Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Era stato nuovamente fermato dalle forze dell’ordine perché, nonostante stesse agli arresti domiciliari, aveva incendiato la 500 di un vicino di casa.leggi quì

Ieri il tribunale di Lanciano ha convalidato l’arresto ed ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere per Ivan Spinelli, 34 anni di Lanciano. Contro l’imputato, dichiara l’avvocato Roberto Crognale, che è il suo difensore, ad oggi non vi sono prove della commissione del fatto poiché i Carabinieri lo hanno ritrovato in casa e non sul luogo dell’incendio della vettura. Non esiste quindi la prova della flagranza del reato e non è vero che Spinelli ha delle ustioni alle mani, dice il suo difensore. Ove il fatto fosse provato, continua l’avvocato, il tutto denota il grosso disagio psicologico dello Spinelli che è da 5 mesi ai domiciliari, in attesa della convalida, con l’accusa, ricordiamo, di concorso in rapina.