Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Sarà una giornata all’insegna dello Sport quella di sabato 18 giugno. Ad animare la città di Lanciano torna la 4ª edizione della manifestazione sportiva “Notturna Lancianese” – Gara podistica nazionale di 8,2 km e Gara non competitiva di 4,1 km, insieme alla 2ª edizione di “LiberaMente”, passeggiata ludico motoria di 4,1 km. A promuovere le manifestazioni sportive, patrocinate dalla Regione Abruzzo e dal Comune di Lanciano, sono l’ASD Tribù Frentana e l’ASD Percorsi Abruzzo, in collaborazione con la Protezione Civile A.N.A Lanciano, Croce Arcobaleno, Angsa Abruzzo Onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), l’ADIF (Associazione Diabetici Frentani), ANFASS Onlus, CSV Chieti (Centro di Servizio per il Volontariato), l’Associazione Culturale Frentana, CONI ITALIA e il Centro Regionale Abruzzo LIBERTAS. Il ritrovo è previsto alle ore 17.00, presso il Parco Piscine Le Gemelle 2.0, zona S. Rita, mentre le partenze per le rispettive gare avranno inizio alle ore 18.30 gare ragazzi, ore 20.00 notturna e passeggiata ludico motoria. Le competizioni saranno valevoli per l’assegnazione di punti per i Circuiti Corri l‘Abruzzo. A rallegrare l’atmosfera, all’interno della struttura, saranno le varie associazioni con canti, balli e animazioni. La serata si concluderà con un’abbondante pasta party e ricche premiazioni. Saranno assicurati il ristoro, l’assistenza medica e polizza assicurativa. Per partecipare alle gare è obbligatorio il possesso della tessera federale o di un Ente di Promozione Sportiva, nonchè dotarsi di un certificato medico.
Il termine ultimo per le iscrizioni alle gare è fissato per domani 16 giugno alle ore 24; c’è tempo, invece, fino a sabato, ore 19.30, per prendere parte alla passeggiata ludico motoria.
 
Info e iscrizioni a timingrun@gmail.com

La Bper CT Lanciano è salva. Dopo la vittoria di 7 giorni fa a Reggio Calabria i frentani bissano anche in casa il successo con un perentorio 3-1 e conquistano la salvezza in Serie A2. La finale playout sorride dunque alla formazione lancianese, che per centrare la salvezza davanti al proprio pubblico nella partita di ritorno avevano bisogno di soli 3 punti, avendo vinto all'andata 4-2 in trasferta. La sfida si decide ai singolari del mattino, iniziati con qualche ora di ritardo a causa della pioggia. Il primo punto lo porta a casa Sgrignoli con una partita al cardiopalma vinta al tie break del terzo set dopo 6 match point annullati dall'avversario: 16/61/76 il finale di un match giocato con grande intensità e davanti un pubblico caloroso e numeroso. Sconfitta per Di Giovanni, che cede 61/63 all'avversario meglio classificato. Vittoria invece per il numero 1 frentano, l'argentino Martinez, che chiude il match in poco più di un'ora in due set 61/75. Il punto decisivo lo conquista Enrico Burzi, tornato a disposizione dopo alcune partite ai box a causa di un fastidioso infortunio muscolare all'addome: il giocatore bolognese, ormai di casa a Lanciano, vince agevolmente in due set 64/64 e consegna alla BPER CT Lanciano il punto che vale un'altra stagione in Serie A2. La formazione frentana è scesa in campo con il lutto al braccio per lo storico segretario del Circolo, Leopoldo De Rentiis, scomparso 7 giorni fa. A lui, pilastro del Circolo, è dedicata questa salvezza. (Pier Paolo Di Nenno)

Tabellino CT Lanciano – CT Polimeni Reggio Calabria 3-1 (andata 4-2)
4) Sgrignoli b. Tarsia 2.8 16/61/76 (5)
3) Summaria 2.3 b. Di Giovanni 61/64
2) Burzi b. Grazioso 2.3 64/64
1) Martinez b. Cutuli 2.3 61/75

Il miracolo all'Arechi di Salerno non c'è stato: nel ritorno dei playout la Virtus ha perso 1 a 0 con i padroni di casa e, dopo 4 anni, torna in Lega Pro. Resta il rammarico per una retrocessione legata non a meriti sportivi della squadra, ma a continue penalizzazioni provocate da irregolarità amministrative commesse dalla società.

US SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Empereur, Tuia (42' st Colombo), Rossi (1' st Franco), Bernardini; Moro, Nalini, Odjer, Zito (20' st Gatto), Coda, Donnarumma. All. Menichini
VLANCIANO (4-3-3): Cragno; Salviato, Aquilanti, Amenta, Di Matteo; Rocca, Giandonato (14' st Turchi), Bacinovic (29' st Vitale); Marilungo, Bonazzoli (14' st Padovan), Di Francesco. All. Maragliulo
Arbitro: Pasqua di Tivoli (Di Iorio di Verbania - Liberti di Pisa; IV Uomo: Del Giovane (Albano L.) - Aureliano di Bologna, Chiffi di Padova)
Reti: 20' Coda
Note: ammoniti: Empereur; spettatori 25.051; recupero 0' pt+ 2' st

Mantova Banca 1896 per la competizione maschile, e Bcc Roma per quella femminile: sono i vincitori della quattordicesima edizione del Torneo Nazionale di Calcio a 5 del Credito Cooperativo, che si è svolto dal 2 al 5 giugno ad Atessa e Lanciano, organizzato da Iccrea Banca, l'istituto centrale che offre servizi finanziari e creditizi alle Bcc di tutta Italia, e dal suo Cral aziendale, e promosso da Bcc Sangro Teatina e Fedam, federazione delle Bcc abruzzesi e molisane, con il patrocinio di Federcasse, la federazione nazionale delle Bcc e del Comune di Atessa. Alle due squadre, che si sono imposte rispettivamente su Bcc Ravennate Imolese e Bcc Picena, si aggiungono altri due team che si sono aggiudicati il Trofeo del Sangro, competizione consolatoria riservata alle squadre uscite ai gironi eliminatori: Bcc Monte Pruno Credito Cooperativo di Roscigno e di Laurino, che si è imposta in finale su Bcc Ripatransone nel torneo maschile, e Bcc Romagna Est, che ha battuto sempre la Bcc Ripatransone in quello femminile. Per Mantova Banca 1896, un'ulteriore soddisfazione: parteciperà alla "Chiampions interbancaria" che si svolgerà a settembre in Slovenja, insieme alla Bcc Sinergia Verde, qualificatasi al terzo posto nel 2015. Grande soddisfazione la soddisfazione degli organizzatori e dei partecipanti. "Sono stati quattro giorni speciali - dicono Pier Giorgio Di Giacomo e Fabrizio Di Marco, presidente e direttore generale di Bcc Sangro Teatina - che hanno testimoniato ancora una volta la grande accoglienza della nostra banca al servizio di tutto il territorio, evidente nella grande capacità organizzativa e ideativa portata avanti in tanti mesi insieme agli amici di Iccrea. Siamo contenti che i due eventi FoodBall Le Piazzette del Gusto ad Atessa e DegustiAmo a Lanciano abbiano catturato il gradimento di tutti i partecipanti. Il nostro grazie va a quanti hanno collaborato alla riuscita di questo evento. In particolare alla cooperativa Gaia di Atessa e a Casartigiani di Lanciano, alle amministrazioni comunali e, soprattutto, alla squadra di Bcc Sangro Teatina, vero vanto del nostro istituto. E grazie infine agli organizzatori Maurizio Moretti e Vittoria Ialongo, veri e graditi amici: siamo certi di aver ben ripagato la fiducia che hanno riposto in noi". Per Maurizio Moretti e Vittoria Ialongo, di Iccrea e del Cral aziendale "è giudizio unanime dei partecipanti che sia stata la migliore edizione di sempre. In particolare la serata di Atessa e quella di Lanciano con il flashmob sono stati apprezzatissimi, per l'organizzazione e per aver fatto scoprire la bellezza di posti unici e di persone speciali. Grazie a tutti per questo risultato".

La formazione di serie A2 ha vinto a Reggio Calabria contro l'Asd Circolo Tennis Rocco Polimeni nella Finale Playout di andata, vinta per 4-2. "Questa vittoria è dedicata a Leopoldo, uomo buono e persona per bene, un pilastro insostituibile del CT Lanciano il cui contributo è stato determinante per raggiungere i successi che il Circolo coglie ogni giorno nelle sue tante attività, non solo nella Serie A2 - scrive il presidente del CT, Giancarlo Staniscia - ci stringiamo ai figli Luca e a Fernando, ai nipoti e ai parenti tutti in questo giorno di profonda tristezza per tutti noi. I funerali di Leopoldo De Rentiis, storico segretario del circolo, saranno celebrati domani alle 17 in Cattedrale".  
Tornando ai playout, il ritorno si disputerà domenica 12 giugno a Lanciano, a partire dalle ore 10. Il CT Lanciano è salvo se vince con qualsiasi risultato, se pareggia 3-3 o se perde 4-2 e vince il doppio di spareggio; retrocede se perde 4-2 e il doppio di spareggio e se perde 5-1 o 6-0.

Singolari
Sgrignoli b. Tarsia 2.8 63/61
Summaria 2.3 b. Di Giovanni 36/64/62
Grazioso 2.3 b. Burzi 62/46/62
Martinez b. Cutuli 06/64/62
Doppi
Di Giovanni-Martinez b. Grazioso Summaria 75/61
Burzi-Sgrignoli b. Cutuli Romeo 64/64

Adesso la battaglia si fa più complicata. La sconfitta della Virtus per 4 a 1 al Biondi contro la Salernitana, rende molto difficile per i rossoneri la lotta per non retrocedere in Lega Pro. Con il risultato dell'andata, infatti, mercoledì prossimo i campani potranno prendersela con molta tranquillità: a loro non serve più vincere o pareggiare, basta non perdere con più di 3 gol di scarto. Vale a dire che la Virtus, per passare il turno e rimanere in serie B, dovrà vincere con almeno 4 reti di differenza.

VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno; Salviato, Rigione, Amenta, Di Matteo; Rocca (21' st Turchi), Bacinovic, Vitale; Vastola (7' pt Aquilanti), Marilungo; Bonazzoli (27' st Padovan). All. Maragliulo
A disp: Casadei, Boldor, King,Di Filippo, Padovan, Di Nicola, Di Benedetto
SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Rossi, Empereur, Bernardini, Tuia; Nalini (31' st Gatto), Odjer, Pestrin, Zito; Coda, Donnarumma (38' st Moro). All. Menichini
A disp: Strakosha, Pollace, Franco, Colombo, Moro, Gatto, Ronaldo, Schiavi, Martiniello.
Arbitro: Manganiello  di Pinerolo (Bindoni di Venezia - Zappatore di Taranto; IV uomo Caliari di Legnago - Add 1 Saia di Palermo, Add 2 Sacchi di Macerata)
Reti: 9' pt Donnarumma, 16' pt Marilungo, 21' pt Zito, 36' st Gatto, 46' st Coda
Note: 44' pt allontanato il Ds della Salernitana Fabiani; ammoniti: Marilungo, Salviato, Donnarumma.

Questa mattina la Commissione Pubblici Spettacoli di Chieti, riunita a Lanciano, ha espresso parere favorevole per la nuova agibilità dello Stadio Comunale Guido Biondi, che come noto è stato oggetto di un intervento di riqualificazione del Settore Distinti finanziato dalla Regione Abruzzo per 300 mila euro.
Lo Stadio Comunale ha una nuova capienza di 5.544 spettatori: con l'intervento del nuovo Settore Distinti la struttura è stata definitivamente messa a norma per essere idonea ad ospitare gare organizzate dalla Lega di Serie B.
Per effetto dei lavori di adeguamento, il nuovo Settore Distinti sarà regolarmente aperto al pubblico per la partita di andata dei Play-Out di Serie B  “Virtus Lanciano – Salernitana”  in programma sabato 4 giugno alle ore 20.30.

Netta sconfitta in Sicilia per la Bper CT Lanciano nella semifinale playout di serie A2. I portacolori frentani, in formazione rimaneggiata a Siracusa per l'assenza di Burzi infortunato, hanno rimediato un perentorio 4-0 che ha salvato direttamente il Tc Match Ball Siracusa. I lancianesi dovranno ora affrontare il TC Polimeni Reggio Calabria nella doppia sfida finale che mette in palio la permanenza in serie A2: l'andata si gioca il 5 giugno a Reggio, il ritorno a Lanciano domenica 12 giugno. La partita di Siracusa è stata fortemente condizionata dall'assenza del numero 2 frentano, Enrico Burzi, ai box da due settimane per un fastidioso infortunio muscolare all'addome. Il capitano di giornata, Fabio Sgrignoli, è stato quindi costretto dalla circostanza a schierare solo Martinez nel solito schieramento: Di Giovanni e lo stesso Sgrignoli sono scalati al secondo e terzo singolare, mentre nel quarto è stato schierato il giovanissimo Amadei. I singolari del mattino hanno chiuso subito la partita a favore dei siciliani. Nette sconfitte per Amadei e Di Giovanni: per entrambi un 61/60 subito contro avversari nettamente meglio classificati. Sgrignoli lotta come al solito prima di capitolare al terzo set, mentre Martinez cede in due set dopo una prima partita molto combattuta. I doppi non sono stati disputati perché ininfluenti ai fini del risultato. (Pier Paolo Di Nenno)

Tabellino TC Match Ball Siracusa - BPER CT Lanciano 4-0
Singolari
4) Prpic Filip 2.5 b. Amadei 2.7 61/60
3) Zito Ettore 2.4 b. Sgrignoli 2.5 57/63/62
2) Luisi Alessandro 2.2 b. Di Giovanni 2.4 61/60
1) Massara Antonio 2.2 b. Martinez 2.1 vs 75/63
Enrico Burzi infortunato.

Andata Finale Playout domenica 5 giugno TC Polimeni Reggio Calabria – BPER CT Lanciano
Ritorno Finale Playout domenica 12 giugno BPER CT Lanciano – TC Polimeni Reggio Calabria

Farà tappa a Fossacesia la "Giornata nazionale dello Sport" organizzata dal Coni di Chieti in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, in programma domenica 29 maggio. Come sempre il programma sarà molto ricco e già dalla mattina animerà Piazza Fantini e il Palazzetto dello Sport. Alle ore 9.30 è previsto il ritrovo dei partecipanti che sfileranno per le vie del centro. Saranno numerose le esibizioni alle quali sarà possibile assistere all’ interno dell’impianto sportivo e nell’ area circostante come judo, kick boxing, tiro con l’arco, ginnastica e aerobica ritmica, danza sportiva, il ciclismo con la gimkana e i tornei giovanili di pallavolo, basket, calcio a 5. Inoltre, a impreziosire la giornata di sport, è in programma uno stage nazionale A.k.s. Italia organizzato dall’Accademia Karate Studio in collaborazione con l’Asd Skorpion Kickboxing club. Alle 13.00 è in programma il saluto del sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio e delle autorità e successivamente le premiazioni di atleti e società presenti.

Dopo quella della senatrice del PD Stefania Pezzopane, arriva una seconda interrogazione parlamentare sulle presunte disparità di trattamento, da parte della giustizia sportiva, nei confronti della Virtus Lanciano. A presentare il secondo documento, rivolto al ministro dell'Interno Angelino Alfano, è stato il senatore Paolo Arrigoni, responsabile nazionale di Noi con Salvini. "Inutile rivolgersi alla presidenza del Consiglio che nulla può nei confronti della giustizia sportiva che è autonoma - dice Arrigoni, riferendosi all'iniziativa della Pezzopane, che invece ha 'interrogato' il premier Matteo Renzi - noi, ci siamo rivolti al ministro dell'interno Alfano. Siamo preoccupati dalle decisioni che penalizzano la Virtus Lanciano, simbolo e orgoglio della comunità abruzzese. Ho presentato un'interrogazione ad Angelino Alfano perché l'ipotesi di una volontarietà nel penalizzare la squadra ha generato un diffuso senso di ingiustizia percepito dai cittadini di Lanciano, e in particolare dalla tifoseria frentana”.

Nella foto Arrigoni, accanto a Salvini, in occasione della visita a Lanciano dei mesi scorsi