Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Nel giorno delle rastrelliere, apparse in città si infiamma la polemica  fra i banchi dell'assise civica, dove la mobilità sostenibile, che è da sempre argomento principe dell'amministrazione Pupillo, non convince tutti, sopratutto Tonia Paolucci  che avrebbe secondo Angelo Laccisaglia, capogruppo Pd,  " tirato in ballo il PD in modo furbesco" chiedendo le dimissioni dell'assessore Francesca Caporale.

Alla Paolucci vorrei dire- scrive Laccisaglia in una nota stampa-  che il PD non solo non ha la delega diretta alla gestione della mobilità e del traffico ma come forza responsabile di governo ha sposato e sposa per intero il percorso coraggioso degli assessori che si sono avvicendati in questa partita cruciale per il futuro della nostra Città e per questo respinge con forza la richiesta di dimissioni che una volta al mese viene recapitata a Francesca Caporale della quale apprezziamo in modo convinto doti umane e capacità tecniche.

"Il Partito Democratico, continua,  svolgerà un ruolo di impulso forte in questi 42 mesi di mandato affinchè “Via del Mare” non resti un episodio isolato ma che possa essere davvero l’inizio di un percorso rivoluzionario per la nostra Città.

Bisogna iniziare da subito a mettere in cantiere l’idea per la zona Ovest della Città, quella dei “cappuccini”, coinvolgendo anche le forze politiche di opposizione che vorranno dare un contributo non solo in termini di sterili comunicati stampa.

Abbiamo aperto un tavolo di confronto con le associazioni e proseguiremo confrontandoci con chi ha cuore queste tematiche.

Mancano 42 mesi al termine del mandato, un periodo lungo al quale dedicheremo come sempre tutte le nostre energie, per continuare a cambiare nel profondo e in meglio la nostra Città".