Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Sono 60mila i posti di lavoro che non riescono ad essere occupati in Italia per mancanza di competenze adeguate e si stima in 2 milioni di unità la richiesta di tecnici intermedi nei prossimi 10 anni da parte del sistema produttivo italiano (tecnici con buone competenze tecniche ma anche soft skills ben sviluppati) (dati Unioncamere 2016). La sfida del mondo del lavoro infatti si riflette nella costante ricerca da parte delle aziende di competenze tecniche e trasversali aggiornate e capaci di adeguarsi ai veloci cambiamenti del mercato. E’ a questa domanda di competenze che gli ITS stanno rispondendo in modo efficace grazie ad un sistema di funzionamento flessibile e qualificante attraverso la realizzazione di strumenti di empowerment della risorsa umana territoriale. Per fare il punto sulla tematica, e presentare il nuovo corso dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano è stato organizzato l’Open Day “ITS Formazione per il lavoro: preparare i tecnici richiesti dalle aziende” in programma giovedì 16 giugno  2016 - ore 10.30 presso la Sala Cascella – Camera di Commercio di Chieti (Piazza Gian Battista Vico, 3). Testimoni saranno i giovani diplomati e gli allievi dei corsi di specializzazione in meccanica-meccatronica, veri protagonisti dell’OPEN DAY, che attraverso l’ITS hanno trovato occupazione stabile, anche con contratti a tempo indeterminato, e con percentuali di occupazione oltre l’80% (dati MIUR), con trend in crescita. L’ITS si conferma un laboratorio unico e fondamentale per il sistema educativo terziario non-universitario che può e deve dare una risposta concreta alla disoccupazione giovanile. Nel corso dell’Open Day sarà presentato il nuovo corso post-diploma, gratuito, di TECNICO SUPERIORE PER L'AUTOMAZIONE ED I SISTEMI MECCATRONICI – TECNICO per l’INDUSTRIA SOSTENIBILE 2016

Una merenda a chilometro zero per gli atleti che parteciperanno a Vitaverdeinsieme, la manifestazione che si svolgerà il 24 e 25 aprile nella Camera di Commercio a Chieti Scalo, ex Foro Boario. Una iniziativa che toccherà l’importante tema del rapporto tra sport e sana alimentazione, grazie ad una ampia partnership composta da Coldiretti e Coni, insieme al Comune e ad altre associazioni quali il Csi, la Libertas e l’Asi e vedrà la partecipazione di tante società sportive. Diverse le iniziative previste e tra queste Coldiretti curerà la parte relativa al chilometro zero con degustazione e promozione dei prodotti a marchio Campagna Amica con particolare riferimento a cibi legati all’alimentazione sportiva. Tra questi, oltre al tradizionale olio extravergine di oliva, un vasto paniere di prodotti comunque legati al territorio. Dalle uova di quaglia della Fattoria Ale di Ripa teatina, ai salumi di Sergio Carosella passando per la frutta fresca delle aziende delle colline e della costa. Sarà presente anche l’agrichef Gabriele Maiezza dell’agriturismo Santa Felicita di Cepagatti che, oltre a presentare le attività ludico-ricreative collegate all’attività agrituristica quali equitazione, mountain bike e canoa, preparerà il panino dell’atleta con un chiaro intento di fornire un esempio concreto di “sana e corretta alimentazione”. Una focaccia semintegrale a base di prosciutto crudo nostrano ricco di proteine e povero di grassi, bagnato all’extravergine e accompagnato da una fetta di dolce alle uova di quaglia che verranno offerti agli iscritti delle varie società sportive che si esibiranno nel corso dei due giorni. “Un modo semplice ma di sicuro effetto per far capire quanto oggi sia importante che anche l’alimentazione sportiva abbia una chiara provenienza territoriale – dice il direttore di Coldiretti Chieti Gabriel Battistelli – lo sport, come la corretta alimentazione, hanno lo stesso obiettivo: la salute e il benessere dell’essere umano” .