Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

La “rivoluzione luminosa” di Lanciano è iniziata. A renderlo noto è il comune in un comunicato stampa dove si parla degli  interventi di riqualificazione della pubblica illuminazione affidati alla Ceie Power spa di Guardiagrele sono partiti dalla zona nord del Comune di Lanciano, dalle contrade Costa di Chieti, San Iorio, Nasuti, Candeloro, Santa Maria dei Mesi. In questi giorni gli operai stanno lavorando per la sostituzione con potenti luce a led che aumentano la luminosità e quindi la sicurezza delle persone: come da crono-programma gli interventi andranno avanti in queste contrade fino al 10 gennaio, festivi esclusi. Nelle prossime settimane è in programma la sostituzione a led di tutti i circa 6000 punti luce che illuminano le strade del territorio comunale. Si tratta di un intervento che cambia da subito in meglio la vita dei cittadini, a prima vista: basta fare un giro nelle contrade dove l'intervento è già stato eseguito per rendersene conto, è davvero un ottimo lavoro. Progressivamente tutta la città avrà una nuova illuminazione a led, più potente ma più rispettosa dell'ambiente, grazie alla tecnologia led e al controllo di ogni punto luce in remoto da parte della Ceie Power, che consentirà di intervenire tempestivamente in caso di guasto o disservizio. Ricordo che è attivo il numero verde 800749343 per le segnalazioni direttamente dalla cittadinanza.

Lanciano cambia anche dal punto di vista dell'illuminazione, come annunciato, partendo dalle contrade: nel 2018 avremo una città illuminata meglio, spendendo e inquinando di meno, con un abbattimento del 78% dei consumi attuali. Un numero che ci è familiare: la raccolta differenziata dei rifiuti ormai viaggia stabilmente verso quota 78%, come ricordato appena due giorni fa in conferenza stampa. La rivoluzione luminosa di Lanciano, dopo quella culturale e ambientale sulla gestione rifiuti con EcoLan, è un altro risultato che questa Amministrazione ha cercato e voluto con determinazione per cambiare in meglio la nostra Città, capitale d'Abruzzo per la difesa dell'ambiente.