Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Sarà gestito dalla Rieco (che ha vinto una regolare gara d'appalto, alla quale hanno partecipato 9 ditte e la proposta della Rieco è risultata la più vantaggiosa) il servizio porta a porta che a maggio sarà esteso a tutte le zone di Castel Frentano, frazioni comprese. E questa sera in contrada Lentesco alle 21 si terrà il primo di una serie di incontri predisposti dall'amministrazione comunale con l'obiettivo di spiegare ai cittadini tutto il nuovo iter e renderli partecipi, coinvolgendoli in un percorso che, come ha più volte sottolineato il sindaco Gabriele D'Angelo, “guarda alla tutela dell'ambiente e del territorio e vuole recuperare i punti persi negli ultimi anni rispetto alla raccolta differenziata”. Insomma Castel Frentano vuole tornare ad essere un “Comune virtuoso”. Sono tante le novità. Saranno cambiati tutti i bidoncini che sono ora in gestione agli utenti e saranno sostituiti con altri nuovi. “Saranno rimossi i contenitori stradali e verrà consegnato il materiale necessario. Si procederà prima al ritiro dei mastelli e poi alla sostituzione con i nuovi muniti di un tag, un codice a barre grazie al quale sarà possibile tracciare il rifiuto – sottolinea il vice sindaco di Castel Frentano Mario Verratti – e questo in ottemperanza al disposto europeo per il quale ognuno è responsabile del proprio rifiuto. Altro elemento di novità è rappresentanto dalla pulizia delle strade e dalla loro spazzatura, che saranno più puntuali ed efficaci. Nei prossimi mesi il Comune si doterà anche di una ecoisola-ecosostenibile e c'è poi un altro elemento innovativo la green card”. E su questa speciale carta si è soffermato il direttore tecnico della Rieco, Angelo Di Campli. “La Green Card è una tessera dotata di un codice personale che permette l’identificazione univoca di ogni cittadino - puntualizza - grazie alla quale sarà possibile accedere agli innovativi servizi che si metteranno a disposizione degli utenti. La Card, garantirà l’accesso al Numero Verde automatizzato che aiuterà il cittadino nella prenotazione dei servizi e nel contatto diretto con i servizi attivi nel Comune, oltra alla possibilità di accedere all'Eco-sportello on-line, dove verificare le segnalazioni o richieste aperte dall'avvio del servizio e semplificare tutti i rapporti tra azienda e cittadino. Inoltre, sempre nell’ottica della tracciabilità del flusso dei rifiuti – aggiunge Di Campli - i kit di raccolta domiciliare saranno dotati di un codice RFID, che consentirà di marcare e identificare in modo univoco e automatico ogni singolo mastello attribuito all’utente. Questo permetterà all’ Amministrazione Comunale di avere in mano un utile strumento operativo, che sarà in grado in futuro di creare le basi per un sistema di primalità a favore dei cittadini più virtuosi”. La raccolta differenziata, dunque, resta uno degli obiettivi principali della Giunta D'Angelo. “E' tutta un'altra musica", quasi uno slogan a ribadire il cambiamento di rotta e le novità introdotte. “Intanto per tutto il mese di aprile continueranno incontri pubblici non solo per spiegare, ma anche per ascoltare le esigenze e le richieste dei cittadini che hanno comunque ricevuto tutti una lettera con le relative illustrazioni”, ha concluso Verratti, non senza ringraziare il gruppo di maggioranza per aver condiviso l'intero progetto, la struttura comunale per l'impegno e il lavoro profusi, nonché i cittadini per l'interesse e l'attenzione che stanno rivolgendo a questa nuova iniziativa.