Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Ci sono voluti oltre 3 anni di indagini, ma alla fine i carabinieri di Atessa hanno identificato i presunti autori del furto messo a segno nella notta tra il 19 e il 20 novembre del 2012 ai danni del bar Gemelli di contrada Saletti. Si tratta di 3 cittadini rumeni, senza occupazione, residenti a Città Sant'Angelo e Montesilvano, di età compresa tra i 33 e i 40 anni. Sono stati denunciati tutti per furto pluriaggravato e domani in tribunale a Lanciano sarà celebrato il processo a loro carico. Secondo la ricostruzione dei militari, i 3, dopo aver forzato una finestra laterale si erano introdotti all'interno del bar e dell'annessa tabaccheria. Una volta dentro, avevano forzato 9 slot machines, impossessandosi del contante presente al loro interno: ben 20mila euro. I carabinieri, nonostante il passare del tempo, non si sono arresi e hanno proseguito le indagini, attraverso una serie di riscontri incrociati, che hanno poi portato all'individuazione dei presunti malviventi.