli. - spiega il sovrintendente artistico EMF, Omar Crocetti - Il primo concerto sarà anche l’occasione per inaugurare la nuova Scuola di Formazione Musicale “Fedele Fenaroli” che amplierà ancor di più l’offerta didattica,…

L’ appello al consiglio di stato presentato da Ecolan è stato respinto. Il ricorso  seguì alla sentenza che dichiarava illeggittima l’affidamento in house da parte del Comune di Lanciano. Da quella sentenza si dichiaravano illegittimi i contratti stipulati tra Comune ed Ecolan in quanto non era stato rispettato il cosidetto “controllo analogo” cioè quando l’ affidamento può avvenire a favore di società a capitale interamente pubblico, partecipata dall'ente locale, che abbia i requisiti richiesti dall'ordinamento comunitario per la gestione cosiddetta “in house” e, comunque, nel rispetto dei principi della disciplina comunitaria in materia.

Il ricorso , attuò ad accertare la violazione, fu presentato dalla da Rieco, società di servizi integrati per l'ambiente che opera in gran parte del territorio abruzzese.

Ecolan modificò lo statuto societario in modo da renderlo conforme alle disposizioni emesse dal T.A.R. e il comune di Lanciano riaffido ancora all’Ecolan  il servizio di…

Ormai è  ufficiale: lo stabilimento Honeywell di Atessa chiude. La multinazionale americana ha confermato nei giorni scorsi a Roma, in un incontro al Mise, la cessazione del sito produttivo di turbo compressori, che conta 420 lavoratori più un’altra sessantina di operai di aziende dell’indotto. 500 famiglie gettate nella disperazione dal settembre scorso e a nulla sono valsi gli scioperi, le notti al freddo e la protesta dei mesi scorsi.

Il vertice aziendale si è detto disponile a un percorso “meno impattante” sul piano sociale attraverso il ricorso all’utilizzo di ammortizzatori quali cassa integrazione guadagni, per alcuni mesi, e l’ulteriore incentivo all’esodo dei dipendenti.

Uno spiraglio di luce arriva invece dalla disponibilità anche a favorire la reindustrializzazione del sito produttivo di Atessa se ci dovessero essere  imprenditori pronti a rilevarlo.

All’incontro, durato oltre due ore e mezza, hanno partecipato azienda, funzionari del Ministero dello Sviluppo…

Villa Santa Maria. E’ di 800 mila euro la cifra assegnata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al comune di Villa Santa Maria per il recupero e la messa in sicurezza di Palazzo Castracane.

“Un bel risultato – commenta il sindaco Pino Finamore – come amministrazione, dal momento del nostro insediamento, abbiamo puntato alla riqualificazione del centro storico sia come attrattiva turistica ma anche e soprattutto come patrimonio storico- culturale della collettività che lo abita”. “Ricevere una delle cifre più alte assegnate ai paesi della provincia di Chieti – aggiunge - è per noi motivo di grande soddisfazione”.

Il finanziamento fa parte del progetto “Bellezza – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” varato dal Governo e volto alla valorizzazione delle strutture di interesse storico e artistico che spesso sono abbandonate e, inevitabilmente, dimenticate.

In provincia di Chieti sono stati finanziati complessivamente circa 6 milioni di euro, 800mila dei quali a…

Si tratterebbe, secondo alcune indiscrezioni, di una ritorsione nei confronti dell’ azienda sanitaria l’atto vandalico avvenuto nei giorni scorsi a Castelfrentano.

Sei sono le auto, tutte Panda, di proprietà della Asl Lanciano Chieti Vasto danneggiate. Portiere pesantemente rigate, una gomma bucata e una scritta inquietante “MORTE” su una delle auto.

I mezzi sono in uso al settore Veterinaria dell’Asl  con sede a Castel Frentano. Sull’episodio indagano i carabinieri di Lanciano e Castel Frentano. 

 

  • Pagina 6