Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

"La straordinaria e storica vittoria sul progetto "Ombrina Mare" (e non solo) merita adeguati festeggiamenti. La battaglia per un futuro più sano e di benessere per tutti, libero da 'fossili' di ogni tipo, è ancora lunga ma per il momento è giusto solo godere di questa immensa soddisfazione. Per questo tutti in piazza a Lanciano il 31 dicembre per ballare, cantare e brindare al nuovo anno: ognuno in cuor suo saprà a chi dedicare questa fantastica vittoria". Comincia così il lungo post sul blog di Nuovo Senso Civico, che annuncia il Capodanno in piazza Plebiscito, organizzato in collaborazione con il Comune di Lanciano. "Si festeggerà una delle più importanti vittorie della comunità abruzzese e dei suoi amici per la difesa del territorio e del mare Adriatico - scrive il Coordinamento - dopo la Sangrochimica, il terzo tunnel del Gran Sasso, gli impianti di Monte Greco, la vendita dei fiumi abruzzesi alle multinazionali, l’impianto Forest a Bomba e il Centro Oli di Ortona si tratta di una pietra miliare nella storia della regione. Il percorso per uscire dal mondo degli idrocarburi è ancora lungo e servirà l’impegno dei cittadini nei prossimi anni, ma è importante rivendicare le vittorie che dimostrano che la mobilitazione paga e che le uniche lotte che si perdono sono quelle che non si combattono". L'appuntamento è alle 22. "Lanciano, città della Resistenza, è stata anche la 'capitale' della lotta contro il progetto Ombrina e ci è sembrato giusto chiudere qui un anno intensissimo - conclude la nota - nella piazza che il 23 maggio scorso ha accolto ben 60mila persone che manifestavano contro Ombrina dopo pochi mesi si potrà festeggiare la vittoria. Grazie a questa mobilitazione l’Abruzzo ne esce con un progetto petrolifero in meno e un nuovo parco marino!".