Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il Sindaco Mario Pupillo e l'Assessore ai Lavori Pubblici Giacinto Verna informano la cittadinanza che da oggi è possibile compilare e presentare le schede (pdf in allegato) per la richiesta dei danni al patrimonio edilizio privato (scheda B) ed alle attività produttive ed economiche (scheda C) causati dal nubifragio eccezionale di venerdì 22 giugno. La documentazione verrà inoltrata, insieme a quella relativa al patrimonio pubblico del Comune di Lanciano, al Presidente della Regione Abruzzo per la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le schede vanno presentate al Comune di Lanciano entro le ore 13 di lunedì 2 luglio.

clicca qui per il modulo

clicca qui per il modulo

Il Sindaco Mario Pupillo, su proposta della funzione tecnica di Protezione Civile del Comune di Lanciano Ing. Fausto Boccabella e in seguito all'eccezionale nubifragio che ha colpito tutto il territorio del Comune di Lanciano ieri pomeriggio, ha attivato il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per il coordinamento dei servizi di assistenza alla cittadinanza. Sono state attivate 3 funzioni del COC: Tecnica, Viabilità, Volontariato. Da lunedì gli uffici del settore Lavori Pubblici cominceranno a raccogliere le istanze delle attività e dei privati cittadini danneggiati dal violento nubifragio, per rappresentare al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso la necessità di richiedere alla Presidenza Consiglio dei Ministri la dichiarazione dello stato di emergenza.

“In breve tempo inoltreremo al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso tutta la documentazione necessaria per presentare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri la richiesta per il riconoscimento dello stato di emergenza. La cosa più importante è che nessuno si sia fatto male ed era questa la cosa più importante per tutti noi. Da adesso ci concentreremo sulla puntuale documentazione dei danni subiti sia dal Comune che dai cittadini: da una prima sommaria ricognizione, stimiamo danni per almeno 1.000.000 di euro. Una cifra che temiamo possa essere incrementata dai possibili dissesti idrogeologici che di solito compaiono a distanza di qualche giorno dopo l'evento piovoso e che gli uffici diretti dall'Ing. Fausto Boccabella monitorano attentamente. Non si ha memoria di un nubifragio di simile intensità e rapidità di caduta al suolo della pioggia, con oltre 6000 fulmini registrati nell'arco di un paio d'ore nella sola provincia di Chieti. Con l'Ing. Boccabella e la Polizia Municipale ci siamo attivati nell'immediatezza dell'evento piovoso per assistere la cittadinanza: a loro e agli encomiabili volontari impegnati per fronteggiare l'emergenza va il nostro speciale ringraziamento. Gli ingenti danni causati al patrimonio pubblico riguardano soprattutto le strade e alcuni muri di contenimento, come in via per Frisa dove il tratto di strada davanti l'ingresso del Parco Diocleziano è stato chiuso per motivi di sicurezza. Ci sono stati smottamenti con invasione della carreggiata da parte del fango che ha richiesto un intervento urgente da parte di ditte specializzate, due auto rimaste bloccate in via Corsea e nel sottopassaggio di piazzale Cuonzo che sono state rimosse in serata, diversi allagamenti consistenti sia nei sottopassaggi che in prossimità di alcuni tratti di strada in via per Frisa e in contrada Santa Liberata nei pressi del depuratore. In numerose strade l'asfalto è stato letteralmente divelto dalla furia dell'acqua, in particolare nella zona via Ciriaci e lungo la variante Frentana; danni severi anche nel centro storico in zona piazza del Malvò e Lancianovecchio.

Da una prima ricognizione, risultano danni importanti anche a carico dei privati e delle attività commerciali a causa dell'allagamento di magazzini, negozi, garage. Lunedì l'ufficio competente metterà a disposizione della cittadinanza i moduli per comunicare l'entità del danno agli uffici competenti e avviare le procedure di richiesta dello stato di emergenza”, dichiarano il Sindaco Mario Pupillo e l'Assessore ai Lavori Pubblici Giacinto Verna.

 

La riapertura del Palazzo dell’Emiciclo è una grande notizia per L’aquila, per gli abruzzesi e per l’intero Paese. Un complesso di grande valore storico e architettonico sarà nuovamente a disposizione della cittadinanza; l’Assemblea legislativa della regione Abruzzo riconquisterà quegli spazi prestigiosi che le competono in funzione del suo servizio alla comunità; numerose attività culturali e sociali potranno ora trovare sede in ambienti restaurati e resi più moderni e confortevoli. Nel girono dell’inaugurazione- dopo il prezioso lavoro di restauro che ha visto realizzate innovative soluzioni di garanzia antisismica- desidero formulare l’augurio più sentito , e al contempo esprimere la mia forte vicinanza a tutti gli aquilani e alla gente d’Abruzzo. E’ questo un giorno di rinascita di grande speranza e fiducia a nove anni dal tragico terremoto che ha colpito al cuore la vostra meravigliosa terra, la vostra vita di comunità, e con essa tutta la nostra Italia. Il sisma ha provocato lutti, sofferenze, distruzioni. Ma dalle conseguenze di un terremoto si deve e si può ripartire. Voi lo avete dimostrato con la passione e la determinazione di cui siete capaci. Insieme si possono ottenere risultati straordinari, in grado di esprimere i valori, la creatività, la cultura, le capacità professionali e tecniche radicati nel tessuto civile. La riconsegna alla città di un monumento come il Palazzo dell’Emiciclo è oggi un simbolo potente della ricostruzione, del cammino gia compiuto e di quello ancora da completare. La solidarietà dell’intero Paese non è mai venuta meno in questi anni, e oggi si rafforza nella condivisione del legittimo orgoglio degli aquilani. E’ un giorno di festa per l’Italia, perché la nostra casa comune diventa più bella e più sicura, e perché la strada è stata aperta per conseguire altri importanti traguardi.

Domani 21 giugno, dalle 8.30 fino alle ore serali, sarà sospesa la fornitura idrica a San Vito Marina. Un disagio che, purtroppo, non è possibile evitare poichè sono necessari e urgenti alcuni interventi di riparazione lungo la condotta adduttrice che alimenta il “Serbatoio Marina”, in località Rapanice, nel Comune di San Vito Chietino.

La comunicazione arriva dai tecnici della Sasi che tengono pure a precisare che cercheranno di ristabilire una situazione di normalità prima possibile. “Siamo consapevoli dei problemi che provoca la mancanza d'acqua specie in questo periodo e nelle zone di mare che risentono maggiormente dei ribinetti a secco, ma questi lavori sono importanti anche per assicurare una buona manutenzione, metterci al riparo da brutte sorprese e garantire un servizio efficiente”.

L'impegno è di non superare i tempi previsti e di ridurre al minimo le difficoltà.

 

"Invito Salvini a prendere un caffè a casa mia, a scoprire parte della cultura rom ancora ignota a molti". Così Santino Spinelli, docente universitario e musicista, fondatore ed anima portante dell'Alexian Group che porta la musica rom nel mondo si rivolge al ministro Salvini.

"Siamo una minoranza che esiste in Italia da oltre sei secoli, che va riconosciuta e rispettata. I  rom italiani sono perfettamente integrati nella società e nonostante tutto riescono a conservare la loro cultura millenaria. Un popolo che si è sempre dovuto difendere ma che non ha mai avuto un esercito"

Santino Spinelli è  nato a Pietrasanta (Lucca) nel 1964, vive da sempre con la famiglia a Lanciano. Due lauree, una fama mondiale che lo ha portato, proprio perché primo rom a diventare docente universitario a Trieste,  a girare tutto il mondo per raccontare del suo popolo.

Oggi insegna all'Università 'D'Annunzio' di Chieti-Pescara.

A febbraio scorso, con l'Alexian Group, dove suonano anche suo figlio Gennaro che ha in queste ore lanciato un video sui social sempre indirizzato al ministro Salvini, guarda qui il video e le figlie Giulia ed Evedise, si è esibito  insieme all'Orchestra Europea per la Pace  nella sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio a chiusura della cerimonia di presentazione dell'Istituto Europeo di Arte e Cultura Rom (Eriac), fondato da Consiglio d'Europa, Open Society Foundations e Alliance for European Roma Institute for Arts and Culture, per contrastare il pregiudizio e la discriminazione usando l'arte, la cultura, l'insegnamento della storia.

Spinelli annuncia poi il primo monumento in Italia al Samudaripen, lo sterminio di Rom e Sinti: "Lo inaugureremo a Lanciano il 5 ottobre nel Parco delle Memorie davanti a Villa Sorge, già campo di internamento per donne ebree, 22 poi mandate nei campi di sterminio

L'Amministrazione Comunale di Lanciano ha presentato questa mattina l'edizione 2018 dei Giovedì del Gusto e dello Shopping di Lanciano che si terrà nei mesi di luglio e agosto, con un'anteprima giovedì 21 giugno.

I Giovedì del Gusto e dello Shopping sono promossi dall'Assessorato alla Cultura e Turismo e dall'Assessorato alle Attività Produttive in stretta collaborazione con i ristoratori, gli agriturismi, i produttori agricoli locali e i commercianti. Gli eventi sono previsti il 5-12-19-26 luglio e il 2-9-16 agosto, mentre la gustosa anteprima – a cura di Taste of Lanciano - si terrà in occasione del solstizio d'estate di giovedì 21 giugno. 

Nel mese di luglio le proposte enogastronomiche dei 16 ristoranti aderenti a Taste of Lanciano - menù da 15 a 20 euro a “cena sotto le stelle”, con una lunga e ideale tavolata nel cuore del centro storico di Lanciano - saranno arricchite dagli eventi musicali in programma in piazza Plebiscito e piazza Garibaldi. Giovedì 5 si inizia con gli “Area protetta”, il 12 sarà la volta della band rock viterbese “Black mamba”, il 26 appuntamento con una selezione dei migliori gruppi della scuola di musica “Il paese della musica”; giovedì 19 luglio lo spettacolo musicale con i “Memphis” si sposterà in Piazza Garibaldi, la storica piazza del mercato di Lanciano, grazie alla collaborazione con i commercianti di Piazza Garibaldi e l'associazione Baciami Piccina. Ad agosto i Giovedì del Gusto e dello Shopping torneranno ad animare piazza Pace con le proposte gastronomiche degli agriturismi e dei produttori agricoli locali. Appuntamenti con la musica in piazza Plebiscito con la storica corista di Lucio Dalla, Iskra Menarini (2 agosto), la band “Hertz” (9 agosto) e il giovane chitarrista britannico-norvegese Krissy Matthews (16 agosto), una delle stelle nascenti del blues/rock europeo.

“Proseguiamo nel solco tracciato dai successi degli anni precedenti con un contenitore, i Giovedì del Gusto e dello Shopping, capace di offrire ai turisti e ai cittadini del comprensorio frentano l'occasione di passare una serata estiva nel cuore della nostra bella Lanciano, cenare in compagnia all'aperto, ascoltare buona musica e fare shopping fino a tarda ora nei tanti negozi del centro. Un particolare ringraziamento al consigliere comunale Lorenzo Galati, che si è dedicato con grande passione alla realizzazione del cartellone degli appuntamenti musicali”, dichiara il Sindaco Mario Pupillo. “La proposta dei Giovedì in questi ultimi due anni si è arricchita della collaborazione con Taste of Lanciano, un'esperienza molto positiva che ha saputo raccogliere e valorizzare l'invito dell'Amministrazione a mettere in rete i ristoratori del centro storico, facendo registrare il tutto esaurito nella prima assoluta dello scorso anno, con oltre 5000 persone a cena sotto le stelle tra Corso Roma e Via dei Frentani. Un successo testimoniato dalle adesioni dei ristoranti, che quest'anno sono cresciute di oltre il 50% rispetto allo scorso anno. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e collaborato alla realizzazione dei Giovedì del Gusto e dello Shopping, in particolare i ristoratori, gli agriturismi e i produttori agricoli locali che torneranno ad animare piazza Pace con le loro proposte genuine e i sapori del territorio, i commercianti e lo sponsor Di Fonzo Bus per il sostegno concreto all'iniziativa”, sottolinea l'Assessore alle Attività Produttive Francesca Caporale.

Dopo il successo dello scorso anno Taste of Lanciano propone cinque serate a tema per le serate del 21 giugno, 5, 12, 19 e 26 luglio prossimi che vedranno una vera e propria “Costellazione del gusto” nel cuore di Lanciano con un’unica tavolata ideale che unisce il centro storico e il centro città; 16 ristoranti collocheranno i tavoli all’aperto e proporranno altrettanti menù al prezzo di 15€ o 20€.

Le serate saranno caratterizzate da un tema che coinvolgerà i partecipanti alle cene: per il primo appuntamento dei giovedì del gusto 2018 del 21 giugno, abbiamo voluto riscoprire “Comare e compare a fiore - Cummare e Cumbare a fiore” una tradizione forse poco conosciuta, ma molto sentita nel passato nelle campagne abruzzesi e del centro-sud; nella tradizionale “comparanza a fiori” si diventa “compari” o “comari” a fiori scambiandosi il "ramajetto" (un mazzolino di fiori di campo spontanei come iperico o erba di San Giovanni, fiore di sambuco, rosa selvatica, lavanda, felci e spighe di grano, margherite, rosmarino, erbe aromatiche) con una formula rituale “Cumbàre mio cumbàre, ‘n ‘ce dicème mai male che, se male ce dicème, a le ‘mbèrne ce ne jieme”. Il rito ricorre il 24 giugno, ma noi abbiamo voluto anticiparlo in occasione del solstizio d'estate.

Invitiamo pertanto a partecipare alla serata recando un ramajetto da scambiare con una persona cara, eventualmente anche con abiti tradizionali campestri.

Per la prima serata sarà lanciato anche un contest fotografico invitando a pubblicare su Facebook e Instagram la foto del vostro ramajetto con l’hashtag #TasteOfLancianoSolstiziodestate; la foto che riceverà più apprezzamenti vincerà dei prodotti della Cantina Sociale Rinascita Lancianese, sponsor delle cinque serate.

I menù saranno pubblicati su tasteoflanciano.com e sulla pagina Facebook di Taste Of Lanciano.

 

Contrastare il gioco d’azzardo che vede l’Abruzzo primeggiare in Italia con puntate medie pro capite che toccano, addirittura, le mille e settecento euro a testa. Si chiama “Non t’azzardà” il nuovo progetto sposato da Confcommercio Chieti che è tra i soggetti capofila di un tavolo di lavoro contro le ludopatie a cui si siederanno anche i professionisti dei Servizi per le dipendenze (Ser.D) della Asl di Chieti-Lanciano-Vasto e gli esponenti dell’associazione no profit specializzata nel sovraindebitamento “Torna il sorriso” presieduta dal dottore commercialista Giuseppe Schiavo. Sarà il presidente di Confcommercio Chieti, Marisa Tiberio, a coordinare l’attività della lodevole iniziativa. “Slot machine, gratta e vinci, lotto, superenalotto, scommesse sportive e giochi a soldi in internet, sono considerati giochi d’azzardo. Malgrado talvolta si possa vincere- afferma Tiberio- alla lunga si perde pesantemente con un conseguente indebitamento che mette sul lastrico famiglie e imprenditori.” Proprio chi fa commercio sembra essere la preda migliore del gioco d’azzardo. “Nella rete dell’azzardo cadono sempre più imprenditori alle prese con problemi economici conseguenti la crisi dei consumi che da ormai un decennio attanaglia le aziende di ogni ordine e grado. Questo perché siamo ormai di fronte ad una cultura che ha perso, in molte sue espressioni, il senso del vivere e del convivere- spiega Tiberio- collocando nel profitto l’unica e prevalente molla dell’agire economico.” Non a caso i fenomeni di ludopatia non si contano quasi più sul territorio. “Il gioco d’azzardo patologico- sottolinea Schiavo, presidente dell’associazione “Torna il sorriso”- si pone tra le principali cause dell’indebitamento e dell’usura. Per questo motivo, insieme ad un gruppo di dottori commercialisti composto da Elena Colantonio, Giovanna Greco, Patricia Di Tullio, Fabio Fabrizio, Nicola Petta e Claudio De Nicolis, ci metteremo a disposizione dei cittadini, degli imprenditori oltre che delle famiglie alle prese con enormi perdite di denaro a causa del gioco d’azzardo.” Paola Fasciani, direttore del Ser.D della Asl di Chieti, aggiunge: “Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che molte tra le persone che giocano d’azzardo sono particolarmente vulnerabili e spesso cadono in una dipendenza patologica che si manifesta soprattutto con comportamenti di gioco ripetuti e non controllabili- dice Fasciani- che comportano rischi per la salute della persona, per la sua socialità, conflitti in famiglia e perdite di somme di denaro ingenti.” Diversi segnali preoccupanti in tema di gioco d’azzardo arrivano anche da soggetti giovanissimi ad ulteriore riprova di come le politiche fin qui adottate non abbiano sortito gli effetti sperati. “Non a caso- riprende Tiberio- tra gli obiettivi del progetto “non t’azzardà” ci sono l’adozione di regolamenti comunali contro il gioco d’azzardo e la sensibilizzazione della politica regionale e nazionale al fine di arginare le ludopatie tutelando, di conseguenza, le fasce più deboli rappresentate da giovani, anziani e imprenditori.”      

 

L'Assessorato ai Lavori Pubblici del comune di Lanciano ha predisposto un piano di intervento straordinario di posa a caldo dell'asfalto per implementare le attività in corso della squadra di operai comunali già impegnata sulle buche stradali, in attesa del prossimo avvio dei lavori del piano asfalti 2018 previsto entro la fine del mese di luglio. Sono stati infatti impegnati con urgenza 10.000 euro per la fornitura e posa in opera a caldo di asfalto per la chiusura e riparazione delle buche presenti lungo le strade comunali che mettono a rischio la sicurezza dei mezzi e dei cittadini. I lavori sono stati affidati alla ditta Asfalti Totaro srl di Altino.

“Le piogge abbondanti di questo ultimo mese hanno contribuito in maniera decisiva all’aggravarsi delle condizioni già precarie di alcuni manti stradali, creando buche più o meno grandi che mettono a repentaglio l'integrità dei mezzi e che molti cittadini ci hanno puntualmente segnalato. Ci siamo subito attivati dunque per impegnare risorse destinate a un piano di manutenzione stradale straordinario che inizierà subito e andrà avanti per tutto il mese luglio. Il piano andrà a rinforzare la squadra di dipendenti comunali che già da alcuni giorni stanno effettuando i primi ripristini per la messa in sicurezza stradale con interventi di asfalto a caldo su piccole porzioni di carreggiata. Ringrazio tutto il Settore Lavori Pubblici e la Dirigente Luigina Mischiatti per il lavoro quotidiano a servizio della comunità anche sul tema della sicurezza degli oltre 340 chilometri di strade di competenza comunale”, dichiara l'Assessore ai Lavori Pubblici Giacinto Verna.

Entro la fine del mese di luglio, inoltre, inizieranno i 700.000 euro di lavori del piano asfalti 2018: le procedure di affidamento lavori da parte della CUC sono in via di conclusione. Ventiquattro gli interventi previsti: strada comunale Torre Marino/Santa Maria dei Mesi (già oggetto di un intervento urgente di messa in sicurezza di un tratto particolarmente ammalorato per 15.000 euro, lavori già eseguiti); sistemazione e messa in sicurezza di via Mameli, la strada che collega il quartiere di Santa Rita con l’Iconicella; strada comunale di Colle Campitelli; strada di collegamento per Canile Comunale e Canile Sanitario Villa Martelli; via Cesare Battisti; via Aterno; via Dino Ciriaci; tratto di via per Fossacesia; via per Treglio; strada comunale Fonte Grande; strada comunale Sant'Egidio; strada comunale Fonte Barile; via Vincenzo Bianco; strada Iconicella Vecchia; via dei Funai; via Remo Falcone; strada comunale San Giovanni contrada Serre; strada comunale Panetti, Rizzacorno; via del Mancino traverse ex calzaturificio Torrieri; via San Giovanni da Capestrano; via Decorati al Valor Militare (attraversamenti rialzati); via Ferro di Cavallo; strada comunale dei Bomba contrada Follani; strada comunale Villa Andreoli.

Tutto bene quel che finisce bene, rintracciato il padrone del cucciolo e i vigili urbani lo scrivono sul web. A trovarlo era stato un ragazzo la scorsa notte, il cane ha dormito con lui e poi di buon mattino, è stato  portato al comando della polizia Municipale nel quartiere San Giuseppe e da li, grazie al microchip si è potuto ritrovare il legittimo proprietario. A casa erano disperati, Leo, è così che si chiama il barboncino lo cervano ovunque e stamattina il lieto fine.

L'appello a microcippare i propri cani è evidente nel post degli agenti. Il dispositivo elettronico oltre a permettere di rintracciare il cane perduto è anche un ottimo deterrente contro l'abbandono.
 

Si rinnova l'appuntamento con le corse al galoppo all’Ippodromo dei Marsi di Tagliacozzo (AQ), con l'apertura della riunione ippica 2018. Sono dieci le giornate di corsa in programma che, a seguito della classificazione dell'ippodromo marsicano nella fascia di rilevanza commerciale, vedono montepremi molto interessanti per richiamare cavalli di sempre maggiore qualità tecnica.

Il clou della stagione si avrà nelle giornate del 5 e del 12 Agosto, con una serie di Gran Premi, primo fra tutti il G.P. Città di Tagliacozzo che giunge alla 16a edizione, ma anche il Criterium Marsi-cano, riservato ai purosangue di due anni e il Premio Regione Abruzzo per cavalli di tre anni. Da non dimenticare il rinnovarsi di altre interessanti manifestazioni, prima fra tutti la Festa del bambino che ri-chiama le famiglie all'ippodromo per un pomeriggio di festa.

Nella sala scommesse, gli interessati hanno la possibilità di vedere tutte le gare ippiche di gior-nata, italiane e internazionali, e di effettuare eventuali giocate con servizio di simulcasting.

Il programma tecnico della prima giornata, Giovedì 14 Giugno (prima corsa alle ore 16:00), è decisamente ricco, con in evidenza il Premio Apertura, II Tris per cavalli di 4 anni e oltre sulla distan-za di 1600 metri e due corse di Ippica Nazionale, il Premio Lombardia per cavalli di 3 anni sui 1600 metri e il Premio Liguria, corsa per Gentlemen Riders e Amazzoni sui 1350 metri. Concludono il pro-gramma ufficiale un handicap per tre anni sui 1350 m. e due corse per velocisti (1000 metri), una per cavalli di due anni e una per anziani. guarda il video

Calendario completo: - Giugno: Giovedì 14 - 21 - 28 - Luglio: Domenica 1 - 8 - 15 - 22 - 29 - Agosto: Domenica 5 - 12 Inizio ore 15.30 -

INGRESSO GRATUITO. Per informazioni il pubblico può chiamare il 338-9497018.

  • Pagina 7