Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

PIETRAFERRAZZANA - Un atto vandalico oppure un vero e proprio atto di sabotaggio? E' la domanda che ruota intorno allo strano furto messo a segno nei giorni scorsi, ma scoperto solo oggi, ai danni dell'ex Park Hotel di Pietraferrazzana. La struttura, chiusa dal 2008, dovrebbe essere destinata a ospitare 50 migranti africani. Una vicenda che ha scatenato numerose polemiche, perché il numero dei rifugiati è praticamente pari a quello degli abitanti del piccolo borgo sul lago di Bomba.
Ignoti, dopo aver forzato un ingresso, sono penetrati all'interno dell'albergo e hanno portato via alcune parti di una cucina in metallo, rendendola inservibile.
Sull'episodio sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri.