Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

E’ uscito di casa alle 6 di lunedì mattina. Aveva due appuntamenti di lavoro, ma non è mai giunto a destinazione e non ha più dato sue notizie.

Ernesto Valerio lancianese di 34 anni trapiantato al nord, prima a Trento ora a Mantova,  fin dagli anni dell’università è sparito nel nulla, nessuna, traccia, nessun biglietto, nessuna notizia che possa tranquillizzare la giovane moglie con la loro bambina di 4 anni, i genitori e i tanti amici che gli vogliono bene sparsi in tutta Italia.

A lanciare l’appello è stata proprio la moglie Giulia sul sul profilo Fb : «Non ho notizie di Ernesto da questa mattina presto. Se qualcuno ha informazioni utili mi contatti».

In un primo momento si era temuto un incidente, in quelle zone imperversa il mal tempo da giorni ed Ernesto con la sua Jeep bianca era forse potuto uscire di strada ed invece, nel pomeriggio, il ritrovamento della macchina. Era li dove l’aveva parcheggiata la sera prima. Non è quindi sparito con la macchina ma ha fatto due prelievi al bancomat, a distanza di poco tempo di cui non si conosce l’entità, e da allora il nulla.

Ernesto ha due cellulari dai quali non si staccava mai racconta la moglie, è strano che risultino entrambi staccati.

Un vero intellettuale, con all’attivo già diverse pubblicazione con la scrittura sua grande passione affiancata ad una avviatissima attività di marketing pubblicitario, organizzazione di eventi e casa editrice e anche il ruolo di presidente di una squadra di calcio della zona. Innamorato della sua città, sempre presente nei periodi dove nelle tradizioni ci si identifica in una comunità: la processione del venerdì Santo, le feste di settembre di cui aveva anche pubblicato con la sua casa editrice un libro umoristico , il Natale e la Squilla, Ernesto è lancianese nelle viscere e condividere la sua scomparsa anche in zona può essere, forse, utile.

La famiglia è partita ieri sera da Lanciano, oggi insieme a Giulia, la moglie, una lunga giornata in commissariato per cercare di capire dove possa essere Ernesto per riportarlo a casa dove tutti lo aspettano con ansia. Gli investigatori stanno vagliando tutte le ipotesi mentre analizzano  le immagini delle telecamere della zona per ricostruire l’accaduto ed escludere altre ipotesi violente come una rapina finita male. (C.Lab)