Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Parlare di legalità, sensibilizzare i più giovani al rispetto delle persone e delle regole non è stato mai così importante. I fatti di cronaca rimandano immagini che inquietano e sgomentano proprio per la giovane età dei tanti che commettono reati gravissimi. Aggressioni, furti, azioni vandaliche e di bullismo. Una criminalità che sembra espandersi ogni giorno di più. Ben vengano, quindi, progetti che puntano al dialogo, all'inclusione e al rispetto. Tra i 20 ritenuti conformi ai requisiti richiesti dal bando “Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale e alla legalità corresponsabile” promosso da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, MIUR e Presidenza del Consiglio dei Ministri, figura il progetto “Helianthos” presentato dall’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Mattei” di Vasto, a cura di Rosa Lucia Tiberio e Maria Luigina Cirilli, che si colloca al quarto posto, unico in Abruzzo, nella graduatoria nazionale. Il progetto presentato dalla scuola vastese, presieduta dal dirigente scolastico Rocco Ciafarone, vede impegnati come partner due cooperative aderenti al Consorzio Cooperative Sociali S.G.S.:“L’infermiere Cooperativa Sociale” e “Praticabile Società Cooperativa Sociale onlus”. Ci sono inoltre Legambiente Abruzzo onlus, “Solidaria”, società cooperativa sociale onlus (Sicilia) e l'Associazione Centro Solidarietà Incontro Ascolto e Prima accoglienza (Abruzzo). Si tratta di un programma ampio che prevede l'organizzazione di laboratori mirati a sensibilizzare gli studenti alla riflessione e al confronto con l'obiettivo di prevenire comportamenti devianti in vari ambiti e far comprendere loro che le norme non devono essere rispettate solo perché esiste la sanzione, ma perché rappresentano il cardine per una pacifica convivenza civile. Per Maria Luigia Di Blasio, direttore generale del Consorzio SGS, la collaborazione concreta e costruttiva a questo progetto è molto importante. “Tra gli obiettivi c'è anche quello di implementare la cultura del volontariato, quale strumento di integrazione sociale e di abbattimento delle diversità – puntualizza la Di Blasio - al fine di contribuire all’integrazione e all’inclusione sociale dei giovani, rafforzare il ruolo delle organizzazioni di volontariato e del terzo settore, partner privilegiati della scuola per la sensibilizzazione, la formazione e l’educazione delle giovani generazioni alla cittadinanza attiva e corresponsabile. Noi partecipiamo con la cooperativa “Praticabile” anche alla realizzazione del laboratorio “Puliamo il mondo” sempre nell'ambito del progetto Helianthos che sarà presente all’edizione italiana della manifestazione mondiale, di “Clean up the World", il più grande appuntamento di volontariato ambientale internazionale. Lo scopo è di sensibilizzare la comunità scolastica e locale nella promozione di azioni a tutela delle risorse marine, delle oasi e zone protette individuate sul territorio, per ripulirle da plastica e rifiuti di ogni genere e far crescere il senso civico degli allievi”.Tre giorni saranno dedicati a pulire le spiagge: dal Biotopo Marino di San Salvo alla riserva di Vasto Marina, dalla spiaggia Suriani di Punta Penna a quella di Casalbordino. Si comincia domani fino a lunedì 29 maggio. Un lungo week end all'insegna del rispetto della natura. Queste giornate sono state precedute da incontri che hanno evidenziato la validità e l'efficacia di azioni di questo tipo. Domani sarà la volta del Biotopo costiero di San Salvo e riserva naturale regionale di Vasto Marina. Domenica, 28 maggio, è prevista la partenza per la Spiaggetta di Punta Penna “Suriani”, situata tra Vasto e Casalbordino. Lunedì il programma prevede l'arrivo e la sosta alla spiaggia di Casalbordino.