Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

I Carabinieri della Stazione di Lanciano insieme ai colleghi del Nucleo Operativo e radiomobile dell’omonima Compagnia, questa mattina  hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP presso il tribunale di Lanciano, per il reato di rapina aggravata, nei confronti di due pregiudicati locali,  Guarnieri Gaetano,  classe 1982 e Guarnieri Sante  classe 1996,  entrambi di etnia rom e residenti a Lanciano, già noti alle forze dell’ordine per altri reati.

Il fatto risale a circa un mese fa, quando la signora  G.D., 47enne di Frisa , aveva sorpreso un uomo che poco prima, dopo aver rotto il finestrino della sua auto, si era impossessato della sua borsa e stava cercando di allontanarsi con un’auto nera guidata da un complice. Nella circostanza la  vittima, tentando di raggiungere il malvivente, si aggrappava alla portiera dell’autovettura che allontanandosi a forte velocità la faceva cadere rovinosamente in terra   procurandole lesioni per le quali è stata costretta al ricovero. Le immediate e accurate indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanciano  hanno permesso l’individuazione degli autori e l’esito delle risultanze investigative prodotte all’Autorità Giudiziaria hanno motivato il Gip del Tribunale di Lanciano ad emettere le misure cautelari a carico dei due complici ritenendo sussistenti le esigenze di cautela connesse sia alla gravità del fatto che alla loro indole delinquenziale.    

Ora sono entrambi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che nei prossimi giorni procederà con gli interrogatori di garanzia;  Guarnieri Gaetano si trova presso la locale casa circondariale mentre  Guarnieri Sante presso la propria dimora in regime di arresti domiciliari.