Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il Comune di Lanciano ha avviato la campagna “Bambini al Sicuro in auto” per l'informazione e la sensibilizzazione della cittadinanza al corretto utilizzo dei sistemi di ritenuta per bambini in auto.

L'Amministrazione Pupillo ha indicato tra gli obiettivi che la Polizia Municipale di Lanciano dovrà conseguire per l'anno 2017 la verifica costante del corretto utilizzo dei seggiolini, adattatori e cinture di sicurezza in auto, con particolare riguardo alla sicurezza dei cittadini più piccoli. Tra i soggetti che il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti definisce utenti deboli della strada e quindi meritevoli di una tutela particolare dai pericoli derivanti dalla circolazione sulle strade ci sono proprio i bambini, oltre ai pedoni, ai diversamente abili e ai ciclisti.

“Vogliamo dare un segnale forte su questo tema, con incontri informativi e controlli mirati per la sicurezza dei nostri concittadini più piccoli. Vogliamo sensibilizzare tutti, in particolare i genitori, sui rischi che si corrono in strada con un non corretto o addirittura mancato uso del seggiolino”, ha spiegato l'Assessore alla Mobilità Francesca Caporale. “Ringrazio i dirigenti scolastici per aver accolto con entusiasmo l'iniziativa e per aver messo a disposizione i locali per gli incontri, che si svolgeranno alla presenza della Polizia Municipale con cui condividiamo finalità e obiettivi della campagna e con la gratuita e preziosa partecipazione dell'esperto in sicurezza stradale Alessandro Valerio dell'Autoscuola Valerio e del volontario di Croce Rossa Luca Iezzi”, ha aggiunto l'Assessore Caporale, affiancata in conferenza stampa dal Comandante della Polizia Municipale Guglielmo Levante e dall'Assessore alla Pubblica Istruzione Giacinto Verna.

Il calendario degli incontri: lunedì 19 giugno Scuola materna Maria Vittoria dell'istituto comprensivo numero 1 di Lanciano; mercoledì 21 giugno Scuola d'infanzia “E. D'Amico” del quartiere Santa Rita per l'istituto comprensivo “D'Annunzio”; venerdì 23 giugno Scuola dell'infanzia Olmo di Riccio per l'istituto comprensivo “Don Milani”; lunedì 26 giugno Scuola dell'infanzia Ina Cappuccini per l'istituto comprensivo Umberto I. Tutti gli incontri si terranno alle ore 9. La partecipazione agli incontri è libera e gratuita ed è rivolta principalmente a genitori, nonni e quanti abitualmente trasportano bambini in auto.

La macchina organizzativa è in movimento da tempo, fervono i preparativi per il grande corteo storico dell'investitura del Mastrogiurato che si svolgerà a Lanciano il prossimo 3 settembre ed è tutto pronto per  la seconda edizione della selezione "La dama di quartiere 2017".

Dopo il grande successo dello scorso anno l'associazione Il Mastrogiurato rilancia l'iniziativa che ricordiamo non vuole essere un concorso di bellezza ma una selezione per caratteristiche, eleganza e portamento delle aspiranti dame. Per tutti coloro che volessero invece partecipare come figurati, coppie, paggetti damigelle etc...nessuna selezione, basterà presentarsi in sede nelle date che verranno comunicate.

Per le prime dame invece le domande di ammissione dovranno essere presentate inviando una email all’indirizzo ilmastrogiurato@gmail.com contenente i dati anagrafici, indirizzo di residenza, richiesta di partecipazione alla selezione corredata da n. 1 foto a figura intera e n. 1 foto in primo piano. Le email dovranno pervenire entro e non oltre la data del 1° luglio 2017. Successivamente saranno comunicate le date di prova abiti a tutte le ragazze che avranno superato la pre-selezione. La prova abiti si terrà nei locali della sede dell’Associazione in Corso Bandiera n.10 a Lanciano.
Il modulo da compilare verrà spedito a chi lo richiede o potrà essere compilato quando le aspiranti Dame saranno convocate in sede per la prova degli abiti.

E’ tempo di nominare nuovi primari, cinque per la precisione. La Asl Lanciano Vasto Chieti ha avviato le procedure per la selezione dei Direttori di struttura complessa per le unità operative rimaste sguarnite dopo il collocamento a riposo di quelli in carica. E’ stata quindi adottata la delibera con la quale si autorizza l’indizione degli avvisi pubblici, per titoli e colloquio, per il conferimento di incarico per cinque anni di direttore di Anestesia e Terapia Intensiva negli ospedali di Lanciano e Vasto, e di Medicina Generale, Ortopedia e Neurologia a Lanciano.

I bandi a breve saranno pubblicati prima sulla Gazzetta Ufficiale e poi sul sito Internet aziendale: al 30° giorno successivo alla suddetta data di pubblicazione scadranno i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.
«Si tratta di un passaggio importante - sottolinea il Direttore generale della Asl, Pasquale Flacco - che ci permette di restituire alle unità operative una guida stabile. Saranno scelti i professionisti migliori, qualificati sotto il profilo delle competenze e dotati di capacità di organizzazione, caratteristiche irrinunciabili per rendere gli ospedali di primo livello efficienti e all’altezza del proprio ruolo. E’ doveroso comunque ringraziare i medici sostituti dei primari che in questo periodo lungo di vacatio si sono resi disponibili ad assumere la responsabilità delle unità operative, garantendo lo svolgimento di tutte le attività nel migliore dei modi».


 

 

Il bollettino giornaliero delle condizione di Pino Valente sono rese note dal fratello Roberto che ogni giorni racconta dei piccoli progressi del vice sindaco ricoverato in condizioni critiche nell'ospedale di Chieti.

Non vogliamo fornirvi il bollettino medico, non lo riteniamo corretto, l'unica cosa che possiamo comunicare ai tanti lancianesi che, in questi giorni sono in grande apprensione per Valente e per la sua situazione che continua a rimanere estremamente delicata è  la veglia di preghierà che avrà luogo questa sera a Lanciano.

Il momento di raccoglimento è fissato per le ore 21,30 presso la Chiesa del Purgatorio a corso Roma, di fronte al Miracolo Eucaristico. 

LANCIANO. Nel pieno della 4° rivoluzione industriale (Internet of things, big data, automation etc.) e la crescente importanza della cultura digitale, dell'automazione, della programmazione applicate a tutti i processi produttivi e manifatturieri, il mercato del lavoro è alla continua e crescente richiesta di tecnici dell’Industria 4.0.

Ed è proprio per rispondere a questa richiesta che l’ITS Sistema Meccanica di Lanciano ha appena aperto le iscrizioni (info e domanda sul sito http://www.innovazioneautomotive.eu/its-sistema-meccanica/)  per il nuovo Corso 2017-19 che formerà la figura di “TECNICO SUPERIORE PER L'AUTOMAZIONE ED I SISTEMI MECCATRONICI – Tecnico per Industria 4.0”.

Il corso andrà a coniugare tutte le competenze di un tecnico meccatronico (meccanica, elettotecnica, elettronica, pneumatica, oleodinamica, PLC, CNC etc.) a quelle in linea con le nuove avanguardie di INDUSTRIA 4.0 (automazione, IoT, Big Data analysis, robot, ICT etc.), compreso le softskills necessarie (problem solving, team working, self assessment etc.)

L’obiettivo, definito insieme alle aziende del settore e l’università, è di formare un tecnico specializzato nella pianificazione conduzione ed esecuzione delle attività di manutenzione degli impianti, delle macchine, dei robot industriali individuando e/o suggerendo interventi migliorativi, utilizzando analisi dei dati, per garantirne l'efficienza, il loro funzionamento e la sostenibilità ambientale, nell’ottica del miglioramento continuo (WCM e Lean production) e della total quality.

Il nuovo corso, che partirà a ottobre 2017, è il settimo avviato dall’ITS Sistema Meccanica di Lanciano, che si avvale della collaborazione del Polo di Innovazione Automotive e del consorzio di imprese IAM (che è anche tra i soci della Fondazione di Partecipazione Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica) che garantiscono l’innovativita? e l’allineamento dei corsi ai nuovi scenari strategici in termini di innovazione in costante evoluzione delle nuove aziende globalizzate del settore meccanico e automotive.

La struttura del corso – completamente gratuito - è organizzata in moduli con impostazione professionalizzante e da? molto spazio ai laboratori ed alle attivita? pratiche. I corsi prevedono tirocini, che possono essere organizzati anche all’estero, della durata di 800 ore (44% delle ore complessive). Oltre il 50% dei docenti proviene dalle aziende che collaborano all’ITS e hanno un’esperienza importante nel settore industriale di riferimento per il percorso ed il modulo scelti, e circa il 20% proviene dall’universita?.

La Fondazione ITS Sistema Meccanica di Lanciano (Ch) è stata riconosciuta dal MIUR tra le prime in Italia per qualità dei corsi e occupazione, con un punteggio di 80.07 e con un tasso di occupati sui diplomati pari a 96.2% (media nazionale 78.20), la metà con contratto a tempo indeterminato in comparti industriali coerenti con il corso svolto.

Per info e iscrizioni: Fondazione di Partecipazione "Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica", C/O Consorzio Universitario di Lanciano - Corso Trento e Trieste “Palazzo Degli Studi” N. 72, 66034 Lanciano (Ch) - Telefono 0872 714881 - Fax 0872 727588 – email: itsmeccanica@innovazioneautomotive.eu - sito web: www.innovazioneautomotive.eu

Nell'ambito del programma di razionalizzazione della fornitura idrica, la Sasi, con l'obiettivo di evitare disagi maggiori ai cittadini soprattutto nel periodo estivo, ha scelto di ridurre da oggi, 6 giugno,la distribuzione nelle ore notturne. I Comuni interessati – per ora – da questo provvedimento sono Altino, Archi, Atessa, Casalbordino, Paglieta, Perano, Torino di Sangro e Villalfonsina.

“La decisione si è resa necessaria – puntualizzano dalla Sasi – perché a causa dei consumi elevati, praticamente raddoppiati, rispetto alle scorse settimane, e dell' aumento notevole delle temperature, si stanno verificando sensibili diminuzioni di rifornimenti idrici nei serbatoi comunali, quindi per evitare che i rubinetti restino a secco con le deducibili conseguenze, si è preferito optare per la sospensione nelle ore notturne così da permettere un recupero maggiore delle riserve nei serbatoi”. La Sasi ha già provveduto ad avvisare i Comuni interessati, i quali dovranno, a loro volta, rendere noto il provvedimento.

“E' davvero assurdo parlare di complotto idrico, non riesco a comprendere come si possa solo ipotizzare che i disagi per la mancanza d'acqua nel vastese e in particolare in alcune zone di San Salvo, disagi dovuti a problemi seri e individuabili, vengano invece strumentalizzati. Come se si decidesse a fini elettoralistici di lasciare alcune località a secco, come se l'acqua, bene di prima necessità, prezioso e insostituibile, diventasse merce di scambio elettorale, condizionata da colori e appartenenze”. A parlare con tono forte e chiaro è il presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe, al centro di una polemica che si scatenata a causa della mancanza di acqua in alcune zone di San Salvo. Una situazione che ha provocato la dura reazione del Sindaco Tiziana Magnacca e pure un comunicato piuttosto pesante dell'on. Fabrizio Di Stefano che ha sparato a zero sulla Sasi e sul Presidente, ritenendo il problema “politico”. Per Basterebbe sono solo esternazioni fatte con superficialità e senza nessuna vera informazione in proposito. “Le affermazioni dell'on Di Stefano non hanno alcun fondamento, sono pretestuose e sterili. Mi si accusa di comportamenti che non mi appartengono, che ho sempre rifuggito e condannato. Per quanto riguarda San Salvo ci tengo a sottolineare che dopo più di 10 anni di attesa finalmente si stanno portando a termine lavori per un importo di 170 mila euro interamente finanziato con fondi propri. Si tratta di un intervento importante sulla rete idrica 167 e su una nuova fogna che si concluderà probabilmente in settimana. Questo testimonia in maniera inequivocabile che politica, partiti ed elezioni non c'entrano affatto nella nostra programmazione che punta a dare risposte adeguate ai territori e ai cittadini”. Il Presidente della Sasi non vuole alimentare polemiche, ma solo dissipare un pericoloso clima di sospetto che non giova né alla società che presiede, né agli utenti. “Purtroppo si sono verificati ulteriori problemi e qualcuno anche con carattere di eccezionalità, in seguito alla riparazione di martedì scorso che aveva interessato oltre 10 comuni del vastese – spiega uno dei tecnici della Sasi – stiamo lavorando come sempre senza sosta, ma il week end lungo, l'ondata di caldo e quindi il consumo praticamente raddoppiato dell'acqua, hanno contribuito a creare una situazione di difficoltà, specie in alcune zone di san Salvo come via Sinzi, via Ripalta e Colle Pagano. Entro domani la situazione in questa area della provincia dovrebbe tornare alla normalità”. Intanto si sta elaborando un piano di razionalizzazione dell'acqua (con possibile chiusura nelle ore notturne) per poter garantire il servizio ed evitare disagi e difficoltà in vista della stagione estiva.

Nella riunione di lunedi’ 30 maggio 2017 della Segreteria del  PD di Lanciano, alla presenza del Sindaco e di amministratori, il Partito DEmocratico conferma la contrarietà al Metanodotto Larino-Chieti  in linea con la posizione espressa dal primo cittadino fin dal 2016 e in coerenza con le linee elettorali dell’Amministrazione Pupillo che ha sempre dimostrato, dichaira il Rosetta Madonna segretario cittadino PD, attraverso le sue scelte, una forte sensibilità rispetto ai problemi ambientali e del territorio.

“Anche a prescindere da  perplessità sulla effettiva rilevanza strategica dell’opera, siamo convinti  di dover privilegiare il principio di precauzione evitando ogni rischio per la sicurezza dei cittadini in un territorio interessato da pericolo di frane, rischi idrogeologici, e presenza di centri abitati. Un territorio, quello frentano, già vittima di insediamenti fortemente impattanti in termini ambientali  e di negativa incidenza sulle attività umane. La posizione del Partito Democratico si inserisce nel disegno strategico dell’Amministrazione  Pupillo e delle forze politiche che la sostengono, frutto di una sensibilità ambientale del tutto nuova per la città di Lanciano, un’attenzione che l’Amministrazione comunale dimostra di saper interpretare  in maniera  intelligente e costruttiva.” 

Da Ortona a Vasto, toccando San Vito Chietino e Fossacesia per promuovere lo straordinario patrimonio natural-gastronomico della costa teatina e portare all’attenzione del grande pubblico le problematiche legate alla salvaguardia del mare. “Cala Lenta”, il grande evento itinerante, organizzato da Slow Food Lanciano, continua ad animare i  comuni della Costa dei Trabocchi fino a domenica 4 giugno.

Di seguito il programma di sabato 3 giugno, con tutto quello che c’è da fare.

A San Vito Chietino, alla scuola di cucina ReD Academy, sono tre le lezioni in programma. Alle 10,30, c’è lo chef Moris Fortunati del ristorante L’Angolino da Filippo di San Vito Chietino che presenterà la sua “Pescatrice alla cacciatora”, alle 15, 00, lo chef Francesco D’Angelo del ristorante Essenza di San Vito Chietino proporrà un intrigante “risotto carnaroli, seppia stufata e gel di piselli”, mentre alle 17, 30 Antonio Di Leandro della Trattoria Adriatica di San Vito Chietino preparerà il “filetto di sgombro con pomodorini, capperi e olive al profumo di finocchietto selvatico”.(Info e prenotazioni 0872 633424).

Ancora a San Vito, nel borgo antico e sulla bella passeggiata che si affaccia sull’Adriatico sarà allestito il Mercato del Gusto. Ogni sera, dalle ore 19,00 alle ore 24,00, saranno presenti gli artigiani che rappresentano l’eccellenza agroalimentare del litorale teatino e del territorio collinare retrostante e che si contraddistinguono per la ricerca della qualità, ma sarà anche possibile gustare i cibi di strada abruzzesi.

Previsti anche i Laboratori del Gusto curati da Ermanno Di Paolo, docente dell’Istituto Alberghiero “G. Marchitelli” di Villa Santa Maria dal titolo “Chi pesca trova! L’originale “brodetto” di pane, pesci e pomodoro” (ore 18.30) e “Chi pesca trova! L’originale “brodetto” di pane, pesci e pomodoro” (ore 21,30). Sarà possibile partecipare anche agli Itinerari del Gusto dedicati alle migliori produzioni agroalimentari della provincia di Chieti, come salumi, olio e formaggi, a cura della Scuola del Gusto Abruzzo. Dalle 18.30 alle 22.30, con turni di degustazione, di un’ora, una Guida del Gusto accompagnerà i presenti dai produttori delle eccellenze del territorio per scoprirne i segreti e gli abbinamenti, in una sorta di laboratorio itinerante alla scoperta delle tipicità. Inoltre, sempre le Guide della Scuola del Gusto Abruzzo, terranno un laboratorio (ore 20,00) per parlare e gustare “ caciotta frentana e i vini bianchi autoctoni”.

Per la rassegna “Casa delle Parole”, la chiesa di San Francesco ospiterà alle 19, una tavola rotonda dal titolo “I grani antichi in Abruzzo: ci sono le possibilità per creare una filiera virtuosa? Produttori, mugnai, panificatori e pastai tra i principali attori della filiera cerealicola rifletteranno ad alta voce sui grani antichi e sulla possibilità che essi rappresentano uno strumento efficace per lo sviluppo sostenibile delle piccole comunità locali, in particolare per quelle comunità per troppo tempo costrette ingiustamente a relegarsi in un’agricoltura marginale, resiliente. Partecipano: Angelomaria Di Giulio, Venceslao Ruccolo, Lorenzo Cocco, Nicola Zulli, Michele Raspa.

Ancora a San Vito Chietino continuano le attività programmate all’interno le rassegne Slow Kids (dalle 19,00), con le attività dedicate a bambini e ragazzi per scoprire i segreti del mare e dei pesci che lo abitano e Slow Drink per raccontare il territorio abruzzese anche attraverso il mondo dei cocktail. Domani sera (ore 22.30)  appuntamento con L’Abruzzo lab: il bere miscelato con i prodotti abruzzesi, per dimostrare che si possono concepire cocktail con i prodotti del territorio, dai liquori abruzzesi al vino cotto, dal miele al bocconotto frentano.

A Ortona, il Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo, propone (dalle 19,00) nella suggestiva sede dell'Enoteca regionale d'Abruzzo, a Palazzo Corvo (Corso Matteotti, 2, di fronte al Castello aragonese) tre serate di degustazioni alla scoperta delle produzioni vitivinicole regionali in abbinamento con preparazioni street food a base di pesce proposto dai ristoratori del territorio. In programma, sempre a Ortona, nella sede dell’Enoteca regionale, una degustazione guidata dal titolo “Montepulciano d’Abruzzo Doc 2007, 10 anni dopo” a cura di Fabio Pracchia, redattore della giuda Slow Wine

 (Info e prenotazioni 085.9064024 - 391.3803033 - enoteca.reg.abruzzo@gmail.com)

A Fossacesia sarà possibile visitare aziende agroalimentari nella rassegna “Percorsi di Gusto”: aziende agricole, caseifici, frantoi e cantine aprono le porte e si raccontano a turisti ed cultori del cibo buono, pulito e giusto. (Ingressi libero, prenotazione obbligatori – aziende aderenti e contatti sono specificate sul programma della manifestazione www.calalenta.com).

A  Vasto torna l’iniziativa che esalta uno dei piatti identitari della costa teatina e della città marinara, il brodetto di pesce, con la rassegna enogastronomica “Brodetto e Contorni” (Per conoscere i menù proposti, i ristoranti selezionati e saperne di più www.brodettoecontorni.it).

Anche sabato 3 giugno, si potranno naturalmente gustare le specialità di mare nei ristoranti della costa e cenare al chiaro di luna  sulle ormai note palafitte dell’Adriatico. Accanto ai 7 Trabocchi che hanno aderito alla rassegna, Slow Food Lanciano ha selezionato anche 11, tra le migliori osterie e ristoranti  del litorale teatino, che proporranno menù degustazione improntati alla tradizione marinara abruzzese.

Per favorire la partecipazione all’iniziativa, sarà disponibile un servizio di bus navetta gratuito, in partenza dal parcheggio del Centro Commerciale Thema Policenter di Rocca San Giovanni (nei pressi dell’uscita del casello autostradale di Lanciano) e dalla stazione ferroviaria di San Vito Marina, nei tre giorni della manifestazione, nella fascia oraria tra le ore 19 e l’una.

Cala Lenta è organizzata da Slow Food Lanciano con la compartecipazione della Camera di Commercio di Chieti, il contributo della DMC Sangro Aventino, nell’ambito di Open Day Summer progetto della Regione Abruzzo e il sostegno in qualità di sponsor Pastificio Cocco e Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

Ancora un incidente che vede coinvolto un centauro. E’ di pochi minuti fa lo scontro fra un furgone che trasporta materassi e una moto, entrambi i veicoli erano diretti verso Castelfrentano, lo schianto è avvenuto all’altezza di centro commerciale Pianeta. Sul posto ancora le forze dell’ordine e i soccorsi, per il motociclista,  un uomo di 40 anni residente a Castelfrentano è stato necessario il trasporto in eliambulanza.

Notizia in aggiornammento

  • Pagina 5