Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Portare Pescara e l’Abruzzo in Europa e riportare l’Europa da noi e con noi: è questo il leitmotiv dell’iniziativa dell’Aero Club R. Breda, che vedrà sei piloti impegnati in una trasvolata dall’Aeroporto d’Abruzzo a Nordkapp dall’11 al 18 giugno.

L’iniziativa nasce da una passione per il territorio abruzzese e dalla volontà di promuovere una delle regioni più belle d’Europa, coinvolgendo quanti attraversano ogni giorno il nostro cielo senza conoscere le attrattive e le potenzialità dei luoghi che sorvolano, per creare un indotto turistico ed economico strategico per la nostra area.
L’evento, inoltre, si inserisce nel più ampio quadro del rilancio dell’avioturismo europeo verso l’Italia e la costa adriatica in particolare, riaprendo una rotta di avioturismo da e per Pescara e promuovendo un’attività che, al momento, in Abruzzo resta ancora troppo di nicchia.

Già rinviata lo scorso anno a causa di un grave problema familiare di uno dei partecipanti, la missione prende finalmente il via a bordo di due aeroplani monomotore che ospiteranno i sei piloti Cristiano D’Ortenzio (presidente dell’Aero Club di Pescara), Stefano Verna, Matteo Perazzini, Nicola Caccamo, Gabriele Scorrano e Giuseppe Mansi; il viaggio potrà essere seguito sui profili FB e Instagram di "aeroclub pescara" su cui, quotidianamente, verranno inseriti aggiornamenti e immagini del percorso e delle tappe intermedie tra Italia e Norvegia.

La manifestazione ha già ricevuto l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, del Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo, della Provincia di Pescara e della Città di Pescara, oltre al Patrocinio di Aero Club d’Italia e di AOPA Italia, che sta organizzando un Fly Out da Pescara per il giorno della partenza.

A sostenere l’impresa anche la "Mario De Cecco Spa" di San Giovanni Teatino (CH) e la "Wolftour Srl" di Penne (PE) con un prezioso supporto all'iniziativa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci siamo l’attesa sta per finire. Fra poco meno di un’ora l’arrivo della carovana rosa in Abruzzo per una delle tappe più importanti del Giro del Centenario.

La nona tappa è partita alle 13 da Montenero di Bisaccia e arriverà intorno alle 17 al Blockhaus. 149 chilometri di cui  13 in salita che potrebbe dare indicazioni importanti su chi può realmente ambire alla vittoria finale.

Si parte dal Molise e poi si scende verso il mare in direzione San Salvo e Vasto. Si imbocca a SS 16 fino a Francavilla al Mare da lì deviazione a Chieti, dalla strada del carcere di Madonna del Freddo si scenderà dalla Colonnetta per poi, da Viale Abruzzi, prendere la direzione verso Manoppello, Lettomanoppello, Scafa, fino al bivio di Roccamorice da dove si affronteranno gli ultimi terribili 13 chilometri, con arrivo sul Blockhaus previsto tra le 17 e le 17.30.

Dalla scorsa notte i primi divieti con la chiusura al traffico degli ultimi 8 chilometri dal bivio di Santo Spirito. Dalle 22.00 di ieri sera sono state chiuse al traffico le strade all’altezza del bivio Forchetta e da Lettomanoppello, altezza Fonte Cese. Entrambe le strade sono state momentaneamente riaperte questa mattina alle 7.00 per consentire al pubblico di raggiungere Passo Lanciano dove é stato allestito un parcheggio di circa 500 posti, da lì in seggiovia fino al Blockhaus al costo di 10 euro

Per chi non fosse riuscito ad accaparrarsi i 50 biglietti disponibili per arrivare al traguardo a Pretoro hanno allestito tre aree parcheggio ed utilizzare i bus navetta il cui servizio sarà attivo dalle 8.30 alle 14.30 al costo di due euro, gratis per i bambini sotto i 3 anni. Per quanto riguarda la chiusura di tutte le altre strade da San Salvo fino a Chieti il divieto di transito scatterà intorno alle 12.00.

 

L' Anxa Tennis di Lanciano rappresenterà l'Abruzzo nel tabellone nazionale della Fit che si svolgerà nel mese di giugno. Il sodalizio frentano vince brillantemente tutte le partite per 3 a 0 contro le formazioni di Campobasso - Pescara - Ortona - Chieti.

In semifinale del tabellone regionale avvincente derby presso il CT Lanciano dove l'Anxa Esce vittoriosa per 2 a 1. Finalissima giocata a Spoltore contro il blasonato Match Point 2000 dove l'Anxa brillantemente si aggiudica il titolo regionale vincendo per 3 a 0.

Questi i parziali della finale regionale.

Valente ( 4.3 ) – D’ Incecco (4.3) : 6.3 / 6.1

Antonelli (4.4) - Cacciagrano (4.5 ) 6.0 / 6.2

Valente - Marinelli / D'Incecco - Cacciagrano 6.3 7.5

La squadra composta da Alleva Enrico - Piccirilli Enrico - Marinelli Valentino - Antonelli Carmine - Valente Roberto - Di Nenno Fabio scenderà in campo il 10 giugno nella fase nazionale dove rappresenterà Lanciano e l'Abruzzo.

Passerà domenica 14 Maggio sul Lungomare di Fossacesia Marina il 100° Giro d’Italia. Il passaggio della corsa è previsto nella fascia oraria compresa dalle 13.30 alle 14.15 e per l’occasione, come di consueto, fervono i preparativi per assicurare al meglio lo svolgimento della gara. Il giro, che è partito da Alghero lo scorso 5 Maggio, transiterà a Fossacesia Marina nel corso della 9^ tappa Montenero di Bisaccia–Blockhaus, entrando dalla SS 16, ingresso nei pressi della bretella con la SS 652 e dopo aver percorso l’intero Lungomare, per poi uscire lungo la SS 16 nei pressi dell’ex stazione ferroviaria.

Per l’occasione il Comune di Fossacesia, così come la Prefettura e la Provincia di Chieti, ha diramato una serie di ordinanze finalizzate al corretto svolgimento della gara. Innanzitutto è stata prevista la chiusura al traffico, dalle ore 12.00 alle ore 15.00 circa, del Lungomare. E’ stata inoltre interdetta la sosta alle automobili, con relativa rimozione forzata in caso di mancato rispetto dell’ordinanza, dalle ore 9.00 alle ore 15.00, in tutto il tratto che va dall’innesto con lo stabilimento balneare “La Conchiglia” sino al ristorante da Rocco. Per i visitatori sarà possibile quindi parcheggiare nell’area nord dell’ex area di risulta e in tutta la zona che va dallo stabilimento “La Galetta” sino al Porto Turistico. L’accesso al Lungomare quindi sarà possibile per chi viene da nord dalla strada laterale che costeggia l’ex stazione ferroviaria, che per l’occasione sarà percorribile con doppio senso di marcia, mentre per chi viene da sud dal primo ingresso sul Lungomare di Fossacesia che si incontra sulla SS 16 provenendo da sud. E’ stata inoltre prevista la chiusura di Fosso Palazzo. L’Amministrazione Comunale di Fossacesia, inoltre, insieme alla ASD Alessandro Fantini di Fossacesia ed alla Scuola di Ciclismo Moreno Di Biase di Lanciano ha organizzato sempre sul Lungomare, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, una gimkana per i bambini che accompagnati dai propri genitori e muniti delle proprie biciclette, potranno trascorrere una mattinata di divertimento.

Ortona - Chiude in bellezza la Marcianese che saluta il campionato di Prima  Categoria, dopo 8 anni di vita e campionati vinti, con un roboante 5-2 in casa della capolista Ortona. Il sodalizio del Presidente Bomba lascerà spazio alla nuova Lanciano 1920 e così avrà un posto nella storia della rinascita del calcio a Lanciano.

Tanti i meriti della Società e degli allenatori di questi anni che hanno fatto si che il calcio a Lanciano potesse ripartire dalla I categoria, conquistata negli anni passati. La partita di ieri è stata un saluto per giocatori e tifosi, sempre presenti dalla prima giornata nei campi più lontani di questa strana nuova dimensione. La Marcianese parte in vantaggio con il secondo gol stagionale di Federico Marongiu che scappa veloce sulla fascia e ribatte in rete dopo la respinta del portiere ortonese. Al pari della squadra capolista replica subito il solito Cianci, tra i più attivi e promettenti.

Nel secondo tempo c'è il gol su rigore di Rullo (decimo stagionale) e del bomber Aielli (anche lui in doppia cifra). Gloria anche per Simone Abatechechile con un preciso fendente dal limite. Si chiude cosi una stagione difficile e di passaggio verso nuove ambizioni che potranno trovare concretezza solo su un ambiente unito e la collaborazione di tutti i tifosi e di qualche buon imprenditore che voglia associare il proprio nome a quello della rinascita rossonera.

 Eddy Merckx sul Blockhous

Il Giro d'Italia di ciclismo, edizione 2017, quella del centenario, vivrà proprio in Abruzzo, nella tappa di domenica 14 maggio, uno dei momenti clou dell'intera competizione.

Infatti, nel corso della nona tappa, la Montenero di Bisaccia-Blockhaus la carovana rosa tornerà, dopo circa cinquanta anni a percorrere la durissima salita di Roccamorice. Nel '67, un giovane Eddy Merckx si impose nella tappa che da Alba Adriatica condusse fino al traguardo di Lanciano. Era un ragazzo al secondo anno da professionista, che nelle corse di un giorno sembrava indomabile.

Questa volta, invece, il Blockhaus (l'arrivo è posto a 1665 metri di altitudine poichè il tratto finale non è raggiungibile), per la sesta volta nella storia scelto come punto di passaggio dagli organizzatori della "Rosa", sarà arrivo di tappa.

La tappa, quasi interamente abruzzese, è considerata una delle più prestigiose dell’edizione del Giro d’Italia 2017 – ha detto l’assessore allo sport Silvio Paolucci.

La tappa Montenero di Bisaccia-Blockhaus si disputerà domenica 14 maggio, portando i corridori dalla costa molisana, attraversata per circa 15 km, sulla Maiella, dopo 139 km, arrivando dalla costa a quota 1.674 slm.

La tappa abruzzese del Giro d'Italia attraverserà i comuni di S. Salvo (Chieti), Vasto (Chieti), S. Vito Chietino (Chieti), Ortona (Chieti), Francavilla al Mare (Chieti), Chieti, Scafa (Pescara), Manoppello (Pescara), Roccamorice (Pescara).Per quanto riguarda il percorso, i corridori, dopo la partenza dalla provincia di Campobasso, raggiungeranno la costa nei pressi di San Salvo, per poi proseguire in direzione Nord.
Giunti a Francavilla al Mare, i ciclisti “svolteranno” verso l’interno all’altezza del bivio per il fondovalle Alento, per iniziare la salita che li porterà fino al Passo della Maielletta o “Mamma Rosa“, dal versante di Roccamorice, attraversando la provincia (e la città) di Chieti e quella di Pescara.

https://www.facebook.com/GirodItaliaBlockhausAbruzzo/?fref=ts per aggiornarsi in tempo reale sulle iniziative e sulle curiosità legate alla tappa del 14 maggio. (REGFLASH)

Finisce 0 a 0 tra il Trigno Celenza e la Marcianese Lanciano. Partita senza gol, ma non senza emozioni, nonostante le due squadre non hanno più nulla da chiedere al torneo.

La gara, arbitrata da Monturano di Vasto, era valida per il recupero della seconda giornata di campionato. Da registrare una azione al 18° quando sono pericolosi gli ospiti che colpiscono il palo. Al 22° è il turno di Di Pardo il cui tiro non è però preciso, a l 31° è ancora la Marcianese Lanciano a farsi avanti con Ruffilli che sorprende la difesa dei padroni di casa e lancia Aielli ma il portiere ospite ci mette una pezza; le due squadre vanno a riposo.

Nella seconda frazione di gioco le squadre si affrontano a viso aperto ma le occasioni da gol scarseggiano; ci prova Di Pardo con un colpo di testa, ma il portiere devia in corner. Ci prova anche Marongiu, ma il suo tiro è debole. Il Trigno Celenza tenta il tutto per tutto per conquistare l'intera posta in palio con Antenucci nell'ultimo quarto d'ora, ma la conclusione non va. Poi non succede più nulla, arriva solo il triplice fischio finale del direttore di gara che decreta un punto a testa in un finale di stagione in cui Trigno Celenza e Marcianese Lanciano avrebbero volentieri ambito a molto di più. (G. Canc.)

 

La Marcianese Lanciano perde in casa contro il Guastameroli nell'ultima sfida casalinga di campionato per i frentani nel torneo in prima categoria.

Finisce 2-0 per gli ospiti grazie ad una doppietta di Iarlori, vero e proprio protagonista della sfida.

Il calciatore del Guastameroli, con la doppia marcatura ai danni della Marcianese, sale a quota otto nella classifica dei marcatori del torneo.

La gara, diretta da Jacopo Fabrizio della sezione arbitrale di Vasto, è stata comunque gradevole. Tra gli episodi che hanno contraddistinto la contesa, va segnalato anche un calcio di rigore concesso ai padroni di casa sul finire di prima frazione di gioco ma non realizzato.

Ora i rossoneri si preparano ad affrontare l'ultima sfida contro l'Ortona peraltro già promosso, rinviando i buoni propositi per salire di categoria al prossimo anno. (Giampiero Cancelli)

Grande giornata di sport all’Ippodromo Villa delle Rose di Lanciano con la trentaseiesima edizione della Coppa Speranze Fiat, manifestazione di corsa campestre riservata alle scuole medie inferiori della provincia di Chieti, organizzata dalla Sport Promotion di Formia, d’intesa con la SEVEL di Atessa ed in collaborazione con il Comune di Lanciano, la Regione Abruzzo, la Provincia di Chieti, la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l’Ufficio Scolastico di Chieti. Nonostante la temperatura invernale e la pioggia si sono presentati al via oltre 1.100 alunni di 27 scuole, questo a dimostrazione del fatto di come la Coppa Speranze Fiat sia fortemente sentita e radicata nel territorio. Presenti il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo, il direttore della Sevel, sponsor della manifestazione, Angelo Coppola, il Consigliere Regionale Fidal Abruzzo, Michele Giancristofaro, Giovanni Risi, Bper Lanciano, Elio Papponetti, organizzatore della gara.

Di seguito i primi cinque classificati individuali di ogni categoria. Per la classifica a squadre bisognerà attendere qualche giorno. Ricordiamo, infatti che ogni scuola per vincere la Supercoppa deve classificare quattro alunni per ogni categoria per un totale di ventiquattro alunni. La squadra campione in carica è la scuola media Umberto I di Lanciano. La premiazione, nel corso della quale verranno premiati i primi venti classificati di ogni categoria e i docenti di educazione fisica, si svolgerà invece nel mese di maggio alla SEVEL di Atessa alla presenza delle massime autorità.

Tutte le foto, il video ed i risultati completi saranno disponibili nei giorni prossimi sul sito www.atleticafiatformia.it

Questi i primi cinque classificati per ogni categoria:

I media femminile

1. Francesca Orfeo (Ciampoli Atessa) 3’00”5,2. Federica Tilli (Rossetti Vasto ) 3’32”8, 3. Rossella D’Amico (Ciampoli Atessa) 3’34”2, 4. Serena Nicolucci (I.C. Fossacesia) 3’34”6, 5. Serena Carafa (I.C. Fossacesia) 3’34”9.

II media femminile

1. Claudia Pasquale (Ciampoli Atessa) 3’21”1, 2. Sara D’Amario (I.C. Scerni) 3’22”9, 3. Claudia Palmitesta (Michetti Francavilla al Mare) 3’24”5, 4. Arlene Grazia (Umberto I Lanciano) 3’25”0, 5. Maria Letizia Lombardi (Umberto I Lanciano) 3’26”8.

III media femminile

1. Elide Di Marino (Umberto I Lanciano) 3’14”8, 2. Angelica Colonna (I.C. Castel Frentano) 3’17”1, Sandra Sigismondi (Mazzini Lanciano) 3’25”1, 4. Aurora Dragani (I.C. San Vito Chetino) 3’31”0, 5. Giada Menè (I.C. 2 Ortona) 3’34”3

I media maschile

1. Carlo Mariani (I.C. Ripa Teatina) 3’10!6, 2. Vincenzo Santella (Umberto I Lanciano) 3’11”1, 3. Sabin Matescu (Rossetti Vasto) 3’11”9, 4. Simone D’Orazio (De Petra Casoli) 3’12”0, 5. Paolo Micolucci (Umberto I Lanciano) 3’12”6

II media maschile

1. Tommaso D’Angelo (I.C. San Vito Chetino) 2’54”8, 2. Alfiero Piangerelli (Umberto I Lanciano) 2’55”8, 3. Mattia Macannuco (Ciampoli Atessa) 2’56”7, 4. Riccardo Di Lizio (I.C. Ripa Teatina) 2’57”3, 5. Davide Santone (Paolucci Vasto) 2’57”6

II media maschile

1. Mattia Chianti (Mazzini Lanciano) 2’43”2, 2. Michele Sciartilli (Umberto I Lanciano) 2’44”3, 3. Claudio Skura (Umberto I Lanciano) 2’53”5, 4. Alessandro Ricci (Umberto I Lanciano) 2’54”3, 5. Alessio Grilli (Mazzini Lanciano) 2’54”5

 

Sabato 22 aprile 2017, nell'ambito delle iniziative di promozione della tappa abruzzese del Giro d'Italia organizzate dal Comune di Fossacesia, presso la Scuola Media si terrà un incontro con gli studenti sulla vita del campione di ciclismo Alessandro Fantini. Parteciperanno il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, il Vice Sindaco Paolo Sisti, il Dirigente Scolastico Silvino D'Ercole, Antonio Cimini e Mariano Fantini dell'Associazione Ciclistica Alessandro Fantini.

La tappa abruzzese del Giro d'Italia transiterà sul lungomare di Fossacesia Marina.