Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

L’associazione Ilaria Rambaldi Onlus dal 2013 ha istituito un Premio nazionale di Urbanistica per ricordare Ilaria Rambaldi, di Lanciano (Ch), studentessa di Ingegneria laureata honoris causa in Urbanistica, che ha perso la vita, nel terremoto del 6 aprile 2009, nel crollo del palazzo di via Campo di Fossa a L’Aquila. Il premio rientra nelle finalita? dell’associazione che intende valorizzare attraverso questa iniziativa il merito dei giovani laureati in Ingegneria edile, Ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Architettura e pianificazione, nonche? attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e con privati cui fanno capo i soggetti ospitanti e del territorio nelle tematiche della sicurezza e prevenzione. L'associazione ora pubblica il nuovo bando che – come spiega Maria Grazia Piccinini, presidente della Ilaria Rambaldi Onlus – contiene una sostanziale novità. “Finora – fa presente – il concorso era aperto solo alle donne, alle studentesse, era... in rosa. Da quest'anno, invece,  è aperto a tutti e la scelta è stata fatta perché erano tante le richieste da parte dei ragazzi. Vuole essere un bando inclusivo e stante l'argomento, sempre più importante, molto aperto alle partecipazioni”. Il Premio si avvale del supporto scientifico del DICEAA dell’Universita? dell’Aquila, dell’ISTITUTO NAZIONALE di URBANISTICA (INU) attraverso la sua community “Politiche e interventi per la difesa dei suoli e vulnerabilita? sismica”, della rete e della collaborazione della cooperativa sociale Me?tis Community Solutions.

Il Premio e? destinato a laureate e laureati con tesi di laurea magistraliin Ingegneria Edile, Ingegneria edile–architettura, Ingegneria civile, Architettura e pianificazione, avente come oggetto studi di pianificazione urbanistica e territoriale concernenti i temi della prevenzione e mitigazione dei rischi, nonche? il recupero, la ricostruzione e la riqualificazione urbanistica, ambientale e socio- economica di centri storici, citta?, aree metropolitane e reti di citta? colpite da eventi calamitosi naturali o collocate in aree a rischio. Le tesi potranno essere singole o di gruppo e devono essere state discusse tra l'anno accademico 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018. La commissione dei giurati premiera? la tesi che presenta le metodologie e le tecniche piu? innovative nel campo della pianificazione urbanistica e del progetto della citta? nei territori a rischio sismico. Si riserva, inoltre, di selezionare altre tesi ritenute meritevoli di menzione speciale. Il primo classificato ricevera? un assegno di 1.000 euro, 600 euro andranno alla tesi seconda classifica e 400 alla tesi terza classifica. Ai vintori sara? offerto un anno di iscrizione gratuita all’Istituto nazionale di Urbanistica. Inoltre l’Inu dedichera? al Premio una sezione su “Urbanistica informazioni” in cui verranno pubblicati tutti i lavori selezionati (i vincitori e quelli meritevoli di menzione speciale).

La domanda di partecipazione redatta in carta semplice, e copia della tesi di laurea, dovranno essere indirizzate alla presidente dell’associazione Maria Grazia Piccinini, responsabile del Premio. I materiali dovranno essere inseriti in un unico plico che potra? essere consegnato manualmente alla segreteria dell’associazione, o spedito a mezzo mail all'indirizzo di posta elettronica info@ilariarambaldionlus.it entro il 4 marzo 2019. Il plico contenente la domanda e la documentazione richiesta dovra? riportare sul frontespizio la seguente intestazione (completa di oggetto):

Al Responsabile scientifico del Premio Ilaria Rambaldi Avv. Maria Grazia Piccinini Presso Associazione Ilaria Rambaldi ONLUS Via Arco della Posta n. 5

66034 Lanciano (CH)

Oggetto: Premio Ilaria Rambaldi: “Urbanistica” – 5^ edizione

La cerimonia conclusiva e la mostra che illustrera? tutti i lavori partecipanti al concorso avranno luogo nel mese di aprile 2019. Durante l'evento le tesi premiate saranno presentate dai rispettivi autori con una presentazione pubblica. Il premio verra? consegnato solo in presenza del/dei vincitore/i. In caso di assenza il premio verra? mantenuto dall’Associazione per l’assegnazione dell’anno successivo.

Per info www.ilariarambaldionlus.it