Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

“Dobbiamo ammettere che l’amministrazione comunale del sindaco Pupillo un primato l’ha centrato: essere riuscita a mettersi contro tutti i commercianti della città, da via del Mare a corso Bandiera, da corso Roma a viale Cappuccini”. 

Lo evidenzia la capogruppo di Libertà in Azione in consiglio comunale a Lanciano, Tonia Paolucci con una nota  stampa giunta ancor prima della conferenza stampa di questa mattina in comune della Caporale, intervenendo sulla protesta dei negozianti di corso Roma e sulla risposta – alla stessa protesta – dell’assessore comunale alla viabilità Francesca Caporale. 

“La sempre attivissima Caporale – dice la Paolucci – ancora una volta fa interventi senza senso: i commercianti di corso Roma, che hanno inscenato il funerale delle loro attività contro l’attuale organizzazione della Ztl, chiedevano di fatto la sospensione dei divieti almeno fino all’installazione dei semafori ai varchi. E lei cosa risponde? Che sono state avviate le procedure per l’acquisto dei segnalatori. Avviate le procedure? Siamo ancora in questa fase? E nel frattempo i negozianti cosa dovrebbero fare per poter rimanere aperti, visto che occorreranno settimane, se non mesi, per avere i pannelli in esercizio?”. 

Per la Paolucci è gravissimo che un assessore comunale esterni senza conoscere le situazioni di cui parla. 

“Lanciano – continua – non è New York. Possibile che la Caporale non sappia che su corso Roma non passa più nessuno in auto? Si rende conto che in tutte le città le Ztl sono segnalate in modo chiaro, per non far incorrere gli automobilisti in infrazioni, e non con cartelli messi alla rinfusa dopo le tante sentenze di annullamento delle multe del giudice di pace? Ma dove vive?”. 

La capogruppo ribadisce di non essere contraria a una riflessione su una nuova mobilità, che tenga in considerazione anche le aree pedonali e le piste ciclabili. 

“Ma si tratta di argomenti seri – precisa – che hanno alla base studi approfonditi, proprio perché impattano in maniera pesante sulla vita di cittadini e imprese. Non si possono creare tracciati ciclo pedonali con un tratto di penna su una cartina, solo per accontentare le ambizioni smart e green di personaggi della maggioranza che hanno seguito qualche seminario”. 

Tonia Paolucci torna a lanciare un appello al sindaco Mario Pupillo. “Caro sindaco – conclude – ritira la delega alla viabilità all’assessore Francesca Caporale, perché altrimenti tra pochi mesi ci troveremo a contare le macerie del nostro tessuto commerciale, un tempo fiore all’occhiello di questa città. Gli esercenti hanno già tanti problemi e che non possono certo sopportare anche le estemporaneità del tuo assessore”.