Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il Lanciano Calcio 1920 si porta al comando del girone b di prima categoria rifilando una cinquina di gol al Pagliata.

Forse troppo il divario tra le due compagini, ed una gara a senso unico segnata fin dai primi minuti. Il Lanciano scende in campo con: Di Vincenzo, Boccanera (20 st Giancristofaro), Shipple, Quintiliani (25 st De Rentiis), Scudieri, Natalini, Val (10st Rullo), Petrone (25 st La Morgia), Tarquini, Di Gennaro (15 st Cianci), Sardella. In Panchina Rossetti, Nativio. Allenatore Alessandro Del Grosso

Il Paglieta: Cinalli, Caldo, Povero, Cancellier, Di Florio (25st Romagnoli), Cianfrone, Di Nella (1 st Bosco), Bevilaqua, M. Bosco (15 st Tundo), Di Paolo (45 st Scancaciottoli), Remigio. In Panchina Di Virgilio, Di Nucci, Di Campli. Allenatore Gianluca D’Onofrio

Arbitro il Sig. Cosmin Filippo Dumea della sezione di Sulmona

La prima rete del Lanciano al primo affondo con Petrone che sfrutta una respinta del portiere avversario su tiro di Di Gennaro. Al 10° minuto Sardella firma il 2 – 0 con un bel diagonale su passaggio di Quintiliani. Il Lanciano è costantemente nella metà campo avversaria e impegna la difesa ospite prima con un tiro di Quintiliani e poi con Scudieri, in entrambi i casi su cross di Shipple. Il Paglieta tenta qualche sortita offensiva che non procura patemi d’animo per la difesa lancianese.

A 40° arriva il terzo gol, Natalini gonfierà la rete ospite con un preciso colpo di testa su angolo battuto da Shipple. Si va negli spogliatoi mentre Giove pluvio ha deciso che era ora di fare scendere qualche goccia di pioggia. Il Lanciano è padrone del campo e il divario con gli avversari è netto, al 1° del secondo tempo affondo di  Boccanera che  si invola dalla destra e passa a Sardella che da centro area segna la 4 rete, chi pensava che il Lanciano si sarebbe accontentato del risultato del primo tempo si sbagliava, anche se l’undici rossonero resta padrone del campo, e limita le sortite offensive, sotto una pioggia che a tratti si è fatta battente.

 La quinta rete arriva da Quintiliani, dopo rispettivamente una traversa presa da Tarquini e un palo dello stesso Quintiliani. Alla mezzora due pali negano la sesta rete a Cianci, che colpisce prima il palo alla destra del portiere per poi attraversare tutta la linea di porta e colpire il palo alla sinistra dell’estremo difensore ospite. Qualche minuto dopo è Rullo a provare la via del Gol con un bel tiro da fuori area, ma questa volta il portiere avversario intercetta il tiro. Poi sarà la volta di Tarquini, prima il tiro dell’attaccante rossonero si spegnerà sul fondo, poi su punizione la palla sorvolerà di poco la traversa. Sul finire della gara nuovo palo per il Lanciano, questa volta colpito da La Morgia.

La classifica sorride al Lanciano del Patron De Vincetiis che dopo cinque giornate è a punteggio pieno e al comando del proprio girone, il pubblico ha sottolineato la prestazione dei giocatori con un lungo applauso che è stato apprezzato dagli stessi e hanno ringraziato la tribuna e i ragazzi della curva che oggi nonostante la pioggia hanno sempre incitato l’undici rossonero.

Il Lanciano giocherà la prossima gara con lo Spinalvetri, che oggi è stato corsaro a San Vito andando a  vincere per 1 – 0, sul campo di San Salvo nella giornata di Sabato 28 fischio d’inizio ore 15.00 (da confermare).

Bella affermazione dell’ Athletic Lanciano che vince sul campo dello Scerni per 2 – 1, al 9° del primo tempo, un disimpegno mal gestito su un tiro-cross di Verì fa carambolare la palla su un giocatore dello Scerni che infila la propria rete. Il raddoppio da parte di Fischio nei primo minuti del secondo tempo, mentre lo Scerni segnava allo scadere dei 90 minuti.

Con questa gara l’Athletic raggiunge l’Atessa Mario Tano al terzo posto della classifica e si pone in zona Play-off.

L’Orsogna si pone come seconda forza del girone e oggi ha regolato la Tollese con un perentorio 4 – 1.

Il Vasto Marina si impone per 4 – 2 sul Fresa.

La Virtus Ortona cade in casa alle spese dell’Atletico Cupello per 1 -2.

Infine finisce 3 – 3 tra Trigno Celenza e Tre Ville

Questa la classifica:

 

Lanciano

15

Orsogna

13

Atessa Mario Tano

12

Athletic Lanciano

12

Scerni

11

Atletico Cupello

11

Vasto Marina

10

Virtus Ortona

9

Tollese

7

Trigno Celenza

7

Roccaspinalveti

6

San Vito 83

3

Paglieta

2

Tre Ville

1

Fresa

1

 

 

Uranio Ucci

 

Una cornice di pubblico, circa 1500 con larga rappresentanza ospite, ha salutato oggi a Monte Marcone l’incontro di calcio tra l’Atessa Mario Tano e Lanciano Calcio 1920. Ci si aspettava una gara avvincente ed è stata proprio così con il risultato sempre in bilico fino al fischio finale.

Atessa Mario Tano: Cericola, Spinelli (35st Zinni), Caruso (35st Djolo), Manzone, Mainella, Vitullo, Del Roio, D’Ortona (40 pt M. Russi), Sciarrino, Venditti (1 st Barry), Iannone (35 st Russi). In panchina Scutti, Di Rocco. Allenatore Gabriele Farina

Lanciano Calcio 1920:  Di Vincenzo, Giancristofaro, ShIpple, Quintiliani, Scudieri, Natalini, Val (1 st Boccanera), Petrone, Tarquini, Di Gennaro (35 st Cianci), Sardella. In panchina Rossetti, Rullo, La Morgia, Cianci, De Rentiis, Vitali. Allenatore Alessandro Del Grosso .

Arbitro il sig. Davide Sciubba della sezione di Pescara.

I gol:  22’ pt Tarquini (L), 29’ pt Del Roio (A), 34’ pt Di Gennaro (L), 40’ pt Natalini (L), 13’ st Manzone (A)Ammoniti

Ammonti: Caruso, Mainella e Vitullo dell’Atessa Mario Tano, Giancristofaro del Lanciano; angoli 7-5; recupero 2’ pt 4’ st.

Nell’anticipo della Quinta giornata del campionato di Prima categoria il Lanciano soffre per portare a casa i tre punti conto una squadra che si è impegnata senza risparmio.

Le compagini si schierano in campo entrambe a specchio con un 443, il Lanciano cerca fin dai primi minuti di gioco di portarsi in avanti, anche se bisogna aspettare il primo quarto d’ora per vedere il primo tiro, ad opera di Sardella che sfiora il palo.

Il vantaggio rossonero però sembra nell’aria, e infatti qualche minuto dopo con il più classico dei contropiede Tarquini batte in porta vedendo il portiere dell’Atessa fuori dai pali e in uscita disperata su di lui.

L’Atessa non ci sta e contrattacca con veemenza,  al 30 giunge al pareggio con la complicità di Giancristofaro che non intercetta un traversone di Sciarrino,  la palla giunge a Del Roio che non fa altro che appoggiarla in rete 1 – 1 Sulla scia dell’entusiasmo L’Atessa continua ad attaccare, ma un cross di Tarquini dà la possibilità a Di Gennaro di portare nuovamente in vantaggio i rossoneri, 2 a 1. Questa volta il Lanciano continua ad attaccare e a 5 minuti dal termine del primo tempo arriva il terzo gol, ad opera di Natalini su colpo di testa, dopo che il portiere avversario era riuscito a neutralizzare una ribattuta a rete di Sardella, il primo tempo si chiude con il risultato di 3 a 1 per il Lanciano.

Nel secondo tempo il Lanciano scende in campo con l’intenzione di chiudere definitivamente la gara ma il portiere avversario sventa i tentativi e come succede tante volte nel calcio al quarto d’ora arriva la doccia fredda, calcio d’angolo per l’Atessa, battuto da Del Roio è intercettato da Manzone che spedisce il tiro in rete, 2 – 3 pubblico di casa galvanizzato e partita virtualmente riaperta.

L’Atessa attacca anche se l’opportunità migliore sarà sempre del Lanciano quando Tarquini non finalizzerà un contropiede portato avanti da Sardella. Nonostante la voglia e l’impegno della squadra di casa, non si avranno altre occasioni degne di nota fino al triplice fischio finale.

I Rossoneri raggiungono seppur a pari merito l’Atessa al vertice della classifica, con una gara in meno, e domenica l’Orsogna ha l’occasione di portarsi in solitaria al comando qualora dovesse battere l’Athletic Lanciano, gara che si giocherà sul campo “Esposito” fischio d’inizio ore 15,30. Ma questa sarà una storia tutta da raccontare.

Uranio Ucci

Atessa Mario Tano – Lanciano Calcio 1920 si giocherà sabato alle ore 15,30 nello stadio di Monte Marcone, ai tifosi lancianesi è stata riservata la tribuna ospiti. La prevendita dei tagliandi ricomincerà nel pomeriggio, con la disponibilità di altri 350 biglietti (presso il bar Micolucci dalle ore 16.30 di oggi e fino alle ore 12,30 di sabato). La partita è stata affidata al Sig. Davide Sciubba della sezione di Pescara. Questo è stato deciso stamane nella riunione convocata in Prefettura con Comune e Società dell’Atessa. Bene ed ora iniziamo finalmente con il calcio giocato.

La quinta giornata del campionato di Prima categoria girone B della provincia chi Chieti presenta alcuni scontri di cartello soprattutto per i piani alti della classifica, in primis la sfida tra la copolista Atessa Mario Tano e Lanciano Calcio 1920, la società atessana è attrezzata per disputare un buon campionato, viene da quattro vittorie consecutive con un bottino di 12 gol fatti e solo 2 subiti, il miglior marcatore è Del Roio Moreno con 3 gol, seguito con 2 reti da un terzetto composto da Manzone Samuele, Sciarinno Carmelo e Venditti Danilo.

Il Lanciano Calcio ha in classifica 9 punti ed occupa la terza posizione, in compenso ha già osservato un turno di riposo, a differenza dell’Atessa, (ricordiamo che il girone è composto da 15 squadre), e viene da 3 vittorie consecutive due in casa e una fuori sul campo del Vasto Marina, il Lanciano ha fatto 11 gol e ne ha subito 1 solo, i migliori marcatori della compagine rossonera sono Sardella & Tarquini entrambi con 3 gol.

Le premesse per una bella gara ci sono, i reparti avanzati di entrambe le formazioni sono ben attrezzati e anche le difese reciteranno la loro parte e nessuno vuole fare brutta figura, staremo a vedere.

L’atro match di cartello è quello fra Athletic Lanciano e Orsogna, gli azzurri sono secondi in classifica, pronti ad approfittare di un eventuale passo falso dell’Atessa, unico punto dolente sarà la mancanza in panchina Di Mister Paolo D’Orazio squalificato fino al 25 Ottobre, dopo l’espulsione subita domenica scorsa a Castelfrentano, dove l’Orsogna ha giocato contro il Tre Ville.

Anche l’Atehletic Lanciano ha uno squalificato Rota Matteo appiedato dal giudice sportivo per un turno. La partita è in programma domenica alle ore 15,30 sul campo “Esposito” di Lanciano.

Infine c’è lo Scerni, attualmente 4 forza del campionato con 9 punti, 6 gol fatti e 0 subiti, i rossoblù faranno visita ad fanalino di coda Tre Ville ancora a 0 punti ma con tanta voglia di tirarsi al più presto fuori dalle zone basse della classifica.

Le premesse per una intensa giornata di calcio ci sono tutte, e l’augurio è che sia proprio così, lasciando da parte altri tipi di problemi che magari con un po’ più di lungimiranza potevano essere evitati, siamo alla seconda trasferta del Lanciano e si cominciano a vedere seri problemi, cosa accadrà magari tra 15 giorni quando si presenterà la necessita di una nuova trasferta? Un punto interrogativo. Aver sottovalutato il problema “ordine pubblico” potrebbe essere stato un grosso errore, finora si è potuto ripiegare su campi come quello dell’Aragona, o di Monte Marcone che sono più attrezzati a garantire la sicurezza degli spettatori, ma il problema per il prosieguo del campionato e della sua “regolarità” tanto sottolineata ad agosto sembra attuale più che mai. Vanno rispettati i Presidenti che allestiscono le compagini, i giocatori che magari in queste categorie svolgono anche altri lavori e vanno rispettati i tifosi.

Uranio Ucci

Ancora un rinvio circa la decisione se disputare o meno l’incontro tra Atessa Mario Tano e Lanciano Calcio 1920;

La decisione era attesa per l’ora di pranzo, dopo il consueto sopralluogo sul campo di Fonte Cicero, ma sembrano sorti intoppi e si è preferito rimandare la decisione a domani venerdì alle ore 11 in Prefettura dove è convocata la società dell’Atessa.

La volontà del presidente dell’Atessa è quella di giocare sul campo di Fonte Cicero e nella malaugurata ipotesi che non fosse possibile, ripiegare sul campo di Montemarcone. Per oggi la prevendita dei biglietti è sospesa.

Quindi a poco più di 48 ore da quello che dovrebbe essere il fischio di gara non sappiamo su quale campo si giocherà né in quale giorno, questo perché se si giocasse a Montemarcone si potrebbe giocare anche di Domenica, decisione che non sarebbe gradita dal Mario Tano. Di fatto c’è da rimarcare che le trasferte del Lanciano quest’anno saranno tutte o quasi con delle incognite, e quando prima dell’inizio del campionato si paventavano problemi di ordine pubblico la questione era stata posta a ragione. (Uranio Ucci)

Ci sarebbero dei problemi per la trasferta di sabato ad Atessa per i tifosi lancianesi, infatti nonostante la vendita dei tagliandi sia già cominciata, ricordiamo che ai tifosi del Lanciano erano stati riservati 450 biglietti al costo di €5,00, sembrerebbe che la questura di Chieti, abbia inoltrato alla società dell’Atessa Mario Tano il divieto a disputare la gara per motivi di ordine pubblico.

Ad Atessa esiste una piccola tribuna che può contenere un migliaio di spettatori, e parte di questa è separata da una doppia fila di grate, attualmente stanno anche facendo dei lavori di consolidamento in vista proprio della gara di sabato, ma nonostante le rassicurazioni della società atessana, la questura è irremovibile dalla sua decisione.

Si stanno valutando delle soluzioni, dalla disputa della gara a campi invertiti oppure la ricerca di un campo consono ad ospitare i tifosi delle due compagini, il tempo non è amico fra poco più di due giorni si gioca, ma chi prima del campionato sosteneva che il Lanciano, per motivi di ordine pubblico, avrebbe dovuto giocare in serie superiori forse aveva ragione. (Uranio Ucci)

Terza vittoria consecutiva per l’Athletic Lanciano, la formazione guidata da mister Pasquini vince sul campo della Tollese e si porta a 9 punti.

Nella città del vino, i locali scendono in campo con:

Ciccoltelli, Leve (15 st Di Muzio), Di Battista (24st Lombardini), D’Eusanio, Spoltore (35st Ruggieri), Kiss, Quintiliani, Salvatore, Scarinci, Bottari, Aquila (1st Piemonte), in panchina Savino, Tancredi. Allenatore Massimo La Barba.

Per l’Athletic Lanciano:

Del Bello, Morena (45st Valentini), Casalanguida, Rota, Annechichi,  Ciarelli, Verì ( 25st Scopinaro), Fischio, S. Aielli (30st Valbonesi), Di Girolamo (40st Pagano), Rapino (34st Di Camillo), in panchina: Giammarino, Giancristofaro. Allenatore Matteo pasquini.

Arbitra il sig. Gianmarco Conte della sezione di Chieti

Passa in vantaggio la Tollese al 20 del primo tempo con un calcio di punizione di D’Eusanio, che costa anche il cartellino rosso a Rota. Il pareggio al 30 sempre con un calcio di Punizione calciato da Di Girolamo.

Il vantaggio rossonero arrivava al 20 del secondo tempo, con Verì, mentre al 40 sempre del secondo tempo Scopinaro dava il gol della sicurezza.

Per le atre gare in programma spicca il 5 – 1 dell’ Atessa Mario Tano che si impone sul campo del San Vito 83 e consolida il primo posto in solitaria in classifica.

L’ Orsogna vince contro il Tre Ville per 2 – 1 e si porta al secondo posto.

Il Trigno Celenza vince 2 – 0 con il Fresa.

Ortona – Roccaspinalvetri 3 - 0

Il Vasto Marina pareggia 2 – 2 con il Paglieta.

Scerni – Atletico Cupello 0 – 0

Ha osservato un turno di riposo il Lanciano Calcio 1920

Quindi in attesa del big mach tra Atessa Mario Tano e Lanciano Calcio 1920, che probabilmente, lo ricordiamo, si giocherà sabato pomeriggio al Fonte Cicero, la classifica del girone b del campionato di prima categoria è la seguente:

 

 

P

G

V

N

P

Atessa Mario Tano

12

4

4

0

0

Orsogna

10

4

3

1

0

Lanciano Calcio

9

3

3

0

0

Scerni

8

4

2

2

0

Tollese

7

4

2

1

1

Athletic Lanciano

6

3

2

0

1

Virtus Ortona

6

4

2

0

2

Trigno Celenza

6

4

2

0

2

Atletico Cupello

5

4

1

2

1

Vasto Marina

4

4

1

1

2

Roccaspinalvetri

3

4

1

0

3

Paglieta

2

4

0

2

2

Fresa

1

4

0

1

3

Tre Ville

0

3

0

0

3

San Vito 83

0

3

0

0

3

 

Uranio Ucci

Il Lanciano Calcio 1920 batte 4 a 0 la formazione del San Vito 83 nella terza giornata del campionato di prima categoria girone b e si porta al comando del girone insieme all’Atessa Mario Tano.

Il Lanciano gioca con: Di Vincenzo, Giancristofaro, Shipple (30st La Morgia), Quintiliani (27stDe Rentiss), Scudieri, Natalini, Val (20st Rullo), Petrone, Tarquini, Di Gennaro (10st Cianci), Sardela (25st Vitali) in panchina Rossetti, Nativio. Allenatore Alessandro Del Grosso

Il San Vito 83 gioca con: Nenna, Toppeta (5st Marconetti), Perrucci, Sanyang, Primiterra Tosti, Moretti (39st Bellucci), Toro (5st A. Catenaro), Pasquini (30st Di Renzo), Iezzi (20st F. Catenaro), Manneh in panchina Lanci, Scrignoli. Allenatore Gianluca Staniscia.

Arbitra l’incontro il sig. Speziale della sezione di Pescara.

La gara si apre nel ricordo del compianto Pino Valente, il capitano Di Gennaro deposita un mazzo di fiori sotto la curva sud, dove solitamente Pino vedeva la partita.

Il Lanciano gioca con un 4 3 3 risponde il San Vito con una buona difesa che riuscirà per quasi tutto il primo tempo ad aver ragione degli avanti rossoneri, la prima occasione si presenta al 7 del primo tempo, quando Tarquini mette Di Gennaro di calciare a rete, ma Sanyang riesce ad intercettare il tiro e a spazzare via. Al 13 è Sardella a provarci di testa, su cross di Petrone, peccato che il tiro sfiori il palo. Tre minuti dopo sarà Sardella ad appoggiare per Petrone, questa volta il portiere del San Vito devierà la palla in angolo e sul seguente corner salverà la sua porta questa volta con i pugni sempre su tiro di Sardella.

Niente di fatto, arriviamo al 20 e questa volta è Gincristofaro a farsi parare il tiro, la porta sembra stregata, quando alla mezzora Di Gennaro, su passaggio di Quintiliani si fa parare il tiro e la conseguente ribattuta a rete. Il Lanciano preme costantemente gli avversari ma i tentativi vengono neutralizzati dal portiere avversario. Al 40 clamorosa traversa di Di Gennaro, finalmente un minuto dopo, all'undicesimo calcio d’angolo per il Lanciano, Sardella crossa per Natalini che di testa colpisce la traversa questa volta però nella parte bassa e la palla rimbalza in porta, 1 a 0, e qualche minuto dopo nuovamente Natalini non riesce a finalizzare un passaggio di Petrone.

Secondo tempo, il lanciano rientra in campo con la grinta di chiudere la partita il prima possibile, primo minuto, tiro di Sardella respinto dal portiere, ma questa volta Giancristofaro la mette in rete, anzi in rete ci entra anche lui vista la foga con cui ha tirato, 2 a 0.

Al 5 minuto della ripresa cross di Sardella per Tarquini che non deve fare altro che appoggiare la palla in rete, 3 a 0, non finisce qui, il 4 a 0 sarà opera di Quintiliani, che sfrutterà al meglio l’ennesimo angolo, battuto questa volta da Sardella. Altre occasioni non vengono sfruttate a dovere, e solo verso il temine della gara il San Vito proverà con un calcio di punizione ad impensierire la porta dell’inoperoso Di Vincenzo.

Da sottolineare la presenza del pubblico, circa 1800 persone che per un campionato di prima categoria sono tutto dire.

Sugli altri campi Atletico Cupello ed Orsogna hanno pareggiato per 1 – 1, entrambi i gol nella ripresa, passava in vantaggio l’Orsogna con Di Nardo, e i padroni di casa raggiungevano il pareggio alla mezzora del secondo tempo con Ruzzi.

La Tollese espugna il campo del Tre Ville e vince per 1 – 0 con gol di Piemonte al 35 della ripresa.

 La Virtus Ortona espugna il campo del Paglieta andando a vincere per ben 3 a 0, i gol di Del Peschio al primo tempo e la doppietta di Pantaleone nel secondo.

 Lo Scerni vince 3 – 0 sul campo del Fresa.

Il Roccaspinalvetri vince 2 – 0 con il Tigno Celenza, i gol di Piccirilli al primo tempo e il raddoppio di Battista al secondo.

Ricordiamo che nella giornata di sabato l’Atessa Mario Tano, aveva vinto per 2 – 1 con il Vasto Marina.

L’Athletic Lanciano ha osservato un turno di riposo.

La classifica del girone dopo la terza giornata:

 

 

P

G

V

N

P

Lanciano Calcio

9

3

3

0

0

Atessa Mario Tano

9

3

3

0

0

Orsogna

7

3

2

1

0

Scerni

7

3

2

1

0

Tollese

7

3

2

1

0

Atletico Cupello

4

3

1

1

1

Roccapinalvetri

3

3

1

0

2

Athletic Lanciano

3

2

1

0

1

Vasto Marina

3

3

1

0

2

Virtus Ortona

3

3

1

0

2

Trigno Celenza

3

3

1

0

2

Paglieta

1

3

0

1

2

Fersa

1

3

0

1

2

San Vito 83

0

2

0

0

2

Tre Ville

0

2

0

0

2

 

Uranio Ucci

Tutto pronto alla stadio “Guido Biondi” di Lanciano che domani, domenica 1 Ottobre alle ore 15.30, ospiterà l’incontro tra le compagini del Lanciano 1920 e del San Vito 83.

Prima del fischio d’inizio il capitano del Lanciano Di Gennaro omaggerà con la deposizione di una corona, sotto la curva sud, la scomparsa del vicesindaco di Lanciano Pino Valente e sarà tenuto un minuto di raccoglimento.

Intanto sabato ad Atessa la locale formazione del Mario Tano ha sconfitto per 2 – 1 il Vasto Marina, ed ha consolidato la posizione, provvisoria, al capo della classifica del girone B di prima categoria.

Gli ospiti passavano in vantaggio intorno al 20’ del primo tempo con Vasiu, al secondo centro stagionale, ma il Mario Tano prontamente reagiva e agguantava il pareggio con Spinelli e raddoppiava alla mezzora con Del Roio.

Infine ricordiamo che l’ Atheltic Lanciano domenica riposa.

Tutto pronto alla stadio “Guido Biondi” di Lanciano che DOMANI, domenica 1 Ottobre alle ore 15.30, ospiterà l’incontro tra le compagini del Lanciano 1920 e del San Vito 83.

Prima del fischio d’inizio il capitano del Lanciano Di Gennaro omaggerà con la deposizione di una corona, sotto la curva sud, la scomparsa del vicesindaco di Lanciano Pino Valente e sarà tenuto un minuto di raccoglimento.

Intanto sabato ad Atessa la locale formazione del Mario Tano ha sconfitto per 2 – 1 il Vasto Marina, ed ha consolidato la posizione, provvisoria, al capo della classifica del girone B di prima categoria.

Gli ospiti passavano in vantaggio intorno al 20’ del primo tempo con Vasiu, al secondo centro stagionale, ma il Mario Tano prontamente reagiva e agguantava il pareggio con Spinelli e raddoppiava alla mezzora con Del Roio.

Infine ricordiamo che l’ Atheltic Lanciano domenica riposa.

Ieri sul campo “Esposito “ di Lanciano si sono affrontate le formazioni dell’Athletic Lanciano e del Tre ville. Per il Lanciano la voglia di dimenticare la sconfitta di Cupello era tanta, ed in campo lo hanno dimostrato facendo ben 6 reti e dominando la gara.

 Il Tre Ville reduce da un cambio in panchina fatto in settimana ha tanto da lavorare ma mister Bucci ha tempo per migliorare la propria formazione.

L’Athletic scendeva in campo con: Del Bello, Morena (70’Di Santo), Di Santo (65’ Aielli), Rota Annechini (80’ Valentini), Cairelli, Verì (80’ Mancinelli), Scopinaro, Valbonesi (70’ Giancristofaro), Di Girolamo, Rapino, in panchina D’Amario, Fischio allenatore Matteo Pasquini

Tre Ville: Moro, Marfisi (65’ Gaeta), Campitelli, D’Ovidio, Chirugi, Di Campli, D’Intino (46’ Pen), Lanci, DiFlorio (46’ Memmo), Tritapepe, Kossiakov (65’ Pagnotta), in panchina Pragiola, Ciancio, allenatore Antonio Bucci.

Arbitro della gara il sig. Riccardo D’Adamo della sezione di Vasto

La gara fin dalle prime battute è stata sempre comandata dall’undici rossonero, anche se per il primo tiro in porta bisogna aspettare il 20’ un tiro di Verì, in compenso però e proprio al tre Ville che con Kossiakov si rende pericoloso.

L’attacco dell’Athletic non si ferma e alla mezzora arriva il gol, Valbonesi irrompe in area e moro cerca di contrastarlo e mentre il Tre Ville invoca il fallo sul portiere la palla viene messa in rete da Rapino, 1 – 0 per l’Athletic. Prima del termine del primo tempo c’è ancora una occasione per l’Atheletic con Verì, ma a portiere battuto è Marfisi a salvare con una bella rovesciata, si va negli spogliatoi con il risultato di uno a zero.

Secondo tempo, l’Athletic attacca a testa bassa, e il Tre Ville cerca su rimessa di creare problemi alla squadra di mister Pasquini, appena un paio di minuti e Valbonesi di testa insacca 2 – 0.

Il Tre Ville accenna una reazione con Kossiakov al 5’ della ripresa, ma la palla va, seppur di poco, oltre la traversa, sul rovesciamento di fronte Di Girolamo crossa, Rapino di testa e il 3 – 0 è fatto.

Questa volta il Tre ville accusa il colpo e Valbonesi cerca di approfittarne ma questa volta Moro ha la meglio, come qualche minuto dopo, quando devierà in angolo un bel tiro-cross di Morena. Non pago l’Athletic continua ad attaccare e va a segno con Di Girolamo al 70’ con un tiro di sinistro.

Prima dello scadere sarà Rapino a segnare ancora due gol, uno al 85’ e uno al 90’ su passaggio di  Di Girolamo. Con i quattro gol fatti oggi Rapino si porta al comando della classifica dei cannonieri del girone.

Negli spogliatoi a fine gara mister Pasquini sottolineerà la buona prestazione della sua squadra, volevano un pronto riscatto dopo la sconfitta di Cupello e i risultati sono arrivati, la via è quella giusta per il prosieguo dal campionato, dove arrivare? “Vedremo” dice prima i punti per una salvezza e poi valutare.

Mister Bucci ha avuto troppo poco tempo per preparare i suoi, la squadra va’ ancora finita di allestire bisogna “lavorare” il campionato è appena iniziato e il loro obiettivo è la salvezza.  

Così sugli altri campi.

Spicca il 6 – 0 dell’Orsogna sul Fresa, reti di Sferella, Di Meco, Di Nardo, Barone, Pierantoni, Luciano

Scerni – Roccaspinalvetri 3 – 0 doppietta di Erragh, e gol fi Farina

Tollese  - Atletico Cupello 1 – 0 gol partita di D’Eusanio

Trigno Celenza – Paglieta 1 – 0 Antenucci su rigore

Giocate ieri Vasto Marina – Lanciano Calcio 1920  0 – 2 e Virtus Ortona – Atessa Mario Tano 0 – 1

Riposava il San Vito 83

Classifica dopo la seconda giornata del campionato, regione Abruzzo, di prima categoria, girone B

 

P

G

V

N

P

F

S

Orsogna

6

2

2

0

0

8

1

Lanciano C. 1920

6

2

2

0

0

7

1

Atessa Mario Tano

6

2

2

0

0

5

0

Scerni

4

2

1

1

0

3

0

Tollese

4

2

1

1

0

2

1

Atletico Cupello

3

2

1

0

1

6

2

Vasto Marina

3

2

1

0

1

2

1

Trigno Celenza

3

2

1

0

1

1

4

Athletic Lanciano

3

2

1

0

1

3

4

Paglieta

1

2

0

1

1

0

1

Fresa

1

2

0

1

1

1

7

San Vito ‘83

0

1

0

0

1

2

3

Tre Ville

0

1

0

0

1

0

6

Roccaspinalvetri

0

2

0

0

2

1

5

Virtus Ortona

0

2

0

0

2

1

6

 

Uranio Ucci

Sono stati oltre 150 i tifosi del Lanciano calcio 1920 che hanno seguito la squadra nella prima trasferta stagionale, con 3 pullman ma soprattutto tante auto private, la partita non si annunciava facile, e infatti è stato più complicato del previsto per la formazione di mister Del Grosso scardinare la difesa avversaria.

Il Vasto Marina scende in campo con F. Vallamagna, V Villamagna, Nocciolino, Travaglini, Marcovicchio, Di Lillo, G. Di Gennaro, Vasiu, D’Adamo, Di Vito, Erragh, in panchina Pirmattei, Naterelli, Fontana, Letto, Battista, Ciccarone, Antonino allenatore: Luigi Ascatigno

Il Lanciano risponde con: Di Vincenzo, Boccanera, Shipple, Quintiliani, Scudieri, Natalini, Petrone, Val, Cianci, Tarquini, Sardella in panchina Giancristofaro, De Rentis, Di Gennaro, Rullo, Rossetti, Vitali, La Morgia allenatore: Alessandro Del Grosso

Arbitro della gara il sig. Paolo Di Carlo della sezione di Pescara

Si comincia e subito il Lanciano prende subito l’iniziativa, già al 4’ è Petrone a fare il primo tiro verso la porta difesa dall’ottimo Villamagna, qualche minuto dopo intervento di pugni su tiro di Tarquini e uscita in scivolata su Cianci.

Bisogna aspettare il 25’ per la prima sortita del Vasto, è Nocciolino a testare le doti di Di Vincenzo. Alla mezzora sembra fatta, tiro di Petrone ribattutto dal portiere del Vasto, e Quintiliani che di ribattuta indirizza verso la porta ma questa volta è Villamagna Vincenzo che devia il tiro di testa, sul seguente angolo ancora Quintiliani che alza sulla traversa. Al 35’ nuovo grande intervento di Villamagna questa volta su Sardella che all’altezza del dischetto del rigore aveva tirato a colpo sicuro verso la porta. Purtroppo la porta del Vasto Marina sembra stregata per gli avanti rossoneri.

Arriviamo alla ripresa delle ostilità e mister Del Grosso pone alcuni cambiamenti, infatti inserisce Di Gennaro per Cianci e Giancristofaro per Val, qualche minuto e Sardella crossa per Tarquini a cui si oppone nuovamente Villamagna. Al quarto d’ora grande occasione per il Vasto Marina con Vasiu che controlla in area ed indirizza verso la porta, questa volta pero sarà Di Vincenzo ad opporsi e negare il gol.

 Al 20’ finalmente arriva il vantaggio rossonero, già da qualche minuto il Lanciano era passato ad un 443, come dirà mister Del Grosso nel dopo partita,  Di Gennaro cerca di destreggiarsi tra tre avversari, viene atterrato e si invoca il calcio di rigore, nel frattempo ne approfitta Sardella che calcia in rete, uno a zero.

Il Vasto Marina non ci sta e reagisce, ma la difesa lancianese riesce a liberare e fermare le sortite avversarie, alla mezzora Tarquini che di sinistro impegna nuovamente Villamagna che devia in angolo. Il raddoppio sembra nell’aria, su una ripartenza Di Gennaro riceve palla e la passa a Sardella questa volta è gol 2 a 0, non resta che amministrare i restanti minuti fino al fischio finale.

E’ arrivata così la seconda vittoria stagionale, il Lanciano sa che è la squadra da battere e le avversarie non regaleranno nulla.

Nell’altro anticipo della seconda giornata l’Atessa Mario Tano va a vincere sul campo della Virtus Ortona, gol di Manzone alla mezzora della ripresa direttamente su punizione.

Uranio Ucci  

  • Pagina 2