Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Conclusa anche l’autopsia sul corpo di Letizia Primiterra uccisa giovedì Santo ad Ortona dal marito Francesco Marfisi che dopo ha ammazzato anche la sua amica Laura Pezzella raggiungendola in contrada Tamerete e colpendola con 50 coltellate.

La povera Letizia sembrerebbe essersi difesa poiché oltre ai 20 colpi inflitti da una lama da macellaio le hanno anche trovato tagli alle mani segno che in qualche modo, nonostante la sua corporatura minuta, ha cercato di fermare la furia omicida del marito accecato dal terrore che la donna potesse lasciarlo definitivamente e convinto che le due donne avessero una relazione.

L’esame autoptico eseguito dal medico legale Pietro Falco hanno evidenziato lacerazioni mortali a livello cardiaco e polmonare. I funerali di Letizia avranno luogo venerdì 21 alle 9,30 nella parrocchia di san Giuseppe dopo aver sostato davanti al civico 6 di via Fiume per permettere a chi volesse di dare l’ultimo saluto alla povera donna.

Le esequie di Laura si sono invece svolte questa mattina e nell’omelia di Don Giovanni Toglo il pensiero ai figli piccoli della vittima che erano presenti in casa nel momento della tragedia e ai quali nessuno potrà ridare la madre così barbaramente strappata agli affetti della sua famiglia e soprattutto dei sui bambini due vittime innocenti di un omicidio che lascia tutta la comunità ortonese sconvolta