Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Ieri all’ ippodromo Capannelle di Roma vittoria della scuderia di Corinto con il cavallo Ollidor. Una vittoria soprattutto di Lanciano, ha dichiarato Nico Di Corinto allenatore della storica scuderia cittadina, visto che i cavalli si allenano all'ippodromo Villa delle Rose e si confrontano con purosangue  inglese che hanno la possibilità di lavorare in strutture di tutt’altro livello.

 Villa delle Rose
   Ollidor durante gli allenamenti al mare

 

La scuderia Di Corinto corre negli ippodromi di Roma e Napoli anche se qualche corsa non disdice di farla anche in impianti minori come Tagliacozzo e Corrridonia .

Un ringraziamento a tutto il team e al fantino vincitore di ieri Peppe  Ercegovic che ha eseguito gli ordini alla lettera, prosegue l’allenatore, lanciando Ollidor negli ultimi cento metri e tenendosi coperto  aspettando il momento migliore per la stoccata vincente.

I tanti appassionati di tennis di Orsogna e dei paesi vicini hanno ora un punto di riferimento e di incontro organizzato: nasce infatti il Circolo Tennis Orsogna, associazione sportiva dilettantistica che conta di affiliarsi entro l'anno alla Federazione italiana tennis. L'inaugurazione si terrà domenica prossima, 19 febbraio, dalle ore 11.30 alle 13.30 presso gli impianti sportivi di via Achille Rosica a Orsogna.

L'iniziativa è di un gruppo di appassionati che intende dare un'opportunità in più, soprattutto ai giovani, per praticare questa disciplina sportiva, valorizzando lo spirito di sano agonismo dilettantistico e riservando particolare attenzione ai diversamente abili.

Presidente del Circolo Tennis Orsogna sarà Corrado Pierantoni, vice presidente Giuseppe Dell'Osa, segretario Antonello Primavera, relazioni pubbliche Manuela Di Filippo, Web Pietro Angelucci, soci Vincenzo Dell'Osa, Fabio Auriti, Fausto Bucci, Giorgia Colarusso, Fabio Bucciarelli, Fabrizio Leone, Andrea Di Rico, Vincenzo Taraborrelli, Riccardo Di Rado, Marco Chiarini, Aldo Liberatoscioli.

A tutti i bambini presenti all'inaugurazione sarà consegnato un biglietto gratuito per partecipare all'estrazione di un premio.

 

La tappa abruzzese del Giro d’Italia 2017 potrà contare su un finanziamento di 1 milione 280mila euro dal Cipe (deliberazione n. 57 del 1° dicembre scorso) per lavori straordinari di messa in sicurezza e sistemazione delle strade interessate, oltre ad un supplemento di risorse pari a centomila euro stanziato dalla Regione per la segnaletica orizzontale e verticale. E’ quanto emerso questa mattina nel corso di un incontro svoltosi a Pescara tra il Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso e il dirigente del settore Viabilità della Provincia di Pescara Paolo D’Incecco.

La corsa più famosa del ciclismo nazionale toccherà l’Abruzzo domenica 14 maggio: la tappa partirà da Montenero di Bisaccia (Molise), poi entrerà sul territorio regionale da San Salvo e percorrerà tutta la costa fino a Francavilla al mare, dove il tracciato svolterà all’interno passando per i Comuni di Chieti, Manoppello, Lettomanoppello, Scafa, San Valentino, Abbateggio, Roccamorice e infine il Block haus (1.674 metri slm) per complessivi 139 km.

“Coglieremo l’opportunità data dall’enorme visibilità del Giro d’Italia – ha commentato D’Alfonso – per mostrare le bellezze della nostra regione. Insedieremo una segnaletica stradale di qualità, che faccia riferimento ai luoghi-faro del territorio quali la basilica del Volto Santo a Manoppello e il giacimento turistico di Passolanciano”.

Ripercorre con dovizia di particolari, senza trascurare alcun dettaglio, l'attività sportiva e non solo, che il Circolo Tennis di Lanciano porta avanti da anni. Giancarlo Staniscia presidente del Circolo (è al quarto mandato) difende e sottolinea il ruolo di questa struttura sportiva, la prima in Abruzzo che si è dotata di un defibrillatore, grazie all'aiuto della Croce Rossa. Ma questo, a guardare i trofei che campeggiano nella sala e considerando che una delle 20 squadre che operano nei vari campionati regionali è in A2, non sembra essere l'unico primato. Una serie di riconoscimenti, infatti, ha caratterizzato l'attività sportiva del Circolo, balzato nelle ultime settimane agli onori della cronaca. Oggetto di polemiche e di commenti pesanti tanto che il presidente fa sapere di aver querelato chi si è abbandonato “senza conoscere e senza verificare a certe offensive considerazioni”. Al centro di una querelle o meglio di un esposto che ha portato la Guardia di Finanza ad acquisire dal Comune tutta la documentazione relativa alla convenzione “Comune-Circolo”. Proprio la convenzione sarebbe sotto la lente di ingrandimento delle Fiamma Gialle nonché di chi (non è dato sapere) ha scelto di agitare acque fin'ora tranquille. E continua a essere tranquillo e orgoglioso per il ruolo che il Circolo Tennis di Lanciano ha conquistato nel panorama sportivo nazionale, il presidente Staniscia: “L'obiettivo di questa conferenza stampa è quello di sgomberare il campo da una serie di equivoci e falsità, vogliamo che non ci sia un'immagine distorta di questo luogo che non è una sorta di nicchia per pochi eletti, qui tutti, anche i non soci, hanno la possibilità di giocare e di intrattenersi. Se il Comune ci darà ancora fiducia continueremo, non abbiamo timori di controlli perché è tutto in regola, alle parole abbiamo sempre preferito i fatti – dice- ed è con questi che vogliamo mettere a tacere le malelingue. Questa polemica getta un'ombra su una struttura che in tanti ci invidiano”. I due punti fondamentali contenuti nella convenzione sono il decoro e la diffusione dello sport. Punti che, ha rimarcato Staniscia, non solo sono stati rispettati ma ampliati. “Ci siamo anche occupati della manutenzione straordinaria, pavimentando una parte dell'edificio, abbiamo risolto il problema delle fogne, ci siamo occupati della custodia e abbiamo fatto tanto altro per rendere questo posto completo nei servizi e accogliente, c'è pure il bar. Insomma – ha aggiunto - in questi 22 anni di convenzione il Circolo ha creato un valore che può essere tradotto anche in termini economici, è l'unica struttura sportiva autogestita che funziona bene. Non riesco proprio a vedere le negatività paventate ma solo il lavoro, i sacrifici fatti e i risultati ottenuti sotto l'aspetto sportivo e sociale”. Il presidente ha tenuto inoltre a precisare che “non c'è scopo di lucro, per far giocare tutti abbiamo mantenuto la quota sociale a 180 euro, una cifra che consente di utilizzare tutto, dal campo alla palestra, dal bar alla sauna”.Va ricordato che il Circolo Tennis di Lanciano è il primo in Abruzzo per l'attività giovanile ed è tra i primi 20 in Italia. Da sottolineare anche l'efficacia dei corsi (160 i ragazzi) con maestri qualificati. “Avremmo fatto anche di più – ha concluso Staniscia – se avessimo avuto i campi coperti e la possibilità di lavorare a pieno ritmo. Sono comunque soddisfatto dei tanti risultati raggiunti”. E lascia intendere di non temere confronti, né altre decisioni e se dovesse esserci un bando, il Circolo parteciperà “con la forza degli obiettivi centrati, degli impegni rispettati e della serietà di programmi che mettono al centro non soltanto la struttura e lo sport, ma la città di Lanciano”.

Due mutui per un ammontare di 200.000 euro sono stati concessi al Comune di Lanciano dall'Istituto di Credito Sportivo. La somma sarà destinata al miglioramento degli impianti sportivi comunali, al “Palazzetto dello Sport” e al “Palamasciangelo”. Per quanto riguarda la prima struttura di via Rosato – si legge in una nota del Comune - si procederà alla manutenzione straordinaria del tetto, che presenta diverse problematiche di permeabilità. L'importo destinato all'intervento migliorativo è di 100.000 euro. Sul Palamasciangelo del quartiere Santa Rita si interverrà con una nuova copertura che mira a risolvere gli annosi problemi di infiltrazioni d'acqua che in passato hanno reso la struttura inutilizzabile per le società sportive cittadine che lì svolgevano le proprie attività. Anche in questo caso l'importo finanziato è di 100.000 euro. Entrambi i mutui sono stati concessi nell'ambito dell'iniziativa Anci-Ics “Sport Missione Comune”, con abbattimento totale dei tassi di interesse e restituzione dell'importo fissato in 15 anni. Del progetto e della direzione dei lavori per l'intervento del Palazzetto dello Sport è stato incaricato l'architetto Vincenzo Di Pasquale, mentre per il Palamasciangelo l'ingegnere Luca D'Orsogna Bucci. Il responsabile dei due procedimenti è l'architetto del Settore Lavori Pubblici, Aldo Carosella. “Contiamo di partire presto con l'iter burocratico dell'affidamento lavori, l'obiettivo è di avviarli entro la prossima primavera per risolvere finalmente problemi che vanno avanti da molti anni, grazie a questi due mutui a tasso zero”, dichiara l'Assessore ai Lavori Pubblici, Pino Valente. “Questi interventi sono un segno tangibile della nostra attenzione allo Sport e alle numerose società sportive di Lanciano, che ringraziamo per l'altissimo ruolo sociale che garantiscono al nostro territorio”, dichiara l'Assessore allo Sport, Davide Caporale. E il Sindaco Mario Pupillo si dice soddisfatto perché Lanciano nel 2017 sarà “un pullulare di cantieri, come Amministrazione stiamo facendo il massimo per dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini e mantenere fede agli impegni assunti con loro in campagna elettorale”.

 

 

L’assemblea dei soci dell’associazione Lanciano Rossonera, che si è riunita il fine settimana scorso mattina nell’ex Casa di conversazione ed ha eletto per acclamazione il nuovo direttivo.

Ne fanno parte Giancarlo Micolucci, già presidente del direttivo provvisorio, Pio Fiore Di Vincenzo, Francesco Di Lello, Luigi Toppeta, Enrico Ciannamea, Leonardo Di Florio, Gabriele Di Bucchianico, Mario Giancristofaro, Alessandro Flaminio, Luigi De Rosa e Cristian Bomba. Solo gli ultimi due sono le novità rispetto al precedente direttivo provvisorio. Il presidente Micolucci ha annunciato che la Marcianese, la squadra di Lanciano che milita in Prima Categoria e che ha sottoscritto un accordo di collaborazione con l’associazione, dalla prossima partita di campionato, salvo imprevisti, giocherà al Guido Biondi. Il sindaco Pupillo ha infatti confermato che nella riunione di venerdì scorso la giunta nelle prossime settimane Lanciano Rossonera completerà gli adempimenti burocratici e organizzativi per fare in modo che i rossoneri tornino a utilizzare l’impianto di viale Cappuccini.

Nel corso dell’assemblea è stata deliberata l’istituzione della figura del socio onorario, carica che sarà assegnata al sindaco di Lanciano in carica

 

LANCIANO - Domenica 11 dicembre, alle 8 in prima e alle 10 in seconda convocazione, nell’ex Casa di conversazione in piazza del Plebiscito a Lanciano, si riunisce l’assemblea dei soci dell’associazione Lanciano Rossonera: principale punto all’ordine del giorno è l’elezione del consiglio direttivo, che prenderà il posto di quello provvisorio insediatosi ad agosto al momento della costituzione dell’associazione.

Oltre al rinnovo delle cariche, all’ordine del giorno ci saranno anche la relazione del presidente sulla gestione e sull’attività del consiglio direttivo provvisorio, la relazione del tesoriere e l’istituzione della figura del socio onorario. L’elezione del direttivo sarà preceduta dall’approvazione del regolamento elettorale. Nell’occasione verranno inoltre consegnate le tessere di socio valide fino al 31 dicembre 2017 a quanti hanno già aderito all’associazione che ha come obiettivo la rinascita del calcio lancianese.
"Come da statuto - spiega il sodalizio, in una nota - chi non ha la possibilità di intervenire all’assemblea potrà essere rappresentato da un altro socio, e ogni socio potrà avere al massimo due deleghe. La delega può essere comunicata dal delegante entro le 18:00 di sabato 10 dicembre per posta elettronica, oppure dal delegato il giorno dell’assemblea con una dichiarazione sottoscritta in calce dal delegante".

Tutte le informazioni sull’associazione, compreso statuto e composizione del direttivo provvisorio, sono contenute nel sito www.lancianorossonera.it.

LANCIANO - Tra gli appuntamenti più rilevanti nel programma sportivo 2016 della ASD Arcieri Anxanon spiccano i due appuntamenti di prestigio per fine anno: L’incontro pubblico con l’Atleta Olimpica Guendalina Sartori il 27 novembre e la Gara Nazionale di tiro con l’arco del 18 dicembre 2016 entrambi patrocinati dal Comitato Fitarco Abruzzo e dall’Amministrazione Comunale.
L’appuntamento pubblico con l’Atleta Olimpica Guendalina Sartori avrà luogo presso Polo Museale Santo Spirito alle ore 15:00 di domenica 27 novembre 2016. L’atleta, ospite della ASD Arcieri Anxanon, parteciperà all’incontro per condividere la sua esperienze agonistiche a Rio 2016. Ad accoglierla oltre alla Comunità Arcieristica Abruzzese e alla cittadinanza il Comitato di Benvenuto: dott. Enzo Imbastaro, Presidente Regionale CONI; Sig. Aldo Di Silverio, Presidente Fitarco Abruzzo; Raimondo Cipollini, Presidente Fitarco Marche; Giulio Richetti Presidente Fitarco Molise; ing. Ramacieri Giovanni, Presidente ASD Arcieri Anxanon; sig. Tito Paris, Tecnico Allenatore Fiamme Azzurre; dott. Mario Pupillo, Sindaco di Lanciano; geom. Davide Caporale, Assessore allo Sport; prof. Carlo Orecchioni, Liceo Scientifico indirizzo Sportivo.
Il secondo appuntamento, la Gara Nazionale di Tiro con l’Arco inizialmente prevista inizialmente presso il palazzetto dello sport per l’elevato numero di atleti verrà disputata presso i padiglioni di Lanciano Fiera il 18 dicembre in pieno clima natalizio. E’ la prima edizione del Memorial a Maurizio Scarinci dirigente e atleta della ASD Arcieri Anxanon morto prematuramente. Ad oggi, con le iscrizioni alla gara ancora aperte, si contano già 130 atleti provenienti da 32 compagnie di 7 distinte regioni. Tra gli atleti nomi di rilievo nazionale partecipanti ad una gara che si preannuncia un evento arcieristico. Tutti coloro che vorranno osservare da vicino questo sport e i suoi campioni potranno assistere alla gara gratuitamente.

Che sport e cibo siano un binomio eccellente lo dimostra l’ultima tappa prima della finale del campionato europeo del circuito Alpstours che, nel Miglianico Golf e Country Club, vedrà protagonista la rete di agricoltori di Campagna Amica. Oggi 12 ottobre, per continuare sabato 15 e domenica 16, ad accogliere i golfisti provenienti da tutta Europa nell’elegante struttura sportiva che vanta ben 60 ettari di superficie immersi nel verde ci saranno le eccellenze abruzzesi del made in Italy agroalimentare. Nei tre stand allestiti dai soci di Coldiretti iscritti a Campagna Amica e all’Agrimercato d’Abruzzo, con lo scopo di far conoscere le produzioni tipiche regionali agli sportivi ci saranno olio, vino, pane e pasta anche di farro, confetture e marmellate, passata di pomodoro, salumi e formaggi. Insomma, un trionfo di sapori che, al termine del campionato – la cui finale è prevista sempre a Miglianico da giovedì 20 ottobre a domenica 23 – verranno donati ai vincitori della gara come prezioso cadeaux in ricordo di una regione ricca di eccellenze. “La collaborazione di Campagna Amica con il Golf Club di  Miglianico nasce in seguito ad una esperienza nazionale che ha coinvolto, quest’estate, i circoli storici italiani – dice Luca Canala Direttore di Coldiretti Chieti – il golf è uno sport nobile che, mettendo al centro anche l’importanza della natura e del paesaggio, richiama indirettamente i valori di genuinità caratteristici del progetto di Campagna Amica. In tal senso, gli agricoltori di Coldiretti porteranno in dote alle 18 buche prodotti sani, garantiti, di qualità e rigorosamente a km 0”. Non coppe, quindi, ma prodotti agricoli offerti da Campagna Amica per ricordare che i primi a magiare bene sono sicuramente gli sportivi, che conoscono l’importanza di saper coniugare natura, sport, salute e alimentazione.

Si svolgerà sabato primo ottobre, presso l’impianto sportivo del Comune di Rocca San Giovanni, la settima edizione della manifestazione sportiva internazionale per gli atleti disabili visivi “Torball & Trabocchi 2016”, che vuole rappresentare un evento di integrazione culturale, sportiva e sociale ma anche di promozione turistica.  "Da sempre l’Amministrazione Comunale di Rocca San Giovanni è sensibile alle tematiche sociali e culturali, e garantisce la propria collaborazione nella riuscita di questo evento - spiega il sindaco Gianni Di Rito in una nota - la manifestazione, con la presenza di squadre nazionali ed internazionali, si propone pertanto come mezzo di unione sociale anche di carattere europeo, grazie anche alla presenza di compagini provenienti dalla Francia e dal Belgio, oltre alle squadre italiane.  Un aspetto molto importante è anche quello della promozione alla pratica dello sport da parte di persone disabili".  La novità della settima edizione del torneo sarà rappresentata dall’iniziativa denominata “Screening glaucoma e acuità visiva”, proposta dal Comune di Rocca San Giovanni e dall'Univoc (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi) che collabora con la Clinica Oftalmologica del Prof. Mastropasqua e l'IAPB Regionale che mette a disposizione l'unità mobile: sarà possibile effettuare una visita gratuita dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 14 alle 18.

  • Pagina 4