Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

I Carabinieri della Compagnia di Atessa hanno sottoposto all’obbligo di permanenza in casa due studenti in esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare spiccata dall’A.G. minorile di L’Aquila.

I due giovani sono ritenuti responsabili di una  serie di atti persecutori nei confronti di un loro compagno perpetrati già dall’inizio dell’anno scolastico.  I militari, lavorando in sinergia con le Istituzioni Scolastiche, hanno sviluppato accurate indagini che si sono concluse con l’esecuzione del provvedimento cautelare emesso dall’A.G.

L’attività  condotta dai Carabinieri, sarà illustrata nel corso della conferenza stampa che si terrà oggi 19 aprile alle ore 11.00 presso il Comando Provinciale dei Carabinieri