Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Si è avvalso della facoltà di non rispondere il romeno Alexandru Bogdan Colteanu, il 26enne romeno bloccato a Casal di Principe (Caserta) nei pressi dello stadio e fermato mentre tentatava di rivendere  un orologio rubato durante la rapina nella villa dei coniugi Martelli, a Lanciano, il 23 settembre scorso.

L'uomo è accusato di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Gli altri giovani rinchiusi nel carcere di Lanciano lo indicano essere il capo della banda.

Dalla settimana scorsa e rinchiuso nel carcere campano, pare li avesse degli amici che gli avrebbereo garantito protezione. Ieri è comparso dinanzi al gip di Santa Maria Capua Vetere per l'interrogatorio di garanzia.

I quattro complici della rapina che ha fatto inorridire tutto il paese,   lo hanno accusato di essere lui il capo di tutto e di essere sempre lui autore del taglio dell'orecchio della signora Niva Bazzan, moglie di Carlo Martelli.

Già in passato, era ancora minorenne, si era già macchiato di un simile reato.