Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

ROCCA SAN GIOVANNI. Sala piena per il nono congresso della Cgil – Fiom della provincia di Chieti. Con l’occasione si è deciso di fare il punto della situazione, tracciare un bilancio delle attività fin qui svolte e analizzare il contesto produttivo abruzzese nell’area della provincia di Chieti. “L’anno in corso – spiega Davide Labbrozzi, segretario generale Fiom Cgil per la provincia di Chieti - è stato particolarmente proficuo: presente in circa 70 aziende, la Fiom ha avuto circa 200 assemblee. Questo vuol dire che dove ci siamo, siamo forti ma dobbiamo ulteriormente migliorare la nostra capacità rappresentativa. Allo stesso tempo, dobbiamo riuscire ad entrare in realtà dove la nostra presenza è poca o dove siamo del tutto assenti. Noi siamo sempre dalla parte dei lavoratori e lottiamo con loro e per loro”. Nel corso dell’assemblea non è mancato un ricordo commosso di Marco Di Rocco che per tanti anni ha ricoperto la carica che attualmente è proprio di Labbrozzi: “Marco – ricorda Labbrozzi – ci manca tanto, era un amico, un collega ed un compagno. Ha dato tanto a tutti noi”.

Per quanto riguarda le aziende, sulla Sevel, al momento, non ci sono particolari problemi mentre per quanto riguarda la ex Honeywell ci sono sviluppi interessanti, con accordi che potrebbero essere conclusi già a fine ottobre: “Bisogna essere cauti – rimarca Davide Labbrozzi – è vero che c’è un forte interesse da parte della Emarc, ma finché l’accordo non viene sottoscritto è meglio essere cauti. La proposta è interessante, garantisce livelli occupazionali e di sostenibilità economica che a noi piacciano. Inoltre l’azienda ha già una struttura a Cerratina, quindi è già presente nel territorio e se l’accordo avrà la soluzione che tutti ci auguriamo, sarà un rafforzamento di un’azienda sul nostro territorio.” La Emarc, tra l’altro, si occupa di stampaggio e saldature dell’acciaio. Oltre a lavorare con Sevel e, più in generale, con tutti i marchi del gruppo FCA, collabora anche con altri importanti gruppi del settore auto.  Guarda l'intervista

 

Piergiorgio Di Rocco