Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Gli uomini del NOR della Compagnia Carabinieri di Lanciano ha arrestato un uomo D.S. S. tenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tentata estorsione e lesioni personali.

Le indagini, coordinate dalla Procura e partite di seguito alla denuncia sporta da un giovane assuntore di sostanze stupefacenti che si è rivolto ai Carabinieri di Lanciano poiché esasperato e spaventato dalle continue richieste di pagamento dello stupefacente ricevuto dal D.R. S., durante una delle quali è stato persino aggredito da quest'ultimo riportando gravi lesioni personali, hanno permesso di accertare come l'indagato nel periodo febbraio - marzo 2017 aveva ceduto al denunciante, in almeno quattro occasioni, uno/due grammi alla volta di cocaina e al fine di ottenere l'illecito profitto corrispondente al pagamento dello stupefacente usava violenza nei confronti del giovane cagionandogli un trauma facciale con la frattura dello zigomo destro

A gennaio 2017 aveva ceduto ad altri giovani assuntori di sostanze stupefacenti, in almeno 4-5 occasioni.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Dott. Massimo Canosa, a pieno sostegno dell'ipotesi accusatoria del Pm La dott.ssa Rosaria Vecchi ha predisposto la custodia cautelare in carcere.