Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

"L’Associazione ‘Amici della Musica’ - Fedele Fenaroli, preso atto della precaria situazione economica in cui si è venuta a trovare per la mancata riscossione dei contributi pubblici attesi, nonostante l’assunzione personale da parte del Consiglio Direttivo di una esposizione bancaria, si vede costretta a sospendere tutte le attività concertistiche programmate per la restante parte della stagione 2018.

Resta comunque in fiduciosa attesa del veramente, entro breve termine, del contributo comunale promesso e confermato di recente dal sindaco di Lanciano, personalmente al presidente dell’Associazione ‘Amici della Musica’ Fedele Fenaroli”".

Questo lo stringato comunicato che l'associazione, vanto culturale internazione per una città, come anche le istituzioni hanno sempre definito, ha inviato da poche ore per comunicare una decisione forte quanto inattesa. Da anni le denunce fatte dal Cda sembrano a tutt'oggi inascoltate. Il direttore artistico , Il maestro  Donato Renzetti a conclusione della stagione estiva lo aveva detto chiaramente dal palco di piazza d'Armi delle Torri Montanare. Il  sindaco Pupillo in quella occasione non aveva gradito le parole del maestro e, dopo un incontro chiarificatorio in comune con tanto di scambio di doni, aveva tuttavia rassicurato il maestro e tutto l'associone.

Oggi la doccia fredda: tutto bloccato, così non si può andare avanti.