Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

LANCIANO - Tra le cime innevate dei monti che delimitano il Parco Nazionale d'Abruzzo e della Majella puntualmente ogni anno, il 5 gennaio, Rivisondoli, nota località turistica al centro degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo, si trasforma in un palcoscenico naturale per il "Presepe Vivente" più antico e conosciuto d'Italia.

La prima edizione è del 1951 e da allora la manifestazione religiosa, culturale e di costume di rilievo nazionale, unica nel suo genere cerca in tutta Italia i volti dei suoi personaggi.

Maria Laura Diano, 16 anni di Lanciano, sarà quest’anno l’Angelo dell’Annunciazione della 65esima edizione e per lei e la sua famiglia l’emozione è grande.

Della giovane VideoCittà aveva già raccontato la sua bravura in matematica, quando lo scorso anno arrivò fra i finalisti dei giochi matematici italiani. Ora un tassello in più per Maria Laura Diano, che frequenta il terzo anno del Liceo Scientifico Aeronautico di Corropoli dove si sta preparando per l'ingresso in Accademia Militare e dove vive durante la settimana nel college annesso al liceo. Un futuro impegnativo questo, in cui l’esperienza del Presepe di Rivisondoli arricchirà il bagaglio di esperienze formative per la vita.