Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

A fronte degli accadimenti degli ultimi giorni e degli ultimi mesi, l’ennesimo bancomat saltato con esplosivo e l’ennesimo appartamento svaligiato, andiamo a sottolineare quanto poco si sia fatto e quanta necessità abbia il nostro territorio di tutela del cittadino e delle imprese. A parlare è Mirco Spinelli presidente della Confesercenti Lanciano che denuncia in comunicato stampa il delicato periodo che il commercio cittadino sta attraversando.

A partire dai fatti di San Vito che ha visto coinvolto il commerciante Domenico Iezzi, di Corso Roma ai danni del tabacchino, della rapina nel centro commerciale ma anche dei furti in appartamenti e private abitazioni: quante volanti ha messo a disposizione il questore per i turni notturni,turni in cui più necessitiamo di tutela? Si chiede Spinelli,e ancora i nostri agenti hanno gli strumenti adatti per poterci difendere? Forse no. Cosa vogliamo fare ? Attendere? Che si cominci a chiedere anche il pizzo? Ormai si percepisce una sorta di “abitudine” a questi accadimenti:forse non è ora di chiedere una soluzione anche più in alto? E’ evidente che c’è necessità di intervenire in maniera decisa e corposa. Controlli, monitoraggio, presidio delle forze dell’ordine, posti di blocco su tutto il territorio: almeno, incalza il presidente, tentiamo di  rendere la vita difficile ai delinquenti e non ai cittadini e agli imprenditori.

Questo chiedono  a gran voce i commercianti e di questo, continua, andremo a chiedere conto nelle sedi opportune. I cittadini, le imprese, i turisti che accogliamo tutti i giorni hanno la necessità di sentirsi al sicuro, di vivere e lavorare serenamente. Nonostante svariati appelli e richieste, ad oggi la percezione è quella di non essere stati ascoltati. La percezione è che ci sia menefreghismo,indolenza,fatalismo. Si tratta di fenomeni da non sottovalutare.

Confidiamo, conclude Spinelli,  in un intervento serio che ripristini le condizioni di vivibilità che il nostro territorio poteva ancora vantare di avere fino a pochissimo tempo fa. Confesercenti, al fianco delle imprese, si farà portavoce di queste istanze e lavorerà affinchè si torni ad avere la giusta percezione di sicurezza necessaria per vivere e lavorare bene.