Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

La Polizia di Lanciano  in una operazione congiunta con i Carabinieri, dopo la mezzanotte ha catturato tre rumeni ritenuti responsabili della rapina messa a segno domenica 23 settembre ai danni della coppia di settantenni di Lanciano. Avevano capito che il cerchio si stava stringendo e per questo a bordo della loro auto, una Golf nera con targa rumena, stavano cercando la fuga ma le forze dell'ordine, li tenavano già sotto controllo.

L'auto era stata individuata dalle telecamere poste lungo il  percorso fatto per prelevare il denaro con il bancomat rubato al dottor. Martelli. Erano arrivati in città una decina di giorni fa, dicono i vicini di casa. Li avevano notati nella palazzina storica proprio all'imbocco di Santa Chara che costeggia l'ingresso a corso Roma verso il Miracolo Eucaristico. Se fossero arrivati proprio per mettere a colpo il segno questo non è dato saperlo ma sembrerebbe che una donna che conosceva le abitudini della famiglia Martelli, e soprattutto la botola della taverna dalla quale si sono introdotti, abbia loro fornito indicazioni specifiche. Nulla confermato dagli inquirenti che da questa mattina sono chiusi con due malviventi in questura e con il terzo nella casa di Santa Chiara. 

Decine le persone che si sono appostate fuori dall'abitazione, tanti i cittadini indignati che vogliono vedere in faccia chi abbia potuto commettere un atto tanto cruento.

I tre banditi avevano addosso circa 3.400 euro. La Golf nera sequestrata si trova oggi a disposizione della polizia scientifica ed è rimasta danneggiata sulla fiancata sinistra non è chiaro se speronata oppure per aver perso il controllo della strada.

Carlo Martelli e la moglie Niva sono stati avvertiti  della cattura ed ha dichiarato  "ora desidero recuperare al più presto la normalità della mia vita e la dimensione di riservatezza che l'ha sempre caratterizzata".

Il momento dell'uscita di uno degli arrestati

Il ministro dell'interno Salvino ha così Twittato : "Coniugi massacrati a Lanciano, in manette tre rumeni che stavano fuggendo con i soldi rubati. Grazie alle nostre Forze dell'Ordine, queste bestie devono marcire in galera! #tolleranzazero". (Clara Labrozzi)