Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

E sulle cartelle pazze Tari arriva anche il commento di Nuova Lanciano  che ricorda come il comune avesse parlato di “evitata stangata alle attività produttive”

E’ andata a finire, invece, incalzano i consiglieri Paolo Bomba e Angelo Palmieri che  i cittadini titolari di alcune attività commerciali di Lanciano  si sono visti recapitare degli avvisi di pagamento con aumenti da capogiro.

Sia il Sindaco Mario Pupillo che l’assessore al Bilancio Pino Valente- continuano nella nota stampa,  parlano di un “errore”, ma ribadiscono che “ormai” bisogna pagare anche quello che non è dovuto.

“Il pasticcio, se di pasticcio si può parlare, è di una gravità assoluta ed è doveroso che chi abbia la responsabilità politica e amministrativa della città ne tragga le immediatamente le dovute conseguenze. Non è possibile che i cittadini, soprattutto in momenti di crisi come questi, paghino per gli errori commessi da chi li amministra.

Il gruppo consigliare 'Nuova Lanciano', che da tempo punta l’indice verso il pressapochismo e la superficialità con cui vengono affrontati i numerosi problemi della Città e, adesso, vista anche la gravità della situazione, chiede che chi ha sbagliato faccia il mea culpa e abbandoni il governo della Città.