Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Conferenza stampa questa mattina in comune a Lanciano con una minoranza al gran completo, giustificata l’assenza del consigliere Gabriele di Bucchianico, per dimostrare tutta l contrarietà alle scelte approvate, in particolar modo per il bilancio di previsione 2018, lunedì scorso in assise comunale.

Per la minoranza Paolo Bomba, Errico D'Amico, Gabriele Di Bucchianico, Graziella Di Campli, Antonio Di Naccio, Riccardo Di Nola, Roberto Gargarella, Angelo Palmieri, Tonia Paolucci, l’amministarzione Pupillo ha presentato alla stampa, secondo la ricostruzione fatta dall'Assessore al ramo, un bilancio da "SOGNO". In realtà, a nostro parere, dichiarano,  ed a sentire gli umori in Città, siamo di fronte ad un vero e proprio "incubo".

“Il predetto bilancio è stato sintetizzato nel modo seguente: "Ottimizzazione delle risorse, attenzione assidua e rigorosa alla spesa pubblica, politica prudenziale nella costruzione delle previsione." Scrivono i consiglieri in una nota stampa diffusa stamattina. Tutto questo cosa significa ? Assolutamente nulla, ne sono certi Graziella di Campli che ha aperto l’incontro con la stampa, solo "belle parole" ma assolutamente prive di contenuto concreto. Amministrare la Città, a nostro parere, continua,  non significa solo concentrare l'attenzione su un banale elenco di manutenzioni ordinarie e straordinarie e farle passare, astutamente, per realizzazione di Opere Pubbliche.

Hanno completamente dimenticato: l'Ambiente; il Sociale, incalza il consigliere Palmieri, a cui imputerebbero un aumento di risorse stimato in €75.000, ma per fare cosa? Dove sono i maggiori o migliori servizi o i servizi innovativi?

In che condizioni sono le nostre Scuole di ogni ordine e grado, si chiedono ancora, in particolar modo l’ex candidato sindaco Errico D’Amico, e cosa dire del Turismo che, purtroppo, è un tema pressoché sconosciuto

La sicurezza urbana ? Aggiunge una sempre agguerrita Tonia Paolucci che dice anche  circa le dichiarazioni rilasciate, di recente, agli organi di stampa da parte di alcuni amministratori, sembrava che la maggioranza avesse preso coscienza della problematica. Ma anche qui dopo le parole nessuna azione concreta. E' necessaria, invece, una presa di posizione forte per offrire ai cittadini il massimo della sicurezza possibile ed investire sulla prevenzione. Inoltre, va sicuramente posta nuovamente l'attenzione sulla problematica ancora non risolta del "Tribunale" .

A seguito del ripetersi in Città di rapine ed altri fenomeni di microcriminalità sono state rivolte esplicite richieste di maggiore attenzione sulla sicurezza sia dai cittadini sia dalla Polizia Municipale ed in generale da altre Forze dell'ordine, ma purtroppo, l'Amministrazione Pupillo non ha dato risposte.

Abbiamo, pertanto, continua la Paolucci, ritenuto necessario, in considerazione della priorità rivestita dalla questione, di interessare direttamente il Consiglio Comunale con una mozione sulla "SICUREZZA URBANA" che sarà discussa lunedì prossimo.

“Riteniamo, in proposito, che la questione sicurezza vada affrontata in sinergia anche con gli altri Comuni del comprensorio frentano poichè la questione sicurezza investe ed interessa, purtroppo, un territorio più vasto di quello cittadino.

Auspichiamo che nel corso del dibattito tutti si adoperino per trovare possibili soluzioni, anche immediate ed urgenti, affinchè la SICUREZZA ed il PRESIDIO DEL TERRITORIO non rimangano solo belle parole scritte sui social.

Auspichiamo, inoltre, che muti l'atteggiamento della Maggioranza che troppo spesso mostra un atteggiamento arrogante e di chiusura rispetto alle richieste di confronto politico ed ai suggerimenti costruttivi offerti della Minoranza.

Ultimo episodio è rappresentato dagli emendamenti al bilancio di previsione formulati dalla minoranza e tutti bocciati. Emendamenti che miravano a dare maggiori risorse all'ambiente (per la pulizia delle discariche abusive); al sociale (per le misure da adottare per le famiglie in un periodo di crisi) ed alla mobilità sostenibile, tanto a cuore ai nostri amministratori, (per l'acquisto di pensiline per il trasporto urbano per le contrade”.