Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Dalle foto non è facile arrivare a comprendere i legami di parentela che intercorrono fra le persone immortalate. Ci proviamo.

La signora è Leondina classe 1915, 102 anni di Canosa Sannita, la signora con la maglia gialla è Giuseppina la figlia e l’uomo è Mauro Di Menno Di Bucchianico figlio di Giuseppina è nipote di Leondina. La ragazza con il bambino è Gessica figlia di Mauro e bis nipote di Leondina. E il bambino? Lui è Francesco Pio figlio di Gessica, nipote di Mauro bis nipote di Giuseppina e tris nipote della nostra Leondina, la protagonista della storia che vi stiamo raccontando.

Una storia di quelle belle e semplici della provincia italiana dove il sudore e il sacrificio hanno dato frutti carichi di amore che continuano, travalicando i secoli, a riempire di gioia i suoi protagonisti. Leondina abruzzese “doc” di guerre ne ha viste due, ma non si è mai arresa. Una vita di sacrifici nei campi per provvedere alla sua famiglia. E' vedova da diversi anni.

Continua a provvedere in totale autonomia alla casa e alla sua persona, cucina, rassetta e racconta della sua vita con lucidità e consapevolezza. Durante la seconda guerra mondiale, a Canosa passava il fronte, fu caricata su un camion e sfollata a Modena. La guerra non le è passata solo a fianco. I nipoti ora sono otto, è difficile metterli tutti insieme per una foto, alcuni vivono fuori ed  anche il piccolo Francesco Pio vive a Torino, ma nonostante tutto il bene e l’affetto continuano a rimanere immutati e la Tris Nonna Leondina, la nonna dei record, da il ben venuto al 2018 con il sorriso che porta con se da 102 anni.  (C.Lab)