Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Sono entrati intorno alle 20 e 15 di ieri sera , non era la prima volta, e per Domenico Iezzi, il proprietario del piccolo minimarket in località Pontoni di San Vito si è ripetuto un incubo che aveva già vissuto.

Faccia a faccia con i rapinatori che gli intimano di dargli tutto l’incasso. L’uomo, 70 anni gestisce la piccola attività proprio sotto casa, uno di quei piccoli e generi alimentari che si trovano ancora nelle contrade e che ricordano i vecchi tempi. Questa volta però i malviventi, probabilmente quattro, lo hanno selvaggiamente picchiato fino ad amputargli un dito della manoprobabilmente con un coltello. L’anziano è ora ricoverato al Renzetti di Lanciano.

Due anni fa la modalità fu diversa, si introdussero di notte e quando vennero scoperti legarono il proprietario mani e piedi. Indagano i Carbinieri di Ortona