Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

La partita tra l’Asd Fossacesia e il Lanciano 1920, in programma per il prossimo 11 novembre e valevole per 12^ giornata del Campionato di Promozione abruzzese, girone B, non si disputerà al ‘Vincenzino Granata’ di Fossacesia. L’incontro non potrà essere giocato nell’impianto sportivo fossacesiano per motivi d’ordine pubblico e di pubblica sicurezza. A comunicarlo, la Questura di Chieti.  Anche in seguito alle recenti disposizioni normative che impongono rigide prescrizioni per le manifestazioni sportive  pubbliche.  “Nelle scorse settimane il Comune di Fossacesia e l’ASD Fossacesia Calcio, nella persona del Presidente, Giuseppe Ursini, e di alcuni suoi collaboratori - precisa l’Assessore all’ Impiantistica Sportiva,  Paolo Sisti -, hanno cercato in tutti i modi di far disputare presso il campo sportivo “Vincenzino Granata” la partita. Infatti, sono state numerose le interlocuzioni con la Stazione dei Carabinieri di Fossacesia e con il Commissariato di PS di Lanciano per conoscere e realizzare gli accorgimenti tecnici necessari per ospitare un evento calcistico sportivo che prevede una tifoseria organizzata, come quella del Lanciano. Il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, si è prodigato in prima persona per ricercare una soluzione, contattando alcuni primi cittadini di comuni ed altre Autorità  che si sono trovati ad affrontare problemi come questi. È stato fatto tutto il possibile per assolvere agli adempimenti richiesti e necessari: separazione settori, separazione ingressi, individuazione parcheggi riservati, servizio di steward, ordinanza sindacale ecc... L’impianto sportivo di Fossacesia ha una omologazione della LND per ospitare 600 spettatori (400 in tribuna e 200 nel parterre). Tuttavia la Questura di Chieti ha comunicato in data odierna che oltre agli accorgimenti tecnici proposti ed alla citata omologazione è necessario un quid pluris, ossia una licenza d’uso disciplinata dagli articoli 68 e 80 del TULPS, previa convocazione e svolgimento della Commissione di Pubblico Spettacolo, ma non ci sono i tempi tecnici e le condizioni per il suo efficace svolgimento. In pratica - spiega l’Assessore Sisti - occorre un’autorizzazione specifica che attesti e accerti il rispetto delle norme di pubblica sicurezza richieste per eventi pubblici (elevato numero di spettatori): agibilità, capienza, uscite di sicurezza, piano di evacuazione ecc. L’impianto sportivo comunale di Fossacesia deve avere questa licenza d’uso perché richiesta solo in eventi rari, rectius unici, come appunto la gara tra Fossacesia-Lanciano 1920. Ringraziamo l’ASD Fossacesia, nella persona del Presidente Ursini e dei suoi collaboratori per l’impegno profuso in queste settimane, ringraziamo per la collaborazione e disponibilità la Stazione dei Carabinieri di Fossacesia e il Commissariato di PS di Lanciano. Fino all’ultimo abbiamo cercato di trovare una soluzione che consentisse di disputare la partita a Fossacesia. Si aggiunga che con il “Decreto Gabrielli” la Questura di Chieti richiede un rispetto rigoroso delle norme a tutela della sicurezza pubblica. In definitiva quindi la Questura non consente lo svolgimento dell’incontro di calcio al Granata per motivi di ordine pubblico e di pubblica sicurezza”.

Il Lanciano, dopo l’incontro infrasettimanale di giovedì scorso, ospita il San Salvo, terza forza del campionato, e mette subito in chiaro quelle che sono le differenze tra le compagini.

Il risultato finale non deve trarre in inganno, infatti sarebbe potuto essere ben più rotondo se tutte le occasioni avute sarebbero finite in gol; merito soprattutto del portiere del San Salvo che ha salvato la sua porta in più occasioni.

Al Biondi tipica giornata autunnale, cielo plumbeo, qualche goccia di pioggia che si è poi intensificata nel corso dell’incontro e una bella cornice di pubblico, con una rappresentanza ospite sistemata in curva nord.

Il Lanciano attacca dal primo minuto, le occasioni si susseguono, e al 5° minuto Sardella gonfia la rete intercettando una palla in area e spedendola alle spalle di Cialdini.

Il San Salvo fa quello che può, cerca di ribattere ma il Lanciano domina; poco dopo la mezzora viene annullata una rete al Lanciano su segnalazione del guardalinee.

Nonostante le varie occasioni il Lanciano però non riesce a segnare la seconda rete, e bisogna aspettare la mezzora del secondo tempo quando La Selva con una punizione da manuale spedisce la palla alle spalle del portiere portando il risultato sul 2 – 0 finale.

Una gara dominata sotto ogni punto di vista, ed adesso già si pensa alla trasferta di domenica prossima in quel di Fossacesia e tifoseria rossonera mobilitata per l’occasione.

Negli spogliatoi parole di elogio di mister Del Grosso per la sua squadra e per l’atteggiamento che hanno avuto in campo, nonostante i soli due giorni avuti per preparare l’incontro. Forse l’unico rammarico è stata la mancanza di cinicità del Lanciano e il non aver saputo concretizzare tutte le occasioni create.

Il Presidente De Vincentiis era molto raggiante e soddisfatto della gara, ha ricordato che tra poco cominceranno i lavori per il centro sportivo perché il Lanciano non fa solo calcio la domenica, ma anche per tutte le altre categorie che il Lanciano ha.

Questi sono i risultati del girone:

Bucchianico – Piazzano 0 – 0

Casolana Fossacesia 3 – 1 in go Capuzzi, Giandonato e Colabattista, per il Fossacesia in rete Mainella.

Raiano – Bacigalupo 1 – 1 Battuta di arresto per i Vastesi che non riescono ad andare oltre il pareggio e lasciano scappare il Lanciano in classifica.

River Chieti – Ortona Calcio 1 – 1 in gol Ciafarella per il River e Dragani per l’Ortona.

Sant’Anna – Casalbordino 1 – 3 affermazione esterna per il Casalbordino, in rete Koffi con due reti e Erragh, per il Sant’Anna in rete Mammarella.

Scafa Cast. – Fater Angelini 2 – 0 in gol Capitano e Vettese.

Val Di Sangro – Sulmona 0 – 0

Villa – Passo Cordone 0 – 1

Questa è la classifica dopo l’11 giornata:

Lanciano Calcio 1920

30

Bacigalupo Vasto

24

Casalbordino

23

San Salvo

19

Ortona Calcio

17

Scafa Cast

15

River Chieti

15

Val Di Sangro

15

Fater Angelini

14

Raiano

14

Ovidiana Sulmona

13

Villa

12

Bucchianico Calcio

12

Sant’Anna

10

Casolana

10

Passo Cordone

9

Fossacesia

9

Piazzano

8

 

Uranio Ucci

 

Il Lanciano Calcio 1920 batte con un sonoro 6 – 0 l’Ovidiana Sulmona e mantiene a distanza la Bacigalupo Vasto, che risponde anche lei con un 6 – 0 nei confronti dell’Ortona Calcio.Guarda il servizio

Dopo le due trasferte consecutive, il Lanciano Calcio 1920, torna tra le mura amiche e trova un nuovissimo manto erboso, una vera tavola da biliardo, che esaltano le doti tecniche dei calciatori frentani ed i rossoneri lo onorano al meglio vincendo per 6 – 0 nei confronti di un Ovidiana Sulmona scesa in campo con tantissimo timore riverenziale, forse anche troppo, che ha sicuramente danneggiato la loro prestazione odierna.

Per l’occasione viene riaperta la curva Nord, occupata da una ventina di tifosi Sulmonesi, il Lanciano scende in campo deciso, non vuole concedere nulla ed infatti alla prima occasione Quintiliani segna il primo gol, siamo al secondo minuto del primo tempo e la gara già comincia in discesa, il Sulmona tenta qualche sortita m la difesa rossonera non concede nulla. Intorno al 30° il raddoppio ad opera di La Selva che penetra sull’alla sinistra e trafigge per la seconda volta il Sulmona.

Poco prima dell’intervallo un fallo di capitan Di Gennaro a centrocampo costa all’attaccante rossonero un rosso diretto, decisione forse eccessiva da parte dell’arbitro.

Il Lanciano però reagisce immediatamente e sempre con La Selva segna il terzo gol, andando al riposo con un netto vantaggio. Al rientro in campo il Lanciano non è pago del risultato acquisito al termine del primo tempo e subito si riversa nella metà campo avversaria, infatti al 10° Sardella parte in azione solitaria da centrocampo, copre tutta la fascia desta entra in area e segna il 4 – 0.

Il quinto gol porta la firma di Tarquini, che a un mese dall’infortunio torna in gol al Biondi, con una bellissima girata gonfia ancora una volta la porta del Sulmona. Il sesto ed ultimo gol ad opera di Verna a coronamento di una giornata sicuramente rosea per i rossoneri.

Ci sarebbe anche il tempo per incrementare ulteriormente il punteggio, ma per oggi basta così, anzi nei minuti di recupero Scudieri evita anche il gol della bandiera al Sulmona.

Negli spogliatoi la soddisfazione di Mister del Grosso per la prestazione dei rossoneri, e per il recupero di Tarquini, piccola nota amara il rosso rimediato da Di Gennaro e l’infortunio occorso a De Santis alla mezzora del primo tempo.

Il Mister ha infine sottolineato, l’impegno che hanno messo in campo i calciatori della panchina che quando sono stati chiamati hanno riposto in maniera positiva.

Prossimo appuntamento giovedì 1° Novembre, per il turno infrasettimanale, si giocherà all’antistadio dell’Adriatico di Pescara alle 14.30 avversario di turno il Fater Angelini.

Questi i risultati delle gare nel girone b di Promozione:

Bacigalupo Vasto – Ortona Calcio 6 – 0 i gol portano la firma di Letto con un tris, D’Adamo e una doppietta di Letto.

Bucchianico – San Salvo 2 – 2 marcatori per i padroni di casa in gol Rossi e Di Crescenzo, per il San Salvo in rete Molino.

Casolana  - Fater Angelini 3 – 2 in rete Colecchia e Barry con un bis, per la Fater Angelini in gol Silvidii e Faieta.

Raiano – Passo Cordone 1 – 0 il gol partita ad opera di Camarra.

River Chieti – Casal Bordino 0 – 2 in rete Bangura e Marvis.

Sant’Anna – Fossacesia 1 – 2 in gol Torselli per il Sant’Anna e Mainella e Berardi per il Fossacesia.

Val Di Sangro – Scafa Cast 0 – 1 sicuramente un risultato a sorpresa, che fa registrare la prima battuta di arresto per la Val Di Sangro, il gol partita messo a segno alla mezzora del secondo tempo da Traorè.

Villa – Piazzano 3 – 0 in gol Santarelli, Di Mascio e Peca.

Questa è la classifica dopo la 9 giornata:

Lanciano Calcio 1920

24

Bacigalupo Vasto

20

Casalbordino

17

San Salvo

16

Ortona Calcio

15

Val Di Sangro

14

Fater Angelini

14

Villa

12

Raiano

12

River Chieti

11

Scafa Cast

11

Ovidiana Sulmona

11

Bucchianico Calcio

10

Gabriele Gravina, è il nuovo presidente della Figc, il vertice del calcio in Italia. Gravina è stato eletto alla prima votazione, il 97,20% dei voti.  L’elezione, in cui Gravina era candidato unico, è avvenuta a Roma presso la sede dell’organo sportivo.  Gabriele Gravina è nato 65 anni fa a Castellaneta in provincia di Taranto in Puglia ed è  laureato in Giurisprudenza. La sua vita professionale è strettamente legata all’Abruzzo: è infatti proprio qui che dà vita al miracolo sportivo del Castel di Sangro, di cui è stato presidente dal 1984 al 1996. In quel decennio conquista 5 promozioni, arrivando a disputare la Serie B. Ed è proprio in quel periodo che inizia la sua carriera di dirigente sportivo come consigliere della Lega della Serie C e consigliere della Federcalcio. Continua a operare nel mondo del calcio sempre come dirigente prima all’Uefa e poi negli anni Duemila come capodelegazione della Nazionale Under 21 per tre campionati europei e due olimpiadi. Dal 2015 fino al 16 ottobre scorso è presidente della Lega Pro, dopo 18 anni di dominio di Macalli. 

“Ringrazio tutti per il supporto e il sostegno – ha affermato non appena eletto – sono uno di voi, e voglio cambiare e rilanciare il calcio italiano. Cambiamo verso e direzione, puntiamo a coltivare la passione di tanti dirigenti del calcio italiano, per far sì che ci sia la massima professionalità”.“Risponderemo con i fatti, - prosegue Gravina - i comportamenti ed il lavoro. Bisogna saper sognare, progettare e credere. Il calcio non può più aspettare, andiamo insieme. Il 97,20% delle preferenze che ho ricevuto, significano che il calcio italiano ha maturato l'idea che deve cambiare”. Al tavolo, durante la conferenza stampa, assieme al neo numero uno di via Allegri c’erano tutti i rappresentanti - ad eccezione dell'Aic - delle componenti federali: “Questo sta a dimostrare che la partita la dobbiamo giocare tutti insieme”, ha concluso Gravina.

 

Foto Ansa

 

 

Non era cominciata bene la giornata in quel di Scafa, i rossoneri erano passati in svantaggio alla prima azione che i biancoazzurri hanno abbozzato, sembrava quasi il falso copione di domenica scorsa, dicevamo i primi minuti di gioco, c’è un cross, incoccia Traore che trafigge la difesa rossonera. Il cielo si scurisce sempre di più, qualche gocciolone d’acqua comincia a cadere e il Lanciano risente del colpo subito, la reazione non riesce come si deve e i minuti cominciano a passare inesorabilmente.

Arriviamo intorno alla mezzora del primo tempo, il Lanciano conquista una punizione, batte Quintiliani, la posizione è favorevole, centrale da circa 25 metri, palla a Sardella che tira sotto l’incrocio dei pali, pareggio e palla al centro. È la fine di un incubo, la paura piano piano scema anche se lo Scafa non demorde e il Lanciano si limita a tenere posizione in attesa dell’intervallo.

Nella ripresa il Lanciano si presenta nettamente più determinato, ed infatti nei primi minuti uno scatto di La Selva e il suo conseguente cross consentono a capitan Di Gennaro il segnare il vantaggio rossonero, la pioggia si è fatta battente ma adesso sono gli avversari che devono recuperare, ed bisogna sottolineare che lo Scafa lotta su ogni pallone cercando in tutti i modi il pareggio.

Arriva invece il terzo gol dei rossoneri, da un contrasto La Selva è autore insieme a Tarquini del più classico dei contropiedi e fissa il risultato della gara sul 3 – 1 per il Lanciano.

Bene ed adesso dopo due trasferte consecutive si torna domenica prossima al Biondi per ospitale l’Ovidiana Sulmona.

Questi i risultati nel girone:

Passo Cordone - Bacigalupo Vasto 0 – 3 Giocata ieri, con questa vittoria il Vasto si porta secondo in classifica, gli autori dei gol sono Cesario, Di Gennaro e Cicanaglini.

Ortona Calcio – Val Di Sangro  0 – 1 I Sangrini con una autorete sbancano Ortona e si portano a ridosso della zona Playoff.

Casalbordino – Raiano 5 – 0

San Salvo – Sant’Anna 2 – 2 le reti di Molino e Gabriel per i padroni di casa, per il Sant’Anna in gol Torsellini con una doppietta.

Piazzano – River Chieti 1 – 1 in gol Di Giulio per i padroni di casa, mentre Antignani segna per il River.

Ovidiana Sulmona – Casolana 1 – 0 gol partita di Shala.

Fossacesia – Villa 1 – 1 le reti fi Mainella per il Fossacesia e Ciampoli per il Villa.

Fater Angelini – Bucchianico 2 – 2 i gol di De Leonardis e Faieta per il Fater e di Liberati e Spadaccini per il Bucchianico. Guarda il servizio

Questa è la classifica dopo l’Ottava giornata:

Lanciano Calcio 1920

21

Bacigalupo Vasto

17

San Salvo

15

Ortona Calcio

15

Casalbordino

14

Val Di Sangro

14

Fater Angelini

14

River Chieti

11

Ovidiana Sulmona

11

Sant’Anna

9

Villa

9

Bucchianico Calcio

9

Raiano

9

Scafa

8

Passo Cordone

6

Piazzano

6

Fossacesia

5

Casolana

4

 

Uranio Ucci

 

 

Per la settima giornata del campionato di promozione, oggi si è disputata la gara tra la Val Di Sangro e il Lanciano Calcio, gara disputata sul campo di Montemarcone di Atessa.

La gara comincia, ma il Lanciano è con la testa ancora negli spogliatoi e concede il vantaggio alla Val Di Sangro 1 – 0, palla a centro, e partita virtualmente in salita visto che siamo al secondo minuto di giuoco.

Il Lanciano comincia un monologo pressando la squadra avversaria, che culminerà con il reclamo per un calcio di rigore, francamente apparso ai più sul campo e sulle tribune, ma non all’arbitro che ha ammonito il calciatore rossonero per simulazione.

Nel secondo tempo tra legni colpiti e un gol annullato a tempo oramai scaduto hanno sancito la prima sconfitta stagionale dei rossoneri.

La cronaca della partita è tutta qui, la Val Di Sangro ha usato tutti i mezzi che il regolamento consente, dalle palle spazzate, alle rimesse ritardate al massimo, falli tattici, eccetera, ma tutto questo non deve esimere da fare un mea culpa, in campo si deve essere concentrati e dotati di cattiveria agonistica, non si può reclamare dopo, anzi per un certo verso è meglio che questo stop ci sia stato adesso, quando si ha il tempo per correggere e fare tesoro dei propri errori.

Il Lanciano Calcio nonostante la sconfitta resta sola al comando della classifica, e domenica prossima affronterà lo Scafa, sempre fuori dalle mura amiche, cercando il pronto riscatto al odierna giornata storta.

Questi sono i risultati degli altri campi:

Ortona Calcio – Morro D’Oro 4 – 3 L’Ortona riconquista il secondo posto con questa vittoria, i gol di Verì, D’Intino, Barnabeo e Liberato

Villa – San Salvo 2 – 2 Il passo falso del San Salvo costa il secondo posto in classifica, i gol di Vatavu e Ciampoli per il Villa. Per il San Salvo a segno Izzi e Bolzan

Bacigalupo – Casalbordino 4 – 0 Poker della formazione vastese in rete Cesario con una tripletta e Letto.

Bucchianico – Ovidiana Sulmona 0 – 2 vittoria corsara per l’Ovidiana, in gol Cuccurullo e Federico.

Casolana – Scafa 3 – 2 in gol per i padroni di casa De Camillis con una doppietta e Colecchia. Per lo scafa doppietta di Sciarretta

Raiano – Piazzano 1 – 0 la rete che decide l’incontro di Tiberi.

River Chieti – Fossacesia 0 – 4 prima vittoria per il Fossacesia con ben quattro reti che portano la firma di Mainella con una doppietta, Bucci e Priori.

Sant’Anna – Fater Angelini 1 – 2 nella gara disputatasi sabato la Feter vince con i gol di Santozzi e Silvidii, per il Sant’Anna in gol Costantini.guarda qui la sintesi della partita

 

Questa è la classifica dopo la settima giornata:

Lanciano Calcio 1920

18

Ortona Calcio

15

Bacigalupo Vasto

14

San Salvo

14

Fater Angelini

13

Val Di Sangro

11

Casalbordino

11

River Chieti

10

Raiano

9

Ovidiana Sulmona

8

Villa

8

Scafa

8

Bucchianico

8

Sant’Anna

8

Passo Cordone

6

Piazzano

5

Fossacesia

4

Casolana

4

 

Uranio Ucci

Oggi allo stadio Guido Biondi era di scena la Casolana che occupa le parti basse della classifica e con cui il Lanciano già aveva disputato una gara di coppa Italia. Forse troppa differenza tra le compagini, fatto sta che bastano 30 minuti al Lanciano Calcio 1920 per aggiudicarsi i tre punti in palio

Il Lanciano scende in campo con Perri, Natalini, Scudieri, De Santis, Mastronardi, Avataggiato, Petrone, Verna, La Selva, Sardella, Di Gennaro

L’approccio della gara da parte del Lanciano è quello che ci si aspretta, pressing asfissiante a al limite dell’area di rigore avversaria e la tattica paga subito.

Capitan Di Gennato è lesto ad approfittare di un errore del portiere avversario e quando non ancora c’è stato il primo giro di lancette mette la palla in porta, 1 – 0 e gara virtualmente in discesa per i rossoneri.

Il Lanciano vuole chiudere la gara e spinge ancora, nuovamente Di Gennaro con un tiro in area piccola scavalca il portiere e gonfia la ree per il 2 – 0 del Lanciano.

Il terzo gol è una autorete, scaturito sempre dal pressing dei rossoneri.

La quarta rete la segna sempre Di Gennaro, su passaggio di La Selva in area piccola.

Nei minuti di recupero del primo tempo c’è il gol della Casolana che chiude il primo tempo sul risultato di 4 – 1.

Nel secondo tempo ci sono due o tre occasioni con cui il Lanciano potrebbe aumentare il vantaggio ma la fortuna non è oggi dalla parte del Lanciano.

Da segnalare l’ingresso in campo, nei minuti finali di Malvone, classe 2001.

Così sugli altri campi:

Casalbordino -  Ortona Calcio 3 – 2 i gol per i padroni di casa di Piccolo, Koffi, Bangura. Per l’Ortona a segno Pompilio e Dragani

San Salvo – River Chieti 2 – 1 i gol di Gabriel e Luongo per il San Salvo e Antgnani per il River.

Piazzano – Bacigalupo Vasto 1 – 5

Fater Angelini -  Villa 2 -1

Ovidiana Sulmona – Sant’Anna 4 – 0 i gol di Cuccurullo, Federico, e doppietta di Shala.

Scafa – Bucchianico 1 – 2 i gol per il Bucchianico di De Luca e Spadaccini, per lo Scafa in rete Lecini.

Fossacesia – Raiano 2 – 2 pareggio in extremis e primo punto in classifica per il Fossacesia, in gol Berardi e Colanero.

Passo Cordone – Val Di Sangro 1 – 2 nell’anticipo giocato ieri, in gol Di Deo e Caporale per la Val Di Sangro e Di Domizio per il Passo Cordone.

La Classifica:

Lanciano Calcio 1920

18

San Salvo

13

Ortona Calcio

12

Bacigalupo Vasto

11

Casalbordino

11

River Chieti

10

Fater Angelini

10

Sant’Anna

8

Bucchianico Calcio

8

Val Di Sangro

8

Scafa

8

Villa

7

Passo Cordone

6

Raiano

6

Ovidiana Sulmona

5

Piazzano

5

Fossacesia

1

Casolana

1

 

Domenica prossima appuntamento con La Val Di Sangro.

Uranio Ucci

LANCIANO. Avrà inizio domenica 7 ottobre 2018, a partire dalle 10, l’avventura del Circolo Tennis Lanciano che parteciperà al suo sesto campionato di serie A2 FIT. La formazione frentana, unica squadra che rappresenta i colori di Lanciano a livello sportivo nazionale, è stata infatti ripescata a seguito della scomparsa del presidente della formazione di Galatina che ha ritirato la squadra in segno di lutto. “Siamo riusciti a tornare a galla – afferma con orgoglio Giancarlo Staniscia, presidente – lo scorso anno non siamo riusciti ad andare avanti per diverse problematiche. Ora siamo pronti a ripartire, con una squadra giovane e tutta proveniente dal nostro vivaio. Il nostro obiettivo è mantenere la categoria.”

La sfida è dunque impegnativa, come ha spiegato il maestro Lello Di Loreto: “Nel campionato ci sono, complessivamente, 28 squadre da tutta Italia. Le giornate sono sei: 3 partite in casa e altre tre in trasferta. Ogni giornata è composta da 4 singolari e 2 doppie, quindi sappiamo che sarà difficile ma noi siamo altrettanto sicuri dei nostri mezzi. Come ha detto il presidente, il nostro obiettivo è mantenere la categoria ed è un target alla nostra portata”. Le squadre che affronteranno il circolo Tennis Lanciano sono: Due Ponti Roma, Park Tennis Genova, Tennis club Lecco, Tennis comunali Vicenza, CooPesaro e TC Pistoia.  La prima avversaria da affrontare è la Due Ponti Roma: si giocherà domenica 7 ottobre dalle ore 10, in casa del circolo Tennis Lanciano. L’ingresso è gratuito: “Si giocherà – spiega Di Loreto – nei campi 1 e 2. In caso di pioggia ci sposteremo nel campo 3 in erba sintetica”.

La squadra del circolo Tennis Lanciano è composta da: Josselin Ouanna, Enrico Burzi, Nicolas Mateo Martinez, Giulio Colacioppo, Fabio Sgrignoli, Alessio Amadei, Daniele Cirelli, Vittorio Fazia, Fabio Grappasonno, Alessandro Menna, Igino Celiberti, Angelo Carlo Ciliberti e Yury Di Biase. “C’è stato un cambio di regolamento – conclude Lello Di Loreto – quest’anno si inizia ad ottobre e almeno due giocatori devono essere del settore giovanile e sotto i trent’anni. Nella nostra rosa ben dieci giocatori sono della categoria under 30, sicuramente è un punto di forza per noi che puntiamo molto sul nostro vivaio”. 

“E’ doveroso ringraziare – aggiunge il presidente Staniscia – i nostri sponsor e tutte le persone che lavorano al Circolo Tennis Lanciano. Invitiamo tutti i lancianesi a sostenerci, vi aspettiamo”.

Piergiorgio Di Rocco

LANCIANO. Torna la Stralanciano, giunta alla sua 39esima edizione, in programma il 7 ottobre a Lanciano. La manifestazione podistica è organizzata dall’Asd We Run Lanciano. La gara è aperta a tutti, sia campioni esperti in materia che semplici appassionati, con ritrovo dei partecipanti dalle 8 in piazza Plebiscito e partenza gare alle 10.

Per chi decide di partecipare alla Stralanciano - che da piazza Plebiscito si snoda lungo corso Trento e Trieste, corso Bandiera, via Del Mare, proseguendo per il quartiere di Olmo di Riccio, via Panoramica, via per Frisa e Pozzo Bagnaro, per poi risalire dal mercato coperto a piazza Plebiscito -  ci sono diverse possibilità di scelta. Infatti, si può partecipare alla gara non competitiva o camminata, con una distanza di 5 chilometri, quindi un solo giro del percorso, oppure alla Stralanciano, che prevede due giri per un totale di 10 chilometri e infine, per ragazzi e bambini, sono previsti percorsi più brevi a cura della Nuova Atletica Lanciano. A fine gara, sarà organizzato un pasto veloce (pane, olio, pomodoro, pizza, dolci e frutta) per ‘ristorarsi’ delle fatiche fatte.

“Anche quest’anno –afferma Giacinto Verna – contiamo di organizzare non soltanto una competizione sportiva, ma soprattutto una giornata di festa all’aperto, in cui tutti i cittadini possano ritrovarsi per trascorrere la domenica. Per questo aspettiamo con grande soddisfazione i tanti campioni che arriveranno a Lanciano, ma anche tante famiglie e bambini”. Per le iscrizioni si può contattare il gruppo “Asd We Run” via mail stralanciano@csenabruzzo.net o la pagina Facebook “We Run Lanciano”.

La manifestazione è stata presentata con una conferenza stampa in comune da Giacinto Verna, Claudio Bellisario e Franco Morena e alcuni atleti che parteciperanno alla competizione alla presenza del sindaco Mario Pupillo.

 

Il Lanciano vince anche contro il Bucchianico e in virtù dei risultati delle inseguitrici allunga di tre punti sulla seconda in classifica.

Oggi per la quinta giornata del campionato di promozione era in programma l’incontro tra il Bucchianico e il Lanciano Calcio.

La gara si è svolta sul campo “Tino Primavera” di Guardiagrele che quest’anno ospita le gare interne del Bucchianico.

Un lampo di La Selva, con un tiro da fuori area portava in vantaggio il Lanciano, per la verità oggi non apparso con le idee molto chiare, il Bucchianico dall’altra parte non cedeva di un passo e prontamente riusciva a pervenire al pareggio con Rossi Finarelli.

Il primo tempo si potrebbe riassumere con questa piccola frase, infatti i rossoneri hanno cercato fin dai primi minuti di scardinare la difesa del Bucchianico ma non sono riusciti nel proprio intento oltretutto in campo c’era molto nervosismo che sicuramente non faceva bene ai frentani.

Si va al riposo quindi sul risultato di 1 – 1, i tifosi si augurano un atteggiamento diverso nel secondo tempo e infatti i rossoneri, alla ripresa del gioco sembrano più convinti, ma ugualmente non riescono a segnare.

Avviene la svolta, fallo in area su Di Gennaro, calcio di rigore decretato dall’arbitro, batte Quintiliani, dopo reiterate proteste del Bucchianico, e palla in rete 1 – 2 il Lanciano nuovamente in vantaggio. Il Bucchianico non demorde anzi si fa in avanti in cerca del pareggio, ma i rossoneri con Di Gennaro trovano nuovamente la rete e fissano il risultato finale sul 3 – 1.

Al termine della gara i rossoneri dedicano la vittoria ad Alessandro Tarquini , operatosi qualche giorno fa per la frattura della mascella che aveva rimediato nell’incontro contro il Sant’Anna mercoledì scorso e che probabilmente lo terra lontano dai campi per un paio di mesi.

Questi i risultati sugli altri campi:

Bacigalupo – Fossacesia 4 - 2 Nonostante il cambio della panchina il Fossacesia continua a restare a 0 punti

Ortona – Piazzano 3 – 1 Con questa vittoria l’Ortona sale al secondo posto della classifica, i gol di Konda, Lieti e Mazzarelli per i padroni di casa, mentre per il Piazzano segnava Jelicanin.

Raiano – San Salvo 2 – 1  Con una doppietta di Saponaro il Raiano si aggiudica i tre punti e fanno scivolare il San Salvo al terzo posto della classifica.

River Chieti – Fater Angelini 2 – 0 Una doppietta di Rombini consegna la vittoria al River .

Villa – Ovidiana Sulmona 4 – 1 doppietta di Ciampoli, pio Ferri e Lanoro danno i tre punti alla squadra Francavillese.

Sant’Anna – Scafa 0 – 0

Val Di Sangro – Casolana 0 – 0

Passo Cordone – Casalbordino 1 – 3 nell’anticipo di ieri pomeriggio.

Questa la classifica dopo la quinta giornata:

Lanciano Calcio 1920

15

Ortona Calcio

12

San Salvo

10

River Chieti

10

Bacigalupo Vasto

8

Sant’Anna

8

Scafa Castellana

8

Casalbordino

8

Villa

7

Fater Angelini

7

Passo Cordone

6

Val Di Sangro

5

Bucchianico

5

Piazzano

5

Raiano

5

Ovidiana Sulmona

2

Casolana

1

Fossacesia

1

 

Uranio Ucci