Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Operazione "Arusha": la Corte D'Appello de L'Aquila riformula le pene
polizia%282%29%281%29.jpg
nei confronti degli imputati Haliti Luan difeso dall’avvocato Roberto Crognale e Lanza Silveri Guglielmo difeso dall’avvocato Paolo Sisti
Guarda tutti i servizi

Sono quattro gli appuntamenti del partito di Giorgia Meloni, che nelle prossime settimane tornerà nella nostra regione. Sabato prossimo si apre ufficialmente in Abruzzo la stagione assembleare di Fratelli d’Italia in vista del Congresso Nazionale. Per tre fine settimana in tutte le province abruzzesi si svolgeranno le Assemblee per l’elezione dei Grandi Elettori che parteciperanno al congresso nazionale in programma i prossimi 2 e 3 dicembre a Trieste.

 “Gli appuntamenti provinciali – dichiarano i due Coordinatori Regionali Etelwardo Sigismondi e Giandonato Morra - rappresentano una tappa importante che vedrà protagonisti tutti gli iscritti al partito, chiamati non solo ad eleggere i delegati al Congresso Nazionale, ma soprattutto a confrontarsi sul futuro del nostro partito e del nostro territorio. Siamo soddisfatti della crescita registrata in questi ultimi mesi da Fratelli d’Italia-An su tutto il territorio regionale; oggi possiamo contare su centinaia e centinaia di iscritti e…

L’Abruzzo sarà teatro di un esperimento unico al mondo all’interno dei Laboratori del Gran Sasso. L’unicità dell’esperimento  è tale anche per via dei rischi che si correranno. L’esperimento detto SOX (Short distance neutrino Oscillations with boreXino), in cerca di conferme o smentite sulle "anomalie dei neutrini", prevede infatti l’arrivo di una potente sorgente radioattiva di Cerio 144, proveniente da combustibile radioattivo di un reattore nucleare russo, incapsulata in un sarcofago di tungsteno spesso 19 cm, trasportata dal sito nucleare di Mayak fin dentro il nostro Gran Sasso. 

Nonostante le rassicurazioni del Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) l’esperimento suscita forti perplessità per il fatto che le contaminazioni radioattive hanno durata millenaria, con conseguenze disastrose per la salute. La perplessità poi si trasforma in inquietudine se si considera che l’opinione pubblica è a conoscenza  di questo esperimento non per effetto di…

Atti vandalici alla scuola elementare di Marcianese: svuotati tutti gli idranti ed il loro contenuto sparso ovunque. La scuola rimarrà chiusa oggi e domani per e pulizie straordinarie alle quali tutta la struttura deve essere sottoposta.

Sono entrati dalla porta principale ed hanno staccato tutti gli idranti dai muri spargendone la schiuma, che ricordiamo è tossica, nelle aule, in cucina e nella palestra. Non hanno rubato nulla.

I bambini con i loro genitori hanno atteso dinnanzi a scuola per parecchio tempo, alcuni erano nei bus del trasporto scolastico, nel tentativo di capire se si sarebbero svolte le lezioni.

Nessun controllo, lamentano in molti, non è la prima volta che entrano nella struttura ed agiscono indisturbati.

Intervenuti i Carabinieri di Lanciano per i rilievi del caso

Ottava giornata del campionato di prima categoria e otto gol del lanciano ai danni del Fresa, nella gara svoltasi questo pomeriggio presso lo stadio “Guido Biondi”. Finalmente i tifosi del Lanciano si sono ricompattati in curva ed hanno incitato i calciatori per tutta la gara, grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Lanciano Calcio Fabio De Vincentiis.

Il Lanciano è sceso in campo con: Rossetti, Boccanera (40st Nativio), Shipple, Quintiliani, Scudieri, Natalini, Val (1St Giancristofaro), Petrone (25st La Morgia), Cianci (15st Rullo), Di Gennaro (30st De Rentiis), Sardella. In panchina Di Vincenzo, Tarquini. Allenatore: Alessandro di Gennaro.

Per il Fresa: Schiavone, Cieri (10st Silla), Terpopilli, Gius, Tracchia (30st Racano), Ottaviano, G. Tracchia, Di Stefano (45st Di Biase), Portellini, F. Delle Donne, Di Laudo, I Delle Donne (40 st D’Ugo). In panchina Magoni, D. Ottaviano.  

Arbitro il Sig. Riccardo D’Adamo della sezione di Vasto

Reti: 23 pt Di…

L’Amministrazione comunale di Orsogna (Chieti) ha realizzato altri 160 loculi nell’area nuova del Cimitero di via Ortonese. I lavori, dell’importo complessivo di 200mila euro, hanno riguardato anche la pavimentazione e l’impianto elettrico. L’opera è stata in parte finanziata con la vendita anticipata di una quota (circa il 50%) dei loculi da realizzare, cui sono stati aggiunti altri fondi risparmiati in precedenza dal Comune.

«Lo stile - spiega il sindaco, Fabrizio Montepara - è lo stesso, in pietra, con lapide e punto luce disponibili, utilizzato per i loculi già esistenti, in modo da mantenere l’uniformità architettonica e non creare disparità tra i defunti. Tuttavia, per dare a tutti la possibilità di acquistare un loculo, abbiamo differenziato le tariffe: più basse per la prima e la quarta fila, più alte per le due file centrali. A differenza di altri Comuni, abbiamo deciso di mantenere la gestione diretta, pubblica, dei servizi cimiteriali, poiché riguarda un aspetto molto…