Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Spunta anche il nome di Davide Petrachi, tra le 37 persone arrestate nell'ambito dell'operazione anti droga dei carabinieri del comando provinciale di Lecce. Petrachi, 32 anni, leccese, é stato raggiunto da un provvedimento restrittivo ai domiciliari. E' stato uno dei portieri della rosa del Lecce calcio per 7 stagioni, militando anche in serie A, fino alla stagione 2014-2015 per poi giocare nella Virtus Lanciano, Martina Franca e Nardò calcio in serie D.

Quando gli indagati erano  intercettati dicevano “calcio” o “portiere” per riferirsi a lui. Tra le persone raggiunte dalla misura cautelare c’è anche un’intera famiglia di Squinzano, nell’Alto Salento.

Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e associazione di tipo mafioso. Tra i reati contestati, anche detenzione abusiva di armi e di materiale esplosivoestorsione, porto abusivo di armi, sequestro di persona e violenza privata.

Il gip Vincenzo Brancato ha disposto i domiciliari per l’ex calciatore , accusato solo di associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga e spaccio.