Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

 E’ la serata di Thomas e dei Soul System quella di domani sera, sabato 15 settembre, in piazza Plebiscito a Lanciano. Una serata ‘giovane’, che richiamerà tantissime persone provenienti da varie parti d’Italia – il comitato Feste di Settembre ha ricevuto conferme da Catania, Messina, Lecce, Arezzo, Napoli, Roma, ecc. -  che arrivano a Lanciano per godersi lo spettacolo.

Thomas Bocchimpiani, finalista di Amici 2017 di Maria De Filippi, porterà in piazza il suo “Thomas 18 edition” tour. Prima di Thomas si esibiranno i Soul System, vincitori di X Factor 2016: un gruppo di ragazzi di origini ghanesi (eccetto Alberto) tutti nati e cresciuti tra Verona e Brescia. Leslie e Jiggy, rispettivamente anima rap e voce del gruppo, scrivono i testi rigorosamente in inglese, mentre suoni e melodie vengono arrangiati da Joel e David. Suonano insieme solo da qualche anno, e grazie alla loro forte coesione ed energia sono già molto richiesti. La loro forza è l’energia e la simpatia che sprigionano sul palco. Il loro obiettivo è quello di smuovere il sistema, portare una ventata di positività e far ballare il pubblico. 

Alla fine del concerto, come di consueto, i fuochi pirotecnici incendiati da Pirotecnica Pace Costantino, Pratola Peligna (Aq). Sarà possibile assistere ai fuochi anche all’interno dell’ex Ippodromo Villa delle Rose: l’ingresso è limitato, per ragioni di sicurezza, a 1960 persone a cui sarà consegnato un biglietto, in ordine di arrivo e assolutamente gratuito. Torna al Teatro Fenaroli il doppio appuntamento con la Banda Città di Lanciano (matinèe alle 11 e alla sera alle 20.45).

 

Tra gli altri appuntamenti del 15 settembre:

  • Ore 9.30-12.30- Museo Diocesano “Abruzzo Contemporaneo – Luoghi d’arte 2018

Mostra d’arte contemporanea – Artisti: Sandro Visca; Raul Rece; Giada Ciarcelluti

  • Portici di corso Trento e Trieste “Bbòmme, bbande e campàne, ècche Làngiane!”, Mostra fotografica a cura di Alex Marchesani
  • Foyer Fenaroli - Mostra di abiti dipinti a Mano “L’armonia dell’arte da indossare”, a cura dell’Associazione MirAlArte
  • Pony games ai Viali - Da giovedì 13/09 a domenica 16/09 ore 17:00-21:30 vi aspettiamo nei pressi dei viali con dei bellissimi e dolcissimi pony
  • Piazzale antistante l’ex Stazione ferroviaria - “Honda Village”: Honda Italia celebra i 70 anni della casa madre con l’esposizione di auto, moto, prodotti power e marine.
  • Ore 16.30-19.30 – Piazza Plebiscito - Tennis in piazza – CT Lanciano nel cuore della città: vieni a provare gratuitamente con i maestri della Top School CT Lanciano (Dai 3 Ai 99 Anni)
  • Ore 18- Museo Diocesano - “Abruzzo Contemporaneo – Luoghi d’arte 2018”, “Il patrimonio edilizio storico minore: conoscerlo, salvaguardarlo”.
  • Ore 19 – Viale delle Rose - Anxanum Day: Spinning Event a cura del centro sportivo “Le Gemelle”
  • Ore 20 – Piazza Pace - Papillon… on the road, Cena gourmet con degustazioni a tema e accompagnamento musicale

 

 

Supporter beach, di Donato di Campli, “abbraccia” con il suo staff e i suoi artisti la città di Lanciano e la sua piazza Plebiscito regalando una serata all’insegna della musica internazionale, inserita nel cartellone delle Feste di Settembre 2018.

Mercoledì 12 settembre dalle ore 22.30 presso piazza Plebiscito (Lanciano) si esibirà la vocalist Guest Star Barbara Tucker, una delle cantanti house più grandi di sempre, accompagnata dai dj Claudio Corna, Alessandro Abbonizio, Tony Zappa e la voce di Marika Rotondo. Tra gli ospiti anche il direttore artistico di Supporter Beach, Caludio Coccoluto, e le modelle che parteciperanno il giorno 13 settembre al Concorso di Miss Lanciano 2018, con la collaborazione dell’Hair Stylist Silvio Luciani.

“Con le serate musicali di Fossacesia siamo riusciti a coinvolgere un gran numero di persone provenienti da ogni parte della Regione. I nostri spettacoli hanno accontentato tutte le età. Su quest’onda io e mio marito, in primis quali lancianesi e successivamente quali imprenditori, non potevamo non pensare alla nostra città. Il coinvolgimento è di natura personale ed unicamente volto a creare opportunità all’intera collettività lancianese. Le Feste di Settembre rappresentano l’emblema della nostra città e caratterizzano un momento estremamente importante per l’amministrazione, il commercio e l’economia”. Queste le parole del CEO della Supporter, dott.ssa Simona Fattore.

Entusiasmo condiviso anche dal presidente delle Feste di Settembre 2018, Maurizio Trevisan: “Ringrazio Donato Di Campli, Simona Fattore e tutto lo staff di Supporter- sottolinea - per aver organizzato a Lanciano una serata davvero originale e di altissimo livello. Ci auguriamo che i Lancianesi rispondano al meglio e che piazza Plebiscito si trasformi in una discoteca a cielo aperto, in modo da dare il giusto ‘benvenuto’ alle serate clou delle Feste di Settembre, che si svolgeranno dalla Nottata del 13 fino al 16 settembre”.

 

 

 

 

Una caccia al tesoro nei luoghi della bellezza e della storia per l'evento dell'estate dedicato ai più piccoli. Si terrà venerdì 7 settembre, a partire dalle ore 17, nel Polo Museale Santo Spirito la “Notte dei Bimbi di Mezza Estate”, l'ormai tradizionale appuntamento estivo gratuito all'insegna del divertimento per i bambini.

L’evento è organizzato dagli Assessorati alla Cultura e alla Mobilità del Comune di Lanciano in collaborazione con la Croce Rossa di Lanciano e si svilupperà attraverso una grande caccia al tesoro che tra elementi di primo soccorso e prove ludico-didattiche, porterà alla scoperta di alcune opere della collezione “Lo Splendore dell'Immagine” donata a Lanciano dal mecenate d'Abruzzo Alfredo Paglione, un autentico tesoro custodito all’interno del Polo Museale che si vuole collegare, non solo idealmente, al Polo Museale di Atessa che patrocina e aderisce all'evento.

“Nell’intento di cominciare a porre le basi per la costituzione di una rete tra i musei che ospitano le opere della prestigiosa collezione Paglione, come promesso in occasione della inaugurazione della mostra permanente, siamo partiti dai bambini ed abbiamo coinvolto il Comune di Atessa nella persona dell’Assessore alla Cultura Giulia Orsini, oltre ad Adele Cicchitti, Presidente della Fondazione culturale di Atessa “MuseAte”, che insieme all’architetto Anna d’Intino e alla geologa Anna Pia Apilongo, gestisce il museo dove sono esposte 210 opere di arte grafica del maestro Aligi Sassu. A tutte loro rivolgo un sentito ringraziamento per aver raccolto l’invito a collaborare alla parte artistico-divulgativa della manifestazione”, dichiara l'Assessore alla Cultura Marusca Miscia. “La Notte dei Bimbi di Mezza Estate è un titolo shakespeariano scelto per offrire ai bambini e non solo, la possibilità di vivere la cultura in città attraverso la dimensione del gioco. Quest’anno la cornice scelta è quella del Polo Museale, una struttura funzionale alle esigenze di questo tipo di eventi, ma soprattutto uno spazio ricco di storia, da vivere e da visitare in quanto sede di una importante sezione archeologica e da quest’anno di una mostra di quadri contemporanei acquisiti al patrimonio cittadino grazie alla generosità del mecenate Alfredo Paglione”, aggiunge Miscia. Saranno inoltre organizzate visite guidate alla sezione archeologica del Polo Museale a cura della dott.ssa Roberta Odoardi; non mancheranno momenti dedicati all’educazione e alla sicurezza stradale, alla cultura della mobilità alternativa grazie al movimento di cittadini Lavenum, merenda e animazione con “babydance” e “truccabimbi” a cura dell’associazione Hakuna Matata.

“Visto l’entusiasmo registrato nelle giornate di giugno, in cui bambini e genitori si sono approcciati per la prima volta al pedibus, quest’anno avremo la possibilità di confrontarci sulle esperienze vissute e di promuovere la nuova mobilità principalmente per il percorso casa-scuola in vista del nuovo anno scolastico. Il filo conduttore della sicurezza, che ha legato diverse iniziative promosse nelle scuole e in strada, sarà invece alla base dei laboratori organizzati dalla Croce Rossa che ringraziamo per la disponibilità e per la presenza costante, non solo in occasione di questo evento ludico-pedagogico”, sottolinea l'Assessore alla Mobilità Francesca Caporale.

 

 

LANCIANO (29 agosto 2018). Dagli appuntamenti della tradizione ai giochi e iniziative per bambini, passando per concerti e serate per i giovani e spettacoli per i più adulti. Un programma quanto mai completo e variegato quello illustrato stamattina nella conferenza stampa di presentazione del cartellone di eventi delle Feste di Settembre 2018, a cui hanno partecipato il sindaco Mario Pupillo e l’assessore alla Cultura Marusca Miscia, il presidente delle Feste di Settembre, Maurizio Trevisan e i rappresentanti di molte delle associazioni coinvolte, tra cui Danilo Daita.

 Tra tutte, spicca l’attesissima esibizione di Massimo Ranieri, con il suo show “Sogno e son desto 400 volte”. Lo spettacolo, già leggendario per lo straordinario successo registrato in tutta Italia e all’estero (di recente ha partecipato al Festival del Cinema di Mosca, oltre ad essersi esibito negli Stati Uniti, in Canada e in molti altro Paesi), approderà il 16 settembre a piazza Plebiscito, unico concerto completamente gratuito dell’artista. Tra canzoni, aneddoti e colpi di teatro, Ranieri vestirà il triplice ruolo di cantante, attore e narratore per interpretare i suoi grandi successi musicali, proporre tutto il meglio del suo repertorio più amato, senza perdere di vista il gusto irrinunciabile della tradizione napoletana, gli omaggi ai grandi sognatori e i grandi classici del cantautorato italiano.  Ad accompagnarlo, l'Orchestra formata da Max Rosati (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica). Maestoso anche il palco montato in piazza Plebiscito, che sarà coperto, e avrà una dimensione di 14 x 12 metri, con torri laterali di 3 metri.

Ma sono tanti altri gli appuntamenti del Settembre lancianese.

 Gli appuntamenti della tradizione

Si inizia oggi con lo Sparo di mortaretti e batterie dalla Torre Civica, replicato anche il 1 settembre alle 12. Confermati tutti gli altri appuntamenti: la Fiera di Sant’Egidio del 31 agosto, con oltre 190 espositori, dei quali solo 10 spostati dal Corso a Viale delle Rose a causa della voragine che si è aperta nel negozio Josephine; il Dono alla Madonna del Ponte dell’8 settembre, con oltre 24 carri, preceduti dai bambini della Scuola dell’Infanzia Maria Vittoria vestiti con abiti tradizionali che balleranno la Tarantella e, la sera, la tradizionale Vendita dei Donativi, quest’anno affidata al nuovo banditore Pasquale Doris; torna la Banda “Città di Lanciano” in Largo San Giovanni, location particolarmente apprezzata nel 2017; confermate le Luminarie della ditta Gianfranco Paulicelli, che l’anno scorso hanno ‘vestito’ Corso Trento e Trieste di un meraviglioso mosaico di luci e colori; immancabili i fuochi pirotecnici, incendiati – dal 13 notte al 16 – da quattro ditte diverse: Pirotecnica Siciliano Pierluigi, Vitulazio (Ce), Pirotecnica De Carlo Martino, Gioia Del Colla (Ba), Pirotecnica Pace Costantino, Pratola Peligna (Aq) e Pirotecnica Ortonese Di Costanzo Carmine, Ortona (Ch); e, ancora, la tradizionale Processione Marianacittadina del 16, con la presenza dell’arcivescovo della Diocesi di Lanciano-Ortona, mons. Emidio Cipollone.   

 Giochi e spettacoli per bambini

Particolarmente ricco, quest’anno, il programma di eventi dedicato a bambini e ragazzi: si inizia il 9 settembre dalle 10 alle 22 ai Viali con Pompieropoli, attività ludiche ed educative per i bambini dai 3 ai 13 anni (a cura del Distaccamento VV.F Lanciano); confermato l’appuntamento con Ludobus “ScomBussolo – Giochi per Tutti”, un furgone carico di giochi in legno (della tradizione popolare, del mondo, d’equilibrio, di lancio, d’ingegno) che vengono messi a disposizione di bambini, ragazzi, adulti e famiglie per giocare (10 e 11 settembre, ore 16- 21 in piazza Plebiscito); "Illusioni magiche", spettacolo di ombre cinesi e sand art di Oscar Strizzi, molto apprezzato anche dagli adulti (11 settembre in piazza Plebiscito); Tennis in piazza – CT Lanciano nel cuore della città: vieni a provare gratuitamente con la Top School CT Lanciano (14 settembre, ore 16.30-19.30 in piazza Plebiscito).

 Musica e divertimento per tutti i gusti

Tanto spazio e divertimento anche per i giovani (ma non solo) a cominciare dall’appuntamento del 15 settembre con Thomas Bocchimpiani (finalista di Amici 2017) a cui si aggiungeranno i Soul System, vincitori di X Factor 2016 che con la loro forza, l’energia e la simpatia che sprigionano sul palco sono capaci di portare una ventata di positivita? e far ballare il pubblico. Serate ‘giovani’ anche quella della “Nuttate 3.0” (un’idea di Danilo Daita), con la discoteca in piazza fino ai fuochi pirotecnici delle 4 del mattino con animazione e co-conduzione Lia e Jojo - Dj Set Damiano Di Mattia. Prima di ballare, spazio al Festival Nazionale per Artisti Diversamente Abili e a Miss Lanciano 2018 (a cura di Silvio Luciani in collaborazione con Camillo Del Romano), sfilata di moda con i negozianti di Lanciano che vedrà come madrina la bellissima Mercedesz Henger e, tra i tanti ospiti, Gabriele Sbattella (in arte L'Uomo Gatto) e Axx Donnel, leader dei Traks interpreti del famosissimo brano "The long train running". E ancora tanto divertimento il 12 in piazza con “Supporter and the city”, a cura di Supporter Beach di Donato Di Campli e Simona Fattore: lo staff artistico dello stabilimento “Supporter Beach”, dopo il grande successo della stagione estiva, “invade” la principale piazza di Lanciano con tutto il suo staff offrendo una serata internazionale all’insegna della musica e del ballo con la vocalist Guest Star Barbara Tucker, una delle cantanti house più grandi di sempre, accompagnata dai dj Claudio Corna, Alessandro Abbonizio, Tont Zappa e la voce di Marika Rotondo.

Per giovani e adulti anche i tanti concerti in piazza Plebiscito – tra questi Alexian Santino Spinelli (il 10 settembre con Concerto dell’Alexian Group di Santino Spinelli: dall'India al flamenco passando per il jazz manouches, uno straordinario evento con musiche, canti e danze per una serata diversa, per un viaggio ideale  attraverso l'intimità di un’arte assolutamente originale), Alta FrequenzaIl CantastoriePop’s, Paese della Musica -  e al Teatro Fenaroli - Coro Lirico d'Abruzzo in ...Canto!Concerto folk del coro Gran Sasso dell'Aquila.

E poi gli appuntamenti del 14 e 16; il 14 con il Festival “Ragazzi di Strada”, a cura di Danilo Daita con Donatello, Giuliano dei Notturni (“Il ballo di Simone”), Gian Pieretti (“Pietre”), Enrico Maria Papes (“tema” I Giganti), Pietruccio Montalbetti (“Sognando la California” – I Dik Dik), I Corvi (“Ragazzo di strada”); e il 16 con l’attesissimo concerto di Massimo Ranieri, con il suo spettacolo “Sogno e Son Desto.

 Sport, buon cibo e cultura

Tantissimi altri gli appuntamenti del Cartellone delle Feste di Settembre 2018: eventi sportivi – Tennis in PiazzaBoxeBiliardoSpinning “Honda Village”, dal 13 al 16 nel piazzale antistante l’ex Stazione, in cui Honda Italia celebra i 70 anni della casa madre con l’esposizione di auto, moto, prodotti power e marine; appuntamenti culturali - la rassegna “Abruzzo Contemporaneo”, il Festival dell’Anima, la mostra fotografica “Bbòmme, bbande e campàne, ècche Làngiane!” a cura di Alex Marchesani e la mostra di abiti dipinti a Mano "L’armonia dell’arte da indossare" a cura dell’Associazione MirAlArte, la rappresentazione “Il Medico dei Pazzi”, riduzione da Edoardo Scarpetta, regia di Carmine Marino presentata dalla Compagnia Teatrale dell'Istituto Penitenziario di Lanciano.

Non potevano mancare, gli appuntamenti legati all’enogastronomia: il 7 e l’8 con Malvò in Festa; dal 9 al 16, invece, piazza Pace ospiterà tutte le sere dalle 20, Papillon… on the road, cene gourmet con degustazioni a tema (a cura del ristorante Papillon di Tornareccio) e accompagnamento musicale, in cui sarà possibile cenare anche con gli artisti che si esibiranno durante le feste. 

L’estrazione dei biglietti della Lotteria – come l’anno scorso – è abbinata all’estrazione del Lotto del 22 settembre 2018, biglietti vincenti disponibili sul sito www.festesettembre.it e la pagina Facebook “Feste di Settembre”. Confermata, con grande soddisfazione del presidente Trevisan e di tutta l’amministrazione comunale, la possibilità per i diversamente abili di assistere ai concerti principali dalla balconata della Casa di Conversazione. Modulo sul sito www.festesettembre.it o presso il Segretariato sociale del Comune (per info mail info@festesettembre.it).

 “Con il concerto di Massimo Ranieri del 16 settembre e tutti gli altri appuntamenti illustrati questa mattina – è il commento del presidente Maurizio Trevisan – pensiamo di aver presentato un cartellone degno della grandissima tradizione delle Feste di Settembre. Ci aspettiamo, come e più dell’anno scorso, che a Lanciano arrivino migliaia di persone da tutta la regione e anche da fuori e cercheremo di far funzionare la macchina organizzativa al meglio. Un ringraziamento di cuore va ai tanti sponsor privati che anche quest’anno ci sono stati vicini e all’amministrazione comunale, in particolare l’Ufficio Commercio per la gestione organizzativa. Non resta che alzare il sipario sulle Feste di Settembre 2018 – conclude Trevisan -  e augurare a tutti i lancianesi di godersi lo spettacolo al meglio”.

 

Sotto un cielo che ha minacciato pioggia per tutta la durata della manifestazione il quartiere Civitanova si aggiudica, dopo un solo anno di pausa dai sei che l’anno sempre visto vincitore, la Tenzone dei quartieri 2018 che da l’avvio alla settimana medievale del Mastrogiurato.

Una vittoria sul filo di  lana quella del quartiere che ospita una delle chiese più belle d’Italia, Santa Maria Maggiore, che li ha visti distaccare di un solo punto il Borgo, vincitore dello scorso anno. Terzo posto per la Sacca e quarto per Lancianovecchia che nel gioco dei vasai ha avuto la sfortuna di perdere il filo che issava la bandiera con i colori del rione, un errore che ha fatto perdere tempo prezioso essendo quella una gara a tempo. Le altre sfide sono state come tradizione donna alla fonte e il tiro alla fune. Quest’ultima sfida si  è svolta sotto la pioggia e le difficoltà sono state maggiori a causa del pavimento  che a  quel punto  risultava scivoloso. La classifica finale ha visto Civitanova a 20 punti, Borgo 19, Sacca 18 e Lancianovecchia 12.

 

Questi i nomi degli atleti di Civitanova 
Fabio Spoltore 
Leo Di Memmo Di Bucchianico 
Aimone Paolucci 
Paolo Toscano 
Francesco Mancini 
Nicola De Luca 
Stefano Franceschini 
Giampaolo Lusi 
Paolo Covarelli 
Jessica Bianco 
Camilla Morgione 
Emanuela D' Amelio

 

 

 

Sono pronti ad accendere i fornelli i contradaioli di Altino, Briccioli, Fonte Lama, Fonte Mandrelle, Quartammonte, Sant’Angelo, Scosse e La Selva per il Palio culinario delle contrade al Festival del peperone dolce di Altino. L’evento gastronomico, che chiude la stagione estiva nel Sangro-Aventino, celebra le proprietà organolettiche e nutrizionali dell’ingrediente principe nei piatti della tradizione, rielaborati con proposte innovative.

Rosso, intenso, aromatico e versatile, il peperone dolce di Altino, prodotto tipico locale e presidio Slow Food, viene declinato al salato e al dolce nei menu delle otto contrade in gara: il primo piatto, il secondo con contorno e, infine, il dessert, al costo totale di 15 euro.

Tra gli ingredienti più utilizzati dalle contrade ci sono altri prodotti tipici locali o certificati da Slow food, dall’aglio rosso di Sulmona alle patate di Pizzoferrato e alle farine Solina e Senatore Cappelli, dalla cipolla limone al tortarello abruzzese, dalla ventricina alle carote del Fucino, per citarne alcuni.

«Quest’anno – dichiara Sebastiano Scutti, presidente dell’Associazione di tutela del peperone dolce di Altino che organizza il Festival - abbiamo chiesto alle contrade di rielaborare i piatti della tradizione esaltando aroma, gusto e persistenza senza tralasciare creatività estetica e cromia».

Alla decima edizione, in programma venerdì 24 e sabato 25 agosto nel borgo storico di Altino, non mancano le novità. «Ad accompagnare i menu ci saranno vini abruzzesi – spiega Scutti – ad ogni contrada è infatti abbinata una cantina». Altino propone i vini della Cantina San Pietro, di Altino; Briccioli i vini di Colle Moro, di Frisa; al menu di Fonte Lama  sono abbinati i vini della Cantina Santoleri, di Guardiagrele; a Fonte Mandrelle, la Cantina De Melis di Penne (Pescara); a Quartammont, la Cantina San Nicola di Pollutri; Sant’Angelo propone i vini della Cantina Frentana, di Rocca San Giovanni; a Scosse è abbinata la Cantina Spinelli, di Atessa; alla contrada La Selva, infine, la Cantina Vinarte di Santa Maria Imbaro.

Un’altra novità della decima edizione è la proposta di navette da Lanciano e da Vasto, con menu completo incluso nel prezzo. «Una iniziativa organizzata in collaborazione con Di Fonzo S.p.A.  – spiega il presidente Scutti – a costi promozionali i nostri ospiti potranno evitare di prendere l’auto, saltare la fila alle casse e viaggiare in sicurezza senza problemi di parcheggio né di guida, soprattutto al ritorno». I costi, 20 euro da Lanciano e 25 da Vasto, comprendono il biglietto di andata e ritorno e un menu completo (primo, secondo e dolce) da poter spendere in qualunque stand. Partenze alle 19, rientri a mezzanotte.

La giuria del Palio culinario, presieduta come sempre dallo chef Ermanno Di Paolo, docente all’istituto alberghiero “Marchitelli” di Villa Santa Maria, quest’anno vedrà la presenza degli chef Nicola Vizzarri, Giampiero Di Vincenzo e Cinzia Mancini e di Angelo Di Masso, maestro pasticciere.   

Non manca l’angolo della solidarietà, abbinato quest’anno al menu Gluten free: lo stand è curato dall’Associazione Pegaso di protezione civile, il ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di una ambulanza.

Al Festival sarà presente anche lo stand della delegazione da Kalosca, la cittadina gemellata con Altino è la località ungherese di riferimento per la produzione di paprica: il menu propone un piatto tipico dell’Ungheria.

Anche la scuola secondaria del paese partecipa al Festival con un progetto didattico che vedrà gli alunni delle classi seconde A e B impegnati a proporre agli avventori “Pepperina, la merenda genuina”, un plum-cake al peperone dolce di Altino, e il ricettario elaborato durante l’anno scolastico.

Alla decima edizione non poteva mancare un testimonial: la scelta è caduta sul giornalista Federico Quaranta, esperto di enogastronomia, autore e conduttore di Decanter su Rai Radio2 e volto di Rai1 per Linea Verde. «Da vero “addetto ai lavori” Federico Quaranta visiterà nella giornata di sabato gli stand delle contrade e incontrerà i produttori del peperone dolce di Altino».

Il Festival non è solo cibo ma ha anche una valenza antropologica: i contradaioli saranno impegnati in rappresentazioni del folklore locale. La giuria sarà al lavoro nella serata del sabato, presidente è lo storico Gianni Orecchioni, dirigente scolastico dell’istituto “Da Vinci-De Giorgio” di Lanciano.

Il costo di ogni menu completo di primo, secondo con contorno e dessert resta invariato a 15 euro. Ogni piatto può essere acquistato singolarmente e indifferentemente in qualunque stand: il primo a 5 euro, il secondo con contorno costa 7 euro e il dessert 3 euro. Nelle 6 casse posizionate lungo il percorso si possono acquistare i ticket, 1 euro per ogni EuroPeperone. Per le bevande: una bottiglia di vino costa  6 euro, un calice 2 euro.

Gli stand delle contrade aprono alle ore 19. Confermato il servizio gratuito no-stop di bus navetta da Selva di Altino, con disponibilità di mezzi adibiti al trasporto di persone con difficoltà motorie e anziani.

Ecco gli otto menu in gara al Palio culinario delle contrade

 Altino ha una proposta gastronomica legata alla tradizione locale: lo Spaghetto in festa con aglio rosso di Sulmona, pancetta croccante e crema di peperone, il Cif e Ciaf della tradizione altinese e contorno di patate di Pizzoferrato in camicia, per dolce il Gelato Lidia alla vaniglia variegato con confettura al peperone, con croccante al peperone e mandorla e cialda scricchiola.

 Briccioli presenta un menu a base di pesce: Oro rosso in mezzo al mare per il primo con mezzi paccheri e delizie di mare, Seppie ai sapori dell’Oasi panate al profumo di timo e contorno di peperoni arrosto, per dessert le Delizie in barchetta con tartelletta di frolla all’olio EVO delle colline altinesi, confettura di peperone e crema bianca al latte e crema al cacao.

 Fonte Lama propone il Timballo di scrippelle abruzzesi di farina di Solina con melanzane, salsiccia, pecorino abruzzese e peperone crusco, lo Stinco di maiale con crema di peperone e miele e contorno di carote del Fucino, mele, cipolla e peperone in agrodolce; come dolce il Diplomatico Pepper in pasta sfoglia con crema e marmellata al peperone.

 Fonte Mandrelle presenta il Vortice di sapori con spaghettone quadrato alla colatura d’orzo, crema di peperone e ceci, primosale e caviale di basilico, il Se vuoi diventa panino con medaglione grigliato e peperoni caramellati al mostocotto e contorno di stick di tortarello abruzzese; per dessert il Cannolo in vacanza con crema di ricotta, cioccolato fondente, mandorle e peperone candito.

 Quartammont, contrada vincitrice dello scorso anno, propone la Pasta al gran sapore con spaghi freschi di grani antichi (farro, Senatore Cappelli e Solina) trafilati in bronzo e conditi con pomodorini cotti al forno e peperone, l’Arrosto con sorpresa prelibata di maialino ripieno con provola e fantasia di peperone e verdure di stagione, per dolce la Sfogliatina Ribaltina e il mitico maritozzo con gelato.

 Sant’Angelo prepara la Polenta ventricina e broccoli con peperone in polvere, il Tacchino porchettato con farcitura di salsiccia al peperone e mandorle, ricoperta di pancetta di maiale, e contorno di zucchine in padella; per dolce il Trancio del saraceno con pan di spagna, crema e croccanti di peperone.

 Scosse esalta il menu con i sapori dell’Oasi di Serranella: Gnocchi aromatici di patate e ceci con salsa di peperone e spezie dell’Oasi, Costatine rosse di lombo di maiale alla brace e contorno di insalata di cetrioli e pomodoro tradizionale di Selva di Altino, il dessert è la Sinfonia dell’Oasi con pan di spagna al peperone, crema e panna.

La Selva propone un menu “cinematografico”: Bianco, rosso e verdone per il mezzo rintrocilo di frasinese con pesto di prezzemolo, burrata e peperone verde in oliocottura, Non aprite quell’hamburger con baccalà mantecato al peperone, cipolle caramellate e peperone croccante in un panino ai multicereali, Eccezzziunale veramente è la torta al cioccolato fondente e confettura di peperone.

 

Nyls la star pop francese è in vacanza a Torino Di Sangro. La famiglia, originaria di Lama dei Peligni ha mantenuto le sue radici in Abruzzo e Nyls, da sempre ed anche grazie ad alcune collaborazioni artistiche a Lanciano, tutte le estati torna per godere della bellezza della costa dei trabocchi.

Dai debutti come scrittore per artisti di fama internazionale come Paola e Chiara (Italia) e Kylie Minogue (per la quale ha co-scritto il pezzo "Crystallize"), al suo ultimo album acclamato "Pulse", Nyls ha dimostrato, si legge nella sua bigrafia artistica,  di  far parte dell'industria del pop internazionale. Spesso paragonato ad artisti o gruppi elettronici come Madonna, Robyn o i Depeche Mode, Nyls è riuscito negli anni ad imporre il suo proprio schema promozionale: molto discreto, ha piazzato molti dei suoi singoli in cima a molte classifiche europee, giapponesi e più recentemente australiani (la sua "Phoenix" è stata numero 1 del Airplay australiano l'anno scorso).

Con oltre 500.000 album e singoli venduti in tutto il mondo e 3 milioni di stream cumulativi, ha pubblicato per quasi un decennio veri e propri inni pop come "Phoenix", "Ecstasy", "It's Gonna Be Alright", "Crazy", "Home (Only You)", "Heartbeating", "Colder", "Talk Shit About Me" o il recente successo "Cut Me Loose" (numero 4 nelle classifiche elettroniche di iTunes) e "Scars" (il quale ha anche ricevuto le lodi del canale americano MSNBC). La sua carriera comprende collaborazioni prestigiose, di cui il direttore artistico Marco Contini (Laura Pausini, Mango...), i fotografi Mauro Balletti (Mina...) e Sergej Falk, produttori come New Puzzle, Lamberjack, Enrico D'Amico, Gigi de Martino, Full Intention (Lady Gaga, t.A.t.U., Madonna...), Skin Bruno, Danny G, Skarface e molti altri. Ultimamente, siti come la MSNBC o la CNN hanno sottolineato le produzioni del cantante italo-francese.  

E’ di questi giorni  il suo primo "Greatest Hits", "Golden", una raccolta di 19 canzoni che coprono oltre un decennio di successi, e che comprende anche 5 brani inediti. Uno di questi, "Loveblind" è uscito il 16 giugno scorso, con un video freschissimo presentato in anteprima su MTV. Il video è stato diretto da Andrea D'Amico, giovane regista lancianese. Non è la prima volta che Nyls collabora con artisti abruzzesi. Nel passato, ha anche collaborato con Enrico D'Amico e Lamberto Tamburrino (in arte Lamberjack) che hanno remixato vari dei suoi singoli per i club. Un'altra collaborazione è stata anche il servizio fotografico con Matteo Doddi che è stato incluso nel programma del concerto ("tourbook") del precedente tour del cantante nel 2015, il "World's Beating Tour".

Il video di "Loveblind": https://www.youtube.com/watch?v=C4QM1VmaqaM 

Si chiude con i grandi concerti di venerdì 10 e sabato 11 agosto, alle ore 21.30, rispettivamente alle Torri Montanare di Lanciano e ai piedi dell'abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia, la stagione della formazione orchestrale dell'Estate Musicale Frentana 2018 che, da inizio luglio, ha portato a Lanciano oltre 200 musicisti tra allievi, docenti e solisti.

L'appuntamento è con l'Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile, composta da un organico di circa 80 giovani allievi preparati da docenti di indubbia fama ed eccezionalmente diretta dal M° Donato Renzetti, una delle bacchette più famose al mondo e direttore artistico EMF e con la partecipazione del pianista solista Umberto Battegazzore.

I concerti finali dell'ultimo periodo di formazione saranno dedicati ad un suggestivo incontro/scontro tra Russia e America, con musiche di Musorgskij, Borodin, Gershwin, Bernstein e il magnifico “Concerto di Varsavia” di Richard Addinsell ed una sorpresa musicale finale da non perdere.

Per il concerto del 10 agosto, botteghino aperto da un'ora prima dello spettacolo alle Torri Montanare di Lanciano. In caso di avverse condizioni meteo vendita biglietti e concerto si terranno al teatro Fenaroli di Lanciano.

Anno 2018. Edizione numero 18. Torna puntuale l’attesissimo appuntamento estivo con le due serate finali del Festival nazionale Adriatica Cabaret, in scena il 17 e il 18 agosto 2018, alle 20:30, per il secondo anno consecutivo nella cornice della piazza antistante l’Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia. E festeggiamo la nostra maggiore età con una grande novità: per la prima volta, grazie alla grande ospitalità del comune di Fossacesia e all'amicizia del sindaco, Dr. Enrico Di Giuseppantonio, l'ingresso sarà totalmente gratuito.

Due serate ricche di divertimento e non solo, visto che Adriatica Cabaret è soprattutto un incubatoio di talenti. I concorrenti semifinalisti si sfideranno per la finale del 18 agosto, serata in cui saranno consegnati il Delfino d’Oro e il Delfino d’Argento, rispettivamente al primo e al secondo classificato scelti da una giuria qualificata composta da registi, giornalisti, attori, cabarettisti, autori, produttori e conduttori televisivi, provenienti da Rai, Mediaset, Radio Delta1 (media partner dell’evento) e da molte altre reti televisive regionali.

Molti gli ospiti, a cominciare, nella prima serata, da Federico Perrotta, dal vincitore della III edizione e del decennale del Festival, Massimo Burgada, fino al direttore artistico Ivaldo Rulli. Nella gran serata finale, atteso il grande ritorno di Antonello Costa che intratterrà il pubblico con i suoi innumerevoli personaggi e la sua spontaneità. Tra le tante sorprese e i tanti ospiti della finalissima, anche la presenza di Giovanni Cacioppo, Marco Di Biase, vincitore della scorsa edizione, e di tanti altri amici di Adriatica Cabaret. 

La serata di semifinale è presentata da Matteo Cotellessa, giornalista presso la testata all-news “Tgcom24” e vice direttore artistico del Festival, insieme ad Ivaldo Rulli. La finalissima è invece presentata da Sandro Avigliano e da Maria Rita Piersanti. 

A fare da contorno alle risate, non mancheranno le coreografie del corpo di ballo di Adriatica Cabaret. E in tutte e due le serate non mancheranno gli stand gastronomici, per gustare gratuitamente le prelibatezze della nostra terra. 

 

Orsogna, ospita una selezione del concorso nazionale di Miss Italia, organizzata in Abruzzo dall’Agenzia PAI di Mimmo Del Moro e curata da Camillo Del Romano, la serata patrocinata del Comune,  è stata fortemente voluta ed organizzata del Bar Brown Moon di Umberto Taraborrelli.

Lo scorso Venerdi 27 luglio, Viale Paolucci è diventata la piazza principale della cittadina orsognese con migliaia di persone che si sono divertite ed entusiasmate nell’assistere ad uno spettacolo completo che oltre alle tradizionali sfilate delle miss in costume, abiti eleganti e divisa del concorso, si sono esibite i giovani allievi della locale scuola di ballo.

Tornando al concorso le 18 ragazze a contendersi la coroncina della serata sono state sottoposte all’attento giudizio di una giuria presieduta dal sindaco Fabrizio Montepara, e la vincitrice della selezione con titolo di Miss Orsogna è stata la Grazia Di Cocco , 18 anni , bionda di Guardiagrele, che ha preceduta di pochissimi punti la seconda classificata Ilenia Memmo 20 anni di Lanciano con titolo di Miss Bellezza Rocchetta , al terzo posto si è classificata Ylenia Lazari, 19 anni di Lanciano con titolo di Miss Love’s Nature, a seguire sono stati assegnati altre fasce e rispettivamente ad Alisia Caporale di Chieti,  Valentina Nicolai di Orsogna,  Maria Argentieri di San Salvo, mentre l’ambita fascia di Miss Brown Moon è stata vinta da Valentina Primiterra di Orsogna ed infine il titolo di Miss Mascotte aggiudicata a Gaia De Archangelis di Lanciano.

Le altre concorrenti in gara sono state: Marianna Mascitti, Morena Dell’Arciprete, Anita Di Prinzio, Ester Aiello, Luisa Civitarese, Simona Bruno, Manuela Maurizi, Martina Tradati, Angelica Verna e Maria Serafini