Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Un aperitivo in musica, con l’esibizione di giovani artisti del territorio, è la manifestazione pensata da Marusca Miscia, candidata alla Camera dei Deputati per il centrosinistra nel collegio uninominale Lanciano-Ortona-Vasto per la chiusura della sua campagna elettorale per le elezioni politiche del 4 marzo.

L’evento è in programma a Lanciano, domani, venerdì 2 marzo, alle 18, nella Sala di Conversazione.

Gli aventi diritto al voto residenti a Lanciano in occasione delle prossime Elezioni Politiche di domenica 4 marzo 2018 per il rinnovo del Parlamento italiano sono 28.510 (13.652 maschi e 14.857 femmine) per la Camera dei Deputati (scheda rosa) e 26.631 (12.525 maschi e 13.806 femmine) del Senato della Repubblica (scheda gialla). Gli elettori che voteranno per  la prima volta sono 408.

Si voterà nella sola giornata di domenica 4 marzo dalle ore 7 alle ore 23. Per votare è indispensabile esibire la tessera elettorale e un documento d'identità valido. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo l’accertamento del numero dei votanti, a partire dall'urna del Senato della Repubblica; successivamente si procederà con quella della Camera dei Deputati. La raccolta dei dati sarà effettuata dal Centro Elaborazione Dati coordinato da Pasquale Zoino.

L'Ufficio Elettorale del Comune di Lanciano (primo piano di Palazzo di Città in Piazza Plebiscito 59), resterà aperto al pubblico durante tutta la consultazione elettorale per consentire il rinnovo delle tessere i cui spazi per i timbri risultino esauriti, per i duplicati e per ogni ulteriore informazione o necessità tesa a consentire l'ammissione al voto del maggior numero di elettori. Con il coordinamento della Segretaria generale Daniela Giancristofaro e della Dirigente Maria Consiglia Palumbo, l'Ufficio Elettorale (composto dalla responsabile Catia Tritapepe, da Silvano Perrucci, Iolanda De Crecchio e Maria Gabriella Silvi) ha completato le procedure previste dalla legge.

Per le sezioni accorpate nelle sedi distanti oltre 4 chilometri dalle vecchie ubicazioni, è stato predisposto un servizio navetta gratuito: orari e fermate su www.bit.ly/ElezioniPolitiche_ServizioNavettaLanciano. I cittadini delle zone delle 14 sezioni accorpate (www.bit.ly/Accorpamento_Politiche2018) sono state informati tramite avvisi e manifesti pubblici: inoltre, saranno raggiunti da un'informazione audio mobile nella giornata di sabato, sia in mattinata che nel pomeriggio.

Le scuole che ospiteranno i seggi saranno chiuse sabato 3, lunedì 5 e martedì 6 marzo. Le attività didattiche riprenderanno regolarmente mercoledì 7 marzo. La sezione più numerosa (1018 elettori) è la numero 17 della Scuola Media D'Annunzio, nel quartiere Santa Rita; la sezione con meno elettori (215 elettori) è la numero 25 di contrada Serre.

Cielo sereno ma gelo ovunque, come ampiamente previsto nei giorni scorsi, su tutto l'Abruzzo: la temperatura più bassa registrata nella notte è di 29 gradi sotto lo zero a Marsia, località turistica del Comune di Tagliacozzo, e sull'Altopiano delle Cinquemiglia; -27,1 la minima a Campo Felice, mentre all'Aquila sono stati raggiunti i 14,6 gradi sotto lo zero. I dati sono stati rilevati dalle 120 stazioni dell'associazione meteorologica di Caput Frigoris dell'Aquila.

Temperature rilevate dalla rete di monitoraggio meteo della Regione Abruzzo oggi 27/02/2018 tra le ore 00:00 e le 7:00 Temperatura min: L'Aquila Roccaraso -22,4 L'Aquila Campo Imperatore -19,2 L'Aquila Ovindoli -17,3 L'Aquila Castel di Sangro Zittola a Montenero -16,2 L'Aquila Campotosto -15,3 L'Aquila Castel del Monte -14,9 L'Aquila Carsoli Pietrasecca -14,8 L'Aquila Montereale -14,5 L'Aquila Scanno Passo Godi-Scanno -13,9 L'Aquila Pizzoli -13,5 L'Aquila Pescocostanzo -13,4 L'Aquila Fagnano Aterno a Fagnano -12,8 L'Aquila Avezzano Case Incile -12,7 Teramo Crognaleto Nerito -12 L'Aquila Barisciano -11,7 L'Aquila Villa S.Lucia -11,5 L'Aquila L'Aquila Assergi -11,3 L'Aquila Scanno Tasso a Scanno -11,2 L'Aquila L'Aquila Meteo -11 Chieti Montenerodomo -10,8 L'Aquila L'Aquila CF -10,5 L'Aquila Pereto -10,5 L'Aquila Goriano Sicoli -10,4 Pescara Caramanico Meteo -10 L'Aquila Collepietro -9,9 Chieti Guilmi -9,7 L'Aquila Canistro -9,2 L'Aquila Ateleta Sangro ad Ateleta -9,2 L'Aquila Ortucchio -9,1 L'Aquila S.Stefano -9 Pescara Salle -8,7 Teramo Tossicia -8,6 Chieti Bomba CITTA' -8,4 Teramo Arsita -8,2 Chieti Casalanguida -8,1 Teramo Civitella Fortezza -7,8 Chieti Villa Santa Maria Sangro a Villa Santa Maria -7,6 Pescara Carpineto della Nora -7,5 L'Aquila Civitella Roveto Liri a Civitella Roveto -7,5 Chieti Pretoro 1 -7,4 Teramo Teramo Meteo -7,3 Chieti Montazzoli -7 Pescara Catignano -6,7 L'Aquila Anversa -6,5 L'Aquila San Vincenzo Valle Roveto Roccavivi -6,3 Chieti Colle Capuano -6,1 Chieti Casoli diga -5,8 Chieti Cupello -5,7 Teramo Teramo P.te Vomano -5,6 Teramo Vomano a Montorio -5,5 L'Aquila Sulmona 198200 -5,4 Chieti Atessa -5,3 Chieti Foro a Ponte di Vacri -5,3 L'Aquila Roccacasale Aterno Sagittario a allogg.idr -5 Chieti Aventino a Selva di Altino -4,9 Teramo Salinello a Sant'Omero -4,9 Chieti Chieti Meteo -4,7 Chieti Vasto -4,5 Teramo Atri 1 Meteogeo -4,3 Pescara Pescara a Santa Teresa -4,2 Chieti Rocca San Giovanni -3,9 Chieti Cepagatti - Villareia -3,6 chieti Sangro a Paglieta -3,5 Chieti Alento a San Leonardo -3,4 Pescara Pescara a Alanno -3,4 Pescara Pescara Meteo -3,3 Teramo Giulianova -3,2 Teramo Piomba a Silvi -2,6 Pescara Pescara Colli -2,4 Teramo Giulianova Porto -2,2 Pescara Pescara Porto -2 Chieti Vasto Porto -2 (Regflash) 

Sono tanti i disagi provocati soprattutto dalla neve e dal ghiaccio, tra questi lo “scoppio” e le rotture dei contatori dell'acqua posti fuori dalle abitazioni. L'emergenza dello scorso inverno aveva fatto già registrare situazioni di notevole difficoltà con i contatori letteralmente fuori d'uso, nonostante gli avvisi e le raccomandazioni fatti dalla Sasi. Che torna anche oggi alla luce dell'abbondante nevicata, annunciata peraltro da giorni, ma soprattutto delle basse temperature, al di sotto dello zero, a raccomandare agli utenti di proteggere adeguatamente i contatori, proprio per evitare che si danneggino irrimediabilmente. Dovrebbero essere coperti con materiale idoneo a isolare e a riparare dal gelo

Il Sindaco Mario Pupillo ha ordinato la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado del territorio di Lanciano, compresi i nidi d'infanzia, per la giornata di domani martedì 27 febbraio. La sospensione è stata decisa in conseguenza della seguente allerta meteo emessa dalla Protezione Civile Nazionale e diffusa dal Centro funzionale d'Abruzzo in merito alle condizioni meteorologiche: Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal dipartimento della Protezione Civile Nazionale l'avviso di condizioni meteorologiche avverse n.° 18028 prot. Pre/0011377 del 25/02/2018 (seguito dell'avviso meteo n. 18027 prot. Pre/0011319 del 24/02/2018) recante: "Dal pomeriggio di lunedì 26 febbraio 2018, e per le successive 12-18 ore, si prevede il persistere di nevicate fino a quote di pianura, su Abruzzo e Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati. Alla luce della repentina diminuzione delle temperature a quote abbondantemente sotto lo zero, per limitare i possibili disagi e pericoli derivanti dalla formazione di ghiaccio, è stata dunque ordinata la sospensione delle attività didattiche in via precauzionale per la giornata di domani.

La società EcoLan ha regolarmente proceduto alla raccolta dei rifiuti in città, come da calendario; ha inoltre attivato, come da contratto, l'attivazione del servizio spargisale e pulizia marciapiedi con alcuni addetti, con particolare riguardo alle scalinate e ai passaggi pedonali più rischiosi. Alle 5 di questa mattina sono entrati in servizio cinque mezzi sulle strade principali della città per lo spargimento del sale. La scorta a disposizione per le operazioni è di 700 quintali: l'ufficio tecnico dei Lavori Pubblici ha proceduto all'acquisto di ulteriori 300 quintali di sale marino. La Polizia Municipale e gli uffici del Settore Lavori Pubblici raccomandano di utilizzare l'auto in caso di abbondanti nevicate solo se dotata di gomme termiche o catene e comunque solo in caso di stretta necessità. Si consiglia di consultare il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it per le informazioni sulle allerte e il sito istituzionale del Comune di Lanciano www.lanciano.eu per le altre informazioni del caso.

Dalle prime ore di questa mattina, nel territorio comunale di Fossacesia sono entrate in azione le pale meccaniche, che stanno procedendo a liberare le strade dalla neve. Scattato dunque il Piano Neve comunale, predisposto due giorni fa dal Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, dopo la riunione in Comune alla quale avevano partecipato il Vice Sindaco Paolo Sisti, i consiglieri comunali Danilo Petragnani, Lorenzo Santomero e Cristina Pocetti, e i responsabili di settore del Comune di Fossacesia.

Il Piano prevede oltre al servizio per lo spargimento del sale e la pulizia delle strade, lo sgombero della neve dai marciapiedi come da  convenzione con Ecolan, l'assistenza agli anziani soli e alle persone in stato di bisogno che, in caso di necessità, potranno contattare il numero 0872 608740 per richieste di acquisto di beni di prima necessità, di medicinali e per l’accompagnamento in strutture sanitarie.

E' stato allertato anche il Gruppo Comunale di Protezione Civile.

Il Sindaco Mario Pupillo ha ordinato la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado del territorio di Lanciano, compresi i nidi d'infanzia, per la giornata di domani lunedì 26 febbraio.

La sospensione è stata decisa in conseguenza della seguente allerta meteo emessa dalla Protezione Civile Nazionale e diffusa dal Centro funzionale d'Abruzzo in merito alle condizioni meteorologiche previste per il pomeriggio di oggi e la giornata di domani.

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal dipartimento della Protezione Civile Nazionale l'avviso di condizioni meteorologiche avverse n.° 18027 prot. Pre/0011319 del 24/02/2018 recante: “dalle prime ore di domani, domenica 25 febbraio 2018, e per le successive 24-36 ore, si prevedono: nevicate al di sopra dei 500-700m su Abruzzo, in estensione dalla tarda mattinata a Lazio, Molise e Sardegna, con quota neve in progressivo calo fino a quote di pianura nel corso del pomeriggio/sera su Abruzzo, Molise ed a seguire sul Lazio, con apporti al suolo da deboli a moderati, fino a localmente abbondanti sull’Abruzzo”.

In previsione della nevicata e della repentina diminuzione delle temperature che in nottata scenderanno abbondantemente sotto lo zero, per limitare i possibili disagi e pericoli derivanti dalla formazione di ghiaccio, è stata dunque ordinata la sospensione delle attività didattiche in via precauzionale per la giornata di domani. È stato inoltre rinviato al 9 maggio ore 21 lo spettacolo di prosa “Copenaghen”, inizialmente in programma stasera alle ore 21 al Teatro Fenaroli. Rinviata a data da destinarsi anche la cerimonia di consegna della Costituzione ai neo diciottenni residenti a Lanciano, che si sarebbe dovuta tenere domattina alle ore 9.30.

Il Piano Neve, come comunicato a fine dicembre 2017 in occasione dell'approvazione in Giunta, verrà attivato dal responsabile della Protezione Civile del Comune di Lanciano. Conta sulla disponibilità di 36 mezzi, di cui 4 di proprietà comunale e 32 messi a disposizione dalle 17 ditte contattate dall'Ufficio Tecnico. Si tratta di pale gommate, bobcat con lama, motopossibili, camion e trattori con lama, terna gommati che saranno impegnate, a seconda delle necessità, per lo sgombero della neve dalle strade e spargisale. Il servizio potrà contare inoltre sull'ausilio degli operatori della EcoLan spa (fino a un massimo di 20 unità) per la pulitura dei marciapiedi e delle zone pedonali, con priorità a quelli più frequentati e pericolosi.

Il Piano Neve prevede una divisione del territorio comunale in 18 zone, con relativa assegnazione delle stesse alle varie ditte private incaricate dello sgombero neve. Le ditte sono: Marfisi & Giancristofaro, Casalanguida Raimondo, Giuseppe Bellisario, Sciascio Consiglio, Florindo Natale, Cantelmo & Di Nenno, Euroter, Edilizia Di Biase Snc, Nicola Nasuti, Di Menno Di Bucchianico Giovanni, Aurelio Di Battista, Edin Costruzioni, Domenico Paoloemilio, Alfonso Franceschini, Walter D'Ulisse, Fratelli Cotellessa F&D, Suriani Enzo.

Il territorio del Comune è stato diviso in due zone, Centro Urbano e Periferia, a loro volta suddivise rispettivamente otto e sette comparti. La dislocazione dei mezzi sul territorio verrà effettuata secondo quanto previsto dalle mappe allegate al Piano, con priorità d’intervento sulle arterie stradali necessarie a collegare i principali presidi pubblici e di rilevanza sanitaria e sicurezza pubblica: collegamento da/per casello A14; ospedale; Cimitero; sedi ASL; guardia medica; Carabinieri; Commissariato di Polizia; Vigili del Fuoco; Casa Circondariale; Tribunale; Guardia di Finanza; Corpo Forestale; comando Polizia Municipale; Canile Comunale; uffici postali.

Le operazioni di spargimento del sale verranno attivate nel tardo pomeriggio di oggi con tre mezzi: sono a disposizione in deposito presso l'autoparco comunale circa 700 quintali di sale. L'Ufficio, con la collaborazione del volontariato locale, ha già distribuito a dicembre il sale in sacchi alle scuole e alle sedi che ospitano i comandi delle forze dell'ordine. A seconda dell'intensità della nevicata e della possibilità della formazione del ghiaccio, del sale verrà messo a disposizione della cittadinanza in piazza Plebiscito, gratuitamente ed esclusivamente per uso personale.

L’allerta e l’informazione per l’attivazione del Piano verrà data dai tecnici responsabili del Settore Lavori Pubblici. Se l'evento di avverse condizioni meteo dovesse manifestarsi con il carattere della eccezionalità (neve al suolo superiore ai 40 cm e valutazione puntuale della funzione tecnica) verrà richiesta l'attivazione del Centro Operativo Comunale (COC) per la gestione dell'evento in ambito di Protezione Civile e conseguente attivazione delle ulteriori funzioni previste dal Piano: tecnica-pianificazione; sanità, assistenza sociale e veterinaria; volontariato; materiali e mezzi; servizi essenziali e attività scolastica; censimento danni a cose o persone; strutture operative e viabilità; telecomunicazioni; assistenza alla popolazione; amministrativa-contabile.

La Polizia Municipale e gli uffici del Settore Lavori Pubblici raccomandano di utilizzare l'auto in caso di abbondanti nevicate solo se dotata di gomme termiche o catene e comunque solo in caso di stretta necessità. Si consiglia di consultare il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it per le informazioni sulle allerte e il sito istituzionale del Comune di Lanciano www.lanciano.eu per le altre informazioni del caso.


• Informati sull’evoluzione della situazione meteo, ascoltando i telegiornali o i radiogiornali locali;
• Procurati l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificane lo stato: pala e scorte di sale sono strumenti indispensabili per la tua abitazione o per il tuo esercizio commerciale;
• Presta attenzione alla tua auto che, in inverno più che mai, deve essere pronta per affrontare neve e ghiaccio;
• Monta pneumatici da neve, consigliabili per chi viaggia d’inverno in zone con basse temperature, oppure porta a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido;
• Fai qualche prova di montaggio delle catene: meglio imparare ad usarle prima, piuttosto che trovarsi in difficoltà sotto una fitta nevicata; • Controlla che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore;
• Verifica lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli;
• Non dimenticare di tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro.
DURANTE
• Verifica la capacità di carico della copertura del tuo stabile (casa, capannone o altra struttura). L’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli;
• Preoccupati di togliere la neve dal tuo accesso privato o dal tuo passo carraio. Non buttarla in strada, potresti intralciare il lavoro dei mezzi spazzaneve;
• Se puoi, evita di utilizzare l’auto quando nevica e, se possibile, lasciala in garage. Riducendo il traffico e il numero di mezzi in sosta su strade e aree pubbliche, agevolerai molto le operazioni di sgombero neve. Se sei costretto a prendere l’auto segui queste piccole regole di buon senso:
• Libera interamente l’auto e non solo i finestrini dalla neve;
• Tieni accese le luci per renderti più visibile sulla strada;
• Mantieni una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate. Prediligi, piuttosto, l’utilizzo del freno motore;
• Evita manovre brusche e sterzate improvvise;
• Accelera dolcemente e aumenta la distanza di sicurezza dal veicolo che ti precede;
• Ricorda che in salita è essenziale procedere senza mai arrestarsi. Una volta fermi è difficile ripartire e la sosta forzata della tua auto può intralciare il transito degli altri veicoli;
• Parcheggia correttamente la tua auto in maniera che non ostacoli il lavori dei mezzi sgombraneve;
• Presta particolare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, si possono staccare dai tetti;
• Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.
DOPO
• Ricorda che, dopo la nevicata, è possibile la formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi. Presta quindi attenzione al fondo stradale, guidando con particolare prudenza;
• Se ti sposti a piedi scegli con cura le tue scarpe per evitare cadute e scivoloni e muoviti con cautela.

 

Prelievo di cornee questa notte all’ospedale di Vasto. Il donatore è un uomo che avrebbe compiuto 60 anni fra tre giorni, che una settimana fa, accusando alcuni disturbi, si era ricoverato in Neurologia, dove gli era stato diagnosticato un tumore al cervello. Doveva essere trasferito a Pescara e operato ieri, ma il giorno antecedente ha avuto una emorragia cerebrale che ne hanno fatto precipitare le condizioni. Viste sfumare tutte le speranze di salvezza, i famigliari a quel punto hanno manifestato ai medici la volontà di donare gli organi, che lo stesso loro congiunto aveva espresso più volte. Non è stato possibile, però, procedere al prelievo di altri organi per via del tumore: tutto si è consumato in tempi talmente brevi che non era stato ancora possibile tipizzare le cellule cancerose, e valutare l’integrità di fegato e reni. Pertanto per esaudire il desiderio dell’uomo, gli unici organi “utili” erano le cornee, che sono state prelevate all’una di notte, un’ora dopo il decesso. Per tale circostanza, infatti, non è necessaria l’osservazione delle sei ore, come da protocollo operativo, perché le cornee possono essere prelevate “a cuore fermo”, purché entro 8 ore dalla morte.

L’intervento è stato eseguito da Antonino D’Ercole, anestesista e coordinatore dei trapianti a Vasto, coadiuvato dagli infermieri Barbara Mascitelli e Pasquale Brunetti.

“Un ringraziamento doveroso va alla famiglia - ha tenuto a sottolineare il medico - per l’estremo atto di generosità compiuto in un momento drammatico, con la malattia e la perdita del congiunto che si sono accavallate nel giro di pochissimi giorni, generando dolore e smarrimento. Va a loro merito l’aver voluto onorare la volontà di donazione del famigliare in circostanze nelle quali resta difficile conservare lucidità e pensare alle vite degli altri”.

Le cornee sono state trasferite alla Banca degli occhi dell’Aquila.

 

Sono almeno 7 anni che si parla di una pantera che si aggira nelle zone fra Gessopalena,   Lanciano e Castel Frentano. Ora tocca, per la seconda volta, a Guardiagrele. La prima segnalazione nel 2012, l’ultima in ordine di tempo l’estate scorsa ed oggi ancora un avvistamento ed ora corredato da un video che sembra confermare quelle che fin ora sono state voci, se pur attendibili, ma pure sempre voci.

Il grosso felino nero ed imponente si aggirava fra le campagna di Guardiagrele, in una zona non ben identificata e il breve video è stato realizzato da un uomo del posto e dalla moglie. Le voci del filmato (guarda il video) amatoriale sono meravigliate. Un gatto non può essere, è troppo grosso, dalle movenze è sicuramente un felino ma i dubbi restano comunque.

L’estate scorsa la zona  era quella di Fosso della Cicona, dove c’è anche il depuratore. 
Fu un professionista a segnalarne la presenza, Stefano Dal Pozzo, ingegnere che aveva preso un binocolo, raccontava il quotidiano il centro, per accertarsi di cosa si trattasse. Non fu possibile riscontrare tracce sul terreno perché in piena siccità non lasciò segni del passaggio dell’animale.

Quando fu invece avvistato a Lanciano e Castelfrentano tutti pensarono ad una burla anche se vennero ritrovati ciuffi di pelo e in molti raccontavano di animali domestici particolarmente nervosi. Solo a Gessopalena furono rinvenute delle capre sgozzate. Un abbaglio anche questa volta? Si tratta di un filmato falso, la foto dell’articolo è un frammento di esso, realizzato ad arte? Quel che è certo che la voce si fa sempre più insistente e il “tam tam” mediatico sta rimbalzando il video su tutti i social.(C.L.)

Sono stati evitati i licenziamenti dei 380 lavoratori della Honeywell di Atessa. Secondo quanto si apprende la Fim ha parlato di una ipotesi di accordo che ha individuato una possibile soluzione. Al tavolo delle trattative ci si è seduti oggi e al termine dell'incontro, interminabile, al ministero dello Sviluppo economico tra le Rsu e l'azienda sembra, finalmente, aprirsi uno spiraglio per i lavoratori che dopo oltre 8 mesi, dall’inizio della crisi e dopo i 60 giorni di sciopero dello scorso settembre, – spiega il segretario nazionale Fim Ferdinando Uliano sembrano poter tornare a sperare.

La Honeywel ha preso l’impegno di bloccare i licenziamenti prospettati dal 2 aprile 2018, predisponendo il mantenimento di un’attività e l’utilizzo di Cassa integrazione straordinaria fino a febbraio 2019.

Durante questo periodo e successivamente l’azienda è impegnata attraverso un advisor in un piano di reindustrializzazione mettendo a disposizione gratuitamente lo stabile per iniziative industriali che occupino almeno il 30% degli attuali occupati. In un verbale apposito è stato anche individuato con l’azienda un sistema di incentivazione che prevede all’uscita di ogni lavoratore un importo di 50.000 euro e 1.000 euro per ogni anno di anzianità o in alternativa 22 mensilità

  • Pagina 8