Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il dato è in parte inatteso: la vertigine rappresenta ben il 25% dei sintomi riferiti dai pazienti e trattati dai medici di medicina generale. E’ un disturbo, dunque, particolarmente diffuso e ha conseguenze molto invasive sulla qualità di vita, sulle attività lavorative e sulla socialità della persona. L’unità operativa di Audiovestibologia dell’Ospedale di Chieti, di cui è responsabile il professor Giampiero Neri, tratta ottomila pazienti l’anno per malattie vertiginose, ipocausia improvvisa e acufeni. Inoltre da diversi anni l’équipe di Neri applica chirurgicamente protesi impiantabili ancorate all’osso, che permettono il recupero uditivo di pazienti che non possono sopportare gli apparecchi protesici tradizionali.

La vertigine è un disturbo della sensibilità spaziale e consiste nella sensazione di spostamento del corpo rispetto all’ambiente o dell’ambiente rispetto al corpo.

«Questo malessere, spesso cronicizzante – spiega il professor Neri –, può attraversare, con diversa incidenza, diversa gravità e diversa sintomatologia tutte le età della vita: il bambino, l’adulto, l’anziano. Per ognuno vi è una diversa sintomatologia e uno speficico approccio terapeutico. Sono molte le domande che si pongono quando riflettiamo sulla modificazione dei processi neurali nel corso degli anni, soprattutto alla luce delle nuove patologie di origine vascolare come la White Matter Disease che, fino a oggi, era considerata solo un particolare quadro radiologico senza significato clinico evidente».

Quali sono le diversità che il vestibologo può riscontrare nei pazienti pediatrici rispetto ai soggetti anziani? E come si manifesta il deficit vestibolare acuto nel paziente giovane rispetto alle età estreme? Esistono dei quadri tipici che possono facilitare il processo diagnostico?

A questi interrogativi cercheranno di rispondere esperti, provenienti da vari Paesi europei, che si incontreranno in diversi appuntamenti da domani, giovedì 7 settembre (inaugurazione alle ore 17), alle ore 13 di sabato 9 settembre nell’Auditorium del Rettorato dell’Università di Chieti, per il 2° Congresso nazionale del Cenacolo italiano di Audiovestibologia sul tema «I disturbi vestibolari nelle tre età della vita». Tra gli studiosi internazionali presenti saranno ospiti i docenti George Dumas da Grenoble, Bernard Cohen da Parigi e Nicolàs Pérez Fernàndez da Pamplona. Del congresso, promosso dal Dipartimento di Neuroscienze e Imaging della “d’Annunzio”, è presidente Adelchi Croce, direttore della Clinica otorinolaringoiatrica teatina.

Nella giornata inaugurale ci sarà anche una lettura dello storico Giovanni Liberato, il quale parlerà dei principali eventi che hanno visto Chieti protagonista nella storia, dalla Prima Crociata all’8 settembre 1943.

 

Si veste di solidarietà per i malati oncologici la tradizionale Fiera di Sant’Egidio, che segna l’avvio degli appuntamenti del Settembre Lancianese. Nella giornata di giovedì 31 agosto tra le centinaia di bancarelle che affolleranno corso Trento e Trieste e piazza Plebiscito ci sarà anche quella allestita dai volontari del reparto di Oncologia dell’ospedale di Lanciano.

In vendita ci sarà oggettistica artigianale di vario genere, dai monili alle lavorazioni a uncinetto, tutto rigorosamente realizzato a mano dalle pazienti e dai loro famigliari. Al pubblico che visiterà lo stand, allestito in via dei Frentani di fronte al Teatro Fenaroli, sarà anche offerto un concerto di musica antica, a partire dalle ore 21.00, con Luca Dragani al flauto ed Eugenio Caronna alla chitarra classica.

Il ricavato dalla vendita dei manufatti sarà devoluto al reparto, diretto da Lucio Laudadio, e all’Istituto oncologico regione Abruzzo e Molise.

Padre Luciano Milantoni da domani non sarà più il parroco di Sant’Antonio a Lanciano ma verrà trasferito all’Aquila dove, ricoprirà il ruolo di padre guardiano del Santuario di San Bernardino insieme a Padre Daniele Di Sipio, ora ad Orsogna, che sarà il rettore (in foto insieme).

Padre Luciano, originario di Villa Romagnoli, arrivò in città 12 anni fa succedendo all’allora parroco Padre Valentino Ballerini e da allora la parrocchia di sant’Antonio, la più grande della città, è diventata un “cantiere” di iniziative di ogni genere dalla ristrutturazione dell’altare al nuovo campo di calcetto, punto di riferimento di centinaia di ragazzi, fucina di fede e gioia dove le porte della carità francescana erano sempre aperte.

Mostre d’arte, concerti, pellegrinaggi in Terra Santa , allestimenti presepistici di prestigio, musica, danza, pittura, doposcuola in parrocchia, caritas parrocchiale, gruppi di ascolto per le famiglie in difficoltà…insomma una comunità viva, una grande famiglia dove ogni parrocchiano poteva ricavarsi il suo spazio e mettersi al servizio deli altri i propri carismi.

La decisione era nell’aria da mesi, da quando cioè la provincia dei frati d’Abruzzo di è unita a quella laziale ma è solo nel recente capitolo dello scorso luglio che si è arrivati alla destinazione finale. A padre Luciano, che ricordiamo ha, in quanto francescano anche il voto di obbedienza da rispettare, si sostituirà padre Francesco Concato, un giovane frate 30 enne che arriva da Latina  e il suo vice sarà Padre Carlo di Giovanni, sempre della fraternità laziale, che è arrivato a Lanciano già da qualche giorno.

Insieme a Padre Luciano andrà via anche Padre Tarcisio Iezzi,  direttore della casa religiosa per anziani “Antoniano” che andrà a svolgere il servizio di cappellano al Gemelli di Roma. Verrà sostituito da Padre Franco Mele.

Domenica scorsa si è svolta una messa solenne di saluto a  padre Luciano e, in centinaia hanno affollato la Chiesa per salutare il parroco che ha sposato, battezzato, fatto la prima comunione ma anche semplicemente ascoltato, tante volte aiutato concretamente tante persone che con gli occhi pieni di lacrime lo hanno ringraziato.

Grazie Padre Luciano, e ben venuto Padre Francesco!

(C.Lab)

Grande successo sulle spiagge abruzzesi dell’iniziativa benefica “Decora per un amico in riva al mare” interamente finanziata dal SIB/Confcommercio e organizzata in collaborazione con la Fondazione Contessa Lene Thun Onlus che da anni realizza laboratori gratuiti per bambini in contesti ospedalieri e di disagio pediatrico in genere.

Sull’intero litorale tantissimi concessionari di Casalbordino, Torino di Sangro, Fossacesia, Francavilla al Mare, Pescara, Montesilvano, Silvi, Pineto, Roseto, Giulianova hanno offerto a tanti piccoli bagnanti un kit contenente un oggetto di ceramica Thun da colorare, un grembiule, i colori e un diploma con la denominazione “Decora per un amico in riva al mare”.

Riccardo Padovano presidente SIB/Confcommercio Abruzzo “Sono contentissimo della riuscita in Abruzzo dell’iniziativa con tanti concessionari che hanno dato il loro contributo per il duplice obiettivo di far divertire i bambini e sostenere un’importante finalità benefica.

E’ stato bellissimo vedere tanti piccoli bagnanti impegnati intorno ad un tavolo con tanto di grembiule nella colorazione degli oggetti Thun con risultati meravigliosi.

Abbiamo voluto dare un segnale di solidarietà alla Fondazione Thun che da anni si occupa di dare sostegno pratico e psicologico a bambini chiamati ad affrontare prove difficili.

Grazie alla Fondazione Thun bambini affetti da patologie gravi trovano un prezioso aiuto per affrontare la malattia modellando e dipingendo la ceramica nei 25 laboratori permanenti attivati in 15 ospedali italiani.

Grazie all’aiuto degli imprenditori balneari l’obiettivo è di arrivare entro il 2017 a 34 laboratori in 19 ospedali italiani con reparti pediatrici che anche grazie alle opere realizzate nei laboratori Thun assumono un aspetto più bello e colorato che aiuta non poco i piccoli malati.”

Vincitrice della  quinta edizione del Premio Donna Bonta’ città di Lanciano, iniziativa dell’associazione La Luna di Seb, alla quale collaborano le associazioni CRI, AGAPE, SAN VINCENZO, AVO, I COLORI DELL’IRIDE, UNITALSI, PERCORSI  è stata Anna D’Ovidio,  la mamma di Lorenzo Costantini, morto prematuramente e per il quale si era mobilitata tutta la  regione per  cercare di raccogliere i fondi necessari per affrontare i costi di cure sperimentali a Philadelphia. Anna, dopo il grande dolore,  oggi porta avanti la onlus Lorenzofacciungol con la quale vengono realizzati  tanti progetti.  “ Sono io che dovrei ringraziare la gente per ciò che ha fatto per il mio Lorenzo – ha dichiarato Anna D’Ovidio, con tanta emozione nel ritirare il premio “Sto continuando con la onlus a fare ciò che Lorenzo avrebbe voluto. A Philadelfia non faceva che ripetere di voler guarire per fare del bene agli altri.” A premiarla il Sindaco Mario Pupillo ed i presidenti delle associazioni che  hanno espresso parole bellissime nei suoi confronti.

La manifestazione ha premiato come DONNA PIU’, donna che si è distinta a livello internazionale , SUSANNA RIGACCI, nota a tutti come soprano di Ennio Morricone. E’ stata premiata per l’attenzione che dedica nella valorizzazione  dei giovani talenti nel “bel canto”. La Rigacci ha parlato del suo “amore” per l’Abruzzo e per Guardiagrele dove porta avanti un progetto per i giovani, ricordando anche le sue presenze da giovanissima all’Estate Musicale Frentana di Lanciano.

Sono state poi tutte le associazioni attraverso foto e filmati a raccontare il loro operato ed a ripercorrere un anno di attività. “Ogni anno la manifestazione si trasforma in una festa della solidarietà. Mettiamo in luce l’operato di associazioni che si adoperano, in silenzio e con discrezione, per risolvere problemi difficili e delicati della nostra società.” Ha dichiarato Gioia Salvatore, pres. dell’Associazione La Luna Di Seb “Vogliamo promuovere la cultura del volontariato e dell’integrazione sociale”.

Nella bellissima cornice del polo Museale erano presenti tantissimi rappresentanti della Protezione civile di Rocca San Giovanni e Fossacesia e sono stati premiati dai rispettivi sindaci Giovanni Di Rito ed Enrico Di Giuseppantonio nell’ambito di  “Solidarietà e territori” . Il Sindaco di Guardiagrele Simone Dal Pozzo  ha premiato l’associazione Amici della Musica e del teatro.

L'assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lanciano rende noto che sono stati pubblicati gli avvisi relativi alle iscrizioni ai Nidi d'Infanzia comunali “Il Sorriso” e “L'Arcobaleno” e ai servizi di mensa e trasporto scolastico comunale.

Il servizio dei Nidi d'Infanzia è rivolto a bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi, con la seguente disponibilità di posti: Il Sorriso (Marcianese) 40 posti, di cui 16 riservati alle re-iscrizioni; L'Arcobaleno (quartiere Santa Rita) 40 posti, di cui 22 riservati alle re-iscrizioni. La domanda di ammissione va presentata entro venerdì 18 agosto o tramite pec comunale comune.lanciano.chieti@legalmail.it o presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 e il martedì e giovedì anche dalle 16 alle 17.30. Il modulo per la domanda di ammissione è disponibile in formato cartaceo presso l'Urp e in formato digitale all'indirizzo www.bit.ly/Modulo_Iscrizione_Nido.

L'ammissione avverrà secondo le graduatorie, una per ogni Nido, distinte per 3 fasce di età (3-12 mesi, 13-21 mesi e 22-36 mesi) e formulate secondo i criteri del Regolamento comunale degli Asili Nido. Le rate mensili per la frequenza saranno determinate in base all'Isee familiare e vanno da un minimo di 61,97 euro a un massimo di 361,52 euro, cui va aggiunta una quota giornaliera di 1,81 euro per ogni giorno di presenza del bambino. I Nidi d'Infanzia saranno aperti dal 1° settembre al mese di luglio 2018, dalle ore 7.45 alle ore 16, con periodi di sospensione per le festività natalizie (2 settimane) e pasquali (1 settimana). Lo sviluppo del progetto pedagogico verrà articolato in 42 settimane con termine entro il 10 luglio 2018; per il restante periodo fino alla fine del mese di uglio i Nidi erogheranno il servizio in relazione alle richieste e alle esigenze delle famiglie. Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonicamente allo 0872707226 e via mail a brasile@lanciano.eu.

Per quanto riguarda i servizi di mensa e trasporto relativi all'anno scolastico 2017-2018, le domande devono essere presentate entro giovedì 10 agosto: anche in questo caso è necessario allegare alla domanda l'Isee per la determinazione delle tariffe. Ulteriori informazioni potranno essere richieste al personale degli Uffici della Pubblica Istruzione: servizio Ristorazione 0872 707229/404/431 mail ristorazionescolastica@lanciano.eu; servizio Trasporto 0872 707421/427 - mail sasso@lanciano.eu  oliva@lanciano.eu.

 

“Si tratta di servizi a domanda individuale di fondamentale importanza che intendiamo erogare alla cittadinanza con una forte compartecipazione alla spesa, confermata nell'ultimo bilancio di previsione, a dimostrazione della grande attenzione dell'Amministrazione Pupillo alle famiglie e ai nostri più piccoli concittadini”, dichiara l'Assessore alla Pubblica Istruzione Giacinto Verna.

Si terrà il 21 luglio prossimo alle ore 20,45 alla manifestazione conclusiva della quinta edizione del “Premio Donna Bontà, città di Lanciano”.

 Si tratta di un importante evento ideato dall’associazione La Luna di Seb che vede insieme più associazioni lancianesi ( Croce Rossa , Unitalsi , AVO , Agape Onlus, I colori dell’Iride, Percorsi, San Vincenzo) le quali individuano  donne meritevoli di un riconoscimento per il loro impegno nel sociale.

Oltre al Premio Donna Bontà riservato a donne lancianesi, verrà conferito il premio DONNA PIU’ ad una donna nota a livello nazionale e internazionale che si è distinta nell’ambito della solidarietà, della cultura, dello spettacolo, della politica, dell’economia.

Per SOLIDARIETA’ E TERRITORI interverranno i sindaci di Fossacesia, Guardiagrele, Rocca San Giovanni ognuno con una associazione.

La manifestazione, ha il patrocinio del Comune di Lanciano e si terrà presso il Polo Museale, in diretta televisiva su Antenna 10 e in streaming su Abruzzoinvideo.tv.

Ospite d’onore Susanna Rigacci, la nota cantante lirica, soprano di Ennio Morricone.

 

Sguardo puntato sul territorio per coglierne le esigenze, con un’attenzione speciale al sociale e alle giovani generazioni: questo l’impegno che caratterizzerà la nuova annata del Rotary Club di Lanciano, guidato da Licia Caprara. La carica è stata assunta nel corso del tradizionale Passaggio del martelletto, che si è svolto sabato sera presso le cantine “Dora Sarchese” di Ortona, alla presenza del Sindaco Mario Pupillo, dell’Arcivescovo Monsignor Emidio Cipollone, dei soci e numerosi ospiti. A passare il testimone è stata Eliana De Berardinis, che nel corso del suo saluto non ha mancato di ricordare le numerose iniziative promosse dal Club nel corso dell’anno che si è appena concluso. I nuovi progetti saranno invece presentati ai soci alla prossima assemblea, e subito dopo agli organi di informazione. Ad affiancare il nuovo presidente è il Consiglio direttivo composto da Fabio Lombardi, Errico D’Amico, Antonella Fantini, Erminio Vitelli, Rossella Piccirilli, Fausto La Morgia, Francesco Lombardi, Lucio Valentini, dal futuro presidente Filippo Paolini e dal Past president Eliana De Berardinis.  

(nella foto con i presidenti dei Club di Vasto, Atessa e Ortona, e con l'assistente del Governatore Antonella Marrollo)

Il settore Pubblica Istruzione del Comune di Lanciano ha liquidato i rimborsi per l'acquisto dei libri di testo per l'anno scolastico 2016-2017 appena concluso in favore delle 357 famiglie che ne avevano fatto richiesta e che sono state ammesse al contributo sulla base dell'indice Isee.

“Anche quest'anno siamo riusciti a rimborsare la totalità delle richieste, per un totale di 65.624 euro: informiamo le famiglie interessate che nei prossimi giorni saranno recapitati gli avvisi per ritirare il rimborso presso gli sportelli della Bper, che svolge il servizio tesoreria per il Comune di Lanciano”, annuncia l'Assessore alla Pubblica Istruzione, Giacinto Verna

Sarà inaugurata domani , mercoledì 5 Luglio,  alle ore 18.30 “Una spiaggia per tutti”, la nuova area demaniale che l’Amministrazione Comunale di Fossacesia ha allestito per permettere alle persone che presentano disabilità o comunque difficoltà motorie di potersi muovere agevolmente sulla spiaggia e raggiungere il mare dove fare il bagno.

“Una spiaggia per tutti rappresenta per noi un grande traguardo – dichiara Maria Angela Galante, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Fossacesia – poiché uno degli obiettivi principali che ci siamo posti come Amministrazione ed in particolare come  assessorato alle Politiche Sociali è quello di rendere Fossacesia una città alla portata di tutti, cercando, il più possibile, di mettere in pratica quello che si definisce il diritto all’uguaglianza”.

Nata nell’ambito di un più ampio progetto, che ha previsto lo studio di tutte le strutture presenti sul territorio, al fine di individuare quelle che rispettano i criteri di accessibilità e munendo ciascuna di un apposito “bollino all’accessibilità”, la zona dedicata ad “una spiaggia per tutti” sorge nell’area demaniale presente nei pressi della piazzetta del bancomat, sul Lungomare , dove sono stati allestiti appositi servizi e strutture utili per la fruibilità della spiaggia anche da parte di persone con difficoltà di movimento e disabilità. Nello specifico è stata installata una lunga passerella che conduce sin dentro il mare, dove la persona disabile, con l’ausilio delle sedie job, messe gratuitamente a disposizione dell’utenza, potrà fare agevolmente il bagno. Inoltre l’area presenta uno spazio ombreggiato, appositamente creato per il ristoro e la permanenza, una zona gazebo per l’accoglienza e l’opportunità di socializzare insieme, secondo la logica della reale inclusione sociale. Infine è previsto, in determinati orari, un servizio di assistenza ai bagnanti. “L’idea di una spiaggia per tutti nasce dalla volontà di rendere concreto il concetto di inclusione sociale  - dichiara il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio – includere significa dare a tutti uguali diritti, anche quello, semplice, di poter andare al mare e fare il bagno. Lo spazio che abbiamo ideato serve proprio a questo, ad includere, a rendere autonomi tutti coloro che si trovano in una condizione di disabilità o anche semplicemente di difficoltà fisica temporanea. Lo spazio attrezzato è inoltre a disposizione anche delle persone cosiddette normodotate che potranno autonomamente e gratuitamente beneficiare di uno spazio attrezzato, proprio nel rispetto dei principi di inclusione sociale”.

Durante l’inaugurazione che si svolgerà alla presenza del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, dell’Assessore  alle Politiche Sociali, Maria Angela Galante e di altri rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, si svolgerà  anche la premiazione di personalità che si sono particolarmente distinte nel mondo del sociale e della disabilità ed in particolare Claudio Ferrante, Presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate, Mariella D’Aurizio, vincitrice di numerose medaglie d’oro nel nuoto e nei giochi paraolimpici, Umberto Braccili, giornalista  Rai 3 e scrittore,  particolarmente attento al sociale e la scrittrice Patrizia Angelozzi, da sempre impegnata nelle attività del sociale.