Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Una cornice di pubblico, circa 1500 con larga rappresentanza ospite, ha salutato oggi a Monte Marcone l’incontro di calcio tra l’Atessa Mario Tano e Lanciano Calcio 1920. Ci si aspettava una gara avvincente ed è stata proprio così con il risultato sempre in bilico fino al fischio finale.

Atessa Mario Tano: Cericola, Spinelli (35st Zinni), Caruso (35st Djolo), Manzone, Mainella, Vitullo, Del Roio, D’Ortona (40 pt M. Russi), Sciarrino, Venditti (1 st Barry), Iannone (35 st Russi). In panchina Scutti, Di Rocco. Allenatore Gabriele Farina

Lanciano Calcio 1920:  Di Vincenzo, Giancristofaro, ShIpple, Quintiliani, Scudieri, Natalini, Val (1 st Boccanera), Petrone, Tarquini, Di Gennaro (35 st Cianci), Sardella. In panchina Rossetti, Rullo, La Morgia, Cianci, De Rentiis, Vitali. Allenatore Alessandro Del Grosso .

Arbitro il sig. Davide Sciubba della sezione di Pescara.

I gol:  22’ pt Tarquini (L), 29’ pt Del Roio (A), 34’ pt Di Gennaro (L), 40’ pt Natalini (L), 13’ st Manzone (A)Ammoniti

Ammonti: Caruso, Mainella e Vitullo dell’Atessa Mario Tano, Giancristofaro del Lanciano; angoli 7-5; recupero 2’ pt 4’ st.

Nell’anticipo della Quinta giornata del campionato di Prima categoria il Lanciano soffre per portare a casa i tre punti conto una squadra che si è impegnata senza risparmio.

Le compagini si schierano in campo entrambe a specchio con un 443, il Lanciano cerca fin dai primi minuti di gioco di portarsi in avanti, anche se bisogna aspettare il primo quarto d’ora per vedere il primo tiro, ad opera di Sardella che sfiora il palo.

Il vantaggio rossonero però sembra nell’aria, e infatti qualche minuto dopo con il più classico dei contropiede Tarquini batte in porta vedendo il portiere dell’Atessa fuori dai pali e in uscita disperata su di lui.

L’Atessa non ci sta e contrattacca con veemenza,  al 30 giunge al pareggio con la complicità di Giancristofaro che non intercetta un traversone di Sciarrino,  la palla giunge a Del Roio che non fa altro che appoggiarla in rete 1 – 1 Sulla scia dell’entusiasmo L’Atessa continua ad attaccare, ma un cross di Tarquini dà la possibilità a Di Gennaro di portare nuovamente in vantaggio i rossoneri, 2 a 1. Questa volta il Lanciano continua ad attaccare e a 5 minuti dal termine del primo tempo arriva il terzo gol, ad opera di Natalini su colpo di testa, dopo che il portiere avversario era riuscito a neutralizzare una ribattuta a rete di Sardella, il primo tempo si chiude con il risultato di 3 a 1 per il Lanciano.

Nel secondo tempo il Lanciano scende in campo con l’intenzione di chiudere definitivamente la gara ma il portiere avversario sventa i tentativi e come succede tante volte nel calcio al quarto d’ora arriva la doccia fredda, calcio d’angolo per l’Atessa, battuto da Del Roio è intercettato da Manzone che spedisce il tiro in rete, 2 – 3 pubblico di casa galvanizzato e partita virtualmente riaperta.

L’Atessa attacca anche se l’opportunità migliore sarà sempre del Lanciano quando Tarquini non finalizzerà un contropiede portato avanti da Sardella. Nonostante la voglia e l’impegno della squadra di casa, non si avranno altre occasioni degne di nota fino al triplice fischio finale.

I Rossoneri raggiungono seppur a pari merito l’Atessa al vertice della classifica, con una gara in meno, e domenica l’Orsogna ha l’occasione di portarsi in solitaria al comando qualora dovesse battere l’Athletic Lanciano, gara che si giocherà sul campo “Esposito” fischio d’inizio ore 15,30. Ma questa sarà una storia tutta da raccontare.

Uranio Ucci