Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Una piccola stella sta crescendo nel tennis frentano, Andrea Rossi Principe 12 anni appena compiuti ha ottenuto una preziosa vittoria in un torneo organizzato dalla Federazione Internazionale  giovanile. Precisamente Andrea insieme al compagno di doppio, il riminese Paci Raymi, si è aggiudicato la “San Marino Junior Cup” battendo in finale al tye break la coppia franco-slovena Holder-Lunder. 

Non è il primo successo stagionale per Andrea, infatti non più di dieci giorni fa si è laureato  Campione Regionale di categoria e nel mese di aprile ha vinto il torneo di Macroarea di Vasto dove erano presenti i migliori under 12 del centro Italia . Inoltre, insieme a Vittorio Giardino e Jacopo Natale,  ha conquistato anche il titolo a squadre under 14.

Tanto lavoro insieme al suo Maestro il Tecnico Nazionale Lello Di Loreto e il suo staff che fa del Circolo Tennis Lanciano un centro tecnico di prima qualità tanto da avere il riconoscimento di TOP SCHOOL da parte della Federazione Italiana Tennis.  “Il Circolo Tennis Lanciano investe tanto sui giovani e siamo felici di questi risultati, queste le parole del Presidente Dott. Giancarlo Staniscia,  speriamo che qualcuno di questi ragazzi possa far parte anche della squadra di A2 che a ottobre cercherà di centrare un’altra salvezza in un campionato cosi importante”. La vittoria di Andrea non è un fatto isolato visto che Vittorio Giardino si è laureato campione Regionale under 13 e la squadra under 16 composta da Vittorio Fazia, Fabio Grappasonno e Alessandro Menna ha vinto il titolo regionale. Tutti questi ragazzi rappresenteranno il Circolo e la Città di Lanciano nei prossimi campionati Italiani.

E' stato il Lanciano 1920, del presidente Fabio De Vincentiis, ad aggiudicarsi, oggi, “l'affidamento in concessione dell'uso e gestione” del campo di calcio 'Massimo Gargarella' a Treglio. L'impianto sportivo, di proprietà comunale, si trova in località San Giorgio ed è costituito da un campo di calcio in terra, spogliatoi e altri servizi. Stando alla delibera del Consiglio comunale di Treglio numero 17 del 12 marzo 2018 e all'avviso pubblico cui la società sportiva rossonera ha risposto, la società aggiudicataria “è tenuta a realizzare i lavori, le opere e comunque tutti gli interventi necessari” a rendere la struttura a norma e idonea all'uso a cui è destinata. Il Lanciano dovrà dunque  procedere all'adeguamento e all'installazione degli impianti tecnologici, quali quello elettrico o dell'acqua o antincendio; dovrà garantire l'apertura, la chiusura e la pulizia dell'impianto sportivo; curarsi della sicurezza e del Pronto soccorso durante le manifestazioni;  effettuare le riparazioni necessarie: dagli infissi ai pavimenti, alla tinteggiatura agli intonaci; dovrà occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria e valorizzare l'impianto; dovrà realizzare il manto in erba e sistemare spogliatoi e tribuna. Ogni anno verserà al Comune un canone di mille euro. La durata della concessione è di 20 anni e prorogabile fino a 30.  “Siamo davvero soddisfatti – dice il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella -. Ho sentito telefonicamente il presidente del Lanciano per un doveroso “in bocca al lupo”e mi ha risposto con energia ed entusiasmo. Questo è l'inizio di una collaborazione importante e proficua che andrà a riqualificare il campo di Treglio che ambisce a diventare una cittadella dello sport giovanile. Sono tantissimi i bimbi che praticano il calcio e, per ciò, nella convenzione abbiamo riservato un certo numero di giorni da dedicare ai ragazzi e agli eventi per le scuole”. 

Chi si aspettava che il Lanciano, dopo la promozione conquistata due settimane scorse, era magari pago del risultato ottenuto e oggi fosse più remissivo si sbagliava alla grande.

Non è questa la filosofia del presidente De Vincentiis né quella di mister Del Grosso e la prova la si è vista oggi. Campo in terra battuta, tanto caldo per una estate forse arrivata con troppo anticipo, non hanno fermato la corrazzata Lanciano.

Per lo Scerni in campo: Cianci, Zinni, Pollutri, Lupo, Montefferante, D’ercole, Ferrante, Di Virgilio, Marrollo, Farina, Argirò. In panchina Moretti, Di Candilo F, Del Re, Cognata, Benedetti, Gattafoni,

In campo per il Lanciano Bucceroni, Boccanera, Giancristofaro, Avantaggiato, Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone, Sardella, Tarquini, Shipple. In Panchina Di Vincenzo, Zela, Rullo, De Santis, Cianci, Val, Vitali

Ad aprire le marcature Tarquini che sfrutta al meglio un passaggio di Boccanera, si lancia verso la porta ruba il tempo al difensore ed evita il portiere in uscita, per depositare la palla nel sacco 0 – 1.

Il raddoppio ad opera Quintiliani all’altezza della lunetta vede Schipple libero sulla desta della porta e con un perfetto passaggio mette il compagno di squadra nella condizione di raddoppiare 0 – 2.

Finisce il primo tempo e il Lanciano alla ripresa del gioco è un po’ svogliato consentendo allo Scerni di avanzare il proprio baricentro, ma alla prima occasione Quintiliani si presenta in area ad altezza del dischetto del rigore e di rasoterra batte per la terza volta il portiere dello Scerni.

Quarta rete della giornata ad opera di Schipple, per la sua doppietta odierna personale, il gol segnato di testa schiacciando la palla alla sinistra del portiere avversario per il definitivo 0 – 4

Domenica prossima ultima giornata arriverà il Trigno Celenza al Biondi per chiudere questa splendida annata.

L’Athletic Lanciano vince per 4 – 1 con il Roccaspinalveti in gol Di Girolamo, Verì, Iarlori e Chiarini, per il Roccaspinalveti in rete Costantini.,

Orsogna – Atessa Mario Tano 0 – 4 in gol Manzone, Di Francesco, Manzone, e Iannone

Ortona – Vasto Marina 2 – 4 i padroni di casa in gol con Ciccotelli e D’Aloisio, Il Vasto Marina con Madonna (2 Gol) e Arsale

Tollese – Paglieta 2 – 1 i padroni di casa in rete con Gningue e D’Eusanio

Trigno Celenza – San Vito ’83 1 – 2 in rete Vetta per i padroni di casa mentre per il San Vito in rete Primiterra con una doppietta

Tre Ville – Fresa 1 – 1 in rete Diakate e Portellini

Questa l’attuale classifica

 

74 Lanciano Calcio 1920 (Vincitrice del campionato)

64 Atessa Mario Tano (Playoff)

57 Virtus Ortona (Playoff)

56 Vasto Marina (Playoff)

52 Athletic Lanciano

41 Orsogna

35 Scerni

34 San Vito ‘83

29 Paglieta

26 Trigno Celenza

25 Tollese (Playout)

21 Fresa (Playout)

21 Tre Ville (Playout)

21 Roccaspinalveti (Playout)

17 Atletico Cupello (ritirato dal campionato)

 

Uranio Ucci

 

 

Per la 28° giornata del campionato di prima categoria, oggi il Lanciano Calcio ospitava l’Orsogna, la partita non è mai stata in discussione, al 5° minuto del primo tempo Tarquini metteva la palla alle spalle di Pichiecchio per la prima volta, la partita terminerà con il risultato di 6 – 0 per il Lanciano e come detto non ha avuto storia.

Da sottolineare il secondo gol ad opera di Sardella, sua la 100 rete nel campionato per la squadra rossonera.

Le altre quattro reti sono state segnate da Tarquini.

Al termine della gara sono scattati i festeggiamenti per la conquista del campionato, tra due ali composte dai ragazzi delle giovanili sono stati chiamati uno per uno i componenti della società, il presidente e i calciatori tutti, interpreti di una annata strepitosa, un punto di partenza, “…è la prima promozione” recita lo slogan proposto dalla società per l’occasione ed è proprio così, il Lanciano doveva vincere, era la squadra da battere, quella contro cui tutti hanno dato il massimo, e la compagine allestita dal presidente De VIncentiis è stata vincente, vincente lo staff vincenti i giocatori, vincenti gli spettatori che hanno affollato il Biondi e non hanno fatto mai mancare la loro voce in tutte le trasferte.

Di Vincenzo, Boccanera, Shipple, Avantaggiato, Scudieri, Natalini, Quintiliani, Petrone, Tarquini, Di Gennaro, Saredella, Cianci, Rullo, Giancristofaro, De Santis, Rullo, Bucceroni, La Morgia, Vitali, hanno dato il là per la rinascita del calcio Lancianese e per il ritorno ad un entusiasmo che per un anno era rimasto assopito, addormentato, ma sotto la cenere il fuoco covava ancora ed è bastata una scintilla per tornare ad affollare gli spalti, e al presidente De Vincentiis và il merito per aver reso possibile tutto questo.

L’augurio è che oggi sia il primo tassello di una storia ancora tutta da vedere.

L’altra compagine lancianese, l’Athletic vince sul campo del Paglieta per 2 – 0 e si assicura matematicamente la disputa dei Playoff.

Uranio Ucci

Grande giornata di sport all’Ippodromo Villa delle Rose di Lanciano con la trentasettesima edizione della Coppa Speranze Fiat, manifestazione di corsa campestre riservata alle scuole medie inferiori della provincia di Chieti, organizzata dalla Sport Promotion di Formia, d’intesa con la SEVEL di Atessa ed in collaborazione con il Comune di Lanciano, la Regione Abruzzo, la Provincia di Chieti, la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l’Ufficio Scolastico di Chieti. Al via un migliaio di alunni di 22 scuole di 41 Comuni, che si sono date battaglia sul circuito di circa mille metri realizzato all’interno dell’Ippodromo per la conquista della Supercoppa. I campioni in carica sono gli alunni della scuola media “Umberto I” di Lanciano, ma bisognerà attendere qualche giorno per conoscere la scuola vincitrice. Ricordiamo infatti che ogni scuola deve classificare quattro alunni per ogni categoria per un totale di ventiquattro alunni (quattro nella prima media femminile e maschile, quattro nella seconda media femminile e maschile, quattro nella tersa media femminile e maschile).

Queste le scuole partecipanti e i relativi Comuni: Spataro (Gissi, San Buono e Furci), Istituto Comprensivo I (Vasto), De Petra (Casoli e Altino), Ciampoli (Atessa), Istituto Comprensivo (Castelfrentano e Sant’Eusanio del Sangro), Mazzini (Lanciano), Umberto I (Lanciano), D’Annunzio (Lanciano), Don Milani (Lanciano e Frisa), Istituto Comprensivo (Fossacesia e Mozzagrogna), Croce (Paglieta e Torino di Sangro), Borrelli (Tornareccio, Montazzoli, Archi, Perano), Istituto Comprensivo (Monteodorisio e Cupello), Istituto Comprensivo (Miglianico e Giugliano Teatino), Nicola da Guardiagrele (Guardiagrele), Michetti (Francavilla al Mare), Buonarroti (Ripa Teatina e Torrevecchia), Galilei (San Giovanni Teatino), Ridolfi-Zimarino (Scerni,Casalbordino e Pollutri), Istituto Comprensivo (Quadri, Pizzoferrato e Villa Santa Maria), D’Annunzio (San Vito Chietino e Rocca San Giovanni), Istituto Comprensivo (Palena, Lama dei Peligni, Fara San Martino, Roccascalegna, Montenerodomo).

A rendere omaggio alla “Coppa Speranze Fiat” sono intervenute varie autorità che hanno assistito al grande entusiasmo di questi giovani atleti, molti dei quali si affacciavano per la prima volta allo sport, grazie anche al lavoro prezioso dei docenti di educazione fisica, che ogni giorno trasmettono loro la grande passione per lo sport. Presenti l’ Ing. Angelo Coppola, direttore SEVEL Atessa, Don Antonio Pisani, delegato allo sport per la Curia di Lanciano – Ortona, Geom. Davide Caporale, Assessore allo Sport di Lanciano, Michelino Giancristofaro, Consigliere Fidal Abruzzo, Cav. Uff. Elio Papponetti, ideatore della manifestazione.

Questi i risultati individuali dei primi cinque classificati per ogni categoria:

I media femminile – 109 alunne classificate

1.Caporella Marta (Umberto I Lanciano) 3’32”0, 2.Di Renzo Sara (De Petra Casoli) 3’32”2, 3.Strever Francesca (Ist. Comprensivo I Vasto) 3’32”8, 4.Ranieri Lara (Ist. Comprensivo I Vasto) 3’34”5, 5.Innaruto Diletta (Ist. Comprensivo Palena) 3’38”7

II media femminile – 144 alunne classificate

1.Orfeo Francesca (Ciampoli Atessa) 3’02”5, 2.Testa Agnese (Mazzini Lanciano) 3’20”9, 3.Nicolucci Serena (Ist. Comprensivo Fossacesia) 3’25”2, 4.Giancristofaro Giorgia (Umberto I Lanciano) 3’26”0, 5.Quintiliani Serena (Buonarroti Ripa Teatina) 3’26”4

III media femminile – 74 alunne classificate

1.Arlene Grazia (Umberto I Lanciano) 3’03”8, 2.Pasquale Claudia (Ciampoli Atessa) 3’05”4, 3.Marcello Sofia (Umberto I Lanciano) 3’11”5, 4.Cilli Viola (Buonarroti Ripa Teatina) 3’12”2, 5. Lombardi Maria Letizia (Umberto I Lanciano) 3’18”2

I media maschile – 196 alunni classificati

1.Corvino Alessio (Istituto Comprensivo 1 Vasto) 3’03”0, 2.De Gioiosa Lorenzo (Umberto I Lanciano) 3’03”8, 3.Forte Matteo (Istituto Comprensivo 1 Vasto) 3’04”3, 4. Giancristofaro Riccardo (Mazzini Lanciano) 3’04”7, 5.D’Ovidio Matteo (Umberto I Lanciano) 3’05”2

II media maschile – 181 classificati

1.Santella Vincenzo (Umberto I Lanciano) 2’51”3, 2.Martiniello Diego (Ist. Comprensivo I Vasto) 2’53”8, 3.Manzoni Davide (Mazzini Lanciano) 2’54”7, 4.Nasuti Matteo (Umberto I Lanciano) 2’55”8, 5.Marian Carlo (Buonarroti Ripa Teatina) 2’56”9.

III media maschile – 152 classificati

1. Perugino Luigi (Umberto I Lanciano) 2’33”5, 2.Di Lizio Riccardo (Buonarroti Ripa Teatina) 2’36”3, 3.Macannuco Mattia (Ciampoli Atessa) 2’36”6, 4. Santone Davide (Ist. Comprensivo I Vasto) 2’38”2, 5.Talone Dario (De Petra Casoli) 2’41”3

Martedì 10 aprile scorso a Roma, grande vittoria della storica scuderia lancianese Di Corinto sulla distanza dei 2700 mt. Si afferma il cavallo Alyore montato alla perfezione dal fantino Gp Fois il premio complessivo è stato di euro 11.000.

Immensa la soddisfazione di tutto il team che ancora per poco potrà allenare a i propri cavalli all’ ippodromo Villa delle Rose.

Il dispiacere è tanto, ha dichiarato Nico Di Corinto, un pezzo importante della storia frentana, con la prossima realizzazione del Central Park sta per sparire e per chi per tanti anni ha contribuito alla manutenzione dell'anello, continuando a far allenare i propri cavalli dello storico ippodromo di Lanciano, tutto questo lascia l’amaro in bocca.

“Aspettiamo le decisioni del giudice sportivo” sono queste le parole pronunciate da mister Del Grosso presente sui gradoni dell’ippodromo Villa delle Rose dove l’Athletic Lanciano ha vinto contro il Mario Tano Atessa per 3 – 2, e sancendo la conseguente vittoria del campionato per il Lanciano Calcio 1920, infatti la differenza la differenza dei punti in classifica è tale da non consentire una rimonta da parte della formazione atessana.

Ricordiamo che nell’anticipo di ieri, il Lanciano Calcio 1920 ha vinto sul campo della Tollese ma un petardo lanciato in campo ha stordito un calciatore della Tollese, la partita è rimasta sospesa per un paio di minuti, si era sul risultato di 1 – 0 per il Lanciano e il calciatore della Tollese, dopo l’intervento dei soccorsi ha continuato tranquillamente a restare in campo, solo con la ripresa del secondo tempo avveniva la sostituzione.

Questi i risultati

Tollese – Lanciano Calcio 0 – 6 (giocata ieri)

Athletic Lanciano – Atessa Mario Tano 3 – 2 La formazione guidata da mister Pasquini è riuscita ad imporsi contro la vice capolista con un bella prestazione, la gara è stata molto avvincente e piena di capovolgimenti di fronte, il vantaggio dell’Athletic intorno alla mezzora ad opera di Verì che riusciva a gonfiare la rete. Il pareggio dell’Atessa sui minuti di recupero del primo tempo, in una classica azione di contropiede, forse viziata anche dal fuorigioco, ad opera di Del Roio.

Nel secondo tempo arrivava una occasionissima per l’Atessa al 9° minuto, ma era nuovamente l’Athletic a passare in vantaggio, al 17° con Ciarelli, dopo un batti e ribatti sotto porta, riusciva a trovare il gol. Tre minuti dopo il terzo gol per l’Athletic , questa volta con Annechini.

Palla a centro e l’Atessa accorciava immediatamente le distanze portandosi sul 3 – 2. La gara è rimasta avvincente fino alla fine con diverse possibilità di incrementare il vantaggio per l’Athletic ma anche l’Atessa ha avuto occasioni per il pareggio.

Trigno Celenza – Virtus Ortona 2 – 2 In vantaggio la Virtus Ortona con i gol di Dragani e Del Peschio veniva raggiunta dalla formazione di casa ad opera di Di Laudo e Madonna.

Scerni – Vasto Marina 0 – 3

Tre Ville – Paglieta 0 – 1

Orsogna -  San Vito ’83 1 – 1 per i padroni di casa in gol Di Nardo, mentre per il San Vito andava a segno Di Renzo

Atletico Cupello – Roccaspinalveti 0 – 3 a tavolino per il ritiro del Cupello dal campionato.

Riposava il Fresa.

La classifica dopo la giornata odierna

 

Punti

Giocate

Vinte

Nulle

Perse

 

Lanciano Calcio 1920

68

25

22

2

1

Vincitrice del campionato

Atessa M. T.

58

25

18

4

3

Playoff

Virtus Ortona

57

26

18

3

5

playoff

Vasto Marina

53

26

17

2

7

playoff

Athletic Lanciano

46

25

14

4

7

playoff

Orsogna

41

25

11

8

6

 

Scerni

35

25

10

5

10

 

Paglieta

29

25

7

8

10

 

S. Vito ‘83

28

25

8

4

13

 

Trigno Celenza

23

25

5

8

12

 

Tollese

22

25

6

4

15

playout

Roccaspinalveti

21

25

6

3

16

playout

Fresa

17

25

3

8

14

playout

Tre Ville

17

25

5

2

18

playout

Atletico Cupello

Rit.

 

 

 

 

Retrocede direttamente

 

Uranio Ucci

 

Domani, martedì 17 aprile la città di Lanciano si appresta ad ospitare la trentasettesima edizione della Coppa Speranze Fiat, l’ormai celebre appuntamento annuale con la corsa campestre, riservato agli studenti delle scuole medie inferiori della provincia di Chieti. Teatro di gara sarà come sempre l’Ippodromo Villa delle Rose, all’interno del quale sarà allestito un circuito di mille metri. Sei le categorie, tre femminili (prima, seconda e terza media) e tre maschili (prima, seconda e terza media). Si preannuncia anche per quest’anno una partecipazione numerosissima. Saranno infatti al via 1.123 alunni, in rappresentanza di 23 istituti scolastici di 44 Comuni della Provincia di Chieti.

Anche quest’anno, in virtù del sempre più elevato numero di alunni e alunne partecipanti, verrà fatto ricorso alle batterie e alla preziosa collaborazione dei cronometristi, fondamentali per la successiva elaborazione delle classifiche individuali.

La Coppa Speranze Fiat viene organizzata come di consueto dall’ASD Sport Promotion, d’intesa con la direzione della SEVEL di Atessa ed in collaborazione con il Comune di Lanciano, la Provincia di Chieti, la Regione Abruzzo, la Federazione Italiana e Regionale di Atletica Leggera, l’Ufficio Scolastico di Chieti.

La scuola campione in carica è la “Umberto I “di Lanciano, che dovrà vedersela come accaduto negli ultimi anni con la “Mazzini” di Lanciano, e la “De Petra” di Casoli. Si preannuncia, quindi, anche quest’anno una gara dall’esito finale molto incerto alla luce del fatto che la “Umberto I” schiererà sulla linea di partenza 115 alunni contro i 96 della “Mazzini”. Da non sottovalutare l’istituto comprensivo “De Petra” di Casoli iscritta con 104 alunni. Ricordiamo che, come  previsto dal regolamento, verrà redatta una classifica individuale e una per scuola. Quest’ultima sarà determinata dalla somma dei migliori ventiquattro che ogni scuola otterrà (quattro nella prima media femminile, quattro nella seconda media femminile, quattro nella terza media femminile, quattro nella prima media maschile, quattro nella seconda media maschile, quattro nella terza media maschile). Le gare prenderanno il via a partire dalle 9.30 con la prima media femminile e poi continueranno fino alle ore 12.45, orario previsto per il termine di questa giornata di atletica leggera. Sarà presente il giorno della gara Sua Eccellenza Emidio Cipollone, Arcivescovo di Lanciano.

La cerimonia di premiazione finale, invece, si svolgerà una ventina di giorni dopo, all’interno dello Stabilimento Sevel di Atessa, dove verranno premiati i primi quindici classificati di ogni categoria (1ª, 2ª e 3ª media, maschile e femminile) oltre a tutte le scuole, i dirigenti scolastici, i docenti di educazione fisica e i Comuni. Notevole infine la copertura mediatica, garantita soprattutto dal sito internet www.atleticafiatformia.it (il sito ufficiale della manifestazione), all’interno del quale tutti i partecipanti e non, potranno scaricare i risultati e le foto della gara, oltre a consultare il programma orario, il regolamento e quanto altro.

Questa la sintesi dei partecipanti per ogni scuola:

 

SCUOLA

CITTA'

1F

2F

3F

1M

2M

3M

TOT.

1

Spataro

Gissi – San Buono - Furci

10

8

6

11

9

6

50

2

Paolucci

Vasto

6

4

1

19

11

5

46

3

Ist. Compr. 2

S. Salvo - Fresagrandinaria

2

2

2

3

4

4

17

4

De Petra

Casoli-Altino

16

15

16

19

24

14

104

5

Ciampoli

Atessa

8

14

4

8

11

19

64

6

Ist. Compr.

Castel Frentano - S. Eusanio del Sangro

8

8

9

10

10

8

53

7

Mazzini

Lanciano

18

15

7

17

27

12

96

8

Umberto I

Lanciano

8

17

10

30

24

26

115

9

D'Annunzio

Lanciano

8

5

4

9

6

4

36

10

Don Milani

Lanciano - Frisa

5

4

2

5

6

4

26

11

Ist. Compr.

Fossacesia - Mozzagrogna

0

7

1

2

14

5

29

12

B. Croce

Paglieta - Torino di Sangro

5

4

4

5

5

6

29

13

Borrelli

Tornareccio – Montazzoli – Archi - Perano

4

8

0

11

15

0

38

14

Ist. Compr.

Monteodorisio - Cupello

7

4

6

8

7

7

39

15

Ist. Compr.

Miglianico – Giuliano Teatino

7

1

2

14

10

5

39

16

N. da Guardiagrele

Guardiagrele

4

4

4

5

4

6

27

17

Michetti

Francavilla al Mare

4

4

0

4

4

0

16

18

Buonarroti

Ripa Teatina - Torrevecchia

6

9

4

9

10

6

44

19

Galileo Galilei

San Giovanni Teatino

14

7

0

19

11

10

61

20

Ridolfi - Zimarino

Scerni – Casalbordino - Pollutri

7

6

5

9

5

6

38

21

Ist. Compr.

Quadri - Villa S. Maria - Pizzoferrato

12

5

10

6

5

6

44

22

D'Annunzio

San Vito Chietino - Rocca S. Giovanni

5

8

1

14

10

10

48

 

D'Annunzio

Rocca San Giovanni

0

0

0

2

1

3

6

23

Ist. Compr.

Palena – Lama dei Peligni – Fara S. Martino – Roccascalegna - Montenerodomo

4

9

7

12

10

16

58

 

 

Totale

168

168

105

251

243

188

1123

 

 

 

Goleada del Lanciano ai danni della Tollese, nell’anticipo della quart’ultima giornata del campionato di prima categoria girone b.

Con tre gol per tempo, il Lanciano porta a casa i tre punti e resta in attesa degli incontri di domani che potrebbero sancire la matematica vittoria del campionato.

La Tollese parte bene e nei primi minuti di gioco sembra comandare il gioco, ma il Lanciano dopo i primi dieci minuti comincia con la solita pressione, e al 20° arriva la prima marcatura della giornata con Shipple, un bel tiro da fuori area del “faraone” rossonero.

Il raddoppio dopo la prima mezzora, ad opera di Tarquini, su rigore, decretato per l’atterramento di capitan Di Gennaro.

Al 40° arriva anche la terza rete, ad opera di Natalini, che sfrutta al meglio un calcio d’angolo battuto da Sardella. Si va al riposo sul risultato di tre a zero.

Nella ripresa il Lanciano continua ad attaccare e Tarquini trova la sua seconda marcatura personale, al 12°.

Infine Cianci segnerà le altre due reti per il Lanciano, il giovane attaccante era subentrato a Di Gennaro, la prima rete al 28° quando sfrutterà al meglio un passaggio di Petrone, e la seconda rete al 36° su assist di Scudieri.

Da segnalare che la gara è stata interrotta per un paio di minuti, nel corso del primo tempo a causa di un petardo lanciato in campo e cha ha provocato lo stordimento del capitano della Tollese Cicchitti, poi non rientrato in campo nel secondo tempo.

Adesso è cominciato il conto alla rovescia che già nella giornata potrebbe sancire la vittoria del campionato, appuntamento alle 16.00 al Memmo dove si affronteranno Athletic Lanciano e Atessa Mario Tano, se i draghi non dovessero conquistare almeno un punto per il Lanciano Calcio 1920 arriverebbe la matematica vittoria nel campionato.

Uranio Ucci

“A causa della mia disabilità non ero mai salita su una bici. Quando mi è stato proposto di farlo mi è sembrata una sfida difficile, impossibile, e quindi assolutamente da tentare”. Lorena Ziccardi, 34 anni, molisana d'origine ma residente a Lanciano, è uno degli atleti  del Maniga Paracycling Team, squadra di paraciclismo nata pochi mesi fa e che è stata presentata ufficialmente l'altro ieri a San Vito Chietino. A mettere su il gruppo è stato il ciclista Luca Pizzi, più volte campione del mondo e vincitore delle Olimpiadi di Londra assieme al fratello Ivano nel ciclismo paralimpico, specialità tandem. “Sono stato per diversi anni nel mondo paralimpico, con la Nazionale, tra sfide, emozioni e grandi vittorie internazionali – spiega Pizzi – e mi è rimasto nel cuore. Lasciata l'attività agonistica,  ho deciso di mettere su un mio team, anche per dare una opportunità in più a quanti hanno invalidità e problemi, anche gravi, di disabilità. Il gruppo – aggiunge – per ora è formato da 18 atleti, di cui metà anche normodotati. Ringrazio i ragazzi per il loro impegno e anche tutti i partner che hanno creduto in questo progetto e lo sostengono”.  Ossia Selmec, Protecno, Faicom, Giobby.com, Officine Ortopediche Som, Bcc Sangro Teatina, Farmacia Verna San Vito Chietino, Selle Smp, Rudy Project, Protek, Bar D'Urbano”.

Ziccardi, atleta della Nazionale femminile di basket in carrozzina, nonostante finora non fosse “mai salita su una bici”, ha già conquistato in due occasioni la maglia tricolore. Della squadra di paraciclismo, che ha sede legale a Campobasso, fanno parte inoltre Domenico Fantini, 23 anni di Lanciano, rimasto invalido a causa di un incidente in moto del 2014 in cui ha riportato gravissime lesioni alla colonna vertebrale; Alberto Del Ry, di San Vito, che ha una malattia degenerante; Alberto Catena, di Ortona, che ha una gamba amputata a seguito di un incidente sul lavoro; Angelo Zanotti, di Bergamo, ipovedente, maglia rosa al Giro d'Italia handbike; Michele Piacquadio, di Cerignola; Massimiliano Belsito di Cerignola; Felice Carrino, di Termoli; Angelo Gaeta, di Isernia. “Si tratta di una opportunità importante – afferma Fantini, che già sta cominciando ad ottenere risultati – che ci rimette in gioco e ci prepara ogni volta a nuove sfide. E poi, insieme, ci divertiamo”. “E' difficile andare avanti con una disabilità importante – aggiunge Catena – e fare sport e fare squadra significa trovare nuovi stimoli”. “Da piccolo adoravo andare in bici, una passione che mi è stata trasmessa da mio padre – sottolinea  Del Ry – e adesso ho riscoperto quelle sensazioni”.

La stagione  sportiva è all'inizio. “Gli appuntamenti ai quali prenderemo parte – riprende Pizzi – sono le prove del Campionato italiano,  una delle quali si terrà nelle prossime settimane a Francavilla al Mare, e alcune gare di Coppa Europa. Le sfide internazionali sono quelle a cui maggiormente punteremo”.