Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Torna  in azione la banda del Bancomat e dopo gli assalti a  Castel Frentano, due,  e uno a Piazzano di Atessa,  questa notte è stato fatto  esplodere  il bancomat della filiale della Carichieti  di San Vito Marina in largo Olivieri.

I testimoni svegliati dal botto della deflagrazione intorno alle 3 del mattino parlano in tre uomini  incappucciati che hanno agito indisturbati.

Il bottino si aggirerebbe intorno ai 20 mila euro. Indagano i carabinieri della compagnia di Ortona.

+++seguono aggiornamenti

Ore 15. Dai primi accertamenti dei Carabinieri di Ortona sembrerebbe che i  malviventi,avrebbero introdotto all’interno della fessura fra il muro e il bancomat della polvere esplosiva, sistema chiamato in gergo “marmotta" e che abbiano azionato un detonatore, a distanza di sicurezza, collegato a dei cavi elettrici. Il bancomat si è letteralmente aperto come una scatoletta di latta spargendo le banconote sulla strada.