Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il centro d’informazione Europe Direct Chieti organizza un importante incontro/dibattito dal titolo “Economia e Società al tempo dell'Europa” per venerdì 15 aprile, a partire dalle ore 17.30 a Lanciano, presso il Palazzo degli Studi. “A nessuno sfugge quanto l'Unione Europea attraversi una fase molto complicata sotto molti punti di vista e di come tutto questo aggiunga difficoltà al nostro Paese” – espone il Presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo – “Ma la profonda transizione in atto può costituire anche la grande occasione affinché le giovani generazioni potranno ritrovare la loro prospettiva fornendo, da protagonisti, un contributo essenziale per una nuova ed inedita stagione di sviluppo ‘intelligente, sostenibile ed inclusivo’. L’evento, che la Provincia di Chieti, nella persona della Responsabile dello Europe Direct Annalisa Michetti ha progettato in collaborazione con l’Associazione Rati, il gruppo Giovani Soci della BCC Sangro Teatina, l'Istituto Tecnico Agrario Cosimo Ridolfi di Scerni, il GAL Maiella Verde e il Comune di Lanciano, intende incrementare la percezione e la conoscenza del nuovo teatro europeo, internazionale e nazionale nei quali si snodano le attuali dinamiche sociali, culturali ed economiche quale premessa indispensabile non solo per nuove strategie generali ma anche perché ognuno individui il proprio sentiero dando il meglio di sé per approdare, finalmente, nel terzo millennio da protagonisti attivi e positivi. Antonia Carparelli, analista economico della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Loris Di Pietrantonio, Deputy Head of Unit per la Strategia del Lavoro alla Commissione europea e Sergio Gatti, Direttore Generale di Federcasse - Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali offriranno il loro contributo per stimolare un dibattito su idee e temi che stanno alla base dell’architettura istituzionale in un momento in cui questi sono quotidianamente messi sotto pressione e in discussione con fatti di cronaca economica e culturale. Al termine dell’incontro ci sarà un aperitivo finale offerto dal GAL Maiella verde che conduce da anni un progetto di valorizzazione dei nostri prodotti tipici nell'ambito della tutela e valorizzazione della biodiversità con i vini pluripremiati a livello nazionale prodotti dall'Istituto tecnico agrario "Cosimo Ridolfi" di Scerni.