Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

C'erano  le feste di Settembre, ieri sera ha cantato Massimo Ranieri, ma per i tifosi rossoneri ieri era in programma la seconda giornata del campionato di Promozione, l’esordio stagionale al “Guido Biondi”, avversari di turno il River Chieti.

Il clima allo stadio era festoso e l’ingresso dei giocatori in campo è stato preceduto da una esibizione degli sbandieratori del Mastrogiurato.

Guarda il servizio

Il Lanciano è sceso in campo con: Perri, Boccanera, De Santis Avantaggiato, Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone, Tarquini, La Selva, Shipple

In Panchina: Di Vincenzo, Kossiakov, Verna, Cianci, Di Gennaro, Quaqquarelli, Mastronardi, Zela, Malvone

Allenatore Alessandro Del Grosso

Il River Chieti è sceso in campo con: Umbertini, Sacco, Di Marco Nannarone, Conversano, Musto, Barbarosa, Antignani, Scariti, Bombini.

In Panchina Napoli, De Nardis, Petrucci, Sparvoli, Ciarella, Di Pasquale, Di Renzo, Febbo, Bassi.

Allenatore Francesco Marchetti

Il Lanciano attacca dal primo minuto passa alla prima occasione con un colpo di testa di Natalini, che sfrutta al meglio un cross di Boccanera e gonfia la rete avversaria.

Il Lanciano continua ad attaccare ma il River riesce a chiudere gli spazi, ma non può nulla quando intorno alla mezz’ora del primo tempo quando La Selva sfrutta al meglio una corta respinta del portiere del River ed infila per la seconda volta la porta avversaria.

A questo punto il Lancino arretra un po’ e il River prende l’iniziativa, la parte finale del primo tempo vede un River più intraprendente anche se la difesa Rossonera riesce a liberare con un certa tranquillità.

Si va all’intervallo con il Lacciano in vantaggio di due reti.

Il secondo tempo conferma quanto visto sul finale del primo, il River mantiene l’iniziativa ma è il Lanciano con Tarquini che alla prima occasione al 10° del secondo tempo segna la terza rete per i rossoneri.

Qualche minuto dopo c’è un rosso sollevato a Omar Shipple reo di una trattenuta che francamente ha lasciato molti dubbi sulla sproporzione della sanzione comminata dal Sig. Luca D’Antuono.

Il River cerca di sfruttare l’uomo in più attacca e riesce ad accorciare le distanze con Spargoli che direttamente su punizione segna il Gol per il River.

Il Lanciano non sta a guardare e ristabilisce immediatamente le distanze con La Selva.

A questo punto c’è una girandola di sostituzioni, siamo alla mezz’ora, ma il resto della gara scorre abbastanza, il Lanciano vince la sua seconda partita stagionale e conferma il primato in classifica.

Per quanto concerne le altre squadre del girone, l’Ortona vince 3 a1 sul campo del Fater Angelini e affianca i rossoneri al vertice della classica, insieme anche al San Salvo, oggi vittorioso tra le mura amiche alle spese del Passo Cordone.

Lo Scafa vince 4 – 0 sul Raiano

Il Casalbordino vince 1 – 0 sul campo del Fossacesia

Il Villa (prossima avversaria del rossoneri) vince fuori casa sulla Casolana per 1 – 0

Ovidiana Sulmona e Bagicalupo Vasto pareggiano 1 – 1

Nell’anticipo giocato sabato il S. Anna aveva vinto 2 – 1 sul campo del Bucchianico.

Questa la classifica dopo la seconda giornata:

Lanciano Calcio    6

Ortona Calcio       6

San Salvo              6

Bagicalupo Vasto 4

Villa                         4

Piazzano                 4

S. Anna                   4

Scafa                       3

River Chieti            3

Fater Angelini        3

Casalbordino          3

Val Di Sangro          2

Bucchianico             1

Ovidiana Sulmona 1

Passo Cordone        0

Fossacesia               0

Casolana                  0

Raiano                      0

Uranio Ucci