Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

I vertici aziendali della Honeywell di Atessa hanno riconfermato poco fa a Roma i licenziamenti, comunicati qualche settimana fa con lettere fatte partire lo scorso 8 giugno.

Il Mise (Ministero per lo sviluppo economico),  ha fatto sapere che scriverà alla sede centrale dell’azienda in  americana per chiedere il ritiro del provvedimento e la copertura dei due mesi scoperti, a partire dal 2 aprile scorso a causa della  mancata approvazione della Cigs.

Appena arriverà la risposta dalla Honeywell, fanno sapere i sindacati, il Mise riconvocherà il tavolo negoziale con Cgil, Fim e Uilm.

La Regione Abruzzo ha proposto l'utilizzo di fondi europei per la formazione dei 235