Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

L'Amministrazione Comunale di Fossacesia ha predisposto le azioni per fronteggiare l’emergenza neve che nelle prossime ore colpirà anche il territorio comunale. Il Piano Neve prevede la suddivisione del territorio comunale in 4 zone: centro cittadino, frazione marina, Villa Scorciosa e aree rurali; ciascuna zona è stata affidata ad una ditta privata: Sangroter srl, Antonino Flamminio, Domenico Giuliano e Vivai Natale Florindo. Per le attività di sgombero della neve dalle strade di competenza comunale e per lo spargimento del sale saranno impiegati 6 mezzi (pale gommate, bobcat con lama, camion). Sono a disposizione 90 quintali di sale da spargere sulle strade ed i marciapiedi per limitare la formazione di ghiaccio soprattutto nelle ore notturne. A supporto delle attività di sgombero della neve e per la pulitura dei marciapiedi e delle zone pedonali saranno impegnati due operai comunali, due operatori della Ecolan spa e una squadra del gruppo di Protezione Civile comunale e 4 volontari dello Sprar. Il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio , il vice Sindaco Paolo Sisti, gli assessori e i consiglieri delegati coordineranno le azioni del piano neve d’intesa con il settore tecnico del comune (ing. Silvano Sgariglia e Maurizio Marrone). Il comune raccomanda di utilizzare l’automobile solo in caso di estrema necessità e solo se munita di dotazioni invernali (gomme termiche e catene). Il Sindaco Di Giuseppantonio e il delegato alla Viabilità Danilo Petragnani, in una nota hanno chiesto alla Provincia e all’ANAS, che gestiscono la maggior parte delle strade che attraversano Fossacesia, di prestare particolare attenzione al servizio di spazzamento neve e di spargisale. L’Amministrazione comunale inoltre ha predisposto il servizio SOS NEVE, in collaborazione con il gruppo di volontari della Protezione Civile, il consorzio cooperative sociali S.G.S. ed il gruppo parrocchiale Caritas; gli anziani soli e le persone diversamente abili potranno contattare i numeri 0872.608740 e 346.6767634 per richieste di acquisto di beni di prima necessità, di medicinali e per l’accompagnamento presso strutture sanitarie del territorio per visite ed esami programmati. Tutti gli aggiornamenti saranno consultabili in tempo reale sul sito internet del comune e sui social network.

 

E’ assolutamente vietato circolare con veicoli non provvisti di pneumatici invernali o muniti di catene da neve, secondo quanto ha disposto la Provincia di Chieti con ordinanza n. 421 del 19 gennaio 2016 per non arrecare disagi alla circolazione stradale e alla sicurezza in generale.

A ribadirlo il Presidente della provincia di Chieti Mario Pupillo, a seguito delle segnalazioni pervenute in queste ore a causa delle precipitazioni di carattere nevoso che stanno interessando il territorio provinciale e che hanno fatto registrare le prime criticità già nel comprensorio montano della Maielletta proprio per il mancato rispetto delle istruzioni obbligatorie contenute nell’ordinanza.

“Invito i cittadini – dichiara il Presidente Pupillo - a mettersi un auto sulla rete viaria del territorio provinciale dotati delle attrezzature idonee in caso di neve. E’ un fatto di buon senso oltre che di rispetto delle regole, che consentirà a tutti noi di affrontare l’avversità meteo limitando al massimo i problemi”.

 

Il Sindaco Mario Pupillo, in qualità di Capo della Protezione Civile del Comune di Lanciano, ha firmato l'ordinanza con cui istituisce la Centrale Operativa Comunale in relazione allo stato di allerta meteo per neve e ghiaccio come da avviso per avverse condizioni meteorologiche emesso ieri dalla Protezione Civile Nazionale.

Da questa mattina e per le 24-36 ore successive si prevedono venti di burrasca con raffiche forti e nevicate in Abruzzo, con "apporti al suolo generalmente moderati, localmente abbondanti sulle regioni Adriatiche", si legge nell'avviso.

Il Centro Operativo Comunale, con sede nell'ufficio di Protezione Civile di Largo Tappia, attiva le varie funzioni a supporto del Sindaco e monitora tutta la fase di allerta per l'attuazione degli interventi di assistenza alla cittadinanza e di ripristino della viabilità.

Nello specifico sono state attivate: funzione tecnica di pianificazione, Fausto Boccabella Settore Lavori Pubblici; funzione volontariato dott. Claudio D'Angelo; funzione Materiali e mezzi e funzione strutture operative locali e viabilità, Gabriele Dell'Elce Comando Polizia Municipale; funzione assistenza alla popolazione, Tiziana Silvestri Settore Politiche Ambientali; funzione amministrativa contabile, Paolo D'Antonio settore Programmazione Finanziaria ed Economica. “Ringrazio sin da ora tutti i Dipendenti Comunali che presteranno senza sosta il proprio servizio per alleviare i disagi della nevicata: con l'Assessore ai Lavori Pubblici, Pino Valente, seguiamo l'evolversi della situazione. Siamo pronti con il piano neve, nel pomeriggio è prevista una prima uscita dei mezzi spargisale per contrastare la probabile ghiacciata notturna. Contiamo sulla massima collaborazione della cittadinanza per ridurre al massimo i disagi”.

Si raccomanda di utilizzare l'auto solo in caso di stretta necessità e con le dotazioni antineve necessarie, gomme termiche o catene. L'evento in programma domani sera nell'ambito dell'iniziativa culturale “Conversazioni del Venerdì” è stato rinviato a data da destinarsi.

Le comunicazioni ufficiali verranno diffuse tramite la pagina pubblica verificata facebook.com/pupillosindaco e il sito istituzionale del Comune di Lanciano www.lanciano.eu.

Il Centro Funzionale della Protezione Civile Abruzzo ha diramato un comunicato per neve a quote basse per la giornata di domani 5 gennaio fino alla mattinata di sabato 7 anche su Lanciano. “Il fenomeno nevoso interesserà, inizialmente, i rilievi appenninici fino a quote collinari e, dalla notte tra il 5 ed il 6 gennaio, anche le località del litorale, dove le temperature saranno prossime o di poco inferiori allo zero per tutta la giornata di venerdì. Le nevicate saranno accompagnate da venti forti di bora”, si legge in un passaggio.

In relazione all'informativa il settore Lavori Pubblici e Protezione Civile del Comune di Lanciano, si legge in una nota stampa diffusa da palzzo di città, coordinato dall'ingegner Fausto Boccabella e presieduto dall'Assessore Pino Valente, ha attivato le procedure del Piano Neve per fronteggiare l'evento meteorologico previsto.

Saranno 33 i mezzi, di cui 3 di proprietà comunale (pale gommate, bobcat con lama, motopossibili, camion e trattori con lama), di cui 25 impegnati e 8 di scorta e supporto per le attività di sgombero della neve dalle strade e di spargisale.

Il Settore Lavori Pubblici ha affidato a 18 ditte private il servizio, che potrà contare sull'ausilio degli operatori della EcoLan (fino a un massimo di 20 unità) per la pulitura dei marciapiedi e delle zone pedonali.

Il Piano Neve prevede una divisione dell'intero territorio comunale in 20 zone, con assegnazione delle stesse alle varie ditte private incaricate dello sgombero neve. Le ditte incaricate del servizio sono le seguenti: Marfisi & Giancristofaro, Casalanguida Raimondo, Giuseppe Bellisario, Sciascio Consiglio, Florindo Natale, Cantelmo & Di Nenno, Euroter, Edilizia Di Biase Snc, Enrico Lamelza, Gianni Di Biase, Carmine Nasuti, Nicola Nasuti, Di Menno Giovanni, Aurelio Di Battista, Edin Costruzioni, Domenico Paoloemilio, Alfonso Franceschini, Walter D'Ulisse.

Per le operazioni di spargimento del sale sono a disposizione 600 quintali di sale: l'obiettivo è limitare l'effetto del ghiaccio che si formerà con molta probabilità durante le ore notturne, sia per le basse temperature attese che per il vento forte di bora. In piazza Plebiscito ci sarà un cumulo di sale per uso strettamente personale a disposizione della cittadinanza. La Polizia Municipale e gli uffici del Settore Lavori Pubblici raccomandano di utilizzare l'auto solo se dotata di gomme termiche o catene e comunque solo in caso di stretta necessità. Si consiglia di consultare il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it per le informazioni sulle allerte e il sito istituzionale del Comune di Lanciano www.lanciano.eu per le altre informazioni del caso.

Circa 500 persone sono state vaccinate contro la meningite da meningococco nelle sole giornate di lunedì 2 e martedì 3 gennaio scorsi nei centri vaccinali dell’Azienda sanitaria locale Lanciano Vasto Chieti. Un notevole afflusso di cittadini sensibilizzati in seguito agli ultimi casi di meningite registrati in Italia, una malattia rispetto alla quale non vi è alcuna epidemia in atto e alcuna emergenza sanitaria. I casi, come ha spiegato il Ministero della Salute, sono stati 178 nel 2016, “nella norma attesa, in linea con i numeri degli ultimi anni”. Anzi, si è registrato un calo rispetto all’anno precedente. Nell'ultimo quadriennio ci sono stati 36 decessi da meningococco di tipo C su 65 milioni di abitanti.

«Ciò non toglie - spiega la responsabile del Servizio igiene epidemiologia e sanità pubblica (Siesp) della Asl, Ada Mammarella - che abbiamo sempre promosso e offerto le vaccinazioni, ed è dunque corretta la volontà delle persone di fare prevenzione. Certo, in questi giorni prevale la paura, che non si può fermare, ma con pazienza e professionalità i nostri operatori stanno accogliendo gli utenti, consegnano materiale informativo e vaccinano dopo avere spiegato loro le caratteristiche della patologia e i vaccini offerti. Chiediamo però ai cittadini di non ammassarsi a centinaia presso i nostri centri, non ha senso e non è utile a nessuno, e di avere pazienza. Consigliamo di prenotare, telefonicamente ai numeri indicati sul sitowww.asl2abruzzo.it (Prevenzione / Centri di vaccinazione) o, ancora meglio, recandosi di persona nelle nostre sedi. Ci scusiamo se non sempre saremo in grado di rispondere perché gli operatori, dato l’afflusso in atto, se sono impegnati a vaccinare non possono parlare al telefono. Se i tempi per le vaccinazioni non sono immediati, dato che il Siesp gestisce tutta la profilassi primaria a favore della popolazione, c’è da stare tranquilli perché, è bene ribadirlo, non vi è alcuna epidemia in atto. C’è stato qualche inconveniente dipeso dal massiccio afflusso, ma sono state prese le misure necessarie a farvi fronte, ad esempio prolungando, dove possibile, gli orari di apertura fino a pomeriggio inoltrato. Le dosi di vaccino sono disponibili e, se in qualche centro si esauriscono, provvediamo a rifornirli rapidamente. Per cui il messaggio è: prenotate e state tranquilli».

La corsa ai vaccini fa registrare situazioni di affollamento analogo in quasi tutti i 12 centri vaccinali della provincia che, nonostante la disponibilità degli operatori e la capacità di fare fronte all’ondata eccezionale di richieste, in alcuni casi può determinare anche situazioni di ressa, com’è accaduto in mattinata a Lanciano, dove la corsa al vaccino contro la meningite ha finito col rallentare e intralciare lo svolgimento della regolare e programmata attività legata al calendario vaccinale dei più piccoli. Proprio per evitare situazioni di questo genere e di ingolfare inutilmente gli ambulatori, è forte l’invito agli utenti, da parte dell’Azienda sanitaria, a prenotare la vaccinazione, senza farsi prendere dal panico con l’ossessione di dover fare presto, ingiustificata poiché, vale la pena ripeterlo, non ce n’è motivo.

Per quanto attiene, infine, alla compartecipazione alla spesa da parte degli utenti, esiste una tariffazione differente in base ai ceppi da coprire, che viene comunicata al momento della somministrazione o della prenotazione.

 

Auguri di Buon Natale a tutti i nostri lettori dalla la Redazione di Videocittà. Vi accompagneremo con le nostre news anche durante le festività natalizie anche se con meno costanza. Ancora grazie della fiducia che continuate a riporre nel nostro lavoro con la speranza di poter fare sempre meglio. Tanta gioia a tutti!

LANCIANO - Il capoluogo frentano entra nella lista delle città italiane scelte da TIM per il lancio dei servizi a banda ultralarga sulla nuova rete in fibra ottica, che permette di utilizzare da casa e dall’ufficio la connessione superveloce fino a 100 Megabit al secondo in download.
Da oggi in città sono già disponibili i servizi in fibra ottica per cittadini e imprese, grazie al collegamento di circa 13mila unità immobiliari,  corrispondenti alla quasi totalità della popolazione, attraverso la posa di 34 chilometri di cavo in fibra che collegano 84 cabinet stradali alle rispettive centrali. La copertura è stata già raggiunta nel centro città e nelle zone di Santa Giusta, Villa Martelli , Villa Stanazzo, Villa Gaeta e nella Zona Industriale; si stanno infine ultimando i lavori nei pressi di Piazza Plebiscito.
Il lancio commerciale dei servizi in fibra ottica è il risultato degli importanti investimenti del Gruppo Telecom Italia per la realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network). L’azienda conferma infatti  la volontà di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello “digital life” ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione.
“Anche Lanciano entra nella lista delle località scelte da TIM per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica – ha dichiarato Francesco Gentile, Responsabile Access Operations Abruzzo e Molise di TIM - Questa moderna infrastruttura di rete consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza. Si tratta di un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da TIM e alla collaborazione con l’Amministrazione comunale.”

CASTEL FRENTANO - Dopo il successo degli scorsi anni, il prossimo fine settimana il centro storico di Castel Frentano tornerà ad animarsi con il Villaggio di Babbo Natale, organizzato dalla Pro Loco, che quest'anno taglia il traguardo della decima edizione. Un appuntamento irrinunciabile non solo per i bambini, ma anche per i più grandi. In un'atmosfera suggestiva e magica, i più piccoli potranno incontrare Babbo Natale nella sua casetta, dove li attenderà insieme ai suoi aiutanti folletti. Nel frattempo, i più grandi, invece, potranno intrattenersi negli stand gastronomici allestiti lungo tutto il percorso e gustare i piatti della tradizione locale. E poi ancora spettacoli, mercatino e tante altre attrazioni per un pomeriggio indimentabile. L'appuntamento è per sabato e domenica, a partire dalla 16.

 

CHIETI  - Nella mattinata di oggi, il Vescovo Metropolita di Chieti, Mons. Bruno Forte ha portato il suo saluto e la sua benedizione ai Carabinieri del Comando Provinciale di Chieti.
Il Vescovo, ricevuto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Luciano Calabrò, ha incontrato, nella storica sede “Chiaffredo Bergia” di Via Arniense,  una folta rappresentanza di ufficiali e Carabinieri in servizio ed in congedo, ringraziandoli per l'opera svolta quotidianamente al servizio della gente e formulando sinceri auguri per le prossime festività natalizie alle loro famiglie.
Nel breve incontro monsignor Forte ha pronunciato parole di apprezzamento per l’operato dei Carabinieri, soprattutto nella loro funzione sociale nei centri abitati più piccoli e distanti dagli insediamenti più popolosi. Nella circostanza ha parlato con trasporto del significato del Giubileo della Misericordia voluto fortemente da Papa Francesco, spiegando l’intima essenza della misericordia e illustrando i riferimenti anche tra questa e il vero senso etico dell’azione quotidiana dei Carabinieri tra la gente.
Il Comandante Provinciale, dopo aver guidato il Vescovo in una breve visita tra gli uffici della Caserma, ha ricambiato gli auguri ringraziando Sua Eccellenza per la quotidiana vicinanza all’Arma e, nell’occasione, lo ha omaggiato dei simboli dell’Arma e, unitamente al Presidente della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, di una “bustina” (tradizionale copricapo indossato dai Carabinieri in congedo) e della tessera dell’Associazione Carabinieri.
 

FOSSACESIA - Si riaccendono le luci su Sapori a Palazzo, la tradizionale festa dell’olio e del vino che, giunta ormai alla 14esima edizione, si svolgerà a Fossacesia il prossimo sabato 10 e domenica 11 dicembre. Nel prossimo weekend infatti le vie della città ed il suo storico Palazzo Mayer si animeranno di buon cibo, vino, artisti di strada, concerti, spettacoli teatrali, mercatini e cultura, il tutto avvolto nella magica atmosfera del Natale. Organizzata dall’Amministrazione Comunale e coordinata da Stefano Angelucci Marino, gestore del Sistema Culturale di Fossacesia e in collaborazione con l’Associazione Culturale Itaca e Casartigiani, quest’anno la manifestazione ha arricchito il suo programma con una serie di iniziative che soddisferanno ogni genere di pubblico, dalle famiglie con bambini agli amanti della tradizione, dai giovani agli appassionati della buona cucina e del buon bere. Numerosi gli stand previsti, oltre 30, in cui chiunque potrà assaporare buon cibo, magistralmente preparato dalle associazioni e dai ristoratori del territorio, degustare vino di qualità delle pregiate cantine del territorio, acquistare prodotti della tradizione.
Tantissimi gli appuntamenti previsti. Si inizierà sabato 10 Dicembre, a partire dalle ore 17.00, quando, dopo i saluti da parte del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, l’Associazione Itaca, presieduta da Marisa De Filippis, presenterà presso il teatro Comunale Nino Saraceni il suo ricco programma culturale, fatto di mostre e convegni sui temi legati alla riscoperta della tradizione con uno sguardo verso l’importanza della progettazione per un territorio, del ruolo del settore agroalimentare e dell’ambiente. Sempre a cura dell’Associazione Itaca, all’interno del Palazzo Mayer saranno allestite una serie di mostre sulle antiche tradizioni del territorio, aperte e visitabili per entrambi i giorni della manifestazione.
Sempre sabato 10 dicembre, a partire dalle ore 19.00, si darà il via all’apertura degli stand enogastronomici dove le associazioni, i ristoratori del territorio, il centro pastorale ed il centro Sprar prepareranno i piatti tipici della tradizione, da pizze e foje, alla pecora alla callara, dagli arrosticini alla pizza fritta, dallo stracotto di maiale ai dolci tipici e tanto altro ancora, il tutto accompagnato da calici del miglior vino delle cantine di Fossacesia. La serata sarà animata dai baskers, gli artisti di strada, che con la loro arte ed allegria, coloreranno le vie del centro storico cittadino.
Ancor più ricco il programma di domenica 11 dicembre, quando, già a partire dalle ore 12.00 la CTT, Compagnia Tradizioni Teatina, si esibirà in Piazza del Popolo con canti e balli della tradizione. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, presso il Teatro Comunale Nino Saraceni sarà portato in scena dal Teatro del Sangro lo spettacolo teatrale “Il Canto di Natale” di Dickens. La serata sarà poi animata dal trio jazz itinerante a cura dell’Accademia Musicale Frentana, che accompagnerà la riapertura degli stand enogastronomici. Il tutto si concluderà con il concerto delle Terre del Sud che, a partire dalle ore 22.00, si esibiranno in piazza Fantini. Durante le due giornate, le vie della città, saranno inoltre arricchite con i tradizionali mercatini di Natale, organizzati dall’associazione di categoria Casartigiani.