Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Primo piano
Rapina: individuati i volti dei rapinatori, si pensa ad una banda che ha già colpito 6 volte
397606_312169485568899_386042171_n%281%29.jpg
Dopo il ritrovamento dell'auto ora i volti dei banditi. Il pestaggio per 2000 euro prelevati alla UBI banca di Lanciano (Video)
Guarda tutti i servizi

LANCIANO- Sonia Albanese nativa di Ortona, come il fisico Tazio Pinelli, Frentano d’oro 2004, è la seconda donna, ma non per ordine di importanza, a ricevere il Frentano d’oro. Dopo la prof. ssa Alberta Campitelli storica dell’arte (Frentano d’oro 2013), l’ambito riconoscimento le sarà conferito il prossimo 29 settembre, con una cerimonia di consegna in programma al teatro Fenaroli alle ore 18.00. Il premio istituito dall’omonima associazione su intuizione del presidente, ragionier Ennio De Benedictis, nel 1998, è giunto quest’anno alla XXI edizione. Sonia Albanese è apparsa emozionata questa mattina, nel corso della conferenza stampa di presentazione del premio.  Prima in Italia, ad aver eseguito un trapianto a cuore aperto nel 2001 coadiuvata da un’equipe di sole donne, tiene a rimarcare l’importanza del legame con la sua terra, l’Abruzzo e i valori che le sono stati  inferti dalla sua famiglia, valori che le hanno consentito di percorrere una carriera ricca di successi, una strada…

Circa 50 carri, in rappresentanza di moltissime contrade cittadine, e oltre 15mila persone hanno invaso questa mattina corso Trento e Trieste e piazza Plebiscito per la Sfilata del Dono alla Madonna del Ponte, che come ogni anno ricorre l’8 settembre (festa della Natività di Maria). Una gioiosa invasione di bambini, adulti e anziani, animali di ogni tipo e i tantissimi prodotti della terra, alcuni già pronti, altri preparati al momento sopra i carri magnificamente allestiti dai rappresentanti delle contrade che ogni anno, già da mesi prima la ricorrenza del Dono, si impegnano con tantissima passione per preparare il tutto al meglio ed offrire i ‘valori’ della propria terra alla Madonna del Ponte. Lanciano è stata invasa da una folla come non la si vedeva da tempo, in un centro cittadino chiuso alle auto ma che ha risposto benissimo alle nuove norme in misura di sicurezza e antiterrorismo, grazie al certosino lavoro messo a punto da amministrazione comunale e Comitato Feste, presieduto…

A due giorni dalla riapertura delle scuole 50 alunni della scuola media secondaria Don Milani di Lanciano hanno avuto la brutta sorpresa di vedersi spostare le proprie aule senza alcun preavviso.

I locali della scuola media, che fanno capo all’istituto comprensivo denominato Don Milani che ha la sede centrale in via Napoli, nel quartiere Olmo di Riccio a Lanciano, sono da sempre ospitati all’interno del Liceo Classico in via del Mare. Sono tanti i ragazzini che arrivando con i mezzi pubblici nella zona dell’ospedale percorrono poi a piedi il tragitto che li porta a scuola.

Ieri, 7 settembre, un secco annuncio sul sito internet della scuola comunicava che i locali, definiti  provvisori, potevano essere visitati dai genitori nella giornata di SABATO 8 settembre dalle ore 11.30 alle ore 12.30.

Il problema è che questi locali sono di fronte alla primaria di Olmo di Riccio, lamentano le famiglie, distanti quindi dal liceo classico, in una struttura che in passato ospitava un…

Rigettato dal Tribunale amministrativo regionale di Pescara (Tar) il ricorso presentato dai Sansifici Vecere di Treglio (Ch) contro la Regione Abruzzo, il Comune di Treglio e quello di Rocca San Giovanni, l'Arta (Agenzia regionale per la tutela ambientale) e la Asl Lanciano-Vasto-Chieti per l'annullamento della determina del 6 novembre 2017 della Regione Abruzzo riguardante il rilascio dell'AUA (Autorizzazione unica ambientale) richiesta dai Sansifici, che allora avevano lo stabilimento nel territorio di Treglio. Sulla questione ci fu una Conferenza di Servizi, che ebbe luogo il 21 luglio 2016 e il 30 gennaio 2017. Alla Conferenza di servizi presero parte tutti gli enti tirati in ballo dai Sansifici Vecere Srl, enti che hanno espresso parere contrario riguardo al rilascio dell'autorizzazione per il prosieguo dell'attività, per altri 15 anni, dei Sansifici, che operavano nella zona frentana dagli anni '40. Al tavolo erano presenti anche il Servizio di Gestione e qualità delle acque…